Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Cannobio : Eventi

Lumineri a Cannobio - fotovideo

Come tutti gli anni, anche quest'anno si è svolta la festa dei lumineri di Cannobio. Riportiamo un video girato lo scorso anno per poter apprezzare a pieno quanto è successo ieri a Cannobio
Cannobio
Lumineri a Cannobio - fotovideo
E' tradizione, il 7 di Gennaio, addobbare tutte le finestre del paese con dei lumini rossi, o con delle luminarie in carta a forma di pallone, che ricordano vagamente le lanterne cinesi.

Per rendere maggiore l'effetto scenico, vengono spente tutte le illuminazioni del paese in modo che possa essere illuminato solo dai lumini.

La leggenda devozionale all'origine della festa

Secondo la leggenda devozionale all'origine della festa, a Cannobio, nei giorni dell'8, 9, 10 e 28 gennaio del 1522, nell'osteria di Tommaso Zaccheo avvennero dei fatti miracolosi.

Una cameriera, recatasi al piano superiore per recuperare dei lenzuoli per gli avventori, si accorse della perdita di sangue da un piccolo dipinto su pergamena della Pietà di Cristo, raffigurante il Cristo con ai lati San Giovanni e Maria.

Il giorno seguente venne trovata sulla tovaglia sottostante al dipinto una piccola costola sanguinante proporzionata al Cristo raffigurato.

La Sacra Costa venne raccolta in un calice e portata in processione nella Chiesa parrocchiale di San Vittore, dove ancora oggi è custodita, in un prezioso reliquiario che il cardinale Federico Borromeo ha donato nel 1605.

In seguito l'osteria venne demolita per fare spazio alla costruzione del maestoso Santuario, fortemente voluto da San Carlo Borromeo, il Santuario della Santissima Pietà, che tuttora custodisce il quadro e i lenzuoli intrisi di sangue in un'urna dell'altare maggiore.

Immagine 1

La festa popolare

L'aspetto più profano della festa è la suggestivavisione della cittadina illuminata solamente da quelli che vengono chiamati lumineri, che oggi sono stati sostituiti da lumini rossi da cimitero. Essi vengono posti dagli abitanti su ogni davanzale del paese, e sono inoltre presenti lungo le stradine del borgo cannobiese e sulle imbarcazioni che accompagnano anche lungo il lago il passaggio della processione religiosa. Ecco il motivo per cui la festa viene anche definita da alcuni "La festa dei lumineri".

Ma anche la componente gastronomica della festa è molto sentita. Dopo la processione religiosa, i fedeli si riversano nelle osterie e nei ristoranti del paese dove il menù è tradizionalmente sempre lo stesso la sera di ogni 7 gennaio:

* Pasta e fagioli
* "Luganig" (italianizzato in "Luganighe"), una salsiccia di carne bovina ed aglio accompagnata da patate e crauti.

Ed è proprio per via di questo salume locale che la festa viene anche gergalmente chiamata Festa delle luganighe.



6 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di maria grazia albertella ricordo festa dei lumineri
maria grazia albertella
8 Gennaio 2014 - 17:11
 
Imio padre ne sarebbe
molto fiero
io sono nativa di Cannobio, e la festa dei Lumineri mi ricorda mia nonna,dove
tutta la famiglia dopo il natale ed il capodanno concludena la cena da lei,
che cucinava maestosamente. In più mi ricorda mio padre che amava molto
questa tradizione, ,però in questo caso lo rappresenta mio fratello, che ne sono
molto orgogliosa, perchè è il sindaco di Cannobio, e mio padre ne sarebbe molto
fiero.
Vedi il profilo di Castellani Enzo Nostalgia.
Castellani Enzo
9 Gennaio 2014 - 20:32
 
Vivissimo il ricordo dei lumineri !!!
Ho novantanni; sono cresciuto a Cannobio dal 1924 al 1936 da padre Umbro (ex finanziere) e madre di Ronco di Cannobio. Quasi tutti gli anni della mia vita l'ho trascorsi nell'amena cittadina e nei meravigliosi dintorni, godendo pienamente le ferie con la Famiglia e gli amici d'infanzia.
Un saluto alla Sig.ra Mariagrazia e al Sindaco Albertella; ricordo il negozio ove si comprava
l'affettato, difronte alla bottega del sarto Borsetta.
Vedi il profilo di maria grazia albertella ringraziamento
maria grazia albertella
9 Gennaio 2014 - 21:32
 
Grazie signor castellani mi ha fatto piacere che ha ricordato mio padre nel negozio Di alimentari buona serata a lei da me mio fratello e mio madre
Vedi il profilo di Castellani Enzo Inguaribile nostalgia.-
Castellani Enzo
10 Gennaio 2014 - 17:53
 
Facendo seguito al commento di ieri, riflettente i lumineri di Cannobio, probabilmente, sono
caduto in un lapsus; mi sono ricordato che davanti all'insegna del negozio appariva il nome
di Bertarelli e quindi non Albertella, come poteva sottintendersi. Nel chiedere scusa, rinnovo
i saluti formulando fervidissimi auguri di Buon Anno alla Famiglia Albertella tutta.-
Graditissimo il ringraziamento.-
Vedi il profilo di Paolo Garbagnati video
Paolo Garbagnati
10 Gennaio 2014 - 22:51
 
Ma chi e' l'autore a gia sono io eh eh
Vedi il profilo di maria grazia albertella video
maria grazia albertella
11 Gennaio 2014 - 03:07
 
Bravo paolo emotivamente toccante il video complimenti



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Cannobio
25/05/2017 - Concerto corale "Cappella Nova Unterwalden"
05/05/2017 - Cannobio: Eventi e Manifestazioni dal 6 al 27 maggio 2017
29/04/2017 - Con il FAI alla Chiesa di San Gottardo
28/04/2017 - "Un sogno per Ale"
21/04/2017 - Assemblea nazionale “Bandiera arancione”
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti