Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Sanità: stato di agitazione e proclamazione sciopero

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato delle sigle sindacali UIL FPL, FSI, FIALS, in cui proclamano lo stato di agitazione in ASL VCO, e lo sciopero per il 9 dicembre 2016.
Verbania
Sanità: stato di agitazione e proclamazione sciopero
Oggetto: Stato di agitazione e consensuale proclamazione dello sciopero di tutti i lavoratori dell'ASL del VCO per il 09/12/2016 delle OO.SS. UIL FPL, FIALS e FSI.

CONSIDERATO
che la Direzione Generale dell’ASL del VCO, per le scriventi OO SSS non è più un interlocutore valido per la composizione dei conflitti poiché:


1)pur essendo di fronte ad una carenza di personale, senza precedenti, aggrava i carichi di lavoro senza assumere alcuna iniziativa:

2) le ore di lavoro straordinario limitate a 250 (duecentocinquanta), dal CCNL e dalle norme di diritto sostanziale, presso la Struttura Complessa del Laboratorio Analisi sono state già state ampiamente superate fin dal mese di agosto, ed i Tecnici di Laboratorio sono costretti a superarle, ulteriormente, con ordini di servizio della cui legittimità queste OO.SS. dubitano se non altro per lo strumento utilizzato, che dovrebbe essere adoperato in casi eccezionali ed urgenti e non per carenze croniche di personale;

3) il numero di Pronte Disponibilità fissate dal CCNL in alcuni servizi è superato da anni, con l’indifferenza della Direzione Generale, nonostante i ripetuti interventi effettuati dagli organi di vigilanza [SPRESAL dell’ASL di Biella ed Ispettorato del Lavoro del VCO) da noi sollecitati;

3) in molte Unità Operative molti dipendenti sia del Comparto che della Dirigenza hanno un cospicuo numero di ore da recuperare e ferie non godute degli anni precedenti, ma se è il dipendente ad essere in debito orario gli vengono trattenute le relative somme dallo stipendio, invece se è l’ASL la debitrice “congela” ed “iberna” ferie ed ore;

4) i riposi settimanali previsti dalle norme vigenti non vengono rispettati, anzi gli Uffici Presenze dell'ASL VCO continuano a considerare 10 smonto dalla notte come riposo dimenticando che il riposo settimanale necessita di 35 ore (11 di stacco e 24 di effettivo riposo) per essere considerato tale, dimenticando altresì che prestare servizio dalle ore 24,00 alle ore 8,00 per quel giorno si è già lavorato e di conseguenza non può essere considerato un riposo;

5) il personale del Comparto viene spostato da una Unità Operativa ad un'altra senza bandire la mobilità intraziendale come previsto dagli accordi decentrati del 2008 tutt’ora in vigore;

6) alcuni Dirigenti Sindacali non possono effettuare attività sindacale nel P.O. di Verbania per l'opposizione del Dirigente SITRPO ivi collocato, in palese violazione delle norme sancite dalla Costituzione dalle libertà sindacali previste dallo Statuto dei Lavoratori e dal CCNL ;

7) nomine arbitrarie dei Coordinatori sostituti, e, in un caso addirittura una nomina in violazione del Codice di Comportamento Aziendale e del DPR n. 62/ 20 13 da parte del Direttore sostituto ex art. 18 CCNL 08/06/2000 del SITRPO, prontamente segnalata al Responsabile Aziendale dell’Anticorruzione, e, purtroppo non ancora revocata;

8) la situazione drammatica della Dirigenza Medica del DEA (unico caso in tutti i DEA della Regione Piemonte) che nell’ultimo anno ha visto l’abbandono o il trasferimento dal servizio, per vari motivi tra cui le dimissioni volontarie, di ben nove medici che non sono stati mai sostituiti, con comprensibile aggravio della situazione lavorativa e del disagio lavoro stress correlato di chi è rimasto;

10) infatti, i Dirigenti Medici del DEA dell’Asl del VCO oltre a non godere delle ferie, diritto costituzionalmente tutelato (9 dirigenti hanno ferie “ibernate” del 2013, 18 dirigenti le hanno del 2014 e la totalità dei dirigenti ha ferie da godere per il 2015 e ovviamente per il 2016) non effettuano neppure i loro riposi settimanali;

11) le continue azioni di punizione generalizzata per quelle Unità Operative, che osano contattare e far intervenire le OO.SS. (l’ultimo caso è quello della Struttura Complessa di Ostetricia e Ginecologia dove dal 01/ 1 0/201 6 il SITRPO ha predisposto un orario di lavoro di 8 ore con inizio della giornata lavorativa alle ore 6, unico caso in tutta l’ASL del VCO ove notoriamente l’orario di lavoro inizia o alle ore 7 e/o alle ore 8);

12) infine, la grave carenza di collaboratori amministrativi nei Distretti Sanitari, che da qualche anno suppliscono a tali disagi solo con la loro abnegazione personale essendo ormai dimenticati dalla Direzione Generale [è di novembre 2015 la promessa sbandierata sui giornali locali e mai mantenuta, di invio di nuove risorse di personale per supportare le carenze).

La Direzione Generale della ASL VCO, incalzata da mesi e mesi, non ha mai dato risposte esaustive, ha fatto delle promesse mai mantenute, e, continua a “tirare a campare” auspicando nell’assuefazione dei dipendenti e nella debolezza del sindacato che li rappresenta.

Per tutti questi motivi le OO.SS. in epigrafe indicono lo stato di agitazione di tutto il personale e proclamano lo CIOPERO GENERALE di 8 ore per tutti i dipendenti dell’ASL del VCO per il giorno 9 DICEMBRE 2016.

Immagine 2



0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
20/10/2017 - Pallavolo Altiora esordio casalingo
20/10/2017 - Paffoni Fulgor Omegna in cerca del poker
20/10/2017 - Vega Occhiali Rosaltiora prima trasferta
20/10/2017 - La poesia di Ranaudo da Milano a Venezia
20/10/2017 - La Settimana del Pianeta Terra
Verbania - Cronaca
19/10/2017 - Ritrovamento dispersi al Devero grazie all'APP
19/10/2017 - "Nuovo Mondo" al Museo del Paesaggio
18/10/2017 - Il Polo del Riuso di Verbania
18/10/2017 - Successo per il Gran Gala del Cuore
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti