Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Baveno : Eventi

Lakescapes - teatro diffuso del lago: "Ultimo viene il gatto"

Nuovo appuntamento con Lakescapes, il Teatro diffuso del Lago Maggiore lunedì 20 giugno in Piazza Matteotti a Baveno. L’Accademia dei Folli ricorda il 72° anniversario dell'Eccidio dei 42 Martiri di Fondotoce e dei 17 Martiri di Baveno.
Baveno
Lakescapes - teatro diffuso del lago: "Ultimo viene il gatto"
Il ricordo avverrà con "Ultimo viene il gatto", una riscrittura drammaturgica delle pagine della raccolta Ultimo viene il corvo di Italo Calvino, in cui la Resistenza è in questo caso filtrata dalla fiaba, diventando quasi un archetipo, un paradigma, un'occasione per riportare un concetto alle sue origini. Un tentativo coraggioso, con lo scopo di declinare in modo diverso il tema ed estrapolarlo da un puro ambito storico, con la musica che è naturale contrappunto al teatro ma naturalmente col rigore che il luogo e la ricorrenza richiedono.

C’è, tra i partigiani, un ragazzo con la faccia a mela che a detta dei suoi stessi compagni “spara come un dio”. Giuà dei Fichi, invece, è un tiratore “così schiappino” che quando spara ai tordi, quelli nemmeno si levano in volo dai rami. Cos’hanno in comune Giuà e il ragazzo dalla mira fenomenale? Intanto sono personaggi di Calvino, e vivono le rispettive avventure nello stesso libro a poche pagine di distanza: Giuà nel racconto “Il bosco degli animali” e il ragazzo-mela in “Ultimo viene il corvo”, che dà il titolo alla raccolta.

Ma soprattutto entrambi stanno dentro una storia, quella della Resistenza, che nelle mani di Calvino si trasforma in fiaba. Il terreno dello scontro è per Giuà un bosco infestato da animali domestici in fuga dai tedeschi così come i loro padroni. Per il ragazzo dalla mira infallibile, invece, il bosco è una specie di enorme voliera a cielo aperto popolata di uccelli di tutte le specie, comprese le aquile ricamate sulle divise dei nemici. Ultimo, lo sappiamo, viene il corvo, l’unico a cui il ragazzo non spara, perché non si può mica uccidere un emissario della Morte. Per Giuà l’ultimo animale a farsi vivo è un gatto, ma la musica non cambia, perché si tratta del gatto selvatico più feroce che ci sia, e anche lui, come il corvo, ha scelto di stare dalla parte giusta. Nel frattempo chi legge ha la sensazione che l’autore si sia adeguato a questa specie di parata zoologica. Infatti, secondo Cesare Pavese, il Calvino di “Ultimo viene il corvo” è uno “scoiattolo della penna”.

L’ingresso costa 13€, ma si può ottenere uno sconto di 3€ scaricando il coupon dal sito www.accademiadeifolli.com

Immagine 1



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Baveno
06/01/2017 - Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 6 al 18 gennaio
23/12/2016 - Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 24 dicembre al 9 gennaio
17/12/2016 - Gospel con i Black Inside
15/12/2016 - Mostra Fotografica #ViaggioaRotelle in Piemonte
10/12/2016 - Ultimo Appuntamento Domeniche a Teatro
Baveno - Eventi
07/12/2016 - "Aspettando Insieme Natale"
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti