Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Cuori di Donna: materiale scolastico ai giovani migranti

E' stata una campanella speciale quella del primo giorno di scuola di quest’anno 2015-2016 per sei dei migranti accolti nella casa delle Suore di Maria Consolatrice a Cresseglio.
Verbania
Cuori di Donna: materiale scolastico ai giovani migranti
Per loro, giovanissimi tra i 15 e i 17 anni originari dell’Africa sub sahariana, infatti, inizia una nuova avventura e una grande sfida: frequenteranno come tutti i ragazzi della loro età, le Scuole Superiori a Verbania.

Tre di loro sono stati iscritti al “Cobianchi”, altri invece alla scuola professionale “Vco Formazione” o alla “Casa di Carità”.

L’associazione Cuori di Donna Onlus ha raccolto immediatamente l’appello lanciato dal Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano, che ha chiesto aiuto per acquistare il materiale scolastico necessario ai ragazzi.

Così, l’altro giorno, le volontarie di Cuori di Donna, in un incontro emozionante per tutti, hanno consegnato ai sei giovani quelli che saranno i loro zaini, completi di quaderni, matite, gomme, diari, album e squadre per il disegno. Insomma, tutto l’occorrente per frequentare al meglio le lezioni. L’associazione ha anche donato quaderni e fogli per gli altri profughi adulti che frequentano ad Cresseglio i corsi di italiano per inserirsi al meglio nella nostra società.

“In questa prima occasione di incontro tra Cuori di Donna e i giovani migranti – dichiara la presidente Debora Fonio - è già nato un rapporto di collaborazione e di amicizia che sicuramente proseguirà con altre iniziative. Vorremmo ringraziare sentitamente la cartoleria di Lorena Riboni a Verbania Intra per averci agevolate nell’acquisto del materiale scolastico”.

Alla consegna hanno partecipato anche il presidente del Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano Franco Diazzi e la direttrice Chiara Fornara, insieme agli Operatori Lorenzo, Giulia e Riccardo.

“Dall’aprile dello scorso anno – ci racconta Franco Diazzi - il Consorzio è partito con questa nuova “avventura” professionale, nata dalla richiesta di rispondere all’appello emergenziale del Ministero degli Interni.

Oggi con l’ingresso dei nostri ragazzi nelle scuole della città aggiungiamo un altro tassello al progetto di integrazione, indispensabile per costruire ponti e abbattere i muri.

La generosa donazione di materiale scolastico, che l’Associazione Cuori di Donna ha offerto ai ragazzi migranti, ci conferma la convinzione che il nostro Paese e il nostro territorio, pur in un momento di crisi, è capace di dare risposte razionali e non solo emotive ai bisogni delle persone, anche per coloro che arrivano dalla fine del mondo. Grazie per questa sensibilità mai scontata.”


Foto: Grossi Cesare
Immagine 1
Immagine 2



12 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di federicolago21 Una domanda.....
federicolago21
14 Settembre 2015 - 13:44
 
Ben vengano le iniziative di solidarietà, senza distinzione alcuna tra migranti e italiani.....
una mia curiosità personale, nella fotografia, il 4° ragazzo da dx che veste con canotta bianca, mette in vista uno smartphone di ultima generazione, anche quello gli è stato donato?
Vedi il profilo di gennaro scognamiglio finitela
gennaro scognamiglio
15 Settembre 2015 - 02:37
 
Fimitela con il politicamente corretto.... aiutare solo gl'italiani punto e Basta
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen X Federico
Hans Axel Von Fersen
15 Settembre 2015 - 09:12
 
L'anno scorso era stata organizzata una cena di solidarietà con l'intento di raccogliere soldi per il ricongiungimento familiare. Alla fine hanno comprato anche 2 kit di Sky per vedere i pornazzi o le partite. Probabilmente sarà stata organizzata un'altra cena di solidarietà per qualche motivi mobile e alla fine saranno avanzati dei soldi usati per l'acquisto di smartphone. Ti invito a leggere questo link http://www.verbanianotizie.it/n265754-nonsoloaiuto-raccolti-1085-per-il-ricongiungimento.htm
Vedi il profilo di Giovanni Una domanda
Giovanni
15 Settembre 2015 - 10:42
 
Io mi chiedo ,se sono in Italia da poco tempo come faranno a seguire le lezioni,in un istituto tecnico come il Cobianchi
dove si usano molti termini tecnici???

Spero che la mia domanda non sia considerata razzista, e quindi cestinata.GRAZIE
Vedi il profilo di Andrè il permesso di Gennaro le illazioni di Hans
Andrè
15 Settembre 2015 - 11:53
 
devo chiedere il permesso o chiedere a lei a chi devo fare una donazione?
Hans... guarda io non sapevo nemmeno che su sky ci sono i porno.. vedo che sei informato...
Vedi il profilo di Andrè federico lago 21
Andrè
15 Settembre 2015 - 12:00
 
ma dove lo vede lo smartphone????? sarà che ci vedo poco ma a me sembra che in una mano non abbia nulla e l'altra stringe la mano di una volontaria..
Vedi il profilo di lupusinfabula Cuori di donna
lupusinfabula
15 Settembre 2015 - 13:15
 
Le donne, si sa, hanno il cuore tenero......
Vedi il profilo di Max Lavecchia invasione
Max Lavecchia
15 Settembre 2015 - 14:13
 
Sostenitori dell'accoglienza indiscriminata ad ogni costo. Strombazzatori stile Merkel: si fanno proclami di accoglienza ai quattro venti e poi si è incapaci di fonteggiare un' INVASIONE.
E la nostra Marina intanto li va a recuperare a 20 km dalle coste libiche
Vedi il profilo di federicolago21 Andrè
federicolago21
15 Settembre 2015 - 19:23
 
Non posso fare altro che confermare quanto sostiene, circa il suo stato di vista!

Come facilmente intuibile, la mia è una domanda provocatoria.......
Il mio pensiero va a tutti i nostri concittadini, privi di mezzi finanziari,.....conosco famiglie verbanesi che non possono garantire un' adeguata istruzione ai propri figli.....perchè a noi italiani.....l'istruzione è garantita soltano dalla Costituzione,quella cartacea.....poi le istituzioni preposte....si sottraggono alle richieste d'aiuto!
.Vedasi l'uomo che dormiva in un garage.....non è un titolo di un film....era realtà.....ORRORE!
Ognuno tragga le proprie conclusioni!

Per ora ci è rimasto il diritto di espressione!
Vedi il profilo di lupusinfabula 20 km dalle coste libiche
lupusinfabula
15 Settembre 2015 - 19:43
 
Mi sembra giusto....mica che ce ne perdiamo qualcuno!
Vedi il profilo di Giovanni Scusate
Giovanni
17 Settembre 2015 - 10:51
 
Non per mettere i puntini sulle i ma,il telefono in mano al ragazzo con la canotta bianca si vede benissimo,con la mano destra tiene la mano della signora col fiocco rosso con la sinistra il telefono.
La mia vuole essere solo una precisazione,almeno sulle cose che si vedono dovremmo essere tutti d'accordo.
Vedi il profilo di Andrè in effetti
Andrè
17 Settembre 2015 - 11:25
 
ho dovuto ingrandire la foto per vedere che il ragazzo ha un telefono in mano, ma non ho capito modello marca e costo e se è di ultima generazione , non si vede nemmeno se lo ha comprato, se glielo hanno regalato etc etc... non ho visto un particolare cosi .. non ci faccio caso purtroppo .. colpa mia.. ho notato solo il cuore grande di quelle donne che fanno parte dell'associazione... e la miseria umana



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
24/05/2017 - PsicoNews: Alzheimer Fest
24/05/2017 - La Paffoni si gioca la finale
23/05/2017 - Il Festival Milanesiana “sbarca” al teatro Il Maggiore
23/05/2017 - A Verbania raccolte 358 tonnellate di oli usati
23/05/2017 - Offerte di lavoro del 22/05/2017
Verbania - Cronaca
23/05/2017 - SS34: Senso unico alternato notturno
22/05/2017 - Radiografie a domicilio
21/05/2017 - Arriva a Verbania CircOLIamo
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti