Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Sindacati Vco chiedono confronto con istituzioni

In una lettera aperta i sindacati del Vco chiedono un tavolo di confronto in prefettura con le istituzioni locali sul riordino delle autonomie locali.
Verbania
Sindacati Vco chiedono confronto con istituzioni
La legge di Stabilità del 2013, presentando norme per la riduzione della spesa degli Enti Territoriali, introduce tagli lineari ai trasferimenti a tutto il Sistema delle Autonomie Locali (Regioni, Province e Comuni) che ne hanno drammaticamente ridotto la capacità di garantire i servizi ai cittadini.

Il riordino delle Autonomie Locali e dell’ Amministrazione Centrale è bene che venga realizzato recuperando risorse con un disegno organico che realizzi un sistema integrato dei livelli istituzionali, in cui siano chiaramente definite funzioni e competenze, al fine così di determinare efficacia ed efficienza, e dove siano garantiti adeguati servizi ai cittadini, e regole ed occupazione stabile per il lavoro alle dipendenze delle stesse Amministrazioni.

Da tempo riteniamo imprescindibile una riforma degli assetti istituzionali a partire dal riordino del sistema delle Autonomie Locali, volto al rafforzamento delle Amministrazioni, ed al miglioramento dei servizi ai cittadini, che parta dalle funzioni riconoscendo la necessità di avere un livello di area vasta che rafforzi i livelli di prossimità e non in contrapposizione.

Nel frattempo è necessario garantire il funzionamento e l’ ordinario finanziamento dei servizi che l’ attuale Provincia del VCO ed i Comuni svolgono, nonché la tutela delle lavoratrici e dei lavoratori che oggi vedono messa a rischio il proprio lavoro e la propria professionalità.

Sono infatti di diretta competenza della Provincia del VCO funzioni chiave strettamente legate al territorio, indispensabili per assicurare alle Comunità il mantenimento del welfare locale e la promozione dello sviluppo imprenditoriale e occupazionale delle imprese, quali:

• Edilizia scolastica, funzionamento delle scuole e formazione professionale;

• Sviluppo economico e servizi per il mercato del lavoro, gestendo i servizi di collocamento attraverso i centri per L’ Impiego;

• Gestione del territorio e tutela ambientale, con compiti di difesa del suolo, prevenzione delle calamità naturali, tutela delle risorse idriche ed energetiche, smaltimento dei rifiuti;

• Mobilità, Viabilità; Trasporti, gestendo il trasporto pubblico locale

Il Governo ha inoltre recentemente presentato uno schema di Disegno di Legge, proposta dal Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie Locali Graziano DELRIO, che pur recando disposizioni sulle Città Metropolitane, sulle Province e sulle Unioni e fusioni dei Comuni, non punta ad un vero e proprio disegno organico di riordino della Pubblica Amministrazione, ma ancora una volta è teso più alla necessità di tagliare la spesa pubblica che, all'obiettivo di qualificare il sistema.

Comunque la proposta che emerge dallo schema di disegno di legge per la trasformazione della Provincia in un Ente Infra-comunale con solo tre competenze (ambiente, strade e scuole) e con il previsto trasferimento di tutte le altre funzioni alle Unioni dei Comuni, deve necessariamente diventare un’ occasione per il territorio del VCO per poter intervenire sulle modalità con le quali la Provincia ed i Comuni del VCO organizzano i propri livelli delle prestazioni dei servizi, avendo come obiettivo quello della garanzia della loro presenza sul nostro territorio, mettendo in campo così un vero e proprio “piano industriale” della Pubblica Amministrazione, che ridisegni funzioni e competenze.

Mentre sulle funzioni statali svolte attualmente dalle Province (Centri per l’ Impiego e Polizia Provinciale) per le quali a livello centrale c’è ancora più incertezza, non deve essere fatta cadere l’ attenzione e deve proseguire un dibattito sul piano nazionale e regionale, tutelando e garantendo i posti di lavoro e le professionalità che sono state acquisite nel tempo.

Le Organizzazioni Sindacali ritengono pertanto indispensabile, che si apra un confronto su quanto sopra enunciato, su di un Tavolo Istituzionale di tipo Territoriale che potrebbe essere identificato presso la Prefettura del VCO o presso la stessa “Cabina di Regia”, a suo tempo attivata dalla Provincia del VCO, al fine di aprire finalmente una discussione nel merito, che coinvolga tutto il territorio, nelle sue componenti istituzionali, politiche e sociali.

Certi di un positivo riscontro inviamo cordiali saluti. FP CGIL VCO, Vittorio ORIGGI - CISL FP VCO, Maria Pia MASCETTA - UIL FPL VCO, Angelo GALLINA



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
25/05/2017 - Verbania Innova: convegno sull'agenda digitale
25/05/2017 - Palio Remiero, patrimonio di tutti
25/05/2017 - Veronica Pivetti a Verbania per Happy Together
25/05/2017 - La Paffoni è in finale
25/05/2017 - Programma concerti Santa Marta
Verbania - Cronaca
24/05/2017 - Le Salite del VCO 2017
24/05/2017 - Comitato Amici Pendolari: maggio "tragico"
24/05/2017 - Amici dell’Oncologia a Villa Taranto con “Insieme si vola”
24/05/2017 - Rubano anello da 1000€
23/05/2017 - A Verbania raccolte 358 tonnellate di oli usati
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti