Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Ecco come sarà il nuovo Porto Turistico

L'Amministrazione Comunale di Verbania ha diffuso un comunicato con una serie di rendering del progetto per la ricostruzione del porto turistico.
Verbania
Ecco come sarà il nuovo Porto Turistico
Nuovo porto a Verbania: una scelta strategica per il rilancio della città

La ricostruzione del porto turistico, affondato ad ottobre 2013 per il violento nubifragio che colpi Verbania, è una opportunità a cui abbiamo lavorato con grande attenzione ed impegno, d'intesa con la Regione Piemonte (è del luglio del 2014 il primo incontro con l'assessore regionale Valmaggia) afferma il sindaco Silvia Marchionini.

Verbania cala un'altra carta, quella del nuovo porto, per tentare di offrire un poker d'eccellenza in quell'area davvero straordinaria, e che passa dall'apertura del teatro Il Maggiore, dal rilancio di Villa San Remigio fino a Villa Taranto.
Da subito abbiamo capito che sarebbe stato impossibile mettere in campo un opera con fondi pubblici e ci siamo indirizzati a costruire un percorso (Project Financing, Concessione ecc.) che vedesse nei privati il partner con cui rilanciare questa opera assolutamente necessaria per una città turistica come Verbania.

Una proposta seria è arrivata come concessione demaniale per la gestione e la costruzione del porto proposto dalla Nautica Bego assieme ad un gruppo investitori del territorio.

E' previsto un costo complessivo di 14 milioni di euro la cui copertura finanziaria arriverà dalla società che appositamente nascerà, anche attraverso possibili contatti con Veneto Banca.

Sono previsti trenta mesi per la realizzazione completa della struttura e dei servizi annessi, e si prevedono nove mesi per i primi posti barca disponibili dei 200 complessivamente previsti.

L'idea è quella di un porto turistico che diventi anche uno spazio ricreativo ed attrattivo, con eventi e manifestazioni per molti mesi all'anno.

Un progetto il porto, che potrebbe portare ad altri sviluppi possibili, come servizi al tempo libero e di tipo turistico nel compendio degradato di S.Rita (alloggi turistici),
Il progetto del nuovo porto verrà presentato in una serata pubblica a fine gennaio.

L'Amministrazione Comunale

Immagine 1
Immagine 2
Immagine 3
Immagine 4
Immagine 5
Immagine 6
Immagine 7



16 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Termini economici
Hans Axel Von Fersen
31 Dicembre 2015 - 12:26
 
E per le finanze pubbliche quali sarebbero i vantaggi?
Vedi il profilo di gennaro scognamiglio beh
gennaro scognamiglio
31 Dicembre 2015 - 14:54
 
il progetto sembra bello ...verbania ha bisogno di un porto turistico che funzioni.....detto questo che la sinistra si occupi del porto visto la fine del precedente, costruito e voluto dalla sinistra, mi preoccupa.....
Vedi il profilo di Claudio come il precedente
Claudio
31 Dicembre 2015 - 18:44
 
i nostri vecchi sapevano costruire porti; grandi o piccoli hanno una struttura muraria esterna per riparare il porto dai più violenti eventi atmosferici; in questo progetto cambia il disegno,ma non la sostanza. Alla prima tromba d'aria verrà devastato.
Vedi il profilo di cesare Condivido Claudio
cesare
31 Dicembre 2015 - 19:44
 
Ha ragione Claudio , un porto senza una struttura muraria esterna è pura follia . Ma i precedenti non hanno insegnato nulla? Chiedete a chi guida i battelli , quando il vento ha una certa intensità in quel tratto non navigano , troppo pericoloso. Hanno tanto criticato la precedente amministrazione per il CEM , ma dobbiamo dare atto che sono riusciti ad utilizzare soldi della UE , i PD dovrebbero dimostrare pari capacità nell'utilizzare i soldi messi a disposizione dalla UE per la ricostruzione del Porto.
Vedi il profilo di hilde muehlbauer Nuovo porto turistico
hilde muehlbauer
1 Gennaio 2016 - 04:18
 
Sembra di essere negli Emirates Arabi, ma l'apparenza inganna. Dopo il primo "Tzumani" crolla tutto, condivido i vostri commenti amici cari, augurandovi un Buon Anno. Speriamo che si tratti solo di un progetto da discutere.
Vedi il profilo di Giovanni% Spiaggia
Giovanni%
1 Gennaio 2016 - 09:12
 
Sarò fissato ma turisticamente Verbania avrebbe guadagnato di più con la costruzione di una bella spiaggia. Lago di Garda, Cannobio e Canneto insegnano... e non solo loro!
Vedi il profilo di Guardiano del Faro 2I buoni propositi di capodanno
Guardiano del Faro
1 Gennaio 2016 - 09:50
 
È capodanno ed è tempo di bilanci e progetti: il comune non fa eccezione, aprendo il libro dei sogni. Intanto faccio notare che il faraonico progetto lascia perplessi per il costo, tenendo conto che la vecchia struttura, complessivamente, costo' circa tre milioni. In secondo luogo il comune, ma lo dirà il processo che comincia a febbraio ( era ora), potrebbe uscire con le ossa rotte dalla causa per danni intentata dai proprietari delle barche affondate nel 2013. Ultimo punto, non trascurabile, sono gli attori citati e la chiamata in causa di istituti di credito che, a questo stato del progetto, mi sembra prematura. Concordo con chi, invece, propone la creazione di un lido, magari con una o più piscine, magari proponendo ai Carabinieri lo spostamento in un'area diversa, con minore impatto ambientale rispetto a quella attuale, e rimodellando il lungolago di Verbania in maniera radicale. Concludo con una ulteriore domanda: ma è sufficiente andare in comune con un rendering fatto al computer per avere l'investitura? Non bisognerebbe, al limite, indire un bando? Buon anno a tutti.
Vedi il profilo di antonioferruggiara 1sbagliare è umano , perseverare è diabolico .
antonioferruggiara
1 Gennaio 2016 - 10:12
 
Personalmente alla presentazione del nuovo porto ( quello distrutto ), avevo suggerito che la dislocazione era sbagliata , la zona è soggetta a 5 tipi di venti di forte intensità , ma l'allora ASSESSORE derise le mie perplessità , fui facile profeta , ora non so se quello che sarà fatto sarà similare al vecchio , se sarà così , saranno altri soldi gettati a lago , il posto ideale sarebbe sulla costa di Pallanza partendo da Villa Giulia sino in prossimità dove ormeggiano i motoscafisti , gli unici venti sono il Mergozzo e parte dell'Inverna , visto poi che il fondale non è proibitivo , potrebbe essere fisso con dei palancolati , cosa impossibile a Villa Taranto non voglio fare il tecnico è solo un suggerimento , certamente una volta terminato i problemi .sarebbero finiti .
Vedi il profilo di lupusinfabula 2Porto galleggiante
lupusinfabula
1 Gennaio 2016 - 10:21
 
E' stato ampiamente dimostrato che sul nostro lago i porti galleggianti non protetti da strutture murarie esterne non galleggiano: ma qualcuno pare non aver imparato la lezione....
Vedi il profilo di livio metodo di costruzione
livio
1 Gennaio 2016 - 10:55
 
non è per fare sempre il negativo,ma i vecchi hanno sempre detto che quel posto era il meno indicato per un porto in quanto soggetto a forti venti come spiega bene Ferruggiara a cui riconosco esperienza avendo passato una vita sui traghetti. Certo che le succitate negatività si possono superare solo se si costruisce il famoso muro protettivo al cui interno poi ci si può sbizzarrire a piacimento, solo così operando si ha la certezza di non buttare ancora a lago soldi nostri
Vedi il profilo di robrobi 1Porto galleggiante
robrobi
1 Gennaio 2016 - 10:57
 
Io mi domando se i nostri amministratori abbiano conoscenza in materia di venti, se sanno quale Eolo alberghi dalle nostre parti e se la loro memoria sia cosi corta d'aver già dimenticato ciò che è avvenuto. Basterebbe chiamare in causa la storia più recente per capire che in. quel luogo il porto non dovrebbe esistere.
Buon anno a tutti comunque!
Vedi il profilo di Alberto Furlan porto
Alberto Furlan
1 Gennaio 2016 - 11:48
 
Va tutto bene, grande, bella, affascinante, ecc. ecc., ma quel che conta è chi andrà a gestire quest'altra spesa pubblica; vista la precedente esperienza!!
Vedi il profilo di Giordano Andrea FERRARI Sostenibilità Tecnico-Ambientale
Giordano Andrea FERRARI
1 Gennaio 2016 - 11:49
 
La questione che si prospetterà rilevante, anche in considerazione del disastro strutturale recente, è la sostenibilità Tecnico-Ambientale della proposta progettuale. Nei porti galleggianti, l'esperienza internazionale ha insegnato -a costo di grandi fallimenti e disastri- che l'azione del vento diretta, o indiretta (onde) spesso non è accuratamente tenuta in considerazione. L'evoluzione della cultura progettuale ha insegnato che la forma circolare e ancoraggi sommersi multi-direzionali risolvono gran parte delle problematiche. Dalle immagini sembra quindi che la proposta segua queste nuove tendenze scientifiche. Giordano Andrea FERRARI - SOCIALISTA A VERBANIA
Vedi il profilo di paolino Re: porto
paolino
1 Gennaio 2016 - 16:33
 
non è una spesa pubblica,ma di privati. se lo costruiscono e se lo gestiscono. vedremo..
Vedi il profilo di cesare Costruire e gestire .
cesare
1 Gennaio 2016 - 17:31
 
Da buon Amministratore percorrerei tutte le strade per ottenere i fondi per costruirmi il porto . poi lo darei in gestione ad un prezzo equo ( senza regali a terzi ) per pagare eventuali mutui . Rinunciare x 30 anni agli incassi di gestione
di un'area così vasta ed importante mi sembra ,economicamente, una cattiva idea .
Rimane sempre il problema principale ,non è possibile costruire un porto in quella zona senza un ben progettato muro protettivo . Si diano da fare per ottenere i Fondi europei come hanno fatto per il CEM . Riconosciamo i meriti della precedente amministrazione . Il CEM può anche non piacere , ma sono stati veramente bravi ad ottenere e utilizzare i Fondi europei . Presentare un progetto di realizzazione da parte di privati non è serio . Arrendersi senza provarci
non è un segnale di capacità amministrativa.
Vedi il profilo di mirko 1l abito non fa ol monaco
mirko
5 Gennaio 2016 - 17:58
 
Salve a tutti. Augurando un buon inizio anno a tutti, vorrei ricordare, specie all ' attuale amministrazione comunale , che la stessa, mediante degli studi con personale qualificato, decise che in quella zona non era possibile ricostruire nessun approdo o porto, in quanto la zona é pericolosa, visto che spesso si sono verificati fortunali. Privato o pubblico madre natura non guarda in faccia nessuno



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
25/05/2017 - Incontri Eco-Logici: Epigenetica e Cancro
25/05/2017 - Verbania Innova: convegno sull'agenda digitale
25/05/2017 - Palio Remiero, patrimonio di tutti
25/05/2017 - Veronica Pivetti a Verbania per Happy Together
25/05/2017 - La Paffoni è in finale
Verbania - Politica
22/05/2017 - Interpellanza su Villa Giulia
18/05/2017 - Forza Italia Berlusconi su Acqua Novara VCO
17/05/2017 - Con Silvia per Verbania diserterà il Consiglio
17/05/2017 - Bilancio Partecipato ultimi giorni
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti