Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : LegalNews

LegalNews: Furto di modestissimo valore: è legittimo il licenziamento?

La Suprema Corte, con la recente Sentenza n. 24530/2015, ha esaminato il tema della legittimità del licenziamento nel caso in cui il dipendente abbia sottratto un bene di modestissimo valore.
Verbania
LegalNews: Furto di modestissimo valore: è legittimo il licenziamento?
Il caso sottoposto alla Cassazione è piuttosto semplice: il dipendente di una primaria catena di punti vendita facente parte della grande distribuzione veniva licenziato per aver sottratto dalla merce esposta al pubblico un articolo di valore davvero risibile, pari a € 2,90: un porta telefono magnetico. Più nel dettaglio il lavoratore, con sedici anni di anzianità e senza precedenti disciplinari, faceva suonare l’allarme del sistema antitaccheggio del punto vendita: riusciva però ad allontanarsi dall’uscita e cercava di sbarazzarsi dell’oggetto. Veniva però sorpreso dal proprio capoturno e tentava di negare insistentemente l’addebito; successivamente alla contestazione disciplinare, veniva però licenziato.

La società datrice di lavoro, infatti, pur a fronte della esiguità del valore del bene sottratto, riteneva irrimediabilmente leso il rapporto di fiducia che deve necessariamente intercorrere tra datore di lavoro e lavoratore, sia a causa della tipologia di condotta tenuta dal lavoratore (furto) che – soprattutto – a causa dell’atteggiamento tenuto successivamente, al momento in cui veniva scoperto (la reiterata negazione dell’addebito). Il lavoratore impugnava il licenziamento, ma né il giudice di primo grado né la corte d’appello territoriale accoglievano il ricorso: ricorreva perciò per cassazione.

Con la decisione menzionata la Corte ha accolto il ricorso del lavoratore e dichiarato nullo il licenziamento, rilevando come l'unicità dell'episodio (per assenza di precedenti disciplinari), la particolare modestia del prodotto sottratto e l'anzianità del lavoratore (16 anni senza sanzioni disciplinari) rendessero obiettivamente sproporzionata la sanzione disciplinare espulsiva: essa non potrebbe venire giustificata sulla sola base della condotta tenuta dal dopo la sottrazione del bene che comproverebbe solo lo stato di agitazione del lavoratore. Come correttamente sostenuto dalla Corte, infatti, la condotta del lavoratore avrebbe potuto essere sanzionata con una misura diversa dall'estremo ratio del recesso per giusta causa.

Avv. Mattia Tacchini



9 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di livio fuori di testa mah
livio
19 Gennaio 2016 - 09:56
 
Dunque tu lavori per 16 anni in maniera irreprensibile e responsabile, dai il meglio di te stesso, poi all'improvviso ti giochi la credibilità acquisita nel corso di quei lunghi 16 anni e "rubi" si rubi un oggetto dal valore commerciale di 2.90 euro di un porta telefono magnetico.....qui i casi sono due: o sei andato fuori di testa, e allora è un caso clinico da curare. oppure sei diventato ladro e siccome chi ruba un centesimo o un miliardo sempre ladro è....devi pagarne il prezzo.Punto!
Vedi il profilo di SHPALMAN 1primo furto?
SHPALMAN
19 Gennaio 2016 - 12:01
 
Bisogna sempre vedere se è stato il primo furto o semplicemente il primo ad essere scoperto.
Mi pare strano che un dipendente sia stato irreprensibile per 16 anni e poi colto da un raptus non abbia potuto fare a meno di rubare un oggetto di così poco valore. L'avrei più capito se si fosse trattato di un oggetto di grande valore che magari non avrebbe potuto permettersi; ma un oggetto da 2 euro .....che tristezza. Sicuramente io non vorrei un dipendente così.
Vedi il profilo di Andrè mi viene in mente
Andrè
19 Gennaio 2016 - 13:13
 
una canzone di De Gregori che dice.... Tu da che parte stai ? stai dalla parte di chi ruba nei supermercati? o da chi li ha costruiti rubando...
Vedi il profilo di maffy mmm.mm
maffy
19 Gennaio 2016 - 13:51
 
Nessuno. Ma mai nessuno si e' portato casa dall ufficio un evidenziatore? Della carta per fotocopie? O fatto fotocopie in ufficio? Un paio di biro? Siamo tutti licenziabili, mi sa..
Vedi il profilo di lupusinfabula Coraggio
lupusinfabula
19 Gennaio 2016 - 14:11
 
Coraggio, ci vuole coraggio o incoscenza per licenziare una persona dopo 16 anni di irreprensibile rapporto di lavoro per essersi appropriato di un oggetto del valore di 2,50 euro: bastava multarlo, sospendergli due giorni lo stipendio o applicare qualche altra sanzione più lieve. Confesso: da ragazzo ho rubato molte ciliegie, ben più che per un valore di 2,50 euro, ho pescato con l'ancorino le tinche in frega nel porto prendendone per ben più di 2,50 euro , qualche volta, ho rubato pure all'erario pubblico perchè passeggiando nel bosco ho raccolto qualche fungo, che sicuramente valevano più di 2,50 euro, senza essere andato prima a fare il tesserino. Ecco, finalmente mi sono liberato la coscenza di questi fardelli e ora sto qui tranquillo ad aspettare i carabinieri che mi arrestino. Ma appèna arrivano diventerò collaboratore di giustizia e farò il nome di tutti i politici che mi vengono in mente, di qualunque ordine e grado, magari anche ex politici, anche a caso, ben sicuro che TUTTI hanno rubato a noi popolo ben più di 2,50 euro.
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen ora il supermercato...
Hans Axel Von Fersen
19 Gennaio 2016 - 14:29
 
...oltre a dover riassumere il dipendente, dovrà assumere un altro dipendente per controllare l'altro che non scraffigni. Maggiori costi per il supermercato che ricadranno sullo scontrino.
Vedi il profilo di Andrè Re: Coraggio
Andrè
19 Gennaio 2016 - 14:50
 
Ciao lupusinfabula

d'accordo con te ... evento straordinario.. ma devo ammetterlo
Vedi il profilo di Giovanni% Diritto e realtà
Giovanni%
19 Gennaio 2016 - 17:48
 
Il buon Lupus mi darà certamente ragione. Molte volte il diritto, composto dalle varie norme e sentenze che le interpretano, è molto lontana dalla realtà e il buon senso quotidiano.
Vedi il profilo di hilde muehlbauer Furto
hilde muehlbauer
20 Gennaio 2016 - 02:25
 
Paragonato ai milioni di Euro sottratti da certi politici al popolo italiano, il povero dipendente dovrebbe essere premiato per l'esiguità del valore dell'articolo rubato. Cmq una sentenza salomonica.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
18/10/2017 - Il Polo del Riuso di Verbania
18/10/2017 - Successo per il Gran Gala del Cuore
17/10/2017 - Carabinieri: controlli intensi nel weekend
17/10/2017 - Corsi: New sound – new life
17/10/2017 - Letture filosofiche "Timore e tremore"
Verbania - LegalNews
16/10/2017 - LegalNews: Divorzio e accertamenti di polizia tributaria
09/10/2017 - LegalNews: Cessioni plurime d’azienda e responsabilità dei cedenti intermedi
02/10/2017 - LegalNews: Assicurazioni: risarcimento diretto e citazione del terzo responsabile
25/09/2017 - LegalNews: Attività lavorativa svolta durante il periodo di malattia
18/09/2017 - LegalNews: La risarcibilità del danno da precipitazioni atmosferiche
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti