Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

"Sexstorsion" la Polizia invita alla cautela

Dopo il moltiplicarsi anche nel VCO di casi di "sexstorsion", ovvero ricatti a sfondo sessuale sul web, la Polizia avvia una campagna di sensibilizzazione al fine di prestare attenzione ai dati sensibili.
Verbania
"Sexstorsion" la Polizia invita alla cautela
Negli ultimi giorni sono pervenute presso questi Uffici diverse segnalazioni sui tentativi di estorsione attraverso social network e applicazioni di messaggistica istantanea. E’ l’ultima trovata in tema di reati informatici: la c.d. “sextorsion”, una forma di ricatto, un’estorsione messa in atto tramite filmati od immagini a carattere sessuale.

Tutto inizia sul social network Facebook con una richiesta di amicizia da una ragazza molto giovane e bella, con un profilo molto provocante. Dopo un breve scambio di parole, il profilo falso invita l’utente a videochattare sulla chat di messaggistica istantanea di Skype. All’avvio della videochiamata appare una donna intenta a compiere atti espliciti di natura sessuale invitando l’utente a fare altrettanto. Il soggetto adescato accetta, ignaro di essere ripreso.

Dopo un paio di minuti la ragazza interrompe la videochiamata e da questo momento comincia la richiesta di denaro, con la minaccia di diffondere il video appena ripreso. Per rendere più verosimile la minaccia ed indurre il soggetto a pagare, viene mostrato il video pubblicato su un falso portale del sito internet YouTube.

Inizia quindi una trattativa per l’importo che il soggetto adescato dovrà pagare per evitare la pubblicazione del video su Facebook e la rimozione dalla falsa piattaforma di YouTube.

Alla luce delle numerose segnalazioni ricevute, il Commissariato di Omegna , d’intesa con la Questura di Verbania, avvia una campagna di sensibilizzazione circa i rischi dell’uso inconsapevole di Internet e sul pericolo di adescamenti in ambiente virtuale.

Si invitano gli utenti a diffidare da ogni richiesta di inoltro di dati personali, scansioni di documenti, immagini o filmati a carattere personale, soprattutto se riguardano la propria intimità, evitando altresì di accettare richieste di amicizie e videochat da parte di persone sconosciute e mai incontrate nella vita reale.

Si invitano tutti i cybernauti ad un utilizzo scrupoloso e consapevole delle nuove tecnologie, poiché l’ambiente virtuale, talvolta visto come luogo di evasione dalla realtà e svago, può nascondere insidie e pericolose conseguenze.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
23/03/2017 - "La politica sia unita sulla SS34"
23/03/2017 - Incontri eco-logici 2017
23/03/2017 - Evento BNI al Teatro Maggiore
23/03/2017 - Forza Italia su ex Tam Tam
23/03/2017 - La Via Francigena
Verbania - Cronaca
23/03/2017 - Veneto Banca: prorogata adesione Offerta di Transazione
22/03/2017 - Utenti strada statale 34 del lago Maggiore: "Non accetteremo soluzioni provvisorie"
21/03/2017 - Fondazione Tonolli borse di studio per medicina
21/03/2017 - Più di 8mila alla giornata del ricordo vittime della mafia
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti