Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Verbania documenti: "Dal CEM al Maggiore"

Riceviamo e pubblichiamo, un contributo di verbania documenti per il progetto de "La Città operaia", l'ottavo capitolo dell'individuazione delle eccellenze dal rione San Bernardino, "Dal CEM al Maggiore".
Verbania
Verbania documenti: "Dal CEM al Maggiore"
DAL CEM AL MAGGIORE
di Claudio Ramoni

La Verbania, che è alla ricerca della sua moderna identità, deve misurarsi con un’opinione pubblica che sia in grado di condividere lo sforzo culturale che deve ricondurre alla propria autenticità l’opera dettata da un architetto spagnolo.

Come portare alla nostra dimensione, come inserire, non solo nel contesto urbano e lacuale l’avveniristica struttura, ma, soprattutto, come inserire, prima nella nostra storia e poi nel vissuto quotidiano la straordinaria architettura spettacolo creata da Arrojo.
Immagine 1
Un pic nic al Maggiore

Come Verbania Documenti ci stiamo provando fin dalla sera della presentazione del progetto a Villa Giulia il 23 gennaio 2015.

L’abbiamo fatto non solo suggerendo di abbandonare un acronimo (CEM) troppo generico e inadeguato, ma cercando nella cultura della città e del lago i motivi della sua accettazione, presupposto indispensabile per la sua utilità ai fini artistici, culturali, sociali e turistici.

Nel nostro intervento a villa Giulia abbiamo scomodato i racconti di Piero Chiara, le poesie di Vittorio Sereni, le storie nostrane di Nino Chiovini e l’opera pittorica dell’intrese Enrico Natale Cotti.
Abbiamo cercato similitudini in altre proposte culturali.

Da quelle montane del ticinese Plinio Martini, tanto simili a quelle di Chiovini, ai romanzi di Andrea Vitali (vincitore di un premio letterario intitolato a Piero Chiara) e alla lezione di Giovanni Coco per quanto riguarda il lago di Como.
Ricordato Gianni Rodari, scoperto Marco Travaglini e Laura Pariani, citata l’associazione Ernesto Ragazzoni per il consanguineo lago d’Orta.

Il lago di Varese e i piccoli laghi bosini di Ganna e Ghirla nelle evocazioni poetiche di Paolo Pozzi.
Dalle invenzioni della letteratura siamo passati a indicare altre esperienze artistiche, dalle arti figurative alle manifestazioni musicali, confessando l’impossibilità di farvi fronte con le nostre conoscenze, ma non per questo non sollecitando i contributi del Museo del Paesaggio e dei cori musicale della nostra città (San Vittore, l’Associazione Piemontese di Paola Brizio oltre la Banda musicale cittadina).

Un posto a sé, nella cultura materiale della città, del lago e delle nostre valli, lo indichiamo nel lavoro costante della nostra associazione verso la cultura popolare in tutte le sue espressioni, anche politiche.
Ci pare questo il primo modo di associare la città ad un compito che dalla visione culturale deve volgere alla gestione dell’intero complesso in tutte le sue potenzialità, affinchè i costi economici siano corrispondenti alle necessità gestionali e all’indotto turistico e mercantile a sostegno di ogni attività presente nella nostra città.

Affinchè sia possibile sostenere adeguatamente il disegno vincente del Maggiore, Verbania documenti si impegna a contribuire secondo i propri fini, invitando a Verbania gli scrittori che abbiamo indicato nel testo, per dar vita ad una rappresentazione della letteratura e dell’arte della terra dei laghi alpini che ci circondano.
Ciò potrà avvenire mediante convegni a carattere popolare, per non far sentire esclusa dalla creazione del Maggiore, la parte più simbolicamente autentica della nostra città.

Immagine 2



5 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Giovanni% 1Forzature
Giovanni%
12 Aprile 2016 - 11:44
 
Mi sembrano inutile forzature. Si vuole impreziosire un impasto di per sé poco significativo con un'impostazione letteraria e culturale.
Vedi il profilo di Giordano Andrea FERRARI Non passerà nelle storie dell'Architettura
Giordano Andrea FERRARI
12 Aprile 2016 - 17:29
 
Non credo che nonostante i tentativi e l'opinione entusiastica di qualcuno, il Maggiore, con le sue forme grigio topo e il suo faticoso inserimento nel contesto ambientale, sarà menzionato nelle storie dell'architettura. Sarà invece il caso, attraverso piantumazioni importanti, modificarne l'impatto paesaggistico. Su quanto costerà gestirlo ho invece grande preoccupazione.
Vedi il profilo di cesare Meglio CEM
cesare
12 Aprile 2016 - 21:09
 
Chiamatelo CEM . "Il Maggiore" è una stonatura .
Vedi il profilo di sibilla cumana Giordano Andrea Ferrari
sibilla cumana
13 Aprile 2016 - 08:53
 
Il CEM è già menzionato nella storia dell'architettura......vedi edizionipei....amen!
Vedi il profilo di Clerval Aspettiamo
Clerval
15 Aprile 2016 - 10:06
 
Quando venne costruita, nel 1921, venne denominata la Cà brutta perché non rispondeva all'estetica dominante di quegli anni. Ora una mostra, ,in via Turati, ne celebra il riconoscimento tra gli edifici simbolo di Milano, anche con foto di Gabriele Basilico, ben noto per aver operato nella nostra città. Non c'è che attendere, speriamo, qualche anno di meno.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
28/03/2017 - La Fenice dei laghi e Team Insubrika al Criteria 2017
28/03/2017 - Uova di Pasqua Solidali
28/03/2017 - Messa delle Forza dell'Ordine
28/03/2017 - Offerte di lavoro del 27/03/2017
28/03/2017 - PD su situazione Provincia del VCO
Verbania - Politica
28/03/2017 - Cristina sul verde in città
26/03/2017 - Una Verbania Possibile: segnalazioni e determine
25/03/2017 - Forza Italia Vco: rivalutare le gallerie sulla SS34
25/03/2017 - Ferrari aderisce ad Articolo 1
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti