Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Canton Ticino : Eventi

Teatro San Materno stagione invernale

Venerdì 13 settembre 2013: il Teatro San Materno alza il suo sipario per la quinta stagione autunno/inverno.
Canton Ticino
Teatro San Materno stagione invernale
Un traguardo importante e significativo perché il San Materno " un teatro/studio che propone una programmazione di “nicchia” tra teatro sperimentale, nuova musica, danza contemporanea, produzioni, residenze, sorta di laboratorio permanente, luogo di ricerca e d’innovazione" sottolinea Domenico Lucchini, direttore e responsabile della programmazione.

Proposte scelte per abitare e animare uno spazio molto speciale, come quello del Teatro San Materno, crocevia di storie e culture diverse aperte per vocazione ai linguaggi dell’arte provenienti da tutta Europa. Questa caratteristica si rispecchia anche nella composizione del pubblico, dove giovani, adulti e anziani, all’interno del San Materno condividono una medesima esperienza, accomunati dalla passione per il teatro, la danza e la musica.

La quinta stagione si apre dunque con una prima volta: Antonio Rezza - personaggio dirompente con capacità interpretative fuori dal comune – si esibirà per la prima volta in Ticino con lo spettacolo “Fratto_X”. La presenza di questo autore irriverente suggella la stretta collaborazione del Teatro San Materno con il Festival delle due Rocche di Arona, diretto da Dacia Maraini.

Gradito ritorno, invece, per Nina Dipla, allieva e interprete solista di Pina Bausch, che al pubblico proporrà la sua nuova creazione intitolata “Rosa”. Nella cornice del San Materno, Nina Dipla animerà per alcuni giorni un laboratorio intensivo per giovani danzatori/trici.

In ottobre il Teatro San Materno accoglierà uno dei momenti salienti del “Laban event 2013” che il Monte Verità dedica a uno dei suoi più illustri ospiti, Rudolf Laban. In cartellone anche Daria Deflorian - premio UBU (il riconoscimento più importante di teatro in Italia) per la migliore interpretazione – che con Antonio Tagliarini rievocherà un fait divers nello spettacolo “Reality”.

Finestra sul teatro sperimentale a fine ottobre, con una proposta del San Materno accolta dal Festival internazionale di teatro, che rinnova quest’anno l’appuntamento con Ascona.

Al San Materno il mese di novembre si declina con multimedialità. Fedele alla sua vocazione di sperimentazione, il teatro diventa luogo di intrecci in tempo reale fra musica, video e letture. «La voce di Anna Felder farà rivivere Leonardo da Vinci. Lo spettacolo – commenta Domenico Lucchini - metterà in scena i quattro elementi, i sensi e i temperamenti, fra esplorazioni di suoni e inedite forme d’espressione, in un viaggio allegorico ed affascinante alla ricerca della bellezza».

Torna a grande richiesta “Dentro Jawlensky”, recente produzione della compagnia di Teatro danza di Tiziana Arnaboldi, direttrice e responsabile della ricerca coreografica al San Materno: «È un incontro fra le arti, con danzatori, musicisti e una cantante soprano. È un quadro in movimento – sottolinea Arnaboldi – dove tonalità cromatiche e musicali si fondono per dare vita ad uno spazio sospeso, dove il dialogo tra conscio e subconscio, visibile e invisibile contagia interpreti e spettatori/trici. Un invito, insomma, ad esplorare nuovi territori in un continua ricerca di sé e del mondo».

La rassegna “(ch)ontaminazioni” con uno spettacolo della cantante vallesana Laurence Revey, è in calendario nel mese di dicembre. In gennaio, dopo la pausa natalizia, riflettori accesi sulle contaminazioni della “nuova musica alpina”, con un inedito trio della scena elvetica - Zehnder, Brennan, Shilklo – che piacerà anche al pubblico germanofono.

Musica e canti dall’Europa (in particolare dalla Francia) con Timna Brauer. L’artista austro-israelita torna con un recital di sue composizioni in lingua francese. Uno spettacolo di flamenco, infine, per chiudere la prima parte della stagione: sul palco del San Materno una presenza che un paio di anni orsono aveva letteralmente conquistato il pubblico: il “Quadro flamenco Rafael Segura”.
 Fonte di questo post



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Canton Ticino
06/10/2017 - Star's Voices 2017
23/09/2017 - Ladies Run Ticino 2017
03/09/2017 - 72^ Settimane Musicali Ascona
16/08/2017 - Frana SS34: "mio marito morto inutilmente"
12/07/2017 - Festival Ticino Musica
Canton Ticino - Eventi
19/06/2017 - Teatro di Locarno presentata la stagione 17/18
23/05/2017 - Ascona Music Festival
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti