Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

carico fiscale

Inserisci quello che vuoi cercare
carico fiscale - nei post

Forza Italia propone limite costituzionale alla pressione fiscale - 25 Novembre 2019 - 10:03

Forza Italia torna in piazza e stavolta lo fa con una raccolta firme tra i cittadini a sostegno di una proposta di legge che introduca nella Costituzione un limite alla pressione fiscale. Di seguito la nota ufficiale.

Piazza F.lli Bandiera, FI: "costerà 10 milioni!" - 13 Dicembre 2018 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato Gruppo consiliare Forza Italia - Verbania, riguardante i costi della riqualificazione di piazza Fratelli Bandiera.

Fabbricati rurali: Uncem scrive all'agenzia delle entrate - 5 Settembre 2017 - 15:03

La Delegazione piemontese dell’Uncem - Unione dei Comuni e degli Enti montani – ha ricevuto da molti Sindaci di Comuni montani molteplici segnalazioni relative alle complessità e ai costi conseguenti alle richieste di accatastamento di immobili rurali da accatastare inviate ai cittadini negli ultimi mesi dall’Agenzia delle Entrate. Solo per il Piemonte sarebbero circa 150.000 le lettere trasmesse.

LegalNews: La responsabilità del contribuente in caso di inadempimento del proprio commercialista - 12 Settembre 2016 - 08:00

La Suprema Corte con l’ordinanza n. 11832/2016 ha confermato il proprio orientamento in merito alla responsabilità del contribuente in caso di inadempimento del proprio commercialista.

Cristina: "Pressione fiscale bassa?" - 21 Luglio 2016 - 10:23

"Pressione fiscale bassa? Il Sindaco chieda ai verbanesi! Una pressione fiscale tra le più basse d’Italia? Peccato che i verbanesi non se ne siano accorti!". Questo l'inizio della dichiarazione che riportimao, della capogruppo di Forza Italia a Verbania Mirella Cristina, riguardo il comunicato dell'Amministrazione Comunale sul Tax Day.

Tax Day: Verbania tra quelli dove si paga meno - 19 Luglio 2016 - 14:01

"Nel rapporto annuale Tax Day pubblicato nelle settimane scorse da CNA sui capoluoghi di Provincia spicca il buon risultato di Verbania, che è al 110 posto sui 124 capoluoghi di Provincia. In questo caso essere in fondo alla classifica conviene perché vuol dire che il carico fiscale per le piccole imprese del territorio è minore". Inizia così la nota dell'Amministrazione Comunale che riportiamo.

Sanità: esenzioni confermate le autocertificazioni 2016 - 23 Marzo 2016 - 13:01

Esenzioni in base al reddito dalla compartecipazione alla spesa sanitaria. Mantenimento validità attestazioni di esenzione rilasciata dall’ASL anno 2016

M5S: frontalieri, dalle parole ai fatti - 14 Febbraio 2016 - 09:41

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato congiunto del Movimento Cinque Stelle Verbania e Domodossola, dal titolo: "Frontalieri del VCO: Il Governo passi dalle parole in aula ad azioni concrete".

Frontalieri: odg congiunto a Domo e Verbania - 13 Gennaio 2016 - 19:06

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dei consiglieri Angelo Tandurella e (Domodossola) e Lucio Scarpinato (Verbania) sui frontalieri: "il nuovo accordo toglie risorse a famiglie e Comuni”.

CNA Piemonte Nord "Legge di stabilità 2015" - 21 Ottobre 2015 - 13:01

“Da un primo esame della Legge di Stabilità portata in approvazione dal Governo abbiamo verificato che alcune delle nostre richieste a favore degli artigiani e delle piccole imprese sono presenti. Altre invece mancano. Il nostro, per adesso, è quindi un giudizio solo parzialmente positivo”.

Presentazione al bilancio 2015 del sindaco - 18 Giugno 2015 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, la relazione del sindaco di Verbania, Silvia Marchionini, sul Bilancio di Previsione 2015.

Fisconews: le principali novità del 730 precompilato. - 23 Aprile 2015 - 10:22

Entro il 7 luglio, i lavoratori dipendenti e i pensionati (in possesso di determinati redditi) possono presentare il modello 730. Ecco per voi un riepilogo schematico delle principali novità.

Fisconews: il 730 precompilato spiegato dall'Agenzia delle Entrate - 24 Dicembre 2014 - 10:17

Scadenze per sostituti d'imposta e intermediari, regole per il contribuente: il direttore dell'Agenzia delle Entrate spiega come funzionerà il 730 precompilato dal 2015.

Squinzi e Chiamparino all'Assemblea degli Industriali VCO - 21 Ottobre 2014 - 21:01

Dal sito di Asca, riportiamo alcune dichiarazioni del Presidente di confindustria Giorgio Squinzi e del Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, all'Assemblea degli Industriali VCO, in corso all'Hotel Majestic di Verbania Pallaza.

Forza Italia e Indipendenti: "Verbania discuta di zona franca" - 9 Settembre 2014 - 19:03

Riportiamo la nota con cui, Forza Italia e Indipendenti, informano che hanno presentato oggi in Comune, una mozione per richiedere l'istituzione di una commissione di studio per una zona franca doganale a Verbania

Cannobio Zona Franca? - 29 Agosto 2014 - 09:42

L'idea è nata al cannobiese Luca Bionda, fondatore della pagina Facebook "Cannobio Zona Franca". In un paio di settimane ha raccolto quasi 400 seguaci ed attirato l'attenzione di media locali e di molti suoi concittadini.

TASI: ecco la delibera - 22 Maggio 2014 - 09:01

Riportiamo dal sito del Comune di verbania, il verbale di approvazione aliquote e detrazioni del tributo per i servizi Indivisibili (tasi) - anno 2014.

"Liberi e Resistenti" relazione di fine mandato - 1 Maggio 2014 - 19:03

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato con la relazione di fine mandato del gruppo di Minoranza "Liberi e Resistenti" di Cannero Riviera.

Fabio Iacopino - 30 Aprile 2014 - 11:15

La Lista che parteciperà alle elezioni comunali a Vogogna: Partiamo da noi! Persone, Idee, Fatti, con candidato a Sindaco, Fabio Iacopino.

Giorgio Restelli - 29 Aprile 2014 - 17:30

La scheda biografica, il programma e i candidati, di Giorgio Restelli candidato sindaco alle amministrative di Verbania per il Movimento Civico Insubria per Verbania.
carico fiscale - nei commenti

Lupi: è polemica - 10 Settembre 2020 - 13:15

Lavoro nero
Molti italiani che lavorano in nero lo fanno, per lo più, esercitando un secondo lavoro in quanto quello ufficiale non permete loro di mantenere con decoro se stessi e la propria famiglia; inoltre il lavoro nero è dovuto anche al carico fiscale (oneri+procedure) di gui è gravato chiunque intenda mettere in piedi una propria attività. Conosco diversi artigiani, ad esempio, la cui mole di lavoro richiederebbe l'assunzione di altro personale, ma non lo fanno perchè gli oneri derivanti sono tali da non rendere più remunerativo fare nuove assunzioni. Così prefriscono ridurre il giro dei loro clienti e la collettività perde possibili posti di lavoro.

Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 2 Maggio 2018 - 17:14

Le ragioni della fusione per incorporazione
Ciao privataemail, nel caso della fusione tra Cossogno e Verbania non è richiesto un piano di fattibilità (che non credo proprio psia fatta a costo zero dalle università, finanche venga commissionato dal M5S) poiché questo studio è già stato fatto sul campo dagli amministratori dei due comuni nel corso dei due ultimi decenni verificandone convenienza e fattibilità. Risulta quindi evidente come i due comuni abbiano maturato un’esperienza tale per procedere consapevolmente verso la fusione, esperienza e consapevolezza che il restante 70% dei comuni evidentemente non aveva. Venendo ai dubbi: - se per aumento della spesa intende quella a carico dei cittadini mi risulta che la sola prevista, per altro solo tra cinque anni, sia l’allineamento dell’addizionale IRPEF a carico dei cossognesi, che credo possa ammontare a poche decine di euro l’anno; - le assicurazioni (e le rassicurazioni per alcuni) sono esplicitamente dettate dalla Legge Delrio n. 54/2014 che la invito a leggersi; - non può chiedermi ora quanti nuovi mutui saranno accesi in futuro, questo dipende da quanti investimenti saranno attuati per la città; - i costi burocratici della fusione non li conosco nel dettaglio, posso solo citarle i costi per il referendum consultivo, richiesto e deliberato in Consiglio Comunale, dalla maggioranza consiliare lo scorso novembre 2017 pari a quelli sostenuti nel 2016 per il referendum abrogativo sul tema del forno crematorio, richiesto dalla minoranza consiliare che poi non ha portato a nulla. A tal proposito vorrei rilevare il senso molto politico del secondo rispetto al primo, la fusione dovrebbe, infatti, essere fatta trasversalmente, indipendentemente dal colore politico, perché chi ne avrà il vantaggio è la città e i suoi cittadini. - avendo il comune di Cossogno nel 2017 un bilancio con un avanzo di 30.000€, ritengo sia stato capace di ottemperare alle manutenzioni richieste sul suo territorio, figuriamoci con 600.000€/anno in più per investimenti ordinari e straordinari, quota destinata a Cossogno dei 3.000.000 totali spettanti all’anno per la fusione; - la visione di un comune tanto ampio c’è e da molti anni, capisco che ci si preoccupi della fattibilità di questo progetto ma al contempo si esprimano le opinioni sulla base di una completa conoscenza dei fatti. Se necessario, sarà mia premura allegare la mia dichiarazione fatta in tal senso, e pubblicata su media e online, ove risulta con chiarezza come tale visione esista dal 1999; - i governi futuri potrebbero far tutto e il contrario di tutto, ma questo indicherebbe la solita scelta politica di partito molto poca onesta nei confronti della città e dell’intero territorio, 30.0000.000€ sono una priorità per chiunque abbia a cuore primariamente la città e non il proprio partito; - come già affermato la Legge Delrio prevede uno stanziamento per tutti i 10 anni previsti, e questo non lo può cambiare nessuno (esattamente come gli 8 milioni concessi a Verbania dal Bando Periferie); - la sua ultima domanda dovrebbe rivolgerla a qualcun altro dall’ego molto ma molto smisurato che di cattedrale nel deserto a Verbania ne ha creta un’enorme, lasciando a noi le croste da grattare. Per finire le risorse investite dallo Stato per le fusioni sono risorse pubbliche derivanti anche da tagli alla spesa ma sicuramente inferiori a quelle stanziate da sempre per la sopravvivenza di oltre 8.000 comuni (e qui parliamo di centinaia di miliardi di euro) che alla fine andrà a generare un forte risparmio, un ritorno utille per garantire migliori servizi per tutti, a iniziare da una possibile riduzione della pressione fiscale. Questo ci porta a pensare per logica che la razionalizzazione della spesa inizi innanzi tutto a livello centrale, con benefici che chiaramente andranno a ripercuotersi a tutti i livelli. Altrimenti mi spiega dove starebbe la convenienza per lo Stato? Dirimente risulta essere questa intervista al sindaco di Valsamoggia comune emiliano nato dalla fusione di ben 5 comuni i cui risultati estremamente positivi vengono evid

Forza Italia su asta appartamenti via Casa Nuove - 8 Ottobre 2015 - 19:47

vendita o affitto?
Se il comune propone in vendita delle case anche a buon prezzo,ma nelle clausole impone che gli acquirenti devono avere un basso livello di ISEE e un reddito limitato i casi sono due . o non li vende perché chi ha basse possibilità economiche non può permetterselo oppure vende a chi figura povero, ma nasconde rendite in nero. La soluzione è vendere,senza, simili clausole contrattuali, a chiunque (e quindi anche a chi ha buone possibilità economiche) e poi far fare ai privati contratti di affitto a prezzo concordato con il comune ed enti pubblici con drastico abbattimento di Imu, tasse, fornire garanzie ecc Così facendo il privato ha il vantaggio di una giusta rendita anche se affitta a prezzo contenuto,e l'ente pubblico (in questo caso il comune) non si sobbarca pesanti oneri come la manutenzione degli alloggi la riscossione degli affitti ecc ecc Naturalmente l'abbattimento del carico fiscale e altri vantaggi devono essere di sostanza come ad esempio fatto a Milano qualche mese fa e non a Verbania dove i vantaggi per chi dà in affitto un immobile per abitazione con canone concordato sono limitati e tali che ben pochi proprietari di case pensano di applicarlo

CNA Piemonte Nord: spariscono gli artigiani - 28 Settembre 2014 - 19:25

spariscono ''ufficialmente''
spariscono ufficialmente e si mettono a lavorare in nero.....idraulici,parrucchieri,elettricisti...e' ovvio,non sopportano piu' il carico fiscale.Per quanto riguarda le associazioni di categoria/ sindacati etc..condivido quanto scritto sopra....mai visto che facciano la fame o subiscano la crisi...anzi...esistono pro domo propriae,de non si mettono mai di traverso ai pteri forti,....neanche a quelli deboli,per dirla tutta......
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti