Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Fuori Provincia : Sport

Vega Occhiali Rosaltiora resta in Serie D

E’ ancora Serie D. Con il successo in trasferta contro il Team Volley Novara battuto 3-1 dopo una partita di cuore e carattere sono arrivati i tre punti che hanno reso matematica la permanenza di Vega Occhiali Rosaltiora Verbania in categoria anche per la prossima stagione.
Fuori Provincia
Vega Occhiali Rosaltiora resta in Serie D
Un finale di campionato di tutto rispetto per la formazione di Andrea Cova che ha portato a casa 10 punti nelle ultime 4 partite ed ha lasciato la zona pericolosa di giustezza, sapendo tirarsi fuori da una situazione che ad un certo punto era obiettivamente complicata.

Contro il Team Volley Novara fanalino di coda, che però negli ultimi tre impegni tra le mura amiche ne ha vinte due ed una l’ha persa solo al te break, pur a ranghi rimaneggiati per alcune assenze e con alcune effettive limitate da dei fastidi fisici le verbanesi dapprima sono andate sotto lasciando per strada malamente il primo set, hanno lottato strappando il secondo set, vinto grazie all’aiuto dei cambi subentrati nel sestetto, hanno fatto loro un terzo set tiratissimo vinto in rimonta, andando poi a chiudere di giustezza i giochi nel set numero quattro vinto questa volta largamente.

In classifica la compagine verbanese sale a 31 punti, con cinque punti di vantaggio sulla zona retrocessione, vantaggio che con una giornata da giocare e con tre punti a disposizione è ormai incolmabile. Vega Occhiali Rosaltiora resta quinti in Serie D al termine di una stagione che era partita con altre prospettive; lo sport regala sempre situazioni a volte inaspettate e gli obiettivi sono diventati altri ma il cuore, il sacrificio ed il lavoro hanno saputo ribaltare una situazione difficile a proprio favore. Un gruppo che merita comunque un applauso, a dispetto delle molte, troppe, critiche ricevute. Un applauso per lo staff, un applauso a tutte le giocatrici, indistintamente, una per una.

PRIMO SET
Andrea Cova deve fare i conti con assenze ed infermeria. Non sono disponibili le centrali Emily Velsanto e Pamela Ferrari oltre alla banda Noemi Guerriero, rientra Melissa Peruzzi dopo uno stop di 10 giorni per un problema ad un ginocchio, non è in perfette condizioni l’opposta Marta Ossola, rientrata da un attacco influenzale anche la banda siciliana Alessandra Rando. Dunque il tecnico verbanese inizia con Valentina Boschi in regia, opposta è Annalisa Cottini, le bande Sonia Cottini ed Alessandra Rando, al centro Alessia Belardinelli e Melissa Peruzzi con Martina Spinello libero. L’impatto lacuale alla partita è molto negativo tanto che il TV Novara scappa sul 4-1. Vega Occhiali reagisce e 4-4 (due punti di Annalisa Cottini). Il gioco ce l’ha in mano Novara che costringe le ospiti a sbagliare molto tanto che il punteggi si dilata dal 10-8 al 15-8. Cova inserisce Francesca Magliocco per Rando ma c’è poco da fare, un emblematico 20-10 diventa 25-12 e porta avanti con merito le padrone di casa allenate da qual Francesco Arpone che allenò a Verbania ad inizio anni 90.

SECONDO SET
Pronti via e subito 4-1 per Novara. Cova toglie una Sonia Cottini che ha avuto un impatto non buono con la gara e mette Elisa Panighetti. La situazione si impatta sul 7-7 dopo un ace di Panighetti e due errori di casa. La fase è favorevole a Vega Occhiali che da subito recita in maniera differente tanto che sul 9-10 Arpone chiama time out. Ci sono errori da entrambe le parte ed il team Volley riprende la situazione sul 13-13 che dopo il 13-14 (una Panighetti che ha avuto un ottimo impatto con match) si reimpatta sul 14 pari. E’ tutto un punto a punto perché Novara difende bene e contrattacca mentre Vega Occhiali adesso è in partita. Sul 16 pari Annalisa Cottini e due punti di Panighetti spaccano il set con Rosaltiora sul 16-19. Il finale vede Verbania tenere due punticini di vantaggio con Annalisa Cottini che sigla il 19-22, Rando trova il 20-23. Novara non molla e si riavvicina, Cova ci parla su sul 22-23, Novara sbaglia e regala il set point a Rosaltiora, dopo il 23-24 trovato dalle padrone di casa il tecnico verbanese richiama un time out che da l’esito sperato: 23-25 e situazione sull’1-1.

TERZO SET
Inizio sulla falsariga del secondo set, il primo break è di Novara sul 5-3. Cova cambia l’opposto inserendo Marta Ossola per Annalisa Cottini, peraltro dolorante ad una mano. Due belli attacchi dal centro di Alessia Belardinelli servono a poco perché il Team Volley va sul 7-5 quando Cova toglie Rando ed inserisce Francesca Magliocco. Torna ad esserci un momento di buio per Rosaltiora che soffre il gioco di una Novara ormai retrocessa e libera da freni mentali. La squadra di Arpone allunga sul 14-9 che diventa 14-10 con Magliocco e poi 15-11 con Marta Ossola. Il punteggio è sempre in mano al Team Volley. Qui Vega Occhiali riaggiusta le cose. La difesa imperniata sul libero Martina Spinello si registra ed arrivano i punti di Belardinelli e di Panighetti che aggiustano una situazione che era difficilotta sul 16-16 che diventa 16-17 quando Arpone ferma tutto. L’attacco di Verbania si inceppa (19-16 Novara) e Cova lo potenzia togliendo Panighetti richiamando in campo una Sonia Cottini per che da subito ha un impatto differente rispetto all’inizio; è suo il punto del 20-18 e l’attacco con tocco del muro che porta al 21-20. Finale davvero incandescente: 22-20 Novara che diventa 22-22. Sul 23-22 per il Team Volley Cova chiama time out ed al rientro si erige a grande protagonista Melissa Peruzzi, visibilmente dolorante in campo che con un punto dal centro (23-23) e due aces (23-24 e 23-25) regala il set a Rosaltiora che col cuore va avanti 2-1.

QUARTO SET
Il set inizia con un punto di Sonia Cottini misto tra sagacia e fortuna, dopo una difesa al termine di uno cambio lungo la palla rimandata nel campo avversario da posizione difficile tocca il nastro e va a terra: 1-0 Verbania. C’è però equilibrio sino al 3-3 anche se davanti va sempre Rosaltiora. Dopo una doppia fischiata a Boschi (direzione di gara positiva) c’è una ‘portata’ fischiata alle novaresi, un attacco di Sonia Cottini, una girata di seconda intenzione di Boschi (5-8), un muro punto di Sonia Cottini che peraltro dopo una invasione fischiata a Rosaltiora (successiva al time out di casa) diventa un rebus incomprensibile per la fase ‘muro difesa’ delle avversarie, infila 4 punti consecutivi e spacca il set in modo decisivo portando il tabellone sul 7-13. Partita ormai in mano a Verbania che vede successo e salvezza. Marta Ossola scrive il 10-17, Alessia Belardinelli il 10-18. Novara trova due punti ma è ancora la domese Belardinelli a mettere giù il 12-19 seguita da Magliocco con attacca la palla del 12-20. Novara trova due punticini (14-21, Magliocco ancora dice 14-22. Ancora decisivo il ‘giro davanti’ di Sonia Cottini che sigla i punti del 15-23 e trova il match point sul 16-24. Valentina Boschi al servizio, servizio corto in posto sei, palla a terra, ace, 16-25. E’ la palla del 3-1 Vega Occhiali, è la palla che regala la matematica permanenza in Serie D.
Team Volley Novara – Vega Occhiali Rosaltiora 1-3 (25-12, 23-25, 23-25, 16-25)
Vega Occhiali Rosaltiora: Boschi, Pagliarini ne, Cottini A., Ossola, Cottini S., Panighetti, Rando, Magliocco, Peruzzi, Belardinelli, Spinello (L), Della Savina (L2). All: Andrea Cova.

LE PAROLE DI ANDREA COVA E DEL PRESIDENTE ROBERTO PARNISARI
“Abbiamo iniziato male ma siamo riusciti a rimetterci in sesto ed a riprendere la partita – dice coach Cova – nel secondo set abbiamo avuto cose buone da chi è subentrato e nel finale poi siamo riusciti a giocare come sappiamo facendo bene dopo un primo set davvero bruttino ed a chiudere con tre punti la gara che sapevamo sarebbe stata difficile. Adesso la salvezza è matematica, possiamo dire che è fatta. Un plauso alle ragazze, è un risultato tutto loro”.
Due parole anche da parte del presidente Roberto Parnisari: “E’ un risultato che la squadra meritava – ha detto – la stagione era partita con altri intenti ma si sa come vanno le varie annate, ci stanno anche stagioni difficili come questa. Ad un certo punto dico in maniera abbastanza colorita che questo gruppo era all’inferno (circa un mesetto fa in penultima posizione di classifica) ma ha avuto il cuore e la voglia di uscirci centrando quattro risultati utili nelle ultime quattro partite peraltro battendo o facendo punti anche con alcune delle prime della classe. Bene, si sono dimostrate una squadra vera capace di recuperare con forza dal momento critico dimostrando quanto questo gruppo vale effettivamente”



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Fuori Provincia
27/07/2017 - Lakescapes: celebra la musica di De Andrè
27/07/2017 - MilanoInside: Un selfie sul Pirellone
25/07/2017 - Da Verbania alla Camera di Commercio USA
20/07/2017 - MilanoInside: Holi Summer Festival + 1 Hour
16/07/2017 - Piattaforma per la cultura e il turismo in Piemonte
Fuori Provincia - Sport
16/07/2017 - Giovani della Virtus Verbania Basket inSpagna
12/07/2017 - Arona Active ai Campionati Regionali di categoria
11/07/2017 - Nuoto Salvamento: Arboritanza agli Italiani
11/07/2017 - Due giovanissimi Golfisti del VCO ai nazionali
09/07/2017 - Elisa Longo Borghini seconda al Giro d'Italia
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti