Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Verbania documenti: "Amici della montagna 2"

Riceviamo e pubblichiamo, il secondo documento di Verbania documenti (VB/doc) rivolto agli amici della montagna sui servizi nei comuni montani.
Verbania
Verbania documenti: "Amici della montagna 2"
Il CAI nazionale non demorde e sul numero di settembre di Montagne 360 il direttore Luca Calzolari dice cose interessanti.

Rivendica il valore dei sentieri come infrastrutture indispensabili allo sviluppo dell’escursionismo.

Ben scritto, ma vediamo nel concreto.

Nell’editoriale si afferma che “tutto il CAI è impegnato sul livello territoriale”.
Chi deve essere impegnato? Le sezioni evidentemente.

A chi si chiede la cura dei sentieri? Ai comuni, naturalmente.

Senza ignorare le benemerenze passate della Provincia VCO che ha steso, negli anni scorsi, un’ottima sentieristica sul territorio, come si pensa che i comuni possano accudire i sentieri per l’economia propria e la frequentazione degli escursionisti, se si tolgono i servizi (scuole, trasporti, i parroci, le poste ecc.) che sono quelli che mantengono gli abitanti in montagna?

Sempre di più privi di mezzi finanziari e organizzativi, i sindaci ricorrono al volontariato degli abitanti affinchè “la rete sentieristica diventi sempre più strumento del turismo sostenibile, di tutela delle terre alte, scrigno di biodiversità”.

Sono i giovani che devono essere trattenuti in montagna per diventare i protagonisti del territorio e dell’ambiente. Attendiamo, perciò, i risultati dei “vertici del CAI, impegnati a portare nei luoghi delle decisioni della politica nazionale questo messaggio urgente”.

E’ un motivo per verificare una concreta solidarietà delle sezioni del territorio con i comuni montani impegnati a difendere i servizi per i propri amministrati.

Altrimenti stona la critica, pur giustificata culturalmente e naturisticamente, “all’estremo spettacolare di un’idea di frequentazione e sviluppo della montagna che non ci piace, divertimificio e prodotto turistico di divertimento adrenalinico”.

Delle due l’una: se si ottengono risultati per il mantenimento di abitanti e servizi la direzione indicata prioritariamente è giusta.

Se la solidarietà non diventa attiva e concreta, i sindaci, abbandonati a se stessi, fanno quello che possono e si gettano a capofitto da Pian d’Arla a Segletta nel tentativo di risolvere, fattivamente, qualcosa a favore della trascurata economia delle montagne in cui vivono.

Verbania documenti (VB/doc), settembre 2015



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Dante abbanonati a se stessi ???
Dante
17 Settembre 2015 - 13:25
 
In Valle Intrasca dove abito la solidarietà non diventa attiva e concreta, si ma tra i sindaci, che non si attivano per gestire i sevizi in forma associata.
Tra incapacità, diffidenze, egoismi, faziose contrapposizioni politiche e pigrizia nulla si muove, non nego le difficoltà ma piangersi addosso è sempre sbagliato.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
07/12/2016 - "Concerto note di Natale"
07/12/2016 - Avviso per la selezione alla pratica professionale forense
07/12/2016 - Bando assegnazione concessioni mercati cittadini
07/12/2016 - “Presepi a Suna”
07/12/2016 - PsicoNews: Cioccolato e neuropsicologia
Verbania - Politica
04/12/2016 - "Vogliamo una Verbania che cresca"
03/12/2016 - Ferrari contro variazione del Piano Regolatore
02/12/2016 - "Consigli comunali bloccati"
02/12/2016 - Minoranza e convocazione Consiglio Comunale
30/11/2016 - Conser VCO - Area Mergozzo - Quale futuro?
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti