Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

concorso cem

Inserisci quello che vuoi cercare
concorso cem - nei post

Immovilli su bilancio fine mandato - 24 Marzo 2019 - 09:16

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del consigliere comunale Michael Immovilli, riguardante il bilancio del quinquennio, recentemente pubblicato dall'Amministrazione Comunale.

Verbania Model Show 2018 - 7 Giugno 2018 - 15:03

Nella splendida cornice del Lago Maggiore, nei giorni 2 e 3 giugno 2018, presso il Centro Eventi IL MAGGIORE, si è svolta la 7^ Mostra – concorso di cimeli, uniformi, armi, modellismo e figurini storici del Verbano Cusio Ossola (ora denominata “Verbania Model Show 2018”) organizzata dal Model Club VCO in collaborazione con i Clubs modellistici Iena Model di Milano e AMB di Brescia, e con i patrocini della Provincia del VCO e della Città di Verbania.

Zacchera: "Debutta il Teatro" - 18 Giugno 2016 - 11:27

Riportiamo dalla newsletter Il Punto di Marco Zacchera, l'intervento riguardante il debutto, esattamente una settimana fa, del nuovo teatro cittadino, Il Maggiore.

Zacchera : "i misteri del cem" - 15 Marzo 2016 - 11:20

Riportiamo una parte del lungo intervento pubblicato sulla newsletter "Il Punto" dell'ex sindaco Marco Zacchera, con una serie di considerazioni sul teatro "IL MAGGIORE".

Zanotti e "Il Maggiore" sgangherato - 21 Dicembre 2015 - 17:07

Riportiamo dal sito verbaniasettanta.it, il post di Claudio Zanotti dal titolo "La storia sgangherata del teatro di Verbania".

Zacchera: da cem a Il Maggiore - 19 Dicembre 2015 - 10:23

Riportiamo dalla newsletter Il Punto, di Marco Zacchera, gli interventi riguardanti il nome del nuovo Teatro verbanese e il rapporto annuale del Fondo Verbania Center.

Immovilli: "Volare alto per il cem" - 2 Novembre 2015 - 18:26

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Consigliere Comunale, Michael Immovilli, con alcune considerazioni per la gestione del cem.

Forza Italia sul bilancio 2015 - 21 Giugno 2015 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, le osservazioni al bilancio 2015 sviluppate in consiglio comunale dal Gruppo di Forza Italia.

Una Verbania Possibile: "Buone pratiche?" - 12 Giugno 2015 - 09:00

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo Una Verbania Possibile, riguardante la tappa di "Italia in comune" che verrà ospitata a Verbania il 20/21 giugno.

Zacchera: "Attenzione al cem" - 15 Maggio 2015 - 13:01

Riportiamo dalla newsletter Il Punto di Marco Zacchera, la parte riguardante il cem e alcune preoccupazioni dell'ex sindaco sulla futura gestione del costruendo teatro.

cem: Gestione difficile, ma non impossibile - 12 Maggio 2015 - 11:12

Avvicinandosi il termine dei lavori del nuovo teatro ed avendo ora la reale percezione architettonica dell'opera, anche il Fronte Nazionale ritiene di dover fare qualche considerazione sul suo futuro.

Zacchera: cem “meglio tardi che mai” - 9 Maggio 2015 - 09:41

Riceviamo e pubblichiamo, un stralcio della newsletter Il Punto, di Marco Zacchera, in cui esprime soddisfazione per il recente apprezzamento dell'Ex cem da parte dell'assessore regionale alla Cultura Antonella Parigi.

concorso per scegliere un nome all’Ex cem - 15 Marzo 2015 - 09:41

L'Amministrazione Comunale, ha lanciato un concorso di idee, per trovare un nome ha quello che orami è l'Ex cem.

Forza Italia: Il cem? Chiamiamolo "Palastones" - 23 Gennaio 2015 - 13:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Coordinamento Citadino e Gruppo Consiliare di Forza Italia, dopo l'incontro di ieri sera sul Centro Eventi Multifunzionale

"cem, da problema risorsa" - 23 Gennaio 2015 - 10:24

Riceviamo e pubblichiamo, dalla segreteria del sindaco, Silvia Marchionini, un comunicato a margine dell'incontro sul Centro Eventi Multifunzionale, avvenuto ieri sera.

I primi 200 giorni di Amministrazione Marchionini - 29 Dicembre 2014 - 18:06

Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa che traccia il bilancio dei primi 200 giorni di Amministrazione Marchionini. Riportiamo il documento integrale.

Zanotti e le cluster-bomb verbanesi - 15 Dicembre 2014 - 11:27

Riportiamo dal sito verbaniasettanta.it di Claudio Zanotti, un post in cui ripercorre le problematiche affrontate dall'Amministrazione in questi primi sei mesi di governo, riconducendo l'origine alla precedente Amministrazione di centro-destra.

Comunitàvb: la pezza "messa a colmare buchi" - 4 Dicembre 2014 - 11:40

Comunitàvb critica verso quelli che definisce "maneggiamenti della macchina comunale da parte del sindaco"

Carlo Bava - 29 Aprile 2014 - 14:30

La scheda biografica, il programma e i candidati, di Carlo Bava candidato sindaco alle amministrative di Verbania per Cittadini con voi e Sinistra & Ambiente.

Brignone: dal Teatro al cem - 7 Giugno 2013 - 09:41

Riceviamo e pubblichiamo da Renato Brignone, una cronistoria della vicenda cem. Dal Teatro in piazza Mercato al Centro Eventi Multifunzionale all'arena.
concorso cem - nei commenti

Forza Italia: "Niente bike sharing per Pasqua?" - 22 Aprile 2019 - 12:13

Re: Re: Programma CdX, comunale e regionale
http://www.verbanonews.it/prima-pagina/forza-italia-ha-presentato-il-programma-per-la-verbania-del-futuro-8652.html eppur si muove..diceva quel tale! Quindi, in sintesi: - Piazza F.lli Bandiera: è da rifare, con tempi costi e modi diversi. Il progetto attuale è figlio di un concorso di idee (tanto caro al Brignone). a parte tempi e costi, sarebbe bello poter confrontare la soluzione, almeno si capisce qual è l'idea della lista in merito alla piazza. Son bravi tutti a dire che ci vuole meno tempo e meno soldi: meno - meno dalle mie parti significa opere minimali. Riasfaltano? - ex Acetati: un bel parco urbano. Quindi il Comune è intenzionato ad acquistare l'area? Ci si dimentica per caso che la proprietà è privata? discorso trito e ritrito. - cem: lo sviluppo del teatro è in seno a chiunque. Appoggiano anche il parcheggio che respira all'ex gasometro. Quindi la proposta elettorale è quella della Sinistra? bene! :);) scusate ma a me vien da ridere! - un bel passerellone tra in cem ed il lungolago di Intra: suggestiva. Si rendono conto dove si trovano i due punti che hanno appena citato? :) - Proposte per la periferia di Trobaso, non giudico poichè non frequento i luoghi. Sinceramente, mi attendevo qualcosa in più, qualcosa di più efficace in termini di marketing politico, In sostanza, oltre a fare le stesse cose del sindaco uscente, ti tolgono anche investimenti. Se non nella piazza F.lli Banidera, dove vorranno spendere quelle cifre? Mah, mistero! Saluti AleB

Il Centro Destra sceglie Albertella - 11 Febbraio 2019 - 13:31

Re: Attendo il programma
Un programma non c'è ancora - tanto che si vocifera di fogli bianchi pronti ad essere riempiti, ma le linee programmatiche più o meno possono già essere indicate: http://www.verbano24.it/index.php/12117-cadidatura-albertella-i-punti-centrali-del-programma-che-verra Battute in libertà: SOCIALE - non si capisce nel concreto cosa voglia dire. La sua compagine politica però ha già indirizzato questo tema con il RdC nazionale. LAVORO – Difficile, se non impossibile, che un’amministrazione comunale riesca ad essere efficace in tal senso. Tuttavia, nella stessa frase, sembra esserci un ossimoro: si chiede più lavoro e nel contempo lo si nega dicendo che non servono altre realtà commerciali. Quelle esistenti, per l’appunto, ci sono già e già contribuiscono al livello occupazionale. Se vogliamo aumentarlo va da sé che bisogna creare del nuovo. PARCHEGGI – Dove, come, quanti, quanto costa. Facile dire “più parcheggi per tutti” e poi non sapere dove metterli. Ad oggi l’indirizzo Marchionini è chiaro: parcheggi al di fuori del centro città (parcheggio che respira, che dovrebbe finalmente “tirare” ossigeno nella prossima legislatura), lieve riduzione di quelli “dentro le mura”, incentivo alla mobilità non a motore (piste ciclabili). Tra l’altro per un piccolo parcheggio a Suna l’amministrazione uscente è stata contestata: l’una o l’altra cosa quindi. Si decidano e prendano una strada. P.zza F.lli BANDIERA – La piazza è da rifare – e qui son tutti d’accordo, anche Brignone: chiede che venga “collegata al resto della città” ed è esattamente l’obiettivo del progetto vincitore del concorso di idee. Si dice che è inedificabile e quindi si sta dicendo che la riqualificazione della piazza starebbe solo nella riasfaltatura? Il progetto attuale è figlio di un concorso di idee: credo che nessuno abbia ipotizzato un nuovo manto stradale senza metterci due alberi e qualche panchina. Se è questa l’idea di Piazza dell’opposizione, che lo chiariscano sin da subito. Inoltre, parlano di un mutuo da 2M€ come una cifra che condannerà economicamente la città: vien da ridere. Giova per caso ricordare il milione di € in mutuo acceso dal Comune in era Zacchera per la costruzione del cem? Consiglio inoltre la lettura del documento di programmazione denominato “Quadro Generale Mutui 2019”, così giusto per apprezzare il significato numerico dei DUE milioni aggiuntivi di mutuo richiesti per il progetto in questione. cem – Mi soffermo ancora sul discorso area esterna. Continuare a parlare di discarica e di degrado dell’area è un’offesa alla città intera. Nessuna discarica a cielo aperto e nessun degrado urbano: “solamente” un terreno non trattato che, per ovvie ragioni, deperisce alle intemperie. Vale la pena ricordare due cose: 1. l’impianto di illuminazione esterno non era compreso nel progetto cem e l’amministrazione uscente si è fatta carico di un 200k€ (su per giù, la cifra non la conosco a memoria) per dare illuminazione paesaggistica nonché scenica a tutta l’area esterna. 2. L’area esterna, quindi “i giardini” che abbracciano il cem, non erano all’interno del progetto di riqualificazione. Marchionini aveva sondato la possibilità di metterci mano seriamente, con una cifra di ca 250k€ che non ha trovato capienza. Sulla messa a norma si sono spesi fiumi di parole: speriamo arrivi presto perché ne abbiamo ben donde di sentirle. Noto solo un accanimento su una questione tecnica sulla quale c’è stata, parere del tutto personale e non esperto, un’evidente forzatura: in nessun teatro del mondo l’illuminazione scenica è costantemente disturbata da una decina di cartelli illuminati delle vie di fuga. Così come in tanti teatri italiani, della resistenza al fuoco se ne infischiano bellamente. . ...continua

Una Verbania Possibile: bilanci di fine ciclo - 7 Gennaio 2019 - 14:04

Re: Re: luoghi comuni
Ciao Renato, intanto grazie per la risposta, in questo sei sempre molto puntuale e preciso. Non nutro alcun dubbio sulla tua convinzione: in politica però conta convincere gli altri e purtroppo, di concreto, rimangono sempre poche briciole. Il programma lo leggo anche volentieri, ma continuo a non inquadrare bene l'obiettivo. Per quanto riguarda la Mobilità: http://www.unaverbaniapossibile.it/image.php?id=135134&num=7 Si parla di "attendere soluzioni definitive", di "concorso di idee ed interventi leggeri" di piste ciclabili e messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali, nonchè di ottimizzazione dei parcheggi. Per le idee in libertà: http://www.unaverbaniapossibile.it/image.php?id=135133&num=2 riqualificazione di Piazza Mercato (ma davvero??? cosa intendevi, manto stradale o, chessò, giardino pubblico? il nuovo progetto di F.lli Bandiera è figlio di un concorso di idee!!), Villa Simonetta, pedonalizzazione del lungolago di Pallanza (ehhh??? ma non hai contestato il passaggio automobilistico in questo comunicato?????) parcheggio **sotterraneo** nelle scuderie di Villa Giulia (!). Il disclaimer in calce però è significativo: "alcuni interventi potrebbero essere praticati in tempi relativamente brevi, utilizzando le risorse ordinarie. Altri sono solo auspicabili, subordinati alla possibilità di accedere a finanziamenti, bandi o risorse straordinarie.". Nel mettere le mani avanti, già prima di arrivare in Consiglio, hai centrato il tema fondamentale: un ambizioso programma di insieme, come lo chiami tu ed a partire dalla Mobilità, è irrealizzabile se non con continui e progressivi interventi medio-leggeri. Per quelli più pesanti, bisogna aspettare il treno che passa e prenderlo in corsa: così è successo per il Bando Periferie, per la riqualificazione di Villa Simonetta e per tanti altri interventi al di fuori della possibilità economiche locali ordinarie. Detto che un'idea di insieme non ce l'avete nemmeno voi perchè demandata al concorso di idee, alla luce di quanto auspicavi 5anni fa, in città vedo e vedrò: - attraversamente pedonali più visibili (alcuni già realizzati, altri da realizzare con il piano del traffico) - piste ciclabili in via di realizzazione (fondotoce-Suna: I lotto in corso, II lotto finanziato..ora non ci sono più dubbi sulle risorse, vero?) - Ottimizzazione dei parcheggi: lo vedremo con il nuovo parcheggio del cem e con l'auspicato interramento di quello in P.zza F.lli Bandiera. Auspico che la vostra proposta di un parcheggio nell'area ex Tennis sia portata avanti dalla prossima amministrazione poichè l'obiettivo è quello di far camminare la gente, non per forza portarla in centro sulle 4 ruote. Lo vedremo con il nuovo parcheggio a Suna e con quello a Fondotoce Paese. Lo vedremo, finalmente direi, al Movicentro della stazione.. - nuovi servizi igienici pubblici, spero vivamente a pagamento. - nuovi arredi urbani, in piazza Don Minzoni ad esempio e sul lungolago di Pallanza. - nuovo piano spiagge, sempre dal bando Periferie. Dopo aver auspicato, e fortunatamente non realizzato, l'abbandono del cantiere cem, sono molto curioso di sapere quale sarà la vostra proposta per il teatro: è indubbiamente un involucro dove finalmente si acquista Cultura di qualità. Portami Paolini e farò di persona le fotografie nella nuova Arena. :P Infine, ma lo sapevate che l'interramento dei parcheggi di Piazza Macello, alias F.lli Bandiera, stava nel programma elettorale della giunta Zacchera, 8/5/2009? http://www.comune.verbania.it/content/download/5925/66996/file/programma_elettorale_stesura_definitiva_852009.pdf Chissà perchè ora la stessa fazione politica si scontra con la stessa idea...misteri della demagogia. Saluti AleB

Verbania Protagonista: 2 anni di Marchionini - 16 Novembre 2016 - 17:44

meno male che almeno questa il PD non l'ha firmata
Francamente ho perso il conto di quanti soldi questa amministrazione abbia buttato fino ad oggi, ma infine credo che un conto puntuale sia impossibile da tenere perchè in parte occultato nelle pieghe di una trasparenza per modo di dire (si pensi ai 500’000 euro stimati come spesa del giro d’Italia, di cui parlano consiglieri che hanno provato a recuperare gli incartamenti pur non riuscendoci), alle tante “operazioni simpatia” di pura propaganda, contributi agli amici (di cui ricordo innumerevoli interpellanze) , operazioni inutili e costose come i frontalieri con le ali, la copertura roggia intra, i continui esborsi a cazzum per il cem senza alcuna visone condivisa con alcuno, e poi ancora le costose e irrisolte questioni : Palazzo Pretorio, Casa Ceretti, concorso Vigili (abortito dopo il risultato) , Parcheggi (7’000’000 di spese previste solo per intra)… Insomma , azzardo una stima che dividerei in due grandi capitoli: 1- spese senza visione (quindi cattive spese) …direi almeno 8’000’000 , quì ci sono i parcheggi cem, quello in piazza mercato e quello ipotizzato in zona Tam Tam , e speriamo che 8 milioni bastino. 2- spese inutili e di propaganda …direi almeno un paio di milioni, quì c’è la totale mancanza di politica e il costo dell’arroganza e le “cambiali elettorali” . Frontalieri con le ali, giro d’italia, gli spostamenti di volumi con procedure discutibili, i contributi a pioggia , rogge coperte, consulenze per il cem, progetti di nuovi pontili, partneship , l’incredibile questione canile (dove il Comune ha perso al Tar e al Consiglio di stato e si ostina su una strada assurda per ragioni lontane dal pragmatismo e la trasparenza) ecc. ecc. In tutto ciò il ruolo del PD? Considerando pure tutte e due le segreterie che si sono succedute, qual è stato? Ricordiamo che sono già stati “macinati” 3 assessori, siamo al terzo presidente del consiglio, e al terzo segretario generale… ora la propaganda la fa “verbania protagonista” , il PD ha almeno il pudore di non firmare un manifesto ridicolo pagato probabilmente da noi http://www.verbaniafocuson.it/n846672-se-le-suonano-tra-loro-e-si-compattano-se-li-critichi-ma-tacciono-su-cose-importanti.htm

PD: "Grazie a Massimo Forni. No alle strumentalizzazioni" - 27 Agosto 2016 - 10:55

Re: "poraccio sarà lei"
Ciao Maurilio ""Ricordo che dietro al teatro versione Zanotti c’era stato un ampio dibattito, un concorso di idee, una mostra con i diversi progetti e, forse, altro ancora. Eppure non piaceva a molti che lo hanno osteggiato. Anche in questo caso ricordo l’allora senatore Montani che ad uno dei primi consigli comunali disse che loro, i legaioli, avrebbero fatto di tutto per scongiurare la costruzione del teatro, infatti sono arrivati il cem, l’esigenza di costruire un parcheggio nell’area ex gasometro (so che a te non piace neanche questa idea, ma è evidente che sia necessario) e la riqualificazione di piazza fratelli Bandiera!"" Maurizio ricordi molto male. Ampio dibattito? Sì tra Zanotti, Rolla e Barassi ma non fra la popolazione. Una mostra con diversi disegni? Sì peccato che i vari progetti li abbiano mostrati dopo aver deciso qual era il progetto vincente!! Semplicemente allucinante! Sen. Montani ecc ecc? Anche qui ricordi male. Dovresti ricordarti i manifesti della lega: "sì al teatro ma non al teatro Zanotti" ed è quello che ha fatto. Si chiama coerenza. Gasometro, evidente che sia necessario? La pensi tu così e pochi intimini. Il teatro è attivo da quasi 3 mesi e non ho mai sentito nessuno dire, scrivere o lamentarsi con "ma dove si parcheggia?" Piazza fratelli Bandiera? Per me va bene così com'è. Un parcheggio per auto. Vuoi aggiungere 2 pianticelle? Piantale ma non spendere 6 milioni

PD: "Grazie a Massimo Forni. No alle strumentalizzazioni" - 27 Agosto 2016 - 01:31

"poraccio sarà lei"
Caro Brignone, "poraccio sarà lei" e quelli come te, che quando fa comodo, tirano fuori lo spauracchio del fascismo! "poraccio sarà lei" e quelli come te che confondono "l'uomo forte", ancora una volta lo spauracchio della dittatura, con la delega! "poraccio sarà lei" e quelli come te che confondono il decisionismo con il potere di delega dei cittadini! La mia visione, ma non sono molto originale visto la maggior parte delle democrazie (USA, Francia, UK,…) occidentali si basano su questo principio! Il popolo elegge gli organi di governo (sindaco) e di controllo (consiglio comunale). Al primo delega le decisioni, cioè chi mette la propria firma sotto gli atti; ai secondi di verificare che tutto accade come previsto dalla legge e, solo parzialmente nel consiglio comunale, di modificare la legge se questa non è adeguata o non funziona! Tutto il resto sono chiacchiere...questo non significa che tutte le decisioni siano corrette, infatti nel recente passato abbiamo visti i casi eclatanti del teatro nelle versioni Zanotti e Zacchera, che infatti sono durati un solo mandato o meno! Ma hanno fatto, secondo alcuni, danni! Vero, ma sarebbe stato diverso con un approccio di, come la chiami tu, democrazia partecipativa? Come se il sindaco non fosse stato eletto in modo democratico! Ricordo che dietro al teatro versione Zanotti c’era stato un ampio dibattito, un concorso di idee, una mostra con i diversi progetti e, forse, altro ancora. Eppure non piaceva a molti che lo hanno osteggiato. Anche in questo caso ricordo l’allora senatore Montani che ad uno dei primi consigli comunali disse che loro, i legaioli, avrebbero fatto di tutto per scongiurare la costruzione del teatro, infatti sono arrivati il cem, l’esigenza di costruire un parcheggio nell’area ex gasometro (so che a te non piace neanche questa idea, ma è evidente che sia necessario) e la riqualificazione di piazza fratelli Bandiera! È evidente, che nessuno dei due sistemi garantisca il risultato. Quindi, può piacerti o meno il progetto, per esempio a me non entusiasma, ma per favore, non dare del “poraccio”, la supponenza in politica non paga, verso chi la pensa come te! Se tutti fossimo d’accordo su tutto, probabilmente non ci sarebbe bisogno di eleggere un sindaco, un primo ministro,.. Saluti Maurilio

Non chiamatemi più CEM! Ora sono “Il Maggiore” - 17 Dicembre 2015 - 16:33

Pragmatico
Nome non certo ricercato ne originale ma semplice e pragmatico per rendere la struttura facilmente riconoscibile alla clientela e alle professionalità di fuori provincia (nazionali e internazionali) cui essa ambisce. Dalla discussione tenutasi in occasione dell'ultima Commissione Consiliare 6° (che contempla anche l'ex cem) è emerso chiaro l'obiettivo di perseguire un'offerta culturale a 360° di livello medio-alto che richieda quindi e inevitabilmente il coinvolgimento di professionalità di livello tale che faccia da forte richiamo per un pubblico il più vasto possibile ma che sarà inevitabilmente anche pretenzioso vista l'ampia offerta che Italia ed estero offrono; senza però scordarsi della cultura locale incentrata spesso sul nostro paesaggio che è il nostro valore aggiunto. Concordo con AleB quando dice che sarebbe stato meglio un nome legato al territorio (infatti la classe di mia figlia che ha partecipato al concorso aveva proposto "Camelia blu" su isuggerimento di un'assocuazione culturale locale), ma chi ne avrebbe colto il significato solo a Milano? Infine a clprofessional rispondo che per quanto riguarda il bando per la gestione di bar-ristorante-spiaggia in Commissione è stata colta l'idea, anche in tal caso, di un'offerta di ristorazione di alto livello, quindi nessun nome preordinato, ovviamente chiunque sia in grado di soddisfare tale prerogativa possa proporsi, come dev'essere peraltro.

Nuovo OpenDay all'ex CEM - 5 Novembre 2015 - 18:24

vieni giù dal pero (scherzo)
il concorso per dare il nome all'ex cem c'è già stato presso la cittadinanza, ma non sono stati resi pubblici i risultati (c'era anche un premio in denaro)

Nuovo OpenDay all'ex CEM - 5 Novembre 2015 - 17:43

concorso Diamogli un Nome
A quando un concorso tra le scuole per dare un nome al Teatro altrimenti resterà nella memoria come come il cem che schivi

Una Verbania Possibile: roggia e fioriere, soldi buttati - 20 Marzo 2015 - 12:22

Piutost che gnient, le mei piutost...
Sono anni che si parla e si critica la sistemazione della via Ceretti, con le relative roggie. La storia è vecchia, probabilmente il concorso è nato male ed è stato gestito peggio. Non dimentichiamo, che come un piccolo cem, la sistemazione di tutte le vie pedonali attorno alla basilica di San Vittore, è passata tra le mani prima della giunta Zanotti, poi la Giunta Zacchera ha apportato modifiche, che secondo Zanotti hanno stravolto il senso (non so se sia vero, così lui scrive il 14/12/2014 su www.verbaniasettanta.it/), poi è passata per l'immobilismo del Comissario per arrivare, infine, nelle mani di questa amministrazione. Solo per citare il caos che si è creato attorno a questa vicenda, basta andare a leggere il "VERBALE DELLA RIUNIONE DEL GIORNO 6 LUGLIO 2011 - QUARTIERE INTRA" (www.comune.verbania.it/content/.../verbale%20cdq%206-07-2011.pdf). Non mi convincono, ma la mia è solo una questione estetica, le modifiche che questa giunta ha portato negli ultimi giorni, ma su questa vicenda, comunque ci si è mossi sono piovute critiche è polemiche. Aver dato una sistemazione dignitosa, spendendo relativamente poco, 10.000€ non sono niente a confronto di un rifacimento, totale o parziale, della pavimentazione, è un punto di merito per questa amministrazione. Per inciso, io avrei preferito che si fosse completato il progetto originale con le rogge e la vasca poi eliminata, ma visto che comunque la strada ha preso altre direzioni, con colpe equamente distribuite tra le diverse precedenti amministrazioni, classificherei la decisione di questa giunta nella categoria "Piutost che gnient, le mei piutost". Saluti Maurilio

M5S: "Houston avete un problema!" - 5 Marzo 2015 - 09:20

quando si passa alla mistificazione è crisi vera
Ha già risposto con una stigmatizzazione opportuna degli elenchi (cose fatte bene/cose fatte male) Paolino, mi preme aggiungere che c'è una falsità che vorrebbe passare inosservata: NESSUNO DEI SOGGETTI CHE SIEDE IN CONSIGLIO COMUNALE HA MAI PROPOSTO DI ABBATTERE IL cem! Dire ciò significa dire cose false, e solo chi è in difetto di argomenti ricorre alle bugie. Comunque , se proprio vogliamo aggiungere qualcosa all'elenco delle cose mal fatte ci metterei la vicenda "segretario comunale" e "concorso vicecomandante dei vigili"... giusto un paio di macro dimenticanze, con le "micro" temo non basterebbero i caratteri per terminare l'intervento :-)

Concorso riqualificazione Piazza Fratelli Bandiera - 26 Gennaio 2015 - 12:59

Cesare
Non ho detto "con i consigli di quartiere" , ho detto col quartiere... Serate specifiche . In fondo l'ultimo concorso ci ha dato l'ex cem , perché chi amministra spesso se la suona é se la canta... Quindi tanto vale risparmiare 72500 euro ;-)

Consiglio Comunale fiume: il CEM torna protagonista - 18 Luglio 2014 - 09:04

mi ripeto vista la disinformazione
1-l'europa attraverso la regione ha stanziato 12 milioni di euro (circa 24 miliardi di vecchie lire) per il PISU al progetto cem ne vanno circa 10... (LA META' DI QUANTI NE SERVONO PER FINIRE IL PROGETTO!) 2-Come scrisse Reschigna, i soldi andavano usati per zone in degrado (PIAZZA MERCATO LO ERA E LO E') la zona Arena non aveva questo requisito (da quì la nostra richiesta di indagare le ragioni di spesa nel cem). Quindi diciamo solo che oggi non sarebbe più sensato proporre di spenderli altrove, ma crediamo doveroso chiedere di spenderli meglio modificando il progetto. 3-il progetto in piazza mercato (per quanto io non fossi un sostenitore), ha fatto un iter in trasparenza, ha coinvolto una significativa parte di città ed era il frutto di un concorso internazionale. Il cem è stato un progetto a trattativa privata che la legge vieta per importi così importanti !

M5S: "Questo CEM non s'ha da fare" - 19 Luglio 2013 - 15:16

Utilità'.
Il Movicentro di Fondotoce fu contestato aspramente. Ci furono appelli pubblici di professionisti e associazioni. Parti' lo stesso. Secondo la logica sbagliata secondo la quale se ci sono dei soldi vanno spesi comunque. Si potrebbe imparare da quell' esperienza. Il cem non è ancora partito. Non ha consenso e non è' stato fatto un concorso architettonico per farlo. Sono cambiati i tempi e la città' non ne sopporta il peso. I cittadini silenti sbagliano a continuare ad esserlo. Come hanno sbagliato coloro che hanno avuto per una vita le lenti colorate dall' ideologia. Il risultato e' che Verbania e' commissariata come un qulsiasi comune sciolto del litorale Domizio. Impariamo dagli errori.Il Cambia Verbania e' stato un prodotto culturale di un epoca in cui c' era il Muro di Berlino. Altro che rischi da prendere. Basta "inchini" al Giglio.

Clamoroso: forse il CEM non si fa più - 12 Luglio 2013 - 09:35

Non si farà'
La convinzione ampiamente diffusa e' che non si farà' il cem. La prima a non credere al teatro e' stata l'amministrazione Zacchera che lo ha affossato. Forte dei voti presi per contrastare l' impresa.Poi la grande idea di fare il cem , senza concorso. Il pastrocchio. L' immobilismo. I consig.ieri regionali che non ci credono. L' appalto problematico. Le penali. La cosa peggiore che può' succedere e' che si parta con i lavori. E non si finisca mai. Una storia italiana di spreco di denaro pubblico. Di insipienza politica. Di velleità' provinciali. Di mancanza di analisi. Di pressapochismi. Di mancanza di sintonia con la popolazione. Un fallimento.

Brignone: dal Teatro al CEM - 7 Giugno 2013 - 13:23

(Ri)cominciamo...dal fondo!
Storia ormai trita e ritrita, così come l'onnipresente immagine dell'Arena in occasione dell'evento in un tal Paolini, attore pluripremiato di uno spessore artistico talmente elevato che messo un palco nel parcheggio di Via Rosmini il risultato in termini di pubblico sarebbe stato identico!! Non sono in discussioni i pareri tecnici, di tipo economico o progettuale: è importante però ribadire che il giudizio estetico sull'attuale area è espressione personale. Per molti altri l'Arena non è altro che un mezzo catino, peraltro anche poco curato nella manutenzione e nei materiali, all'interno di un'area mal attrezzata e mal curata dove l'unico suo pregio era quello di poterla trasformare in estate in punto di ritrovo (e lasciamo perdere i commenti sul misero e paludoso sbocco lacustre). Ma detto ciò ribadisco che "de gustibus" e ben vengano idee diverse sempre che non abbiano la pretesa di essere assolute! Apprezzo però la parte finale del tuo commento, Renato: comunque la si pensi e comunque lo si voti, il cem diventerà realtà a meno di incompiute Italian-style che spero nessuno di noi sia costretto a sperare solo per il gusto di affermare la sua verità! (Ri)cominciamo a pensare al contenuto, perchè nemmeno il teatro più rinomato può avere successo senza un obiettivo artistico e culturale valido: il "concorso di idee" che da altre parti viene lanciato con ironia sulla nuova destinazione del PISU, lo si renda concreto sulla capacità di trasformare quelle quattro mura, belle o brutte che siano, nel nostro luogo di ritrovo, in un'ambiente dove finalmente "fare" cultura, viverla ed apprezzarla! Pensando magari a come sarebbe il secondo spettacolo di Paolini nella nostra Verbania! Ale

Tambolla e Immovilli, su CEM e Referendum - 5 Giugno 2013 - 10:01

Priorità
Niente da dire sulle consuete puntuali e precise considerazioni di Immovilli e Tambolla a cui vedo viene risposto con una certa difficoltà; faccio salvo il principio del "de gustibus non est disputandum", ma dire che "avete rovinato l'arena" denota un certa affinità con l'orrendo; personalmente trovo l'attuale arena uno dei posti più brutti di Verbania e comunque a teatro a piedi ci andranno gli stessi che a piedi andavano all'arena; per Piazza Mercato proporrei la immediata demolizione dell'osceno rudere della ex camera del lavoro, per il resto lancerei un bel concorso di idee tra Brignone, Paolino, Zanotti, la Zorzit e mettiamoci anche Bava e per non farci mancare niente anche Bombace, tié! Avete notizie del sinistro quesito referendario annunciato, ripensato, riformulato, ritardato, ritirato sul futuro ovviamente scontatissimo visto che la sua realizzazione é praticamente blindata del cem???

CEM: petizione contro - 30 Aprile 2013 - 11:56

Il cem e l'urbanistica
Premetto che l'ubicazione del cem all’arena non mi ha mai entusiasmato anche se il sito è molto affascinante e l'opera (ben progettata da Arroyo) ben identifica e caratterizza un luogo cardine tra Intra e Pallanza considerato dai pochi progetti urbanistici sviluppati a Verbania (vedere la mostra in corso all'Archivio di Stato) area di cerniera da sviluppare, erano però altri anni….. Trovavo l'ubicazione di piazza f.lli Bandiera molto calibrata al fine di riqualificare la piazza e tutta la Sassonia con un'opera importante che diventava la “scusa” per un intervento di qualificazione ormai necessario da anni dopo la demolizione del vecchio macello. Lo sviluppo e la flessibilità del nuovo cem naturalmente supera i limiti del progetto previsto dal concorso dove ci si limitava a due sale non utilizzabili al di la del teatro e del cinema, la soluzione all’arena da questo punto di vista ha una marcia in più, sia dal punto di vista convegni o eventi sia per spettacoli all’esterno. La situazione parcheggi credo sia un falso problema, viste le distanze…. Chi non ha mai fatto almeno un km a piedi andando a vedere uno spettacolo all’Arcimboldi di Milano…… Il post però mi permette di fare almeno due riflessioni: La prima in merito al brutto vizio dei governi e delle amministrazioni di predisporre progetti, appaltare lavori, affidare incarichi, pagare il tutto con i nostri soldi, e poi….. con estrema semplicità l’amministrazione che ti sostituisce decide di buttare via tutto e ricalibrare o riformulare una nuova soluzione spendendo altri soldi…… il tutto perché il progetto vecchio rappresenta la vecchia amministrazione e il portarlo a temine avrebbe dato lustro e prestigio a questi!!!!! La seconda è riferita ormai alla divenuta inutilità della pianificazione urbanistica, in quanto tutte queste opere (importantissime) nascono in siti dove il pianificatore aveva previsto tutt’altro, e con operazioni di varianti si modifica in maniera semplice e senza il dovuto “progetto” la destinazione di un’area. In poche righe capisco che un argomento come questo non può essere trattato ma mi viene da scrivere una cosa semplice: prima di intervenire in questo modo sarebbe a mio parere da rendere obbligatorio: • L’impossibilità di modificare/cancellare un progetto approvato, finanziato e avviato da una precedente amministrazione; • L’impossibilità di variare una previsione di piano urbanistico (di questa portata sociale) senza una revisione sostanziale della pianificazione a cura del redattore del piano stesso. Concludo ricordando che l’urbanistica non può essere considerata “partecipata” come si sta scrivendo ultimamente su articoli e blog, l’urbanistica è piuttosto complessa e non può essere frutto di scelte da “referendum”, chi decide deve avere competenza e in fase dei progettazione considerare una infinita serie di vincoli, pro e contro. E’ bello vedere gruppi che si confrontano e sollecitano una loro soluzione, ma queste persone possono solo essere una delle basi di nozione per un professionista che in assoluta autonomia sia politico che sociale definisce un piano di REGOLE e non un piano di UMORI o RAPPEZZI, Verbania in questi anni si distingue per i piani non di progetto ma di rappezzi, speriamo in futuro di concentrarci sul “PROGETTO”.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti