Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Condanna per i rapinatori delle poste

I due giovani, di origine Palermitana, che avevano rapinato lo scorso ottobre l'ufficio postale di Pallanza, sono stati condannati ieri mattina dal Tribunale di Verbania.
Verbania
Condanna per i rapinatori delle poste
Nel giro di un mese avevano commesso 2 rapine e un tentativo fallito tra Arona e Verbania.

Lo scorso 24 ottobre, alle 8.30 di mattina, entrarono a volto coperto nell'ufficio postale di Pallanza, intimando alle impiegate di consegnare loro la cassa.

Fuggiti con un bottino di circa 5.000€, prima a piedi, e in seguito a bordo di un taxi, vennero arrestati poche ore dopo a Milano, dove vennero rintracciati grazie ai telefonini che erano già sotto controllo, per un indagine già in corso su di loro.

Per i due, un trentunenne e un ventiquattrenne in trasferta dalla Sicilia, la condanna è stata di 3 anni e 3 mesi e 3 anni e 4 mesi.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
21/10/2017 - Il Città di Verbania ricorda "Griffo"
21/10/2017 - Intensi controlli contro reati predatori
21/10/2017 - BellaZia: La Torta Tenerina
20/10/2017 - Pallavolo Altiora esordio casalingo
20/10/2017 - Paffoni Fulgor Omegna in cerca del poker
Verbania - Cronaca
20/10/2017 - La poesia di Ranaudo da Milano a Venezia
19/10/2017 - Ritrovamento dispersi al Devero grazie all'APP
19/10/2017 - "Nuovo Mondo" al Museo del Paesaggio
18/10/2017 - Il Polo del Riuso di Verbania
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti