Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

giÃ

Inserisci quello che vuoi cercare
già - nei post

Monitoraggio con test rapidi sugli over 65 - 27 Novembre 2020 - 08:01

L’assessorato alla Sanità e quello alla Ricerca applicata Covid sono al lavoro per avviare un monitoraggio su base volontaria attraverso test molecolari e test antigenici rapidi della fascia di popolazione degli over 65enni asintomatici, affetti da specifiche malattie croniche, che saranno individuate sulla base di criteri scientifici da parte degli esperti dell’Unità di crisi.

Preioni: "Specificità montana del Vco: il vento è cambiato" - 26 Novembre 2020 - 15:03

Una modifica della legge 19/2020 sulla specificità montana del Vco e sugli interventi a favore dei territori montani delle altre province, è stata approvata all’unanimità dal consiglio piemontese. Lo riferisce il presidente del Gruppo regionale della Lega Salvini Alberto Preioni, intervenuto tra gli altri nell’aula di palazzo Lascaris per illustrare il provvedimento.

Arrestato il sindaco di Premosello Chiovenda - 25 Novembre 2020 - 15:04

In data odierna, a Premosello Chiovenda (VB), i Carabinieri della Sezione di Polizia Giudiziaria del Comando Provinciale di Verbania, a conclusione di un’indagine coordinata dalla Procuratrice della Repubblica, D.ssa Olimpia Bossi, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza con la quale è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Verbania, che ha condiviso le risultanze investigative nei confronti del Sindaco del Comune di Premosello Chiovenda.

Voce Libera VCO su comparto sciistico - 25 Novembre 2020 - 12:05

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Voce Libera VCO, riguardante la questione aperture impianti da sci.

ANCI Piemonte chiede risposte per lo sci - 24 Novembre 2020 - 15:03

ANCI Piemonte, Stefano Costa: "Garanzie e risposte certe su avvio nuova stagione sciistica". Impianti di risalita pronti alla riapertura, appello dei sindaci a Regione e Governo.

Covid 19: potenziati i servizi di supporto alle RSA - 22 Novembre 2020 - 15:03

Potenziati i servizi territoriali e di supporto alle Residenze per Anziani per far fronte all’emergenza Covid-19.Di seguito la nota di ASL VCO.

Piemonte cerca medici e infermieri extracomunitari - 22 Novembre 2020 - 12:05

La Regione Piemonte lancia una manifestazione d'interesse per il reclutamento di personale medico ed infermieristico che intenda esercitare in via temporanea sul territorio regionale la professione conseguita in Italia o all'estero e regolata da specifiche direttive dell'Unione Europea, in attuazione dell'articolo 13 del decreto legge 18/2020 (cd "Cura Italia").

Andrea Zucco Maestro Benemerito - 21 Novembre 2020 - 12:05

La Federazione Pugilistica Italiana riconosce ad Andrea Zucco la massima onorificenza per il pugilato, riconoscendogli la qualifica di Maestro Benemerito.

"Los Ninios del Maniana" progetto virtuale raccolta fondi - 21 Novembre 2020 - 10:03

Dal 2012, l’organizzazione di volontariato Los Ninios del Maniana, ogni anno si impegna nella raccolta di fondi a sostegno di bambini e famiglie in difficoltà nelle Ande Argentine e nella provincia del Vco.

Presidente del Parco: Bocci Il racconto dei suoi cinque anni - 21 Novembre 2020 - 08:01

Nel mese di dicembre 2015 l'allora Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti nominò Massimo Bocci nuovo presidente del Parco Nazionale della Val Grande.

Voce Libera VCO su emergenza sanità - 20 Novembre 2020 - 15:33

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Voce Libera VCO, riguardante l'emergenza Covid e le criticità nella gestione delle altre patologie

“Potenziata la tratta tra Domodossola e Briga con due treni” - 18 Novembre 2020 - 18:06

E’ stata potenziata con due nuovi treni la tratta tra Domodossola e Briga, utilizzata quotidianamente da circa 700 frontalieri ossolani diretti nel Canton Vallese; il servizio è annunciato attivo da oggi.

Arrivati gli alberi per le nuove piantumazioni a Verbania - 18 Novembre 2020 - 15:03

La linea scelta dall’Amministrazione verbanese per quanto riguarda la cura del verde cittadino è chiara già dall'anno scorso: individuare gli alberi con problemi e quelli pericolosi (con la verifica di stabilita che ha riguardato oltre 900 piante importanti come dimensioni) e nel caso abbatterli (cosa già fatta per oltre 40 di essi), per poi piantumarne degli altri in accordo con le associazioni del territorio, per rendere la nostra città più verde e sicura.

Truffa da 10mila€ - 17 Novembre 2020 - 16:03

La vicenda ha inizio nel maggio 2020 quando la Signora ha contattato il sito di prestiti on line per richiedere un finanziamento da 30.000 euro, attratta dai tassi di interesse molto bassi e convenienti.

Piemonte: confindustria e sindacati uniti per la ripresa - 16 Novembre 2020 - 23:40

Confindustria Piemonte e CGIL, CISL, UIL Piemonte, condividendo la grande preoccupazione dei rispettivi associati e iscritti per l’emergenza sanitaria e per le conseguenze di ordine economico e sociale nella nostra regione, vogliono lanciare un messaggio volto a favorire la valorizzazione e collaborazione tra le associazioni di rappresentanza.

Pallavolo ferma fino a gennaio - 16 Novembre 2020 - 18:06

A pochi giorni dall’inizio del campionato di Serie Regionale, previsto per il 7 Novembre scorso tutto si ferma ancora, infatti la FIPAV , considerando le conseguenze del DPCM del 3 Novembre, ha posticipato l’inizio dei campionati , dalla serie B in giù, a Gennaio 2021.

Cannolo Solidale a Domodossola: raccolti 1.800 € - 16 Novembre 2020 - 15:03

L’appuntamento benefico “Cannolo solidale”, proposto il 27 settembre scorso in Piazza Mercato a Domodossola da Domus Sicula, l’associazione dei siciliani del VCO, ha riscosso un successo oltre ogni aspettativa, confermando il grande spirito di solidarietà del popolo ossolano, che ha così avuto modo di assaggiare gli originali cannoli siciliani preparati dallo “Zio Ciccio” e da tutta la squadra dei volontari.

Alloggi di emergenza all’ex circolo Socialista di via Roma - 16 Novembre 2020 - 08:01

Con una delibera di giunta di ieri, l’Amministrazione Comunale di Verbania, per investire ulteriormente negli alloggi sociali di emergenza per le famiglie e persone in difficoltà, ha approvato il “progetto di fattibilità tecnico economica” per il completamento della ristrutturazione dell’ex circolo socialista a Verbania Intra, in via Roma.

Caucino risponde a Monti su tamponi RSA - 15 Novembre 2020 - 19:44

“La situazione di Baveno è il chiaro esempio del perché la Regione Piemonte ha voluto avviare uno specifico monitoraggio delle Rsa e delle residenze per anziani del Piemonte mediante 700mila tamponi rapidi che abbiamo acquistato e che vengono consegnati ogni 15 giorni dalla nostra Protezione civile regionale direttamente alle strutture”, dichiara l’assessore alle Politiche sociali, Chiara Caucino, commentando le parole del sindaco di Baveno, che ha evidenziato un ritardo dell’Asl locale nel comunicare l’esito dei tamponi molecolari.

Da lunedì sarano 12 gli HotSpot tamponi rapidi in Piemonte - 15 Novembre 2020 - 15:03

Si amplia così la possibilità per i cittadini che potranno effettuare il test antigenico con prenotazione del medico di base. Cirio e Marnati: “Continuiamo a potenziare la macchina dei laboratori e degli hotspot per velocizzare le diagnosi e la certificazione delle guarigioni”.
già - nei commenti

ANCI Piemonte chiede risposte per lo sci - 26 Novembre 2020 - 17:24

Confermo
Confermo, almeno in parte e per diretta esperienza, ciò che ha detto Annes, essendo stato, che nella prima decade di ottobre in Trentino, Val di Non per la precisione, ove c'era il pieno di turisti: ho allogiato in un agriturismo ( bellissimo per la cura dei particolari e dell'ambiente circostante), per una settimana ed alla mia richiesta di poterci rimanere ancora qualche giorno, mi è stato risposto negativamente in quanto i giorni successivi avevano già prenotazione per l'intera struttura. Trasferitomi sul lago di Garda (sponda veneta) l'ho visto stracolmo di turisti ( una roba simil Rimini/ Riccione, cosa che, per il mio modo di essere da orso solitario mi ha convinto a non tornarci, ed era ormai la seconda settimana di ottobre) con un traffico stradale impensabile.

Voce Libera VCO su comparto sciistico - 26 Novembre 2020 - 14:43

sempre la solita nennia....
Con questa frase si riassume tutto: "Riteniamo, che in condizioni di massima sicurezza, agevolate tra l’altro dalle caratteristiche dello sci come tipico sport individuale, vi siano tutti i presupposti perché impianti sciistici e rifugi possano aprire". Banalità una dietro l'altra e bi-partisan, come se fossero obbligati a dire qualcosa...per forza. Siamo tutti consapevoli che il blocco porterà a meno incassi e non pare necessario che i politici ci ricordino queste ovvietà. Il problema, come diceva Filippo, è che i protocolli servono se ci sono le persone che controllano e viste le loro considerazioni, mandiamo loro (i politici, ndr) a controllare che la fila all'impianto di risalita sia rispettata con almeno 1 metro tra gli utilizzatori o che, sulla seggiovia a due posti (che da noi è ancora molto di moda), salgano solo componenti della stessa famiglia e non estranei (carta di identità alla mano), mentre imperversa una bufera o con -10 alla partenza della seggiovia di Pecetto. Qui sono tutti buoni a parlare e dire ovvietà ma nessun riesce a ragionare e pensare che i protocolli sono solo specchietti per le allodole. In Italia, dove si ha poco rispetto delle regole, il protocollo è spesso disatteso come abbiamo potuto verificare questa estate......e il virus va a spasso....pronto a donarci una primavera a singhiozzo dove sentiremo ancora i politici dire le stesse cose. Scienza e politica non sono mai andate a braccetto.....ma se devo credere.......scienza tutta la vita.. L'unica soluzione, con i dovuti ristori (che pare saranno validi per tutte le stazioni sciistiche delle Alpi), è quella di aprire solo a festività finite (10 gennaio) quando la curva epidemica sarà in discesa, inizieranno ad effettuare i primi vaccini e non ci sarà l'affollamento che SEMPRE c'è nelle vacanze di Natale, quando tutti si sentono Tomba e gli ospedali, visto che già non lo sono, sono ingolfati di gente con le ossa rotte. Si perderà il 50% del fatturato in quei 20 giorni? E' certamente vero. Ma molti nonni potranno trascorrere il Natale con i nipoti e le spese sanitarie, nel giro di breve tempo, diminuiranno del doppio degli incassi degli impianti a fune. Pensate sempre che un ricoverato in rianimazione costa alla comunità......1300€ al giorno.....il costo di una settimana bianca compreso di skipass settimanale. Alegher

ANCI Piemonte chiede risposte per lo sci - 26 Novembre 2020 - 13:09

Inoltre....
Il caro Stefano Costa dice cose banali. Tutti sono coscienti che il mancato incasso delle festività Natalizie inciderà almeno al 50% sul fatturato stagionale. Ma se non si vuole un nuovo lockdown primaverile/estivo questo è quello che si DEVE fare. Capisco che i politici siano indaffarati a dire cose scontate e poco ragionino in termini di concretezza. Quali sarebbero le alternative? Vedrete che tutto l'arco alpino si conformerà alla decisione della sospensione delle attività sportive invernali (su impianti a fune) sino al 10 gennaio (con ristori per tutti) essendo la prima vera "causa transfrontaliera" . E' la soluzione migliore, in attesa dell'inizio delle operazioni vaccinali e per far si che una eventuale seconda ondata di contagi avvenga quando, almeno una parte della popolazione, sia già passata per "aghi e fialette".

ANCI Piemonte chiede risposte per lo sci - 26 Novembre 2020 - 11:01

..non va dimenticato che....
Non va dimenticato che questa estate, e ve lo dico perché l'ho passata a Macugnaga, la montagna ha fatto il pieno ovunque. Non è quindi vero che la montagna e le sue attività sono rimaste a "bocca asciutta tutto il 2020". A Macugnaga (e mi immagino in Trentino o Valle d'Aosta) non c'erano più case in affitto; negozi, bar e ristoranti erano affollati all'inverosimile. La riapertura degli impianti, secondo me, potrebbe avvenire solo dopo il 6 gennaio, quando il rischio di assembramenti si riduce drasticamente anche applicando il protocollo che mi pare, sin da ora, sia già pronto. Resterebbe da valutare il periodo di carnevale, sempre affollato, e quello Pasquale, sempreché ci sia ancora neve a sufficienza. Una cosa è certa. Questo modus operandi dev'essere valido per tutto l'arco alpino, altrimenti si vedranno gli assembramenti si vedranno ai confini. Per quanto riguarda la Svizzera. Beh....che dire....loro hanno sempre pensato solo ai soldi e il loro comportamento ne è una diretta conseguenza. Bisognerebbe boicottarli duramente.....anche a livello EU. Alegher

Truffa da 10mila€ - 18 Novembre 2020 - 09:00

Re: Ecco
Ciao lupusinfabula ma dico, come si fa a pagare 10.000 euro di spese per averne 30.000 in prestito? Già questo dato basta e avanza per capire la fregatura!

Appello per consentire la caccia - 17 Novembre 2020 - 14:18

Ruolo degli amministratori pubblici
Spettabile Robi, la mia appartenenza politica non c'entra nulla poiché non ho un'appartenenza politica, ho votato di tutto e l'opposto di tutto. Valuto di volta in volta i candidati, le persone e le proposte fatte, oltre che i programmi, prestando anche attenzione a un aspetto per me essenziale, l'ambiente (e ti assicuro che è essenziale per tutti). Soprattutto a livello locale, valuto le persone, che prima di tutto devono essere oneste e non ipocrite. Quindi non sono "tifoso" ma critico ciò che reputo poco opportuno. Le ho fornito degli esempi di cosa ha fatto un partito pur di favorire la caccia, del resto la discussione è nata proprio da un articolo in cui i consiglieri regionali di questo partito insistevano per far riaprire la caccia in un periodo di emergenza assoluto come quello attuale, e già questo consente di fare delle considerazioni. Non permettere lo svolgimento di un referendum, quindi non permettere ai cittadini di esprimere il proprio parere è e resta sempre un atto vile. Scommetto che se il governo attuale avesse fatto lo stesso, i rappresentanti del suo partito avrebbero scatenato ogni genere di polemica, e direi giustamente. Un amministratore pubblico deve lavorare per i cittadini e lo svolgimento di un referendum (anche se si è dovuti arrivare ai pronunciamenti del TAR) è uno strumento democratico essenziale (da sempre boicottato dalle forze politiche). Quindi, mi spiace, ma chiunque non pecchi di tifoseria, di fronte a quanto successo, considera la cosa un atto vile. Oltretutto per poi presentare una legge persino peggiore. Per quanto riguarda la legge attuale e quella del 2018, beh non sono io considerarla peggiore, ma i contenuti della stessa. Aumento dei giorni di caccia (tra cui la domenica, giornata in cui ci si scontra con la presenza sul territorio di molte altre categorie di persone, da cercatori di funghi, a escursionisti, turisti, ecc.) all'aumento delle specie cacciabili, chiunque abbia un minimo di buon senso può capire chi ha scelto di peggiorare le cose. Sarebbe bello avere un nuovo referendum peccato che qualsiasi proposta venga rigettata e comunque se poi la regione si comporta come in passato? Comunque ci si arriverà, perché l'egoismo venatorio non porta a nulla di buono. @Lupusinfabula: in parte sì, ma in parte tutte le attività che lei ha citato possono tranquillamente continuare a vendere con altre categorie, come escursionisti, appassionati di trekking, eccetera. Non si può sempre giustificare tutto con il denaro. Anche la produzione di armi continuerebbe per le motivazioni sportive e militari, mentre i negozi di accessoristica, come detto possono tranquillamente specializzarsi verso altre categorie. Un paragone triste è quello del mercato delle armi ad uso militare, non possiamo giustificare sempre tutto. Comunque, quello di cui parlavo sopra è di consentire la caccia, ma in maniera più equilibrata mettendo come prioritari la tutela della fauna e dell'ambiente, oltre alla tutela dell'incolumità altrui e della proprietà privata. Oggi per gli attuali assessori, prima viene la caccia e poi tutto il resto. Questo va cambiato.

Attenzione alla truffa del catalogo - 16 Novembre 2020 - 14:14

Chi mi chiama
Chi mi chiama sul cell è perchè il mio numero già ce l'ha, comunque chiederò alla consorte perchè per me queste sono faccende troppo complicate. Per quanto riguarda il fisso ho provato alcune volte a chiedere a Telecom (da altro telefono) il mio numero di tel indicando il mio nome, cognome e indirizzo di residenza, fingendomi altra persona, tanto per provare: mi è sempre stato risposto che trattasi di numero riservato e che non potevano darlo. Con mia grande soddisfazione.

Attenzione alla truffa del catalogo - 15 Novembre 2020 - 11:48

Sono professionisti dell'inganno
Questi sono dei veri professionisti e, come accade anche nel web, posta elettronica e telefonate, sanno che una percentuale, anche se piccola, ci casca. Quindi MAI aprire la porta a sconosciuti anche se con tesserini (spesso falsi), firmare documenti, aprire allegati e cliccare su link di email e siti web con indirizzo dubbioso, dar retta alle chiamate al telefono. Purtroppo già Totò al Maresciallo che lo aveva arrestato per l'ennesima truffa rispondeva che ci sono più ()i che datori di lavoro...

Appello per consentire la caccia - 14 Novembre 2020 - 19:43

Il falso mito della caccia
"I cacciatori controllano il territorio e lo salvaguardano." Controllare il territorio e salvaguardarlo si può fare senza un fucile in mano. Io lo faccio da decenni con una macchina fotografica e un binocolo. Ho contribuito a studi, piantato siepi, creato stagni didattici, raccolto tonnellate di rifiuti e denunciato anche chi sparava a specie protette. Come si possa salvaguardare il territorio armati di fucile sparando spesso a uccelli di pochi grammi resta un mistero, anzi no, non è un mistero è un'aberrazione. Oggi la caccia è solo egoismo, perché molti territori sono troppo urbanizzati e sottoposti a una pressione antropica elevata, oltre che a una pressione venatoria eccessiva (se pensiamo agli anni '80). Risultato? Serve acquistare selvaggina stanziale, come fagiani, starne o lepri, pronto caccia, da liberare il venerdì (giorno di silenzio venatorio) per poi essere uccisa nel weekend. Questa è la caccia vagante. Altra aberrazione, in che modo sparare a uccelli di pochi grammi, pensiamo all'allodola, specie di fatto già minacciata da molti fattori, possa aiutare a salvaguardare l'ambiente? L'allodola prima dell'arrivo di questo partito( Lega) era inserita giustamente (in Piemonte) tra le specie non cacciabili, perché sta diminuendo drasticamente e quindi spararle non serve certo a salvaguardarla. Come non serve sparare alla pernice bianca (specie ormai rara), a cui si concede di sparare a qualcuno. Ma si può continuare. I cacciatori di alcune zone della Lombardia fanno strage di piccoli uccelli, spesso usando metodi vietati, come richiami acustici, e sparano a tutto, da migliarini, a pispole, fringuelli, tutte specie protette, e non lo fanno per salvaguarda il territorio, lo fanno per ingordigia e soprattutto per venderli a caro prezzo. Tutte queste forme di caccia oggi sono solo un danno all'ambiente e un danno alla fauna, senza considerare 1) il fattore disturbo, tra cani e spari, anche le specie non oggetto di caccia vengono disturbate e non poco 2) il fattore bracconaggio, una bella percentuale delle sanzioni emesse ovviamente è a carico di cacciatori con licenza, ogni anno i centri di recupero della fauna selvatica accolgono e cercando di salvare decine e decine di rapaci con ferite dovute a pallini di caccia, senza contare che ogni anno abbiamo uccisioni eccelenti, tra aquile, aironi e gru. E non inizio neppure il discorso della caccia il cinghiale, di cui è scientificamente dimostrato come le attuali formule di caccia e gli errori fatti in passato (reintroduzioni e pasture) sono la causa della crescita e spostamento incontrollato di questa specie. Quindi se si vuole continuare a cacciare almeno che si faccia una riforma definitiva con regole più severe e limitative, meno specie cacciabili e più rispetto della proprietà privata (una persona armata e con licenza di caccia può entrare liberamente in una proprietà privata come un frutteto e il proprietario non può impedirlo... sembra il medioevo, invece è il presente). Anni fa la Lega pur di non far svolgere un referendum in Piemonte abrogò la legge sulla caccia per reintrodurne una persino peggiorativo! Purtroppo molti cittadini ignorano tali nefandezze. Comunque in parte è vero, la politica sia di destra che di sinistra è filo venatoria, le cose peggiore le fanno Lega, FDI e Forza Italia, il PD segue a ruota con iprocrisia. L'unico partito contrario è il M5S ma finora non ha mosso un dito. Si vuole salvaguardare l'ambiente, prendetevi un binocolo e non armi con pallini di piombo per uccidere un uccello di pochissimo grammi! Non confondiamo le cose!

Lega, risponde sugli ospedali VCO - 12 Novembre 2020 - 10:23

Re: Re: Re: Re: Re: Mes
Ciao robi beh, idem per me verso di te. Però, è già un buona ripartenza, non credi? Tanto lo so che non puoi resistere.....

Lega, risponde sugli ospedali VCO - 9 Novembre 2020 - 22:02

Re: Re: Re: Corso di lettura
Ciao robi guarda, sulle linee generali hai parzialmente ragione, le politiche di tutti gli ultimi 7-8 governi si sono basate su continui tagli alla sanità, sulla trasformazione delle USL in ASL (tranne dove i governi regionali hanno contrastato questa linea, e i risultati positivi si vedono), e sul pareggio di bilancio. Cose giustificate dal fatto che l'UE, mentre la Germania correva a copiare la sanità italiana anni 90, imponeva all'Italia di smembrare lo stesso sitema per logiche di risparmio, e dal fatto che le ruberie e gli sprechi erano immensi (e sono comunque continuati). Sul dettaglio però ho ragione io, se le politiche dei tamponi legate agli spostamenti stanno in mano al governo le azioni sul territorio stanno in mano alle regioni, e il Piemonte ha una università che, come in Veneto, ha sviluppato consumabili per qPCR a basso costo fatti in casa. In Veneto li hanno usati in Piemonte no, perchè? Scelta politica dato che il Dipartimento che li ha sviluppati vede un ordinario dichiaratamente di sinistra? A pensar male... ora siamo senza consumabili e riduciamo i tamponi ai soli sintomatici... (il Piemonte, non l'Italia). Le ASL dovevano essere organizzate a livello regionale per il tracciamento dell'app immuni. Il Piemonte, come altre regioni, non ha fatto nulla, ma altri, per esempio Trento o Bolzano, o il Lazio, hanno aperto call center e linkato questi alle ASL e al servizio di tamponi. Bastava farlo. Stessa cosa per il bado per infermieri (uscito qualche giorno fa), andava fatto a giugno, ma a giugno la regione aveva in mente altro: figurati che sono venuti anche da noi due volte, la prima (a maggio) ad offrirci (molti) fondi per sviluppare nel mio ente un servizio di tamponi (cosa impossibile da fare in 6 mesi in quanto servono spazi di un certo tipo che non c'erano e andavano fatti da zero) e quando io ho detto, assumete trenta quaranta biologi e infermieri che in tre settimane ve li formiamo a costo zero come tecnici biomolecolari e poi impiegateli nei centri già esistenti, risparmiando un bel po, e potenziando il tracciamento, ci hanno detto che non era una loro priorità. La seconda per dirci, in piena estate, se avevamo idee per fare ricerca nel nuovo centro di Venaria, che avevano pereparato per il covid e che essendo l'emergenza finita avrebbero voluto usarlo per altro... quando gli ho fatto notare che era allora il momento di fare tamponi, e che avrebbero dovuto mettersi sotto invece di pensare ad altro, non mi hanno più contattato. Sono piccoli esempi di quello che non è stato fatto. E' un disastro, e le colpe sono ben chiare, sia a livello locale (i trasporti comunali e provinciali andavano riorganizzati, magari recuperando i bus turistici, che sono pure in sofferenza), che regionale, che statale (e non dico nulla sulla tragedia burocratica dei fondi a chi sta soffrendo economicamente). E che altre nazioni abbiano fatto la stessa colpevole sottovalutazione non è una scusa... noi avevamo avuto i camion militari a spostare le bare, non gli slovacchi. Ultima cosa: i bandi per assumere medici: vai sul sito della regione a vedere cosa è stato bandito da maggio ad oggi, e cosa nell'ultima settimana o due. Non è che i soldi sono comparsi dal nulla... E vatti a vedere quanti medici si sono spostati nel privato (che si permette pure di dire: i covid ve li tenete, a noi mandateci gli oncologici che pagate meglio) o si sono prepensionati con quota cento. Sai quanti sono stati sostituiti? Vabbè, la smetto, perchè mi arrabbio. Cito un bravo virologo inglese: fatevi la vostra bolla, una cerchia di amici stretti, e frequentate solo loro, fino a che il vaccino sarà pronto e disponibile. Non è limitare la libertà, è scegliere, consapevolmente, di abbattere i rischi, per voi e per la società. Ho pure scritto "bravo virologo", finisco con una battuta: come ogni microbiologo che lavora con i batteri so benissimo che i virologi sono semplicemente microbiologi non abbastanza intelligenti per lavorare coi batteri :-) notte

Progetto VCO: Lincio eviti atteggiamenti irresponsabili - 9 Novembre 2020 - 08:42

Re: In piedi
Ciao lupusinfabula ecco, abbiamo già iniziato da Trump! Vedi che il grande giorno è arrivato?

Progetto VCO: Lincio eviti atteggiamenti irresponsabili - 9 Novembre 2020 - 08:42

Re: Virus
Ciao robi e come mai anche le Nazioni dove comandano i destrorsi hanno fatto le stesse cose già da un mese?

Progetto VCO: Lincio eviti atteggiamenti irresponsabili - 9 Novembre 2020 - 08:42

Re: Virus
Ciao robi e come mai anche le Nazioni dove comandano i destrorsi hanno fatto le stesse cose già da un mese?

Lincio chiede per il VCO esenzione Zona Rossa - 6 Novembre 2020 - 13:00

esenzione zona rossa VCO
Non sono al corrente, Filippo, della reale situazione dei ns ospedali. Non mi è difficile credere che sia come esponi tu, la situazione sanitaria nell'intero Piemonte è al collasso da tempo, non c'erano risorse, umane, economiche, organizzative per poter sostenere l'attuale pandemia. Conosco bene la situazione del ns sistema terziario, colpito dal precedente Lockdown, dall'alluvione, dalle strade chiuse per la Svizzera di quest'anno., da questo Lockdown... Non si può fare così e basta. Non si deve fare così e basta. I piccoli artigiani, il ns sistema turistico-ricettivo si è adeguato alle norme, ha sostenuto dei costi, ha già pagato delle tasse, hanno pagato mancate entrate Bisogna trovare un altro modo, trovare altre soluzioni, occorre ascoltare tutti i problemi. La lettera del Presidente della Provincia, per quanto priva di effetto, è un punto di partenza

Le Regioni sul nuovo DPCM - 5 Novembre 2020 - 08:45

Re: Re: Togliere l'autonomia delle Regioni
Ciao robi beh, che ci siano svarioni governativi questo è evidente, come pure che tu eri uno che auspicava un nuovo lockdown a tutti i costi, come se non ci fossero alternative, considerato ciò che già succedeva a luglio in Germania! Mi sa che non è solo il premier in stato confusionale...... Che poi siano stati proprio i comunisti a sconfiggere la pandemia per prima, visto che in quei regimi non ci sono diritti umani, credo sia sotto gli occhi di tutti: là certe misure te le fanno piacere per forza! Inoltre, visto che anche i governatori regionali dello stesso colore governativo centrale contestano tali misure, le cose sono 2: o, essendo questa cosa più grande di noi, non ci hanno capito niente, oppure non siamo in un regime comunista, bensì in un totalitarismo sanitario allo sbando.

Le Regioni sul nuovo DPCM - 4 Novembre 2020 - 17:18

Re: Togliere l'autonomia delle Regioni
Ciao Rocco Pier Luigi Già.. Peccato che l'obbrobio della riforma del titolo v che ha dato più competenza alle regioni soprattutto per la sanità la abbia votata l'allora centro sinistra.... Ed inoltre le pandemie sono di competenza assoluta del governo centrale. Direi che è questo assurdo ed incapace governo che ha scaricato sulle regioni per la sua incapacità di gestire la pandemia (competenza sua). Ed inoltre i governatori che più contestano il governo,giustamente, sono de Luca, bonaccini ed Emiliano. Eh già... Per me possiamo pure toglierle le regioni. Tanto in un regime comunista non servono.. No? Le consiglio di riflettere prima di esprimersi onde non fare figuracce.. Rocco..

Cristina su scuole e attività colpite da DPCM - 2 Novembre 2020 - 17:45

Re: Re: Banchi a rotelle
Ciao annes Questi banchi o meglio questa tipologia di banchi era già usata da anni e da anni la ritenevo "una c@g@t@ pazzesca" (cit. Rag. U. F ufficio sinistri). Quasi sempre si trovava nelle sale riunioni dove al massimo stai 2 ore e il tavolinetto serve al massimo per prendere 2 appunti su un foglio. Quando si è a scuola invece serve un piano grande dove poter tenere un quaderno A4 (che aperto diventa un A3), un libro aperto e l'astuccio oppure lo spazio per un foglio da disegno tecnico, squadre e riga. Serve lo spazio sotto al piano per depositare i libri. Serve poter regolare la distanza tra sedia e tavolo, serve una piano stabile e non ballerino e soprattutto non servono le rotelle. Tutte cose che queste meraviglia della scienza non hanno. Tra l'altro nessuno ha capito che vantaggio avrebbero questi banchi, rispetto ai tradizionali, per la diminuzione del rischio contagio. Poi non che il fatto che siano usati al MIT allora vuol dire che vanno bene in assoluto e soprattutto vanno bene per le nostre esigenze. Perché se fosse così, allora deleghiamo il MIT di organizzare tutto e saremmo a posto

Verbania Civica su Villa Simonetta al Cobianchi - 31 Ottobre 2020 - 13:55

Re: Cari amici
Ciao lupusinfabula, proprio per aver fatto lei (giustamente) ironia sulle mancanze del dicastero all'istruzione abbiamo evidenziato come le amministrazioni comunali, e non solo quella verbanese, spesso suppliscano alle carenze dei ministeri, in questo caso in tema di edilizia scolastica, tema oggi di grande importanza per i motivi che abbiamo già evidenziato. Detto questo ci spiace esserci rivolti a lei e la salutiamo cordialmente.

Cristina su scuole e attività colpite da DPCM - 30 Ottobre 2020 - 14:07

Banchi a rotelle
Con la scoperta dei banchi a rotelle siamo diventati la barzelletta dell'intera Europa e con il finanziamento poi per l'acquisto dei monopattini .....giù tutti a sganasciarsi dalle risate! Tutti soldi che vrebbero potuto essere investiti nella sanità !Che fatica non rendersi ridicoli!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti