Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Referendum: fallisce il quorum

I referendum di oggi, sia quello nazionale sulle trivellazioni, sia quello locale sul forno crematorio falliscono il quorum, secondo i dati di affluenza diramati dalla Prefettura.
Verbania
Referendum: fallisce il quorum
Nella Provincia del Verbano Cusio Ossola ha votato il 27.52%, nel Comune di Verbania il 32,97%, il dato si riferisce al referendum sulle trivellazioni, che quindi non raggiunge il quorum (dovevano votare il 50%+1 degli aventi diritto).

I dati di affluenza del referendum nazionale, dicono quindi, in attesa dell'ufficializzazione dei dati per quello locale, che anche il più atteso quesito sull'esternalizzazione del forno crematorio non ha raggiunto il quorum che era di 8636 votanti, ovvero il 38,6%, in quanto i votanti ammontano a 7.981, pari al 32,98%.

Quindi, quorum non raggiunto per entrambi i quesiti referendari, che rende ininfluente il conteggio dei SI e dei NO in corso in questi minuti.

Referendum Trivellazioni Verbania
Immagine 2
Referendum Trivellazioni VCO
Immagine 3



30 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Kiryienka conclusione
Kiryienka
18 Aprile 2016 - 01:47
 
per questi due referendum,e' il caso di dire''soldi buttati in mare e andati in fumo''................
Vedi il profilo di lupusinfabula 2parere
lupusinfabula
18 Aprile 2016 - 10:04
 
I soldi spesi per conoscere il parere dei cittadini non sono mai buttati, e chi ha espresso il proprio parere ha nettamente detto un NO chiaro alle politiche sia di Renzi che di Marchionini. Su questi dati dovrebbero meditare ma sicuramente, estimatori di se stessi come entrambi sono, non lo faranno. Ancora una volta mi trovo a dover invidiare gli svizzeri: referendum frequentissimi e quorum assente, chi va a votare, pochi o tanti che siano, decidono anche per gli altri. Chi non vota, peggio per lui.
Vedi il profilo di Maurilio Re: parere
Maurilio
18 Aprile 2016 - 10:23
 
Ciao lupusinfabula

anch'io invidio gli svizzeri! Li invidio, perchè i loro referendum vertono su domande ben specifiche, di impatto comune!

Quello sulle "trivelle" era un tecnicismo, quello sul forno crematorio troppo generico.

La mia lettura, per quel che vale non è che la gente apprezzi il lavoro di Renzi o della Marchionini, ma:
- le domande sui referendum devono essere chiare e facilmetne comprensibile (quello sul forno era chiara la domanda, ma non era chiaro l'impatto della scelta, visto che a priori non è vantaggiosa una o l'altra soluzione)
- le opposizioni devono cambiare strategia, i tecnicismi non pagano
- se indici un referendum, devi essere interessato al mio parere di cittadino, non devi cercare di "manipolare" la mia risposta su altri fini (questo vale soprattutto per il nazionale, per quanto una certo sentore di pro o contro Marchionini si è sentito anche sul referendum sul forno).

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di Giovanni% Re: parere
Giovanni%
18 Aprile 2016 - 10:30
 
Non si votava assolutamente contro Renzi. I referendum hanno un quesito ben preciso.
Vedi il profilo di Anonimo 1Re: parere
Anonimo
18 Aprile 2016 - 10:30
 
Ciao lupusinfabula

hanno espresso no (al sindaco Marchionini) poco più di 6.600 elettori su 26.000 aventi diritto , con il tuo ragionamento gli altri 19.000 hanno espresso si
Vedi il profilo di sportiva.mente 1@lupusinfabula
sportiva.mente
18 Aprile 2016 - 11:25
 
io non ho votato x scelta e non per pigrizia. Credo di aver ben chiare le regole della democrazia. Astenersi dal votare ad un referendum con le attuali regole è una chiara presa di posizione rispetto al quesito referendario. Se fossi svizzero avrei votato e il mio voto sarebbe stato "no".
Vedi il profilo di lillo faragni referendum
lillo faragni
18 Aprile 2016 - 12:25
 
Caro lupus in fabula, capisco che chi ha perso non voglia ammetterlo, ma quello che tu dici contrasta con i dati di realtà.
I numeri sono numeri, e, indubitabilmente, i cittadini hanno detto sì a Marchionini.Poi , stamattina, anche Michele Emiliano dichiarava di aver vinto, alla televisione, sui referendum da lui promossi. Meglio analizzare i dati oppure bearsi e cullarsi nella propria superiorità (virtuale)?
Vedi il profilo di lupusinfabula 1parere bis
lupusinfabula
18 Aprile 2016 - 12:29
 
Premesso che ho votato SI, rendo pubblicamente merito e tolgo tanto di cappello a chi ha votato NO con ciò dimostrando di avere idee proprie, pronto a difenderle. Gli altri, coloro che dimostrando di essere senza idee se ne sono stati a casa, il buon Dante Alighieri li avrebbe certamente allocati nel giorno degli ignavi.
Vedi il profilo di paolino basta leggere
paolino
18 Aprile 2016 - 13:53
 
i quesiti erano chiarissimi,non averli capiti significa avere problemi gravi di comprendonio.
purtroppo la perdita di interesse verso la politica prosegue,incentivata da una classe dirgente scellerata che invita alla diserzione delle urne.
chi oggi gioisce per il fallimento di un referendum,ricorda quegli imprenditori incapaci che esultano quando un concorrente fallisce,senza capire che loro saranno i prossimi.
Vedi il profilo di Giovanni% Natura dell'astensione
Giovanni%
18 Aprile 2016 - 14:18
 
Io mi sono astenuto in quanto, soprattutto per le trivelle, ho voluto delegittimare un'opposizione che combatte battaglie inutili e di facciata.
Credo comunque che solo una piccola parte degli italiani abbia esercitato come me un'astensione consapevole. la maggiorparte semplicemente non si informa e non si occupa di politica e questo, come afferma il buon Lupus, è grave.
Renzi non ha vinto un beato tubo.
La sua corsa potrebbe fermarsi a ottobre. L'unico grosso suo vantaggio è che non esiste nessun altro leader. Di Maio?Speriamo
Per la Marchionini il discorso è diverso. Forse è più vicina lei ai cittadini che tanti consiglieri o uomini di partito.
Vedi il profilo di Maurilio Re: basta leggere
Maurilio
18 Aprile 2016 - 21:05
 
Ciao paolino

i quesiti erano chiarissimi, ma non era per niente chiaro cosa sarebbe successo oggi!

O meglio, nel caso delle "trivelle", NULLA!! Le piattaforme avrebbero continuato a pompare petrolio qualsiasi fosse stato l'esito del referendum. Mi spieghi l'utilità, oltre a dar manforte ad Emiliano?

Sul forno crematorio, più o meno la stessa cosa. So di ripetermi, si sarebbe dovuto, eventualmente votare sulla bontà, o meno, d un bando, con chiari obblighi e responsabilità dell'appaltante, durata e quantità di emissioni massime,...

In un referendum, quello che conta è l'impatto della domanda sul contesto, non andare in televisione o sui giornali...

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di privataemail Aristotele
privataemail
18 Aprile 2016 - 21:58
 
Ha vinto Aristotele L'apatia e la tolleranza sono le ultime virtù di una società morente

Speriamo che questa volta il Sig. Captcha approvi
Non capisco cosa ci sia da censurare
Vedi il profilo di ermes La voce del popolo
ermes
18 Aprile 2016 - 22:47
 
Il popolo Verbanese ha deciso: " Il forno crematorio puo' essere privatizzato" e questo è un fato di fatto.
Ormai e' inutile nascondersi dietro ai numeri o alle percentuali, da oggi un buon imprenditore con la I maiuscola potrà applicare il principio fondamentale dell'economia " Massimo rendimento minimo sforzo" e questa volta non ci saranno scuse, i VERBANESI hanno deciso. Tutto legitimato dal massimo strumento che il popolo ha a disposizione ( il Referendum).-
Vedi il profilo di privataemail Passerà questo ?
privataemail
19 Aprile 2016 - 08:20
 
http://www.verbania5stelle.it/2016/04/1253/
Vedi il profilo di livio o sì o no
livio
19 Aprile 2016 - 09:11
 
Buongiorno..non facciamo tanti balletti in giro al totem, se uno è intenzionato ad andare a votare si informa e poi decide o sì o no.notate quante sono le schede nulle.ma dico è così difficile fare una X su un sì o un no?
Quanto al costo del referendum(trivelle) da una parte do ragione a Lupus(i soldi spesi per consultare i cittadini sono sempre spesi bene...)ma se tale consultazione fosse stata abbinata alle prossime amministrative si sarebbero risparmiati ben 300 milioni e il fatto di separare la succitata consultazione ha un motivo squisitamente furbesco....far mancare il quorum-.....
Vedi il profilo di Simona76 Re: Re: parere
Simona76
19 Aprile 2016 - 09:59
 
Ciao Giovanni%. 😊
È' vero, ma considerato che un rappresentante del paese (anzi due contando il presidente emerito) ci ha esortato a non esercitare un nostro diritto, raggiungere il quorum sarebbe stato un bel segnale che noi come cittadini non ci facciamo mettete i piedi in testa.., ma così non è stato 😂😂😂 rido per non piangere ovvio... E a prescindere dal risultato. Per quanto riguarda il tuo secondo post, secondo la mia idea il non votare mi sa di menefreghismo e non lo trovo giusto soprattutto a chi ha lottato per darci la possibilità di esprimere il nostro volere anche se poi non se ne fa nulla. Non sono d'accordo col quesito? Vado a votare e annullo la scheda. Parlo per me sempre e comunque eh? Non mi reputo migliore degli altri ci mancherebbe.
Vedi il profilo di Giovanni% Re: Re: Re: parere
Giovanni%
19 Aprile 2016 - 12:46
 
Ciao Simona76
Accetto la tua rispettabilissima opinione che anche se non coincide con la mia - astensionismo consapevole - è certamente migliore di chi non va a votare per semplice apatia. Saluti
Vedi il profilo di Giovanni% Re: Re: Re: parere
Giovanni%
19 Aprile 2016 - 12:54
 
Ciao Simona76
ti dirò di più, quando Renzi ha consigliato il non voto, la tentazione di contraddirti era grande. Un'opposizione che propone temi inutili è una sciagura uguale a in governo dannoso.
Vedi il profilo di Maurilio Re: Re: Re: parere
Maurilio
19 Aprile 2016 - 16:58
 
Ciao Simona76

su http://www.huffingtonpost.it, ho letto questo interessante articolo, che descrive esattamente la mia opinione.

http://www.huffingtonpost.it/tommaso-ederoclite/la-piu-brutta-campagna-referendaria-mai-vista_b_9718492.html?ncid=fcbklnkithpmg00000001.

Consiglio a tutti di leggerlo!

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di Giovanni% I veri problemi
Giovanni%
20 Aprile 2016 - 09:32
 
Leggete questo articolo.
http://www.lastampa.it/2016/04/19/economia/boeri-la-generazione-rischia-di-andare-in-pensione-a-anni-jMLgvDfe1iooNPhkYqZd8J/pagina.html

Questi sono i veri problemi. Ci sono intere generazioni perdute.
Vedi il profilo di lupusinfabula Generazioni perdute
lupusinfabula
20 Aprile 2016 - 14:18
 
Ma di queste generazioni perdute a chi ci governa poco importa: cosa sono infatti a paragone delle lobby del petrolio?
Vedi il profilo di gris Re: I veri problemi
gris
20 Aprile 2016 - 18:02
 
Ciao Giovanni%
L'articolo in questione era già venuto fuori a dicembre...è preoccupante, e te lo dice uno nato nel 1980 con buchi contributivi grandi...tutt'ora disoccupato e alla mercé di un job act che tutela fino ai 29 anni!
Ma se devo rispondere a un referendum ci vado e dico la mia.
Vedi il profilo di lupusinfabula 1Diciamoci la verità
lupusinfabula
20 Aprile 2016 - 18:24
 
Diciamoci la verità:l'unico modo per risollevare il paese rilanciando l'economia è quello di pensionare, sia nel pubblico che nel privato, gli ultra sessantenni i quali, per logica derivante dall' età hanno una resa lavorativa inferiore ai giovani, ed al loro posto assumere subito altrettanti giovani, i quali potranno farsi una famiglia avendo un futuro più certo, potranno spendere, ma soprattutto torneranno a versare nelle casse INPS i loro contributi rimpolpando quei serbatoi da i quali per ora esce solo ed entra quasi nulla. Job act,azione giovani, servizio civile ecc, sono tutte balle pallative che non risolvono il problema. Non mi sembra che necessiti essere un esperto di economia per capirlo: chi non lo capisce sono solo coloro che anche quando devono fare pipi vanno a chiedere alla Merkel se e dove possono farla e se quella dice loro di trattenerla piuttosto si fanno scoppiare la vescia ma non la mollano.
Vedi il profilo di Giovanni% Re: Diciamoci la verità
Giovanni%
21 Aprile 2016 - 08:53
 
Sono completamente d'accordo caro lupusinfabula. Sei stato breve e chiaro.
Io volevo sottolineare che la lotta per il "veri problemi" (lavoro e ripartenza industriale) non la sta facendo nessuno. È tutto un gne gne di no-triv, coppie di fatto ecc.
Spero solo che il M5S non abbandoni la sua battaglia per il reddito di cittadinanza!
Vedi il profilo di Giovanni% Altra pesante verità
Giovanni%
21 Aprile 2016 - 14:03
 
Affermare che i trentenni di oggi andranno in pensione a 75 anni vuol dire semplicemente che il nostro sistema di previdenza sociale è saltato.
Con il poco lavoro, la flessibilità, il precariato e l'innovazione tecnologica attuale è impossibile mantenere un posto di lavoro a 75 anni.
Non c'è da dormire sonni tranquilli. Ci sarà tanta miseria in arrivo.
Ora pensate ancora alla fuffa delle trivelle ecc. ecc.
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Re: Diciamoci la verità
Hans Axel Von Fersen
21 Aprile 2016 - 14:28
 
Ciao lupusinfabula

I conti però non tornano...
Tu vuoi pensionare ad esempio 1.000.000 di persone che attualmente versano contributi per circa 1 miliardo. Quindi come diceva la maestra, doppia riga totale entrate 1 miliardo, uscite 0. Bilancio +1 miliardo. Con la tua manovra perdi i contributi di chi mandi in pensione e paghi pensioni per 1 miliardo. Asssumi nuove leve che versano contributi per identica cifra. Doppia riga totale entrate 1 miliardo, totale uscite 1 miliardo. Bilancio ZERO
Vedi il profilo di Giovanni% Re: Re: Diciamoci la verità
Giovanni%
21 Aprile 2016 - 18:31
 
Ciao Hans Axel Von Fersen,
credo che il buon Lupus ci abbia visto giusto anche questa volta.
Tu fai un puro calcolo contabile che è assolutamente incompleto.
Un milione in più di persone che percepiscono reddito vuol dire maggior domanda interna con effetto moltiplicatore del pil che si traduce in nuovi posti di lavoro e maggiori entrate fiscali. C'era una volta Krines...
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Re: Re: Re: Diciamoci la verità
Hans Axel Von Fersen
22 Aprile 2016 - 06:38
 
Ciao Giovanni%

semmai direi: c'era una volta il ragionier Callisto Tanzi e il ragionier Fausto Tonna
Vedi il profilo di Giovanni% Re: Re: Re: Re: Diciamoci la verità
Giovanni%
22 Aprile 2016 - 11:47
 
Ciao Hans Axel Von Fersen
:-)
Con questa battuta hai forse afferrato un altro aspetto importante della questione. Gli economisti sbagliano da sempre platealmente ogni calcolo.
Vedi il profilo di lupusinfabula Ragionier HAvF
lupusinfabula
22 Aprile 2016 - 14:28
 
Caro HAvF dal punto di vista puramente matematico hai ragione, ma l'economia è altra cosa e, soprattutto chi fa politica, non dovrebbe limitarsi a pure considerazioni matematiche: talora, per il bene della nazione e dei singoli cittadini è opportuno che certe operazioni si concludano con il " meno" davanti, perchè quel "meno" di oggi, prolungato nel tempo, può trasformarsi in un "più".



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
23/10/2017 - La martora nel Parco nazionale della Val Grande
23/10/2017 - Metti una sera al cinema - La tartaruga rossa
23/10/2017 - "Floricoltura e l’agricoltura a scuola"
23/10/2017 - LegalNews: Bollette luce e gas: tentativo obbligatorio di conciliazione
22/10/2017 - Si tuffa nel lago per salvare cane
Verbania - Cronaca
22/10/2017 - Industria: IV trimestre positivo
22/10/2017 - ASLVCO: conferito incarico Direttore Medicina Interna
21/10/2017 - Intensi controlli contro reati predatori
20/10/2017 - La poesia di Ranaudo da Milano a Venezia
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti