Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : VerbaniaBau

VerbaniaBau: Comunicazione cane-umano e umano-cane

Il termine “comunicare” deriva dal latino “communis”, in comune, condiviso: comunicare, quindi, esprime fare qualcosa insieme, condividere momenti esperienziali percepiti nel qui ed ora e scambiarsi informazioni.
Verbania
VerbaniaBau: Comunicazione cane-umano e umano-cane
La base della Comunicazione è la disponibilità all’Ascolto e alla Comprensione degli Stati Interni dell’Altro: l’uomo, solitamente, usa il linguaggio delle parole, mentre il cane, che fa salti mortali per capire le nostre parole, usa il linguaggio non verbale. Il cane quindi ci ascolta e si esprime in domande e risposte soprattutto percependo il nostro stato d'animo, la nostra situazione emotiva/emozionale in quel Tempo e Spazio.

Comunicare in esperienze condivise significa:
Ricercare un contenuto di condivisione.
Imparare a NON CHIEDERE per creare spazio dialogico.
Lavorare sul contesto cognitivo (ambientale/stati interni).
Creare Spazio e Tempo. Creare ponti.
Offrire un focus di Attenzione.
Non avere aspettative.
Essere creativi, suscitare curiosità.
Spezzare/anticipare.
Contatto non contatto, interazioni a distanza.
Essere presenti nel qui ed ora.
Aprire i canali percettivi.
Guardare oltre per scoprire nuove aperture.

Nelle interazioni è sempre presente una doppia percezione: il mio vissuto in quel preciso contesto ed il vissuto dell’Altro in quel contesto, in un continuo processo dinamico e dialogico fra aspetti mentali, emozionali, sociali, cognitivi, attentivi.

Dialogare diventa così un’esperienza di condivisione dell’attenzione, di consapevolezza delle percezioni, di curiosità verso l’Altro, di flessibilità senza aspettative. La Comunicazione non è convincere il cane, ma dialogare con lui in un contesto facilitante di co-apprendimento.

In un prossimo articolo approfondiremo gli aspetti più specifici degli ambiti comunicativi: prossemica, postura, cinetica, gestualità, mimica, c. olfattiva, c. vocale.

“Comprendere l’altro significa comprendere la realtà dell’altro, che cosa vede, che cosa vive e che cosa sente, facendo crescere in noi la curiosità nei suoi confronti prima ancora di incontrarlo realmente”. (Francesco De Giorgio)

Dott. Claudio Conti
Dott.ssa Francesca Paleari



3 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Kiryienka cane-uomo
Kiryienka
1 Novembre 2016 - 15:25
 
battuta fin troppo facile,dopo aver letto questo ''fantasmagorico'' erticolo ripieno di aria fritta,......,non la faro'........eh eh eh .....come direbbe Marzullo,''e' meglio .....etc etc...''.......salut
Vedi il profilo di Giovanni% Re: cane-uomo
Giovanni%
1 Novembre 2016 - 16:45
 
Ciao Kiryienka,
hai ragione. È solo ARIA FRITTA
Vedi il profilo di Max Lavecchia 1aria strafritta
Max Lavecchia
2 Novembre 2016 - 08:55
 
Questi sono ciarlatani, e propinatori di aria fritta condita col NULLA. Proporrei a Verbania Notizie per un motivo di credibilità giornalistica di evitare di dare spazio a questi venditori di fumo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
04/12/2016 - Spazio Bimbi: Il Circle-time: che cos’è e perché è utile a scuola
03/12/2016 - Vega Occhiali Rosaltiora arriva Volley Parella
03/12/2016 - Sconfitta per il Verbania
03/12/2016 - Minivolley Cup 2017
03/12/2016 - Ferrari contro variazione del Piano Regolatore
Verbania - VerbaniaBau
29/11/2016 - VerbaniaBau: Il cane in casa: esperienze condivise in famiglia
22/11/2016 - VerbaniaBau: Il cane in casa: una nuova convivenza
15/11/2016 - VerbaniaBau: L'importanza del contesto emozionale
08/11/2016 - VerbaniaBau: Comunicazione e Stati Interni
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti