Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

avviso pubblico

Inserisci quello che vuoi cercare
avviso pubblico - nei post

Verbania Futura su spiagge Buon Rimedio e Tre Ponti - 30 Luglio 2022 - 11:05

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo Civico Verbania Futura, relativa all’interrogazione presentata il 18.06.22 sulla procedura di affidamento della concessione delle spiagge del Buon Rimedio e dei Tre Ponti e conseguente risposta del Sindaco.

Obbligo manutenzione del verde proprietà private lungo strade pubbliche - 24 Giugno 2022 - 10:23

Il Comune di Verbania ricorda ai proprietari di siepi e alberi, arbusti e rampicanti, che insistono sui fondi privati confinanti con strade pubbliche e di uso pubblico, o presenti in rii, fossi o corsi d'acqua, che sono tenuti ad adottare gli accorgimenti di manutenzione ordinaria e straordinaria al fine di evitare limitazioni alla fruizione in sicurezza delle strade pubbliche e di uso pubblico, sia veicolare sia pedonale.

Verbania Futura: Interrogazione su spiagge Tre Ponti e Buon Rimedio - 22 Giugno 2022 - 18:06

Riceviamo e pubblichiamo, il testo dell'Interrogazione del Gruppo civico, Verbania Futura, riguardante l'assegnazione delle spiagge demaniali Tre Ponti e del Buon Rimedio.

Verbania Futura: TARI meno cara ma meno servizi - 29 Maggio 2022 - 08:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo civico Verbania Futura relativo alle tariffe TARI approvate nell’ultimo consiglio comunale.

Falcone e Borsellino trent'annì dopo - 22 Maggio 2022 - 11:34

A trent'anni dalle stragi mafiose di Capaci e via D'Amelio, nelle quali persero la vita i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, il magistrato Francesca Morvillo e gli agenti di scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

"30 anni dalle stragi di Palermo" - 16 Maggio 2022 - 10:03

Martedi 17 Maggio, alle ore 21:00 presso lo Spazio di Incontro Sant'Anna a Verbania, nel solco delle iniziative del progetto “UPSIDE DOWN”, verrà ricordato il trentesimo anniversario delle stragi mafiose di Palermo del 1992.

Comitato Salute VCO: "Cui prodest?" - 1 Maggio 2022 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salute VCO, riguardante la sanità locale.

Concessione spiagge Buon Rimedio e Tre Ponti - 26 Marzo 2022 - 09:34

avviso pubblico per la concessione ordinaria delle aree demaniali ad uso spiagge libere (Buon Rimedio e Tre Ponti) per lo svolgimento di attività balneari e connesse.

Giornata della Memoria vittime innocenti delle mafie - 18 Marzo 2022 - 19:06

Si avvicina anche quest’anno la Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, giunta alla sua XXVII edizione.

Piemonte: vaccino, somministrate 9.589.025 dosi - 23 Febbraio 2022 - 12:04

Sono 9.281 le persone comunicate all’Unità di Crisi della Regione Piemonte che oggi hanno ricevuto il vaccino contro il Covid. A 455 è stata somministrata la prima dose, a 2.649 la seconda, a 6.177 la terza.

Piemonte: vaccino, somministrate 9.505.145 dosi - 15 Febbraio 2022 - 12:05

Sono 10.936 le persone comunicate all’Unità di Crisi della Regione Piemonte che oggi hanno ricevuto il vaccino contro il Covid. A 801 è stata somministrata la prima dose, a 2.915 la seconda, a 7.220 la terza.

Atc Piemonte Nord: resoconto annuale - 5 Dicembre 2021 - 18:06

Riceviamo e pubblichiamo, a un anno dall'elezione del presidente Marco Marchioni alla guida di Atc Piemonte Nord, un comunicato-resoconto.

Nuovo CdA per il Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano - 24 Ottobre 2021 - 10:03

Nella seduta dell’Assemblea del Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano, che si è tenuta martedì 19 ottobre presso Palazzo Flaim a Verbania, i Sindaci hanno eletto i nuovi membri del Consiglio di Amministrazione.

Il Comune intima il taglio del verde - 10 Ottobre 2021 - 18:36

Con un avviso pubblico il Comune di Verbania intima a a tutti i proprietari di alberi, arbusti, rampicanti etc.., confinanti con strade regionali, provinciali, comunali, di procedere al taglio, pena le previste sanzioni.

Per Villa Giulia si cerca attività culturale - 29 Aprile 2021 - 18:06

avviso pubblico del Comune di Verbania, per manifestazione di interesse da parte di organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale per la stipulazione di una convenzione per lo svolgimento di attività di interesse culturale a Villa Giulia.

Candidature per la Canottieri Intra - 11 Marzo 2021 - 18:06

avviso pubblico per la presentazione di candidature per la nomina di tre rappresentanti nel consiglio direttivo della “Canottieri Intra associazione sportiva dilettantistica”.

Tirocini di lavoro: cercasi imprese e/o cooperative - 18 Dicembre 2020 - 12:05

Tirocini di lavoro: avviso pubblico per la ricerca di imprese e/o cooperative per la realizzazione del progetto “Verbania Solidale 2020” Cura della Città.

174mila € dal Governo per buoni spesa e aiuti alimentari a Verbania - 30 Novembre 2020 - 10:03

Con l’approvazione del decreto-legge del Governo del 23 novembre 2020, sono state stanziate ulteriori somme a favore dei Comuni per l’attuazione di “misure urgenti di solidarietà alimentare” e che, per il Comune di Verbania, ammontano a quasi 174 mila euro.

Piemonte: alberghi assistiti per pazienti covid - 4 Novembre 2020 - 10:02

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha emesso un avviso per la creazione di “alberghi assistiti”, ovvero strutture alberghiere con supporto socio-sanitario da riservare per pazienti ultra 65enni, autosufficienti o parziamente autosufficienti, risultati positivi al Covid-19 in forma asintomatica o paucisintomatica.

Riqualificazione Gattile comunale, ricerca sponsor - 30 Ottobre 2020 - 15:03

Riqualificazione Gattile comunale di Verbania: il Comune ricerca sponsorizzazioni con donazioni e artigiani e/o ditte che possano realizzare le opere necessarie.
avviso pubblico - nei commenti

Insieme per Verbania e Prima Verbania: No al cambio nome della "Cadorna" - 20 Dicembre 2021 - 10:25

lega di qua, slega di la...
A mio avviso questa singolare levata di scudi è unicamente legata alla scelta di Gino Strada come nuova denominazione della scuola, non invece a difesa del Cadorna. Solo che Strada, ora che è trapassato, in certi ambienti lo si può attaccare al bar, ma farlo in modo pubblico è logicamente sconveniente. Il fatto che sia la Lega stessa (ed alleati vari) che a Verbania si inalbera per questa scelta a Nova Milanese ha cancellato Cadorna dalla toponomastica (sostituito da un generico caduti) meno di un mese fa, ed a Milano aveva più volte fatto notare la sconvenienza del nome del generale appioppato alla stazione delle Nord... Tra l'altro gli argomenti usati dai leghisti lombardi sono gli stessi identici che vengono additati come "non storici" dai leghisti locali... mah... Io resto dell'idea che invece di dedicare scuole a soldati sia meglio dedicare caserme ad educatori... tra l'altro in Italia abbiamo avuto educatori di fama planetaria che hanno scritto la storia delle scienze dell'educazione... mentre di soldati... Lasciatemi concludere con due battute: va da se che quello che dice Filippo, di tenersi la scuola Cadorna ed dedicare a Gino Strada una via o una piazza sia impossibile: pensate a chi poi deve mettere nel navigatore "via gino strada..." chiaramente fa impazzire il navigatore! La seconda è pure un suggerimento al consigliere leghista che dice che cita Montanelli (!!!) per conoscere la storia di Cadorna... tenerissimo :-))) Magari può investore 20 euro, e senza stancarsi in volumi storiografici pesanti, si può informare con l'eccellente "Il Capo" dello storico Marco Mondini (Il Mulino, 2017) che è un libro leggibilissimo da tutti e forse forse, è un po più completo ed attendibile delle opinioni del buon Indro. PS: Robi, la storiografia ha riabilitato Cadorna nel senso che s'è passati dalla vulgata tardo fascista/ primi anni della repubblica che era un "farabutto terribile che aveva addirittura osato addossare tutte le colpe di Caporetto ai poveracci che non avrebbero combattuto con un dispaccio umiliante per la nazione", a quello "era un generale mediamente incapace, che come altri capi d'armata non aveva capito nulla della guerra moderna, e che appena ha avuto di fronte un nemico formidabile, i tedeschi, è crollato senza colpo ferire"... riabilitato in questo senso ok, non in altri... come cita bene da Gadda Alessandro Barbero (altra lettura piacevole) nel suo Caporetto: i tedeschi ci hanno seppellito a Caporetto perchè i loro generali sono meno "cavaciocchi" dei nostri... saluti

Piano IRES: una nota di alcuni sindaci - 12 Maggio 2021 - 14:39

Re: Noto
Ciao lupusinfabula hai perfettamente ragione, il fatto è che la nostra sanità è disegnata da una legge che si rifà agli standard OMS, che a loro volta si basano sul modello anglosassone e, se per alcuni versi vanno bene, per altri sono per noi assurdi. Tanto per fare un esempio, la Germania che vent'anni fa utilizzava standard di questo tipo, si è spostata verso un tipo di sanità che (a parte l'intervento del privato) si rifà tantissimo alla sanità italiana anni 80-90, prima che cominciassero i tagli lineari (e funziona). Per esempio se prendessimo un etrritorio poco abitato e con disagio di mobilità come lo Schlswig Holstein, paragonabile più o meno al nostro "quadrante", vediamo che ci sono 2 hub (Kiel e Lubecca), 3 (o4) ospedali con l'equivalente dei nostri DEA di primo livello, posizionati a raggio intorno ai primi a distanza di circa 40 km uno dall'altro, e una decina di ospedali/clinica (delle sorta di super case della salute con una ventina abbondante di posto letto ciascuna e specializzazioni particolari che le rendono uniche) gestite da privati con però assistenza al pubblico. Alcune hanno pure centri di prima emergenza. In questo sistema il privato guadagna circa il 3-6% per prestazione al pubblico (in Italia stiamo tra il 15 e il 20). Questo perchè l'emergenza si gestisce con reti di prossimità, non si fa facendo turismo sanitario sulle montagne. Comunque resta il fatto che noi oggi abbiamo quella legge, e per scamparla si dovrebbe andare in deroga. E' possibile? C'è chi dice di si e chi dice di no, io non lo so, però il Piemonte da quindici anni questa strategia l'ha sposata in pieno e la segue senza fiatare. C'è poi un altro problema, non secondario, che invece giustifica la legge in vigore... la selezione del personale: con reparti piccoli e poche risorse non si attraggono i medici bravi, che giustamente vogliono far carriera. Già oggi questo a mio avviso è il problema princiaple dei nostri ospedali (vedi già oggi concorsi che vanno tristemente deserti a Domo). Ultima cosa: il polverone attuale è stato sollevato dal sindaco di Domo che alla prospettiva di avere un ospedale ad Ornavasso non ha detto che sanitariamente era un problema ma ha detto, testuale: senza ospedale Domo muore economicamente. Il suo problema è preservare (in città) i posti di lavoro legati all'ospedale. Questo, che è l'elefante nel salotto che nessuno vede, è il vero problema. Ragionare di sanità facendo altri conti. Io la vedo da esterno, delle storie vecchie, di Piedimulera e delle vecchie decisioni non so praticamente nulla (manco stavo in Italia), però questa discussione è davvero assurda a mio avviso...

Una Verbania Possibile su soldi pubblici e campagna elettorale - 15 Marzo 2019 - 17:58

bene !
Allora lasciamo che ciascuno faccia il suo verso......... ma non lamentiamoci se poi utilizzano in modo "anomalo" le risorse dedicate ad altri scopi, magari distraendole a scopi più utili alla Colletività; questa è politica? mah..... Sono dell'avviso che se vengono "ravvisate" delle anomalie sull' uso del denaro pubblico è obbligo denunciarlo agli elettori ma anche agli organismi preposti che decideranno Loro se procedere. ,Essere acquiescenti equivale ad esserne complici, questa,non è politica ma .........complicità in distrazione di fondi o utilizzo improprio , peculato ecc. Questa è la politica del "volesseme bene" . Ugo Lupo

Amministrative 2019: incontro del Centro Destra - 9 Febbraio 2019 - 18:34

Re: Re: Re: Bene!
Ciao Paolino, la mia ovviamente era una facile battuta sulla base di un paio di dati incontrovertibili: uno anagrafico ed uno politico. Sul primo, annoto solamente che, dopo il confronto tra due giovani donne di 5 anni fa, oggi il centrodestra deve riparare sugli ultimi pezzi da novanta rimasti nelle sue cartucce (almeno nella squadra locale). Sul secondo, ovvero lo sponsor diretto ed esplicito dell’ex Sindaco, ex Onorevole, ex centroavanti della destra di qualche tempo fa, l’analisi è impietosamente scontata: i verbanesi si ricorderanno di Zacchera per due soli motivi. Il Commissario ed il CEM. E ciascuno tiri le sue somme. Tra l’altro, visto che mi servi l’assist sull’impresentabilità, ti dico come la penso: no, non è impresentabile né per l’età anagrafica né per i partner politici. Non lo è nemmeno da un punto di vista squisitamente giuridico. Lo sarebbe, per così dire per coerenza e coscienza, alla luce di un fatto molto preciso e circostanziato: un avviso di garanzia, per la frana sulla SS34, ricevuto per omessa vigilanza e negligenza in qualità di Amministratore pubblico. Mica per non aver rilasciato un patrocinio, s’intenda. Ma per una mancanza specifica sulle prerogative delle sue funzioni (in qualità di Sindaco in primis). Onestamente, ma non ve lo vedete il Brignone incatenato a Palazzo Flaim se, anche per molto meno (chessò, per un mancato patrocinio?), la Marchionini fosse stata “avvisata” dalla Procura e si fosse ripresentata per le prossime elezioni? Devo per forza ricordare che un paio di consiglieri di minoranza da ormai un anno e mezzo minacciano a mezzo stampa e mezzo social la fine anticipata dell’era Marchionini a causa dell’intervento della Magistratura, con conseguente commissariamento dell’amministrazione comunale? Sono gli stessi che oggi appoggiano Albertella, promesso ed indagato Sindaco di VB. Per quanto mi riguarda, auguro a lui piena assoluzione e davvero spero ne esca pulito così come tanti suoi amici e concittadini, ma anche colleghi delle sue pubbliche funzioni, sono convinti che sarà. Tuttavia pende, sul prossimo ed eventuale Sindaco della ns città, una bella spada di Damocle: che ne sarebbe nella malaugurata ipotesi di una condanna? E non veniamo fuori con la storia della magistratura ad orologeria: è un fatto che risale a due anni or sono e le indagini le hanno concluse l’anno scorso. Tra l’altro quando le fazioni politiche cominciavano a parlare della candidatura, senza che egli l’avesse accolta pubblicamente (cosa che ha fatto solo ieri sera). Come dicevo poco più sopra, la mia voleva essere una veloce battuta: ma se mi chiedi un’analisi politica, te la servo volentieri. Il centro DX ha scelto l’unico candidato possibile, così come lo fu Zacchera qualche tempo addietro. Non c’è dietro alcun progetto, ma solo il nome forte, il centroavanti che è stato rimesso sul mercato per incandidabilità a Cannobio sul terzo mandato. Tanto è vero che la corte ad Albertella è iniziata mesi e mesi fa da parte di tutta la compagine di opposizione: senza di lui, è il vuoto pneumatico. Lo stesso vuoto che oggi viene contestato alla Marchionini, mal supportata e sopportata dalla propria squadra politica. Questo film, “Verbania Riparte”, è la riedizione dell’era Zacchera che portò, come noto a tutti, al primo commissariamento della storia a causa di intrighi e litigi politici che, ricordiamocelo, arrivavano dalla stessa squadra, la stessa che oggi fa finta di ripresentarsi come nuova. Questo è il mio primo pensiero sul nome: tuttavia sono convinto che questo candidato sia comunque persona competente e preparata e, se Marchionini non dovesse superare l’onda politica del momento (dalla sua Albertella parte con un gap favorevole con una bella spinta nazionale), cadremmo certamente in piedi sperando che Zacchera&C. si mantengano alla larga dalla questione locale. Avrò certamente modo anche di entrare nei contenuti di questa presentazione che, come quelli di Brignone, mi sembrano già partire con auliche promesse senza toccare null

Solidarietà all'Assessore - 14 Novembre 2017 - 12:52

Come la vedo io
Premesso che l'abuso d'ufficio è un reato tipico del pubblico ufficiale qual'è un assessore mentre svolge le sue funzioni, e non di un privato cittadino, e tenuto conto che il rinvio a giudizio è già un passo oltre il semplice avviso di garanzia, fosse capitato a me avrei fatto un passo di lato e mi sarei autospeso dall'incarico di assessore; infatti non è obbligatorio fare l'amministratore comunale ma è una scelta libera e personale cui si può rinunciare in ogni momento e, in secondo luogo lo avrei fatto per non metter in imbarazzo l'ente che rappresento; pronto a rientrare nelle mie funzioni in caso di assoluzione ancorchè in primo grado. Così come penso che all'interrogativo di Lady darà ampia risposta la sentenza sia essa di condanna o di assoluzione, nella quale il giudice spieghera come e perchè e se c'è stato o non c'è stato reato.Non stiamo parlando di un reato commesso da un semplice cittadino ma di qualcuno che ha scientemente pensato di esporsi con l'accettare quella carica e che, come tale, dovrebbe essere persona al di sopra di ogni sospetto. Ma la politcia ed i politici, si sa , sono ben altra cosa ed hanno altri metri di coerenza e moralità: infatti non sarei mai un buon politico.

In corsa con la maglia della legge “salvaciclisti” - 5 Giugno 2017 - 16:35

Non ho letto la proposta di legge
Ma voglio comunque fare un ragionamento più ampio, in linea con quanto detto da Robi che vorrebbe una riforma più organica ed a 360 gradi. In primo luogo si dovrebbe fare un distinguo in funzione dell'ampiezza delle varie strade, in quanto è evidente a tutti, per esempio, quanto sia stretta la statale per cannobbio in molti punti. Quindi la regola dovrebbe valere solo su carregiate di una certa dimensione. Secondo punto, (e qui mi aspetto i soliti commenti ottusi) a mio avviso bisognerebbe finirla di fare auto sempre più grandi, larghe ed inquinanti, avete notato che non si riesce più ad utilizzare i garage degli anni 60-70? Questo contribuisce ad una riduzione delle misure di sicurezza in strada, ed alla necessità di continui ampliamenti delle strade. Ci dovrebbe essere il divieto ove esistono le ciclabili di transitare nelle comuni strade, e questo non lo accetterebero in molti. Le tanto criticate ciclabili dovrebbero sempre essere inserite per legge in progetti di costruzione ed ampliamento delle strade. Dovremmo avere un servizio pubblico efficiente e capillare, dalle ferrovie ai tram ai bus ecc ecc. Il che ridurrebbe il numero di automobili ed altri veicoli a motore In ultimo io temo che in Italia ci sarà la solita passatemi il termine inchiappettata, questa legge darà il La alle sanguisughe di stato ed alle lobby assicurative. Vi sarà l'obbligo di targa, dell'assicurazione e della revisione delle biciclette, vedremo i ciclisti ossessionati dal grammo in più o in meno dal peso delle biciclette, e chi a fatica compra una bicicletta decente, quanto saranno grati a questa proposta Per la cronaca sono sia ciclista che automobilista, e quando vado in bici (ora ho qualche problema fisico) prediligo strade secondarie e di montagna proprio per evitare il traffico, pensate dopo un 80-100 km a polmoni belli dilatati, che bello stare in coda ad un diesel che accelera per sorpassare o rigenerare il FAP In conclusione la strada è sempre stata pericolosa. In Europa gli incidenti stradali sono una delle prime cause di morte, con più di 120 000 vittime all'anno. L'Italia è al 14° posto in Europa per numero di vittime. Luglio è il mese con più deceduti. A morire con maggiore frequenza sono gli under 25. Nel 2014 in Italia ci sono state 3.149 vittime e 246.050 feriti, per un totale di 2.173.892 incidenti stradali con lesioni a persone, e d'allora è in continua crescita, così come l'aumento del mezzo di trasporto privato, quasi esclusivamente dovuto alle carenze del trasporto pubblico. Morale questa proposta farà solo aumentare i premi assicurativi ed ingrassare la casta degli avvocati, ma non ridurrà gli incidenti, anzi si rischia un aumento a causa di chi frenerà a fondo magari dopo una curva in cui trova il ciclista che viaggia a 20 km/h e non riuscirà a rispettare il benedetto 1,5 metro di sicurezza.

M5S: bene adesione ad "Avviso Pubblico" - 24 Gennaio 2017 - 16:07

Re: onestà
Ciao Danilo Quaranta Potrei scriverne a non finire, e cercare di far comprendere il senso di questo atto dovuto, principalmente per gli obblighi che devono rispettare le amministrazioni aderenti, e poi per coerenza, il m5s cerca in ogni modo di cambiare la politica, si è preso un impegno in campagna elettorale e lo ha mantenuto, tutti tranne una.......questa è una risposta più articolata http://www.verbanianotizie.it/n932127-avviso-pubblico-risponde-alla-lega-nord.htm

Lega Nord: "Paghi due e prendi quattro" - 28 Luglio 2016 - 17:17

Sicuri?
Sicuri che non ci fossero prima due italiani disposti a fare quel lavoro? E' stato fatto un piccolo bando o comunque un avviso pubblico nel quale CONSER VCO ( che è finanzato esclusivamente con soldi pubblici dei cittadini dei paesi che vi aderiscono) avvertiva tutti i cittadini della possibilità di ottenere quei due impieghi? Con quali criteri verranno scelti i migranti da adibire alle diopendenze di CONSER in mezzo alla miriade dei tanti che ci sta invadendo? Semplici domande che, immagino, mai avranno risposte soddisfacenti.

Piscine Comunali: chiusura per cambio gestione - 30 Aprile 2016 - 20:26

Diciamolo tutta e con onestà
Forse era esattamente così: DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. 1449 DEL 23 novembre 2015 Oggetto: RISOLUZIONE DEL CONTRATTO E REVOCA DELLA CONCESSIONE DEL SERVIZIO pubblico PER LA GESTIONE DELLA PISCINA COMUNALE DI VERBANIA, SITUATA IN VIA BRIGATA CESARE BATTISTI, 43 Premesso che, in seguito a gara ad evidenza pubblica, l’Amministrazione comunale di Verbania assegnava a S.S.D. Insubrika Nuoto srl la concessione per la gestione della piscina comunale. I termini e le condizioni della concessione venivano indicati nel contratto sottoscritto il 10/12/2012 e repertoriato al n. 21374; Visto che durante la concessione in oggetto, il gestore S.S.D. Insubrika Nuoto srl, si è reso responsabile di ripetute e reiterate inadempienze agli obblighi derivanti dalla convenzione in atto, nonostante le formali diffide ed i solleciti dell'Amministrazione; Visto l’avviso di l'avviso di avvio del procedimento di risoluzione della concessione per la gestione della piscina comunale, comunicato al concessionario S.S.D. Insubrika Nuoto srl il giorno 13/10/2015 con notifica prot. n. 41591 e contenente le seguenti contestazioni: 1. Omissioni e carenze manutentive della struttura e delle attrezzature, più volte segnalate e non sanate, in violazione all'art. 20 del contratto di servizio; 2. Aumento arbitrario della tariffa massima d'ingresso, in violazione dell'art. 11 del contratto di servizio; 3. Ritardo nell'effettuazione delle opere obbligatorie di manutenzione straordinaria, ivi comprese quelle indicate come urgenti, e parziale mancata realizzazione degli interventi di miglioria offerti in sede di gara, ben oltre le proroghe concesse dall'Amministrazione (art. 21 e 22 del contratto di servizio); 4. Ripetuta chiusura dell'impianto a seguito di segnalazione di ASL VCO (ordinanze SIN/ECO/22/2014 e SIN/ECO/26/2014) per inadeguato stato di manutenzione (art 20), mancato rispetto dei requisiti igienico-sanitari (art 24) mancato rispetto degli obblighi in materia di sicurezza (art 25); 5. Mancato rimborso, al Comune concedente, dei consumi pregressi dell'acqua, anticipati dall'Amministrazione comunale sino ad avvenuta voltura dell'utenza (art. 18 contratto di servizio); 6. Mancato rispetto del progetto di gestione della piscina offerto in sede di gara, come emerge dalle numerose segnalazione dei cittadini e utenti (art. 4); 7. Difficoltà di accesso alla struttura e mancata valorizzazione della partecipazione di tutti i gruppi sportivi interessati all’uso dell'impianto natatorio (art. 8). Determina dirigenziale corroborata, peraltro, dalle molte e continue segnalazioni dei cittadini utenti dell'impianto circa carenze manutentive e mancato rispetto del progetto di gestione. Inoltre si parla di 2 giornate intere più 3 mattine, tempo minimo necessario con buona probabilità per porre temporaneo rimedio alle carenze manutentive, tempi più lunghi avrebbero certamente provocato forti disagi all'utenza. È chiaro che il recupero dell'attuale situazione richiederà più tempo, una bella sfida per la nuova gestione. Quindi siamo onesti.

Visita all'Ex CEM: quali impressioni? - 10 Novembre 2015 - 15:16

Polo attrattivo ?
Credo siamo quasi tutti d'accordo sul fatto di aver speso male tutti quei soldi, si sarebbe potuto sanare molti edifici fatiscenti e storici di verbania, l'intenzione di attirare turismo internazionale mi sembra inverosimile, mi sembra visti i commenti di esperti del settore, troppo piccolo per molti eventi e a mio avviso troppo grande da mantenere, non dimentichiamoci che nel raggio di 90 km vi è la Scala a Milano e a Lugano hanno appena inaugurato un teatro sul lago "Lugano 12 settembre 2015 Inaugura il LAC Lugano Arte e Cultura: un nuovo polo culturale per il dialogo fra le arti e il pubblico" andate a vedere gli eventi in calendario, e se vuoi attirare veramente dall'estero le strutture devono essere altre (vedi Oslo) e non sono adeguate alla nostra città, e nemmeno alla mia personale idea contraria al consumo di territorio, detto ciò mi auguro il più grande successo possibile per il Tetro ops Teatro

Sanità, esami e tempi di attesa - 29 Ottobre 2015 - 09:01

Il punto in questione
Come dice giustamente Lady, l'impressione è che ci si venga "spinti" verso il privato per chissà quale scopo.... La questione posta nella mail pubblicata, a mio avviso, non se siano tanto o poco i tempi di attesa ma, piuttosto, del perché la Sanità pubblica, che dispone di maggior personale, maggiori strutture (per numero e dimensioni) e di maggiori macchinari, riesce a fare proporre dei tempi di attesa notevolmente inferiori appunto al pubblico. Poi rimane la questione di come te la rendono ancor più difficile per l'esempio degli esami del sangue. Allora la domanda mi pare giusta e legittima: cosa ci sta dietro?

Un intervento sul parcheggio bus a Suna - 1 Settembre 2015 - 19:47

Re: ok .. e dopo?
Egregio Andrè, è evidente che le proposte si facciano nei luoghi istituzionalmente preposti, sono state fatte e ne faremo. Si prenda il disturbo di partecipare a qualche consiglio di Quartiere,sempre aperto al pubblico, così potrà verificare. Per ciò che riguarda l'opportunità di scrivere o meno su questo blog, le faccio presente che firmando solo con il mio nome, evitando di qualificarmi, ho esercitato il diritto di esprimere il mio pensiero come cittadino, con l'intento di fare chiarezza su un argomento, a mio avviso, poco chiaro e conosciuto da pochi. Sono felice del suo e di altri interventi, questo era il mio scopo: alimentare il dibattito e capire cosa pensa la gente. Distinti saluti

Scaraventò il cane contro il muro: un anno di reclusione - 1 Febbraio 2015 - 12:01

lupus...
Ragionamento ineccepibile. Il fatto è che, nello specifico, Corona non ha perpetrato furto alcuno. Se poi vogliamo paragonare questi alle "estorsioni" (tentate o consumate) nei confronti dei cd "vip", beh, ritengo che un distinguo sia doveroso: un personaggio pubblico deve sapere che, in questo mondo malato, il gossip esiste, e pure della peggior specie. Tra i tanti benefici di un "ruolo pubblico", c'è anche il rovescio della medaglia: uscire a cena ed assumere atteggiamenti intimi con un/a compagno/a diverso/a da quello/a "ufficiale", scatena inevitabilmente la curiosità del paparazzo di turno, al pari di concedersi una notte brava in discoteca per un giocatore di serie A alla vigilia di una partita. Fa parte del ruolo. Il vip che comprende questo, non è ricattabile, e il gioco finisce prima ancor di iniziare. Non sono propriamente un fan di Corona, ma lo sono ancor meno di coloro che ne giustificano il "lavoro". L'atteggiamento strafottente, per quanto censurabile, non dovrebbe essere sanzionato con la reclusione. Né si giustifica, a mio avviso, la recente mancata concessione dei domiciliari: se anche dovesse reiterare il reato (e per come è messo, l'ipotesi mi sembra alquanto remota), non si tratterebbe certo di furto, stupro, violenza o, peggio, omicidio... Ed allora a maggior ragione non si spiega tutta quella comprensione nei confronti di chi ammazza un essere umano...

"Porto Turistico di Verbania: realizziamolo velocemente!" - 15 Dicembre 2014 - 23:14

Per Cesare
Gentile utente, leggo con sorpresa le tue considerazioni sulle responsabilità del disastro del porto. Ma come può una persona attenta e obiettiva solo pensare che i proprietari delle barche siano una delle concause della distruzione del porto? La famosa ordinanza dell'8/3/2013 non è mai stata resa nota al pubblico, salvo essere tirata fuori dal cassetto dopo l'evento. L'ordinanza che vieta " approdo e transito da lago e da terra " fu inviata con raccomandata a/r alla ENS, ma non fu mai consegnata ai vigili urbani perché la facessero rispettare. Insomma, fu un gioco di fioretto tra il responsabile del demanio/patrimonio del Comune e il concessionario, per mettere le mani avanti in caso di futuri problemi. Gli ignari diportisti che hanno pagato l'ormeggio alla ENS, oltre ad essere stati, a mio avviso, truffati dal concessionario, hanno anche avuto la beffa di vedersi negare i rimborsi dalle compagnie di assicurazione che, ovviamente, hanno citato l'ordinanza dell'8/3/2013 per evitare di risarcire i danni. Per questo sono in rampa di lancio ( con i tempi lunghi della giustizia) le cause contro ENS e Comune di Verbania, che hanno palesemente combinato un pasticcio dietro l'altro, da parte dei proprietari delle imbarcazioni distrutte. Spero che ora le cose ti siano più chiare.

Pochi a bordo dell'aliscafo - 11 Novembre 2014 - 18:58

servizio pubblico e risorse naturali
E' assurdo che non esista già da sempre un servizio pubblico via lago che colleghi con orari decenti i diversi centri del VCO. Mi ricollego all'assurdità della notizia di qualche giorno fa secondo la quale qualche imbecille vorrebbe chiudere il DEA a Verbania: avevamo già isolato Cannobio in questo senso, ora isoliamo pure Verbania (o in alternativa Domodossola)...... Beh, andando avanti così potremmo quasi far saltare i ponti su fiumi e torrenti e mettere il filo spinato intorno ai singoli quartieri! L'aliscafo che oggi è "dei frontalieri" deve essere visto (a mio avviso) solo come un piccolo passo per metterci a livello della navigazione sugli altri laghi (Como, Garda), dove il servizio pubblico non è solo presente ma anche ampiamente utilizzato. Certo non si può pensare in due giorni e completamente senza informazione che una bozza di idea si trasformi improvvisamente in un successo con tanto di utili e dividendi. L'appunto all'amministrazione verbanese per il modo approssimativo col quale è stata gestita la cosa indubbiamente non si può evitare: la mia azienda era ancora in attesa che venisse ufficialmente comunicato l'inizio delle corse. Gliel'ho comunicato io oggi chiacchierando in sala mensa! Questo comunque non deve come sempre far scadere tutto in caciara calcistica e coltellate a destra e a manca di chi sguazza in politica locale. Si sta facendo un tentativo, per quanto raffazzonato, per tornare a percorrere il Lago e togliere un po' di casino dalle strade. Di strade, poi, ce n'è fin che mai, e l'idea di farne altre mi fa venire in mente solo il solito mangia mangia di amministratori e imprese. Abbiamo una via privilegiata, il Lago, e dobbiamo (re)imparare a farne uso.

Canile: Laura Sau parla di cifre - 4 Ottobre 2014 - 18:44

appunto, il niente
L'avviso di garanzia, per chi non lo sapesse, è è disciplinato dall’art. 369 c.p.p., consiste in una comunicazione scritta inviata con lettera raccomandata dal pubblico Ministero sia alla persona sottoposta alle indagini, sia alla persona offesa, e mira a garantire il diritto di difesa costituzionalmente garantito. Quindi non è una condanna, quindi per ora è niente. Somme e moltiplicazioni? Quali? Riguardo a cosa? Le avete fatte con la calcolatrice o a mano? Altro niente. Uno di destra (Io) che fa il dipendente pubblico in Lombardia (orgogliosamente non raccomandato) e sostiene un sindaco che dimostra di saper lavorare bene? Che c'è di strano? In un mondo normale nulla, nel mondo di (bip), tutto. Altro niente. Ah, dimenticavo. Un "megaloman" verbanese di cui non ricordo il nome che ha girato tutte le parrocchie fino a trovarne una che finalmente gli ha permesso di raccattare qualche voto e qualche gettone di presenza per ehm.......lanciarsi nell'olimpo dei politici, dicendo pure di non essere di sinistra pur facendo parte di un gruppo consiliare denominato....... Sinistra & Ambiente. Appunto, altro niente.

Canile: Laura Sau parla di cifre - 4 Ottobre 2014 - 18:24

Mitico
Il "niente" che ha prodotto sequestro di documenti a avviso di garanzia? Il "niente" che viene confutato con poche operazioni di somme e moltiplicazioni? Il "niente " che vede un dipendente pubblico di destra che lavora in Lombardia sostenere un sindaco che continua con supercazzole alla città e a sconfessare le promesse elettorali? W robi :-)

Confronto tra i "Candidati Sindaco" di Verbania - 24 Aprile 2014 - 14:08

Delusione.....
Non entro nel merito sui candidati perchè faccio parte del Comitato Bava Sindaco e non sarei credibile nei miei giudizi, volevo solo dire che la serata non mi è piaciuta, troppi 7 candidati e troppo poco il tempo per esprimere concetti completi, le domande poste erano scontatissime, io avrei preferito domande più spontanee fatte dal pubblico, mi rendo conto che non sarebbe stato semplice gestire il tutto in quanto qualcuno avrebbe potuto fare provocazioni, credo comunque che le domande preconfezionate tolgano molto alla freschezza del dibattito, a mio modesto avviso confronti fra due candidati sarebbero molto più interessanti ed esaurienti.

PdCI: Nobili si dimetta - 28 Settembre 2013 - 09:01

Dimissioni Nobili
Certo cari signori, concordo anch'io sul fatto che un pubblico amministratore, a prescindere dal partito politico di appartenenza, che venga colpito da un avviso di garanzia sia un atto dovuto dare le dimissioni, questo però dovrebbe essere a 360 gradi, ma di fatto non è così. Premetto che per me, come per la stragrande maggioranza dei cittadini, la politica potrebbe essere una bella cosa, se non ci fossero però gli attuali politici che la rendono sporca, detto questo abbiamo tutti sotto gli occhi cosa è successo in passato e cosa ancora succede a quei politici amministratori, in particolare di "sinistra", quando vengono presi con le mani nella marmellata, a parte lo scoop mediatico del momento, da parte della magistratura si cerca di insabbiare, come la chiamate questa, equità? Cari concittadini, invece di stare noi qui a questionare sul nulla, perché tanto le nostre parole e i nostri scritti servono a ben poco, perché non ci uniamo e facciamo qualcosa per far cambiare questo mal costume. Ci si è sempre lavati la bocca ricordando le lotte sociali del passato millennio, poi noi cosa facciamo per cercare di dare un futuro ai nostri figli e nipoti? Critichiamo, scriviamo e litighiamo tra noi è intanto gli altri continuano a fare i loro "comodi". Buona giornata
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti