Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Fuori Provincia : Cronaca

SlotMachine: Pavia come Verbania

Stop al gioco d'azzardo. "Per favore fermate i nostri mariti, i nostri figli, i nostri genitori. Chiediamo che vengano ufficialmente interdetti".
Fuori Provincia
SlotMachine: Pavia come Verbania
Questa la richiesta presentata nell'ultimo mese da venti persone al tribunale di Pavia. Una schiera di parenti preoccupati perché i loro familiari si stanno rovinando con il gioco. La casistica è molto varia, ma spesso ricorre la storia di chi ha molte giornate 'vuote', come pensionati e cassaintegrati. Come racconta il Corriere della Sera, la cittadina lombarda è quella dove secondo le statistiche la spesa pro capite per le scommesse è più alta.

Per la disperazione le famiglie chiedono al giudice che il loro parente non possa più disporre del suo conto in banca e dei suoi beni, cosa che si fa di solito con persone affette da una patologia psichiatrica o senile. Finora nessuno ha mai tentato di estendere il concetto a chi è schiavo del gioco e probabilmente questo tentativo si risolverà in un nulla di fatto, perché la dipendenza dal gioco non è riconosciuta come malattia sociale e non è dimostrabile nei Tribunali.

Ma l'azione di protesta rende l'idea dello stato di disperazione delle famiglie. A Pavia c'è una slot machine ogni 136 abitanti e il denaro giocato nelle scommesse equivale al 7,8% del prodotto lordo locale, pari a oltre 2 mila 800 euro all'anno pro capite. In città c'è stato persino il primo corteo contro le slot machine, aperto dal vescovo. E il consiglio comunale si sta dando da fare: lo scorso giugno ha votato una delibera che impedisce il funzionamento delle slot machine a meno di 500 metri da scuole, chiese, ospedali e obbliga i gestori dei locali ad adottare rigide misure edilizie e sistemi di sorveglianza. Ma l'ostacolo rischia di essere aggirato perché le società che installano le macchinette offrono un "pacchetto" che include sistemi di videosorveglianza e d'allarme, tivù al plasma e abbonamento a Sky.

E quello che è successo a Verbania costituisce un precdente che rischia di vanificare questa lotta: l'amministrazione aveva introdotto un regolamento simile a quello di Pavia, ma i "signori" delle slot machine hanno presentato ricorso e lo hanno vinto.
 Fonte di questo post



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Fuori Provincia
20/04/2018 - Mostra Storica
19/04/2018 - MilanoInside: Brera Design Night
15/04/2018 - Vega Occhiali Rosaltiora vince il campionato: è Serie C!!
13/04/2018 - Accendiamo la Memoria
13/04/2018 - AmenoBlues
Fuori Provincia - Cronaca
06/04/2018 - Aggredito capotreno
22/03/2018 - Cannavacciuolo cerca un addetto
18/03/2018 - Sara Baudo confermata alla guida di Coldiretti
15/03/2018 - MilanoInside: Fa' la cosa giusta!
18/02/2018 - Etichettatura obbligatoria riso e pasta si parte
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti