Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Fuori Provincia : Cronaca

Vacanze: l'esempio di Schoep & John

Tempo di ferie e di vacanze, e puntualmente si rincorrono appelli a non abbandonare gli animali. Ma più di mille parole vale la storia di amicizia, in questi giorni balzata alle cronache mondiali, di Schoep & John.
Fuori Provincia
Vacanze: l'esempio di Schoep & John
Dal sito : Dblog
Schoep se ne è andato. Aveva appena compiuto vent’anni, era un pastore tedesco, viveva in America, ma soprattutto era un cane molto amato. Non solo dal suo compagno umano, ma anche dagli oltre 200mila fans che su Facebook negli ultimi anni hanno seguito giorno dopo giorno la sua splendida vecchiaia.

La storia di Shoep e John inizia diciannove anni prima quando l’uomo e la sua compagna decidono di portare a casa dal canile un cucciolo di pastore tedesco che chiameranno appunto Schoep, come il nome di un famoso gelato venduto nel Wisconsin.

Giorno dopo giorno la relazione con fra Schoep e John diventa sempre più forte e sempre più speciale. La compagna se ne va ma lui è sempre lì ad aspettare John. Ogni attimo. Fedele. Sincero. Totale.

Una vita magnifica fino a due anni fa: Schoep ha diciotto anni e le sue articolazioni subiscono i danni di un’artrite cronica progressiva che pare incurabile. Si va avanti solo con analgesici e antidolorifici.
Immagine 1
Solo galleggiare nell’acqua sembra dargli sollievo. John non si fa pregare e ogni giorno porta con sé il cane a galleggiare nel lago. In momenti così speciali che Schoep finisce spesso con l’addormentarsi fra le braccia di John. Galleggiando serenamente, senza più dolori. In un totale abbandono dove non esiste più tempo né spazio.

L’immagine di Schoep e John in acqua, scattata dall’amica Hanna, ha un impatto emotivo così forte e dolce che sconvolge il mondo intero. Nasce così la Schoep’s Legacy Foundation con donazioni che arrivano da decine di paesi compresi Giappone e Arabia Saudita. Schoep può essere così sottoposto a nuove e costose terapie che gli alleviano la fatica degli ultimi anni di vita.

Giovedì Schoep è volato sul ponte dell’arcobaleno. E sulla pagina Facebook John non riesce a scrivere una parola. Nei prossimi giorni, forse. RIP piccolo vecchio Schoep.



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di piera ramoni Schoep
piera ramoni
23 Luglio 2013 - 02:49
 
Foto dolcissima che dimostra il legame tra il cane e il suo padrone. John ha avuto la fortuna di conoscere la dedizione
totale e l'amore del suo cane. Solo chi vive, ho ha vissuto
un rapporto intenso con il suo amico e compagno a quattro zampe, può capire.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Fuori Provincia
19/10/2017 - MilanoInside: PittaRosso Pink Parade
18/10/2017 - Amatori Verbania Rugby altra vittoria
18/10/2017 - Saitta: Psichiatria no licenziamenti e trasferimenti
17/10/2017 - Sanità piemontese seconda in Italia
16/10/2017 - Pallavolo Altiora inizio amaro
Fuori Provincia - Cronaca
10/10/2017 - Studente del Maggia primo al WorldSkills International
09/10/2017 - 50 anni di gemellaggio a Bourg de Peage
30/09/2017 - Il Maggia di Stresa al Bocuse d'Or Italia
28/09/2017 - Tour4You: bus turistico che collega Torino al Piemonte
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti