Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

ADESSO BASTA!

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del Partito Democratico di Verbania, firmato Corrado De Ambrogi, Claudio Zanotti e Angelo Rolla
Verbania
ADESSO BASTA!

Le ultime vicende amministrative del Comune di Verbania lasciano senza parole.

Il disastro del porto turistico, puntualmente ricostruito su Verbaniasettanta, rivela la gravissima trascuratezza con cui l’Amministrazione Zacchera ha affrontato le conseguenze del tornado dell’agosto 2012: solo sei mesi dopo l’evento la Giunta approva un’ipotesi di intervento di manutenzione straordinaria per 140.000 €, che non diventerà mai realtà perché dopo un paio di mesi Zaccherà si dimetterà, trascinando il Comune verso il commissariamento. E il Commissario straordinario che fa? Nulla. Solo a settembre approva il Bilancio di Previsione del 2013 (!), nel quale compaiono 60.000 € (meno della metà di quanti stimato a marzo) per eliminare i “notevoli danni” causati al porto dal tornado. Ma la natura non aspetta i comodi di sindaco e commissario: e così a metà ottobre una nottata di vento scardina uno degli elementi della diga foranea, causando il disastro. Un disastro che né il commissario né il suo vice hanno sinora spiegato alla città.

E’ di queste ore l’incredibile vicenda delle dichiarazione di inagibilità del palazzo Viani Dugnani, sede principale del Museo del Paesaggio, e dell’ex Municipio di Intra, sede del Consorzio Servizi Sociali. Sui media locali la notizia è associata ai danni causati dal tornado di 14 mesi fa, ma non è vero niente: l’inagibilità deriva da problemi di copertura (dal tetto dell’ex Municipio entra acqua piovana) e di impianti (quello elettrico del Museo non è a norma). Problemi evidentemente noti da tempo, ma che solo adesso hanno causato la dichiarazione di inagibilità da parte del dirigente al Patrimonio del Comune. Perchè adesso? Perchè il problema non è stato affrontato per tempo? E perchè non è stato affrontato con modalità che garantissero comunque l’agibilità degli immobili e la sicurezza di personale e utenti? Cosa ha fatto in questi anni il sindaco precipitosamente fuggito ad aprile per una gestione razionale di questi problemi? E’ mai possibile che il Commissario abbia avallato o passivamente subito una decisione così grave e improvvisa?

La “cattiva politica” della Giunta destro-leghista di Zacchera e della sua Maggioranza sta portando a maturazione tutti i suoi frutti avvelenati: la costruzione del CEM, di cui il progettista-principe, Arroyo, ha disconosciuto formalmente la paternità; la colpevole trascuratezza che ha tollerato per 14 mesi i “notevoli danni” causati al porto dal tornado, sino alla sua distruzione; l’abbandono al degrado di importanti stabili di proprietà comunale; la ridicola e mortificante “querelle” sul rifacimento del campo sportivo, ora privo di omologazione e destinato ad essere nuovamente rifatto; la privatizzazione di una spiaggia realizzata con soldi pubblici perché ne potessero godere tutti i cittadini; la fine dell’esperienza della mensa sociale di “Gattabuia”. E l’arrivo del commissario non solo non ha evitato uno solo di questi esiti, ma ha impedito ai rappresentanti delle forze politiche di poter esercitare – attraverso l’acquisizione di atti e documenti – il controllo sulle scelte compiuto e il lavoro di informazione puntuale dell’opinione pubblica.

La conduzione della Civica Amministrazione deve cambiare. Immediatamente e radicalmente. O a giugno raccoglieremo solo macerie.

Corrado De Ambrogi
Claudio Zanotti
Angelo Rolla

Partito Democratico - Verbania



10 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di renato brignone ma basta davvero!
renato brignone
22 Ottobre 2013 - 17:02
 
questo commissario è l'estatto contrario di Zacchera, ma non meno dannoso. L'ex Sindaco faceva qualunque cosa pur di realizzare il suo (assurdo) progetto, il CEM (perchè la sua "opera" amministrativa in quello si riassume) , al contrario il commissario fa di tutto per non prendere una sola decisione che dia anche il solo sospetto che faccia qualcosa per la città... e chi vuol piacere a tutti non piace a nessuno. http://verbaniafocuson.verbanianotizie.it/?n=81191
Vedi il profilo di paolino. eredità
paolino.
22 Ottobre 2013 - 17:57
 
io lo dicevo... il vero disastro di Zacchera non era tanto la dissennata gestione del suo dimenticabile quadriennio,ma quello che ci avrebbe lasciato in eredità.
grazie alla sua insipienza e alle sue strampalate manie di grandezza,il suo lascito ci costerà un mare di soldi e di tempo per rimettere a posto i disastri causati.
Vedi il profilo di Catamar Adesso basta
Catamar
23 Ottobre 2013 - 02:11
 
Adesso basta lo dico io. Il porto è stato costruito sotto la giunta di sinistra in un posto assurdo come l"arena....quindi cospargetevi il capo di cenere e fate silenzio se potete.....sinistra che ha contribuito insieme ai sindacati a rovinare il tessuto economico del vco
Vedi il profilo di Rizzo Benito Adesso basta .................
Rizzo Benito
23 Ottobre 2013 - 12:16
 
Per favore sono 5 anni che suonate lo stesso disco rotto, adesso basta; per 64 anni siete stati i responsabili delle nostre sfortune, per favore adesso basta.

Volevo un'informazione, é un po' che cerco la risposta ma nessuno me la dà, magari l'ex Assessore Paracchini, da grande esperto di urbanistica verbanese, riesce a darmela: sempre a proposito del'area Porto Turistico (voluto lì dai sinistri, costruito lì dai sinistri, e affidato lì dai sinistri ...) ma chi é stato quel genio assoluto che ha permesso la costruzione della pizzeria (niente contro la pizzeria ovviamente) con il tetto che spunta oltre il limite della strada finendo inevitabilmente sulla veduta del lago????? Altra sinistra perla ...............
Vedi il profilo di paolino. un bel tacer non fu mai scritto..
paolino.
23 Ottobre 2013 - 18:06
 
piuttosto che niente,mo' il problema è la grave colpa dei "sinistri" (termine veramente infelice e anche un po' razzista,ma d'altronde che vuoi aspettarti..) è che il tetto della pizzeria oscura un metro di lago per chi arriva in macchina,in curva. io adoro polemizzare ,per carità,ma se c'è qualcosa su cui farlo. farlo solo per poter scrivere tre volte in due righe "sinistri" e poi gongolare tutti contenti davanti al monitor mi sembra veramente triste.
a volte si fa più bella figura stando zitti.
peraltro la polemica sulla collocazione del porto è veramente surreale: per dieci anni NESSUNO ha eccepito,ora da una settimana uno stuolo di neo ingenieri civili ci dice che lì il porto non si doveva fare. ma prima dove eravate scienziati? dormivate? e soprattutto perchè nessuno ha eccepito almeno dopo il tornado di un anno fà? ripeto,a volte stare zitti fa fare una figura migliore.
Vedi il profilo di renato brignone infierire
renato brignone
23 Ottobre 2013 - 18:31
 
Paolino, tu infierisci in modo sinistro su soggetti sinistri dalle idee confuse e sinistrate
Vedi il profilo di Rizzo Benito A proposito di bel tacer ......
Rizzo Benito
24 Ottobre 2013 - 14:08
 
Da quello che intuisco immagino che paolino una barca non l'abbia mai avuta, ma per carità ci sta ..... e che quindi non conosca minimamente le passate vicende del porto turistico; chi invece per meriti o per fortuna veleggia da una trentina d'anni sulle acque del nostro bel lago sa benissimo di cosa si sta parlando ................ Se non ricordo male fu addirittura il compianto Sergio Bocci uno tra i primi ad indicare quell'area come ubicazione del Porto Turistico ...... La sua era una intenzione nobile, pensava infatti di iniziare a concetizzare con quell'opera il collegamento tra Pallanza e Intra che é sempre stato uno dei principali problemi urbanistici della città. Ma già allora pescatori, motoscafisti, società del settore e tutti coloro che per ragioni varie navigavano sul lago ebbero modo di esprimere i loro forti dubbi su quella scelta, portando, ciascuno per la propria competenza, ragioni per sostenere scelte diverse. Si fecero anche degli incontri ma si volle andare avanti in che modo non lo so, ma i risultati sono sotto gli occhi di tutti .......
Quindi caro paolino penso di saperne un pochino più di lei su questo argomento, che ho vissuto in prima persona e su cui non ripeto le solite sinistre sbrodolate barbute a mo' di paperetta per mero ordine di scuderia.
Ritengo quindi che la sua sinistra esortazione debba essere riferita prima che ad altri soprattutto a sé stesso .....
Vedi il profilo di Emanuele Pedretti benedizione?
Emanuele Pedretti
24 Ottobre 2013 - 23:22
 
Il problema non è dove è stato costruito ma come è stato costruito. La posizione a me piace, ma questo è poco interessante, ma soprattutto me la faccio piacere perché non capisco quali potessero essere i siti alternativi. Si poteva decidere di costruirlo dove soffiano i più forti monsoni e di conseguenza doveva essere progettato e costruito per reggere tali condizioni. comunque non penso che in un eventuale sito alternativo, ad esempio zona canottieri Intra che dista 800 m, le condizioni meteo sarebbero state sarebbero state tanto diverse...
Negli Emirati han deciso di costruire i grattacieli in mezzo a mare sul fondale fangoso e sono ancora in piedi. certo non è il sito ideale per costruire grattacieli ma il progettista ha progettato di conseguenza.
Ad ogni modo, o per la tempesta, o per i lago mosso, o per il tornado, o per la burrasca, o per il temporale, o per il tempaccio, o per le piaghe d'Egitto, la struttura ha necessitato o avrebbe ddovuto necessitare di manutenzioni per 60.000 euro l'anno che corrisponde a 4 volte quello che si incassa per la concessione. Forse l'affondamento è da considerare una benedizione per le misere casse pubbliche. La struttura era una porcheria, la gemella di Cannobio è affondata, questa necessitava più manutenzione di una centrale nucleare e poi se si camminava sulle passerelle che separavano le barche queste affondavano!
Vedi il profilo di Emanuele Pedretti errata corrige
Emanuele Pedretti
25 Ottobre 2013 - 07:18
 
Tra le tante virgole mancanti.... " ...che separavano le barche, queste (le passarelle) affondavano"
Vedi il profilo di paolino. appunto
paolino.
25 Ottobre 2013 - 08:12
 
come dice giustamente Emanuele,il problema del dove è stato costruito il porto,nel 2013 fa ridere i polli.
per l'ennesima volta: se un porto regge un tornado senza gravi conseguenze,una serata di vento a 80kmh dovrebbe fargli solletico. se non è andata così è solo per mancata manutenzione. di porti galleggianti ce ne sono a decine anche solo sul lago di Garda,che ha venti e onde che qui manco sogniamo,e nessuno affonda mai!
anche se capisco che di fronte alla grandissima esperienza di provetti velisti,che da più di 30 anni fanno 3 bordi tra Intra e Cerro in un pomeriggio e poi tornano a casa a motore,io ho poco da opporre...



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
24/01/2017 - Giornata della Memoria - Casa della Resistenza
24/01/2017 - Giornata della Memoria - ANPI Verbania
24/01/2017 - Turismo, il Lago d’Orta conquista San Gallo
24/01/2017 - "Avviso Pubblico" risponde alla Lega Nord
24/01/2017 - Corso “Tecnico dell’accoglienza Turistica”
Verbania - Politica
23/01/2017 - M5S: "Il futuro è 100 mt Sotto Verbania? "
23/01/2017 - "Una Verbania Possibile" su Beata Giovannina
23/01/2017 - M5S: bene adesione ad "Avviso Pubblico"
23/01/2017 - Forza Italia: neve e ghiaccio al cimitero di Intra
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti