Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

campi concentramento

Inserisci quello che vuoi cercare
campi concentramento - nei post

Metti una sera al cinema - Santiago, Italia - 11 Novembre 2019 - 08:01

Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 12 novembre 2019, per la rassegna "Metti una Sera al Cinema", presso l'Auditorium de Il Chiostro ore 17:15, 19:30 e 21:45 propone la proiezione di "Santiago, Italia".

LetterAltura anticipa il festival con 4 incontri - 5 Aprile 2019 - 09:16

La 13a edizione del Festival Lago Maggiore LetterAltura, il cui titolo sarà "Librarsi in aria, volare lontano", si terrà a Verbania dal 26 al 29 settembre, ma l'Associazione presieduta da Michele Airoldi proporrà già in queste settimane alcuni appuntamenti che idealmente anticipano la nuova edizione del festival.

Tre appuntamenti in biblioteca per i bambini, - 18 Gennaio 2019 - 13:01

Natura e storia saranno al centro dei tre incontri proposti dalla Biblioteca Civica “Pietro Ceretti” di Verbania a partire da sabato 19 Gennaio.

Spazio Bimbi: 17 novembre: giornata internazionale degli studenti - 11 Novembre 2018 - 08:00

Il prossimo sabato si celebrerà la giornata internazionale degli studenti, nata per rivendicare il diritto allo studio e il diritto degli studenti di esprimersi

Storia contemporanea: premiati studenti del VCO - 27 Maggio 2018 - 18:06

Sono 125 le studentesse e gli studenti vincitori della 37esima edizione del progetto di storia contemporanea, indetto dal Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale del Piemonte.

Crocerossina verbanese nel Giardino Virtuale di Gariwo - 17 Marzo 2018 - 13:01

L’Associazione Giardino dei Giusti di Milano ha deciso di accogliere la candidatura di Maria Vittoria Zeme (nata a Pallanza 1916/2005) per inserirla nel Giardino Virtuale di Gariwo, nella sezione dedicata al Monte Stella, nel luogo dove sorge il “Giardino dei Giusti di tutto il mondo” di Milano.

Pallavolo Altiora vince con Montanaro - 26 Febbraio 2018 - 16:07

Serie C: niente sconti al Montanaro, al Pala Manzini è seconda vittoria consecutiva. Settore Giovanile: bene Under 13 e 14, a rischio la Final Four per l’Under 16.

"Il Treno della Memoria" - 16 Settembre 2017 - 11:27

Domenica 17 settembre 2017, alle ore 11.00, presso la sala teatrale de Il Maggiore, per Letteraltura, presentazione del libro "Il Treno della Memoria" di Antonio Rinaldis.

Studenti piemontesi a Trieste - 11 Maggio 2017 - 19:06

Quarantatre ragazze e ragazzi tra i 16 e i 18 anni, accompagnati da dieci docenti e dalla prof.ssa Elena Mastretta dell’Istituto storico della Resistenza di Novara, hanno partecipato, da venerdì 5 a domenica 7 maggio, al viaggio studio di tre giorni a Trieste, vistando i luoghi della memoria del confine orientale italiano.

Un Pensiero Senza Peso - 3 Marzo 2017 - 06:48

UN PENSIERO SENZA PESO Spettacolo teatrale in occasione della Giornata Internazionale della Donna.

Giornata della Memoria - Verbania - 26 Gennaio 2017 - 09:16

Il Giorno della Memoria è una giornata internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno in commemorazione delle vittime dell'Olocausto e della Shoah, lo sterminio del popolo ebraico, e non solo, nei campi di prigionia e di concentramento durante la seconda guerra mondiale.

72° Anniversario della Battaglia di Gravellona - 12 Settembre 2016 - 15:03

Mercoledì 14 settembre 2016, si terranno le celebrazioni del 72° Anniversario della Battaglia di Gravellona, organizzato dal Comune di Gravellona Toce.

“Diario dall’Istria” - 5 Febbraio 2016 - 18:06

Sabato 6 Febbraio, alle ore 17.00, presso la Biblioteca Civica “Gianni Rodari” di Omegna sarà presentato il volume “Diario dall’Istria” di Domenica Suffi Cornachin.

“Il grande dittatore” per celebrare il Giorno della Memoria - 26 Gennaio 2016 - 20:36

Il gruppo del cineforum “Voglia di Cinema!” ha deciso di celebrare il Giorno della Memoria con la proiezione gratuita del film “Il grande dittatore” di Charlie Chaplin. Lo spettacolo avrà luogo il giorno 27 gennaio alle ore 21.00 presso il Teatro Nuovo di Cannobio.

Posa Stolperstein in memoria del Capitano Nicolini - 16 Gennaio 2016 - 18:06

Domenica 17 gennaio 2016 alle 15.00 per iniziativa dei famigliari verrà posata una Stolperstein (Pietra d'inciampo) in memoria del Capitano Giuliano Nicolini, Medaglia d'argento al Valor Militare, I.M.I. - Internato Militare Italiano e uno dei 44 Eroi di Unterlüss a Stresa, nella strada privata adiacente alla Piazza Possi di fronte all'abitazione del capitano Nicolini.

PsicoNews: Momenti di felicità - 24 Giugno 2015 - 08:02

Il 27 e 28 Giugno 2015 Torino sarà la città più felice d’Italia con una serie di iniziative sulla felicità, il benessere individuale e anche collettivo.

Parco giochi intitolato alle Donne della Resistenza - 10 Marzo 2015 - 08:02

Domenica 8 marzo, in occasione della Festa della Donna, è stato intitolato il Parco Giochi in piazza Fabbri a Intra (adiacente la chiesa S.Giuseppe e le scuole Cantelli), alle Donne della Resistenza.

Altea Altiora 3/0 su Caluso - 26 Gennaio 2015 - 09:41

Nell’ultima gara del girone di andata Altea Altiora respinge in maniera perentoria le velleità di vittoria del Volley Caluso e vola a +10 dalla zona rossa della classifica

Monologo di Liu Xiaobo - 10 Gennaio 2015 - 09:02

Sabato 10 gennaio 2015,alle ore 17.00: Monologo "Liu Xiaobo, una voce per la libertà". Voce narrante: Paolo Ferrante e Cinzia Mupo, presso la libreria Ubuk a Omegna

Mostra di pittura sui campi di concentramento - 31 Dicembre 2014 - 18:39

Da 4 al 18 gennaio 2015, presso Ubik libri in via Manzoni 18 a Omegna, si terrà la mostra di pittura sui campi di concentramento.
campi concentramento - nei commenti

“Giorno del Ricordo” - 10 Febbraio 2020 - 16:10

Foibe !
Ricordiamo le vittime , ma senza sventolare il nostro tricolore come se la bandiera in quell'epoca abbia qualcosa da andare fiera ! Io mi vergogno di come è stata umiliata e sporcata dai nazifascisti e dalle loro stragi senza pietà nemmeno coi bambini . Nessuno deve negare le foibe , deve negare il trattamento inferto agli italiani tornati in Italia , Troppa sofferenza che ha creato odio e vendette , ma non dimenticare chi per primo ha seminato sangue sul suolo sovrano Iugoslavo . Gli ebrei con le foibe non c'entrano niente visto che erano in quel momento perseguitati e ne erano già morti tanti in campi di concentramento . Non sono stati sterminati per vendetta ,come è successo con le foibe , ,ma la loro unica colpa era di essere nati , facevano parte di un delirio di pulizia etnica .

Nikolajewka e Dobrej 2019: per non dimenticare - 27 Gennaio 2019 - 09:53

Padre
Sono figlio di un alpino del glorioso Battaglione Intra; con quella formazione mio padre ha combattuto sul fronte greco-jugoslavo-albanese, fatto prigioniero dai tedeschi ( non si è arreso scappando con i Titini e non ha voluto passare nelle file dei tedeschi come loro alleato) e d ha passato quasi 2 anni in vari campi di concentramento tedeschi, per fortuna non in quelli di sterminio. Mi ha sempre raccontato delle atrocità subite dal battaglione ma anche delle cruente risposte date: purtroppo è la guerra ed in guerra bisogna sempre essere accorti a sparare per primo altrimenti sono gli altri che sparano a te e, se vuoi portare a casa la pelle, non devi farti scrupolo a premere il grilletto contro chiunque siano essi machi o femmine. E comunque onore agli alpini dell'Itra che in guerra non ci sono andati per scelta ma perchè chiamati alle armi dalla loro patria, concetto quello di patri che purtroppo sta scomparendo grazie a coloro che stoltamente stanno predicando che siamo tutti cittadini di un unico mondo senza distinzione di razza, religione, idee e modo di vivere.

FdI commemora la Battaglia di Nikolajewka - 28 Gennaio 2018 - 07:43

Re: Re: Re: La guerra è guerra
Ciao Giovanni% Lo sai benissimo chi era Stalin. Non gli importava nulla dei morti russi o altri. Mandava al massacro milioni di soldati per mantenere il suo potere senza battere ciglio. Comunque questo discorso sta prendendo una brutta piega. Non voglio che di arrivi a morti di serie A e di serie b. Onore all'iniziativa e all'Italia. Onore a tutti i morti delle guerre. Un ricordo dei morti nei campi di concentramento e nelle foibe.

Niente sussidio da in escandescenze - 9 Agosto 2017 - 15:46

Re: Re: Re: Croazia....
Ciao info come al solito, non riesci a non condire il tutto con dell'insano e becero qualunquismo.... Quindi, andiamo per gradi: 1) La ex Jugoslavia era un perfetto modello d'integrazione di popoli anche europei, soprattutto, alla faccia delle differenze razziali, di religione, ecc. Vero è che, anche dopo la caduta del Regime comunista di Tito, i vari popoli hanno continuato a convivere pacificamente per altri 10 anni, salvo poi autodistruggersi! Quindi, secondo il tuo pericoloso modo di vedere e pensare, sarebbero da giustificare pratiche barbare come stupri etnici, campi di concentramento, distruzione di famiglie, società e cultura? Non mi pare che nei nuovi stati balcanici ci siano una sana democrazia ed una florida economia ora, e mai ci saranno, credo..... A proposito: come mai presentano domanda per entrare nella UE? Non sarà mica per utilizzare i fondi, quindi soldi anche di altri, per poi non stare alle regole? 2) A proposito di insegnamenti storici, ciò che stiamo vivendo altro non è che il risultato di secoli di colonizzazione, soprattutto nel continente africano: avevamo noi europei (italiani e non solo) bisogno di andare a casa loro (Libia, Eritrea, Etiopia, Tunisia, Marocco, per fare qualche esempio) con la forza a depredare? Quindi, come dice la nostra religione, non fare ad altri ciò che non vuoi venga fatto a te stesso.... La sicurezza la si costruisce con la responsabilità, non con la violenza, soprattutto aiutandoli a casa loro, senza demagogia e populismi inutili...... Guarda il civilissimo Canada, ecco qualcosa su cui riflettere! P.s: i politici non sono miei, ma di chi li ha eletti, e ce ne sono per tutti i gusti, caro D.Q.

Festival dell’Himalaya con Marco Columbro - 15 Luglio 2017 - 09:05

PRC
Le associazioni governative amiche del signor gangchen sono sparite? Strano, una volta sponsorizzavano alla grande le sue iniziative.... sempre nell'ottica della pace del mondo, si intende.... Di occupazione del Tibet e i campi di concentramento se ne è parlato in altre sedi.... ?

A.N.P.I. nasce sezione Alto Verbano - 15 Febbraio 2016 - 06:12

....
".. ma parlare di stermino per 2000/2500 morti.. allora i 10.000 morti slavi nei campi di concentramento italiani lo definiamo olocausto... ? " dai evitiamo di fare classificazioni su quante ne ha fatte fuori un regime e quante un altro.... deportazione e tortura fanno schifo a prescindere da dove provengano.

A.N.P.I. nasce sezione Alto Verbano - 14 Febbraio 2016 - 19:07

Re: ANPI e negazionismo sulle Foibe
Ciao rp Quando vuole possiamo fare una discussione sulle foibe .. lei ha un vago senso dei termini... certo la tragediadelle foibe è da ricordare.. ma parlare di stermino per 2000/2500 morti.. allora i 10.000 morti slavi nei campi di concentramento italiani lo definiamo olocausto... ? La pratica delle foibe iniziata dagli italiani nei confronti degli sloveni come la chiamiamo? Il grande campo di concentramento di Lubiana ? Le fucilazioni da parte degli italiani di migliaia di civili tra i quali donne e bambini? Le deportazioni degli sloveni dalle loro case per dare la terra agli italiani come la definisce?

“Diario dall’Istria” - 6 Febbraio 2016 - 22:01

Signor Ramoni
Un paio di errori storici. .. le tensioni di cui parla lei prima dell inizio della seconda guerra mondiale furono vere e proprie deportazioni della popolazione di lingua slava ( la maggiorabza della popolazione) , divieto dell uso della propria lingua, confisca delle terre per donarle agli italiani che si trasferirono da altre regiioni. Non entro nel merito delle efferatezze compiute dagli italiani ( vedi circolare del criminale generale Roatta) con l aiuto degli ustascia croati di Ante Pavelic) . Il tragico uso degli infoibamenti fu usato per orima dagli italiani e ultima cosa , mi dispiace contraddirla ma nei campi di concentramento italiani di partigiani slavi non ce ne erano visto che venivano fucilati ( quando gli andava bene) immediatamente. Nel campo di Arbe e negli altri campi furono rinchiusi solo donne vecchi e bambini che non perivano negli incendi dei loro villaggi. D'altronde è difficile raccontare tutto ... e molto raccapricciante...

“Diario dall’Istria” - 6 Febbraio 2016 - 20:09

Per ricordare
Certamente la parte del Regno d'Italia annessa dopo il trattato di Rapallo (Venezia Giulia e le città di Zara e Fiume) fu sottoposta ad un processo d'italianizzazione forzata da parte del regime fascista che provocò enormi tensioni etniche che portarono, nel corso della seconda guerra mondiale, prima a violenze efferate e poi a internamenti in campi di concentramento appositamente creati (come ad Arbe) principalmente di partigiani e civili slavi ad opera dell'esercito italiano di Mussolini fino al 1943, quando con l'armistizio furono chiusi. Iniziò allora una dura repressione da parte dei partigiani e delle forze armate di Tito nei confronti della popolazione italiana che sfociarono in crimini di guerra, gli infoibamenti, nel '43 e poi nel '45, alla fine della guerra, cui fece seguito il grande esodo istriano. Venne poi creato nel secondo dopoguerra il campo di concentramento di Goli otok dove vennero internati gli oppositori politici di Tito, comunisti stalinisti e anticomunisti, iugoslavi e non, in totale 16.000 di cui 400 italiani (tra i quali il poeta Luigi Zanini). La guerra tira fuori il peggio degli uomini, qualcuno più di altri, per questo di brava gente non ce n'è stata molta purtroppo, ma qualche giusto c'è stato, da entrambe le parti, ricordiamoci di questi per non sentirci dannati. Per il resto penso sia giusto ricordare, per non negare e ricaderci, mai. Questo credo sia l'intento degli autori.

“Diario dall’Istria” - 6 Febbraio 2016 - 15:11

Re: Bene
Ciao Claudio Ramoni Si ma io ricorderei anche le grandi sofferenze che gli italuani hanno fatto patire agli sloveni ai criati e ai serbi dagli anni della anbessione della venezia giulia nel 1918 alla fine della guerra.... tanto è vero che verrà proiettato un film sui campi di concentramento italiani... dove perirono quasi 10.000 tra vecchi donne e bambini.... o italiani brava gente?

Giornata della Memoria alla Scuola Tozzi - 27 Gennaio 2016 - 20:35

Re: la giornata della memoria
Ciao lady oscar Mi auguro che non abbiano parlato solo di ebrei , ma di tutti coloro che furono deportati nei campi di sterminio : ebrei, comunisti, omosessuali , sinti e rom . Mi auguro che abbiano parlato delle leggi raziali in italia perche seppur in maniera minore anche noi contribuimmo ... perché la storia la si racconta tutta ... anche dei nostri campi di concentramento dove morirono decine di migliaia di sloveni , serbi e croati avversi agli ustascia di Ante Pavelic nostro alleato ...

Il Viminale taglia la Prefettura di Verbania - 15 Settembre 2015 - 13:13

Cottarelli, pensioni e sprechi
Dunque, secondo Cottarelli chi ha versato decenni di contributi ogni mese per la pensione è fonte di sprechi? Quei pochi sopravvissuti che godono di pensioni di guerra dopo aver passato anni sotto le armi non per loro scelta e sono magari reduci da campi di concentramento, sono fonte di sprechi? Gli invalidi civili e i bisognosi di accompagnamento sono fonte di sprechi? Ma uno così non bisognava mandarlo via con le buone, ma a calci là dove non batte il sole!!! Le uniche pensioni/vitalizi che sono veri sprechi sono quelle elargite ai politici: certo che fare il politico è meglio che andare a lavorare, renzie insegna, non avendo mai lavorato un giorno solo in vita sua! E se voglimao esempi in fatto di aerei e sport, pensiamo a Pertini che andò nel 1982 a vedere i mondiali di calcio: ma ci andò non con un super accessoriato e sovradimensionato aereo nuovo di pacca ma con un vecchio DC9 in dotazione all'aeronatica militare! E qui smetto se no vado davvero a rispolverare manganello ed olio di ricino!

Carabinieri: denunce per ricettazione - 29 Agosto 2015 - 22:41

Lupus
Lei dimentica una differenza fondamentale .. è che non la oassava liscia nemmeno chi la pensava diversamente dal pensiero del governo... ora lei può scrivere quello che vuole . ..senza dimenticare che un paio di anni dopo nn la passarano liscia nemmeno le persone di religione ebraica con le leggi raziali prima e I campi di concentramento dppp

Multe e buon senso - 20 Agosto 2015 - 14:52

x lupus in fabula
quindi Lei sostiene che l'opera dei vigili non sia altro che una civica protesta costruttiva nei confronti di un limite da loro ritenuto ingiusto o comunque esagerato? Il suo ragionamento mi sembra quasi più surreale della multa inflitta al mio amico (ho scritto io la mail alla redazione). Non condivido la sua analisi che estremizzata ci porterebbe a dire che i nazisti nei campi di concentramento gasavano gli ebrei per stigmatizzare le leggi razziali volute da Hitler.

Fronte Nazionale: "25 Aprile Festa o Ricorrenza?" - 24 Aprile 2015 - 19:05

scrivere le cose come sono realmente accadute
Giovanni, guarda che i campi di concentramento i "nazzisti" li hanno copiati da quelli di Lenin e Stalin in URSS, e prima ancora forse lo hanno fatto i turchi con gli armeni, quello stesso Stalin amico di un certo Togliatti. Se vogliamo parlare di stermini di massa diciamo che ciascuno ha fatto la propria parte..... Paolino, guarda che la rilettura della storia non la sta facendo l'estrema destra, ma gente di sinistra come Pansa che ora è considerato un traditore. Non serve fare revisionismo, basta scrivere la verità e non ripararsi dietro la demagogia. Ecco, scrivere le cose come sono accadute è la cosa giusta da fare.

Lettera aperta Fronte Nazionale: risponde il sindaco - 25 Marzo 2015 - 00:17

donato
un paio li ho letti anche io perché non critico mai una cosa che non conosco come spesso si fa in questo blog. in uno di quei libri si parla del federale di Torino, capo della GNR come voluto da Pavolini. Quell' uomo di cui si decanta la fine tragica ha ammazzato con le sue mani decine di persone, ha torturato ,ha fatto arrestare e deportare nei campi di concentramento tedeschi centinaia di operai della Fiat e la maggior parte non sono tornati. Ma il revisionista lo fa passare per un santo .. di chi vuole parlare dei fascisti giustiziati a Schio, quasi tutti della GNR o della BN di Ferrara? hanno assassinato gente inerme, non sto parlando di partigiani, sto parlando di persone che non centravano niente nel basso ferrarese. Chi semina vento raccoglie tempesta , dice un vecchio proverbio, chi ha guidato i nazisti a Marzabotto (oltre mille morti.. tra cui molti bambini), a Boves o a Sant'Anna di Stazzema(oltre 500 morti di cui 130 bambini)? solo per citare quelle più famose .. hanno seminato morte e distruzione e quello hanno raccolto... la storia non la si legge sui libri di un vecchio che non vendendo più i suoi romanzi si è deciso a fare lo storico di bassa lega

Lettera al Sindaco sulle donne da ricordare - 21 Marzo 2015 - 05:32

Donne nella Resistenza
Certo , ricordiamole le madri, sorelle dei fascisti , piene di dolore e angoscia ,( loro che le cose le vedevano chiare , come solo le donne sanno fare ) . Loro che avevano capito che essere alleate con i tedeschi , ( sanguinari , assassini , ) avrebbe portato a una vergognosa rovina . Loro che vedevano che era colpevole continuare ad assecondare un pazzo razzista , chissà quante volte hanno tentato di far capire hai loro figli che non si poteva sopportare l'uccisione di fratelli italiani , in rastrellamenti , mandati nei campi di concentramento , sopportare tutto questo solo perché eravamo alleati . Io sono con queste donne ! Non bisogna confondere , la malattia con la medicina . Il fascismo fu la malattia e la guerra di liberazione la medicina !

Giorno del Ricordo: "Diario dall'Istria" - 13 Febbraio 2015 - 13:21

Duro e convinto
Caro Giovanni, su cosa sia stata la guerra in Jugoslavia ho avuto sufficienti testimonianze da mio padre che quella guerra l'ha combattuta con il glorioso Battaglione Intra e potrei raccontarle fatti che nulla hanno da invidiare a quelli compiuti dai fanatici odierni dell'islam, sui nostri soldati, talvolta inermi; sui campi di concentramento tedeschi vale lo stesso discorso: mio padre, e molti altri dell'Intra, fatti prigionieri dai tedeschi, loro ex alleati, alle Bocche di Cattaro e rifiutatisi di andare a combattere con loro, finì in campo di concentramento (anzi in vari campi di concentramento) in Germania ove fu cortesemente ospitato per quasi due anni: non per nulla mio padre venne riconsosciuto come invalido guerra e partigiano all'estero. Per quanto concerne le atrocità dei campi di concentramento jugoslavi ho avuto modo di parlare con chi vi è stato rinchiuso e i racconti fatti erano, se possibile, ancor più terrificanti di quelli dei campi tedeschi. Le garantisco che ancora nei primi anni '80 in Jugolslavia il solo pronunciare il nome di Goli Otok( o, come la chiamavano in italiano, che in Istria parlano tutti seppur con cadenza veneta, Isola Calva) generava il terrore negli occhi di molti.Come vede oltre a leggere, e non solo la Settimana Enigmistica come diceva qualche sbarbatello saccente, ho potuto disporre di testimonianze dirette.

Giorno del Ricordo: "Diario dall'Istria" - 12 Febbraio 2015 - 16:31

E qui casca il lupusinfabula
Lupus, la storia va studiata per intero, analizzando tutte le circostenze. Mi dai l'incipit per un altra faccia della vicenda. La condizione dei campidi concentramento nei quli sono stati internati gli Italiani è stata analizzata dagli storici delle foibe (quelli veri e non i propagandisti!). La popolazioni balcanica - anche e soprattutto a causa dell'occupazione feroce delle truppe italiane - era ridotta letteramente alla fame. Una popolazione che non aveva viveri, con villaggi, campi e infrastrutture distrutte (dagli italiani, puntualizzo ancora)e non più esistenti non poteva garantire materialmente nulla a migliaia di italiani prigionieri e internati. In parole povere muorivano di fame i prigioniere e i loro stessi carcerieri. Lupus, studia la storia. Non ti fermare a una singola frase ad effetto. Non cadere nella trappola propagandistica. Siamo onesti davanti a dei morti.

Giorno del Ricordo: "Diario dall'Istria" - 12 Febbraio 2015 - 14:18

recensioni
siamo alla recensione dei campi di concentramento...dove l'hai letta Lupus,su Jailadvisor?
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti