Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Eventi

"Il Paese dei Narratori" si sposta a S.Anna

Domani 24 agosto la XXI edizione de "Il paese dei narratori" a Cavandone, viste le previsioni meteo pessime vien trasferita all’Auditorium S.Anna di Pallanza.
Verbania
"Il Paese dei Narratori" si sposta a S.Anna
Tutta la parte logistica e di allestimento per realizzare sei spettacoli in tre luoghi teatrali diversi necessità di molte ore di preparazione. Impossibile improvvisare il tutto all’ultimo momento.

Salvo improbabili "miracoli" del cielo e organizzativi, uno spicchio molto interessante di quanto sarebbe stato proposto a Cavandone può essere visto all’Auditorium S.Anna di Pallanza in Via Belgio. Dalle ore 21, a ingresso libero, saranno proposti:


Ore 21,00
"(S)LEGATI PER SEMPRE

Di Mattia Fabris e Jacopo Bicocchi ( Milano, Roma)

Una storia vera. C'è una cima da raggiungere. Ci sono due alpinisti. E la corda che mette la vita dell'uno nelle mani dell'altro. C'è la conquista della vetta. E poi c'è l'incidente in alta quota. E c'è quel gesto: tagliare la corda che ti lega al compagno. Ma in questo caso quel gesto salverà la vita di entrambe. E’ la storia di un miracolo. Di un’impresa sovrumana. Ed è al contempo una metafora: delle relazioni, tutte, e dei legami. Di quando la relazione è portata al limite e la verità prende forma, ti mette alle strette e ti costringe a “tagliare”, a fare quel gesto che sempre ci appare così violento e terribile, ma che invece, a volte, è l’unico gesto necessario alla vita
(durata un’ora – adulti)


Ore 22,15
LAVORARE… STANCA

con Matilde Facheris ( Bergamo)

ideazione, regia e drammaturgia Matilde Facheris

musiche originali e arrangiamenti di Massimo Betti e Stefano Fascioli

Un monologo con canzoni e musica dal vivo che parte dal racconto semiserio della precarietà totale, lavorativa e sentimentale, dell'attrice che lo interpreta, e approda poi al caso dei suicidi a France Telecom. Lo spettacolo s’interroga sul senso e sull'importanza del lavoro nella vita di ogni essere umano. E' una riflessione sul senso del tempo, un invito a immaginarsi una vita più umana, libera e felice.

Durata un’ora - adulti


Ore 23,30
DEL PIACERE E DEL BISOGNO DEL TEMPO LIBERO

ovvero “SCHERZO in un atto sul tema del tempo libero - tempo lavorativo”

Con: Cristina Castigliola, Paui Galli , MIlano

L’’idea di far vivere sulla scena la portavoce di un sindacato immaginario e l’incontro con “Tragico suo malgrado”, atto unico di A. Cechov scritto nel 1890, i cui temi portanti (svolti in maniera leggera), sono la mancanza di ascolto e i ritmi faticosi e frenetici della giornata di un povero impiegato, oberato d’impegni e commissioni, ritratto di una quotidianità in cui è sorprendentemente facile riconoscersi anche oggi. L’alchimia di questi elementi ha generato una riflessione vivace e anticonformista tra passato e presente per condividere il tema dell’amato tempo libero contrapposto al mondo del lavoro.

Durata venti minuti - adulti



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
16/01/2017 - Road To Foro: vince Maddalena
16/01/2017 - Altea Altiora bella vittoria
16/01/2017 - Seminario su MaRHE Center Maldive
16/01/2017 - M5S su revoca fondi Fondazione Cariplo
16/01/2017 - Sondaggio IPR Marketing: Marchionini 18^
Verbania - Eventi
16/01/2017 - Metti una sera al cinema - Frantz
15/01/2017 - Pista di pattinaggio: prolungata l'apertura
14/01/2017 - Corso Assistente bagnanti
13/01/2017 - Open Day Danza Ludica
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti