Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

giÃ

Inserisci quello che vuoi cercare
già - nei post

Centri estivi comunali a Verbania: iscrizioni (on-line) - 28 Maggio 2020 - 15:03

L’Amministrazione Comunale comunica l’apertura delle iscrizioni per i Centri Estivi Comunali 2020.

Bonus Piemonte: erogati 30milioni - 28 Maggio 2020 - 12:05

In soli tre giorni sale a 30 milioni di euro la quota già versata a 13.000 beneficiari che hanno ricevuto sul proprio conto corrente il contributo a fondo perduto voluto dalla Regione per sostenere le attività piemontesi colpite dal lockdown.

Linee Guida sui Centri Estivi - 26 Maggio 2020 - 12:05

La Regione Piemonte ha trasmesso questa mattina agli esponenti designati dalle associazioni delle autonomie locali le linee guida per l’apertura dei centri estivi.

“Cerco un Uovo Amico” - 25 Maggio 2020 - 12:05

In cucina per la Ricerca contro il Neuroblastoma: tante video ricette al cioccolato da tutta Italia. Da provare a casa con le uova dell’Associazione Neuroblastoma. “Cerco un Uovo Amico” continua oltre la Pasqua, ordina e ricevi a casa le uova solidali fino al 15 giugno. Dal Piemonte la bartender Cinzia Ferro e lo chef Danilo Bortolin di Verbania.

Bonus Piemonte già 5mila richieste - 25 Maggio 2020 - 10:03

Sono già oltre 5 mila le PEC inviate ai beneficiari del Bonus Piemonte , il contributo a fondo perduto predisposto dalla Regione per sostenere le imprese colpite dal lockdown per l' emergenza Coronavirus .

Al via banca regionale plasma per cura Covid-19 - 23 Maggio 2020 - 19:06

È iniziata ufficialmente mercoledì, in Piemonte, la raccolta del plasma per la cura dei pazienti affetti da Coronavirus.

Santa Marta - evento streaming - 23 Maggio 2020 - 14:04

Nell’ambito dell’offerta culturale del Comitato pro Restauro Santa Marta e delle collaborazioni nazionali che spendono la propria vicinanza al progetto vi segnaliamo un’anteprima streaming.

Eliminazione delle barriere architettoniche su via Belgio - 23 Maggio 2020 - 12:05

Sono stati approvati negli scorsi giorni, dalla Giunta dell’amministrazione comunale di Verbania, i progetti per l’eliminazione delle barriere architettoniche nel quartiere di S.Anna; progetti che prevedono prossimamente degli interventi su viale S,Anna (per un importo di oltre 45 mila euro) e su via Belgio (per un importo di 49 mila euro).

PD VCO 10 proposte per il turismo - 23 Maggio 2020 - 10:02

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Partito Democratico VCO, con dieci proposte per il rilancio del turismo.

Lega: nota a margine dell'incontro con Federalberghi - 23 Maggio 2020 - 08:01

Riceviamo e pubblichiamo, una nota congiunta del senatore Enrico Montani e del Presidente Gruppo Lega Salvini Piemonte, Alberto Preioni, riguardante l'incontro con Federalberghi.

Cantante della Solidaietà dona 4 carrozzine - 22 Maggio 2020 - 18:06

Presso la sede della Squadra Nautica di Salvamento, sita sul Lungolago Palatucci di Verbania, è avvenuta la consegna da parte del Cantante della Solidarietà, Salvatore Ranieri, di 4 carrozzine.

Navigazione Lago Maggiore incrementa i servizi - 22 Maggio 2020 - 12:05

Con la fase 2 aumentano le esigenze di trasporto e Navigazione Lago Maggiore incrementa i servizi per lavoratori e si prepara per accogliere i tanto attesi primi turisti.

Ampliato l’orario di apertura del Laboratorio Analisi - 21 Maggio 2020 - 15:03

Per tutto il mese di maggio l’ASL continua a garantire prestazioni ambulatoriali con prescrizione in classe di priorità U (urgente entro 72 ore) e B (entro 10 giorni).

Insieme per Verbania: frazioni e rifiuti ingombranti - 21 Maggio 2020 - 13:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo consigliare Insieme per Verbania, riguardante rifiuti ingombranti e decoro urbano nelle frazioni.

Pronti a ripartire i mercati cittadini - 20 Maggio 2020 - 19:06

Lo si farà con i mercati del venerdì a Pallanza e del sabato a Intra ridisegnati per consentire il giusto spazio tra i banchi, per il distanziamento sociale necessario tra le persone di un metro (invitiamo a indossare comunque le mascherine anche nelle aree mercatali). Aperti a tutte le tipologie già da questo week end.

"Quando vuole l’Italia può: lo dimostra il ponte Morandi" - 19 Maggio 2020 - 10:02

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Presidente della Provincia del Verbano Cusio Ossola, Dott Arturo Lincio, dal titolo: "Quando vuole l’Italia può: lo dimostra il ponte Morandi".

Il CSSV ospitato da " Le Radici" - 19 Maggio 2020 - 08:01

L’emergenza Coronavirus ha stravolto le attività e le modalità di organizzazione del lavoro per tutti. In questa pandemia il Servizio di Assistenza domiciliare del Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano segue più di 300 persone a domicilio in prevalenza anziani e persone con disabilità organizzandosi in modo tale da non fare mancare il supporto domiciliare in sicurezza.

Ancora un arresto per spaccio - 18 Maggio 2020 - 12:05

Nel pomeriggio di sabato scorso in Verbania, frazione di Trobaso, la pattuglia dei carabinieri della stazione di Stresa della Compagnia di Verbania, durante un servizio mirato antidroga, ha individuato e fermato un soggetto.

Piemonte: l'ordinanza di cauta ripartenza - 17 Maggio 2020 - 20:44

Il presidente della Regione, Alberto Cirio, ha firmato pochi istanti fa l’ordinanza per le riaperture in Piemonte, che sarà pubblicata a breve sul sito della Regione e sarà valida fino al 24 maggio 2020 .

Plateatici: azzerara tassa sino al 31 ottobre - 17 Maggio 2020 - 15:03

Dopo l'iniziativa autonoma del Comune di Verbania (con l'azzeramento della Cosap e le facilitazioni per l'allargamento dei dehors), segnaliamo che il Decreto Rilancio del Governo appena approvato in data 13 maggio 2020, ha esonerato fino al 31 ottobre 2020 dal pagamento della Cosap, i titolari di concessioni o di autorizzazioni per l'utilizzazione del suolo pubblico.
già - nei commenti

Arresto per spaccio - 20 Maggio 2020 - 11:21

Re: Già dissi
Ciao lupusinfabula difatti il punto non è questo. Però a volte è facile fraintendere, anche se comprendo che certi reati una volta erano esclusivo appannaggio di soggetti nostrani....

Arresto per spaccio - 20 Maggio 2020 - 11:06

Già dissi
Già dissi, ma ripeto, che non giustifico certi individui solo perchè sono italiani: resta però il fatto che sono mele marce "nostrane" e come tali dobbiamo tenerceli enon possiamo scaricarli ad altri ( anche se io per chi vende morte non avrei alcun dubbio a toglierli definitivamente di torno) ed a maggior ragione però non capisco perchè dobbiamo sopportare e sobbarcarci anche quelli d'importazione.

Arresto per spaccio - 19 Maggio 2020 - 14:46

Re: Risalire
Ciao lupusinfabula magari, ma non sempre: Ancora un arresto per spaccio Nel pomeriggio di sabato scorso in Verbania, frazione di Trobaso, la pattuglia dei carabinieri della stazione di Stresa della Compagnia di Verbania, durante un servizio mirato antidroga, ha individuato e fermato un soggetto. Redazione 18 Maggio 2020 - 12:05 Verbania Ancora un arresto per spaccio Si tratta di un italiano già conosciuto all’Arma per precedenti specifici inerenti il traffico di sostanze stupefacenti. La perquisizione personale e domiciliare effettuata ha infatti permesso di rinvenire e sequestrare 1 grammo di cocaina e 12 grammi di eroina già divisa in dosi e pronta allo spaccio, nonché il materiale per la pesatura e il confezionamento. Il soggetto è quindi stato portato in Caserma per gli atti di rito e quindi poi tradotto presso la sua abitazione in regime degli arresti domiciliari.

Piemonte: tre nuovi livelli di monitoraggio del Covid19 - 11 Maggio 2020 - 07:11

Il plasma
Ecco cosa sarà importante in futuro , la prevenzione e una sanità all'altezza . Noi dobbiamo tornare a vivere, uscire , abbracciare, lavorare e se ci ammaliamo ,sapere che saremo curati nel migliore dei modi . Tutto a partire dal medico di famiglia ,che non sarà più preso di sorpresa ma saprà cosa fare . Dobbiamo tornare alla libertà ,uno Stato non può basarsi solo sul privarcela e gli spioni da balcone che avvertono la polizia, se vedono che non abbiamo la mascherina , se camminiamo accanto a qualcuno o in tanti . Siamo nati per stare insieme , per amarci e non per stare distanti . Non obbligateci ai vaccini, alle app. ma lavorate per risolvere i problemi decennali della sanità , Ogni strada è buona ,compreso il plasma per curare chi già è ammalato e si deve salvare .

Obbligatorietà della Vaccinazione Antiinfluenzale e Antipneumococcica - 7 Maggio 2020 - 17:22

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Qualche altro dato
SINISTRO dice tra virgolette. ""come molti altri, anche tu non ti sottrai al medesimo tranello: accusare chi non la pensa come te..."" Tra accusare e rilevare il vuoto pneumatico della mente c'è una certa differenza; mi rendo conto che non ti sia possibile coglierla. Però dici bene, penso; e sarei ben felice se tu esprimessi qualche idea e pure non originale, per apprezzarla o criticarla, ma anche per ignorarla nel caso non remoto possa essere trascurabile. ;-) ""...dei tuoi stessi errori di valutazione..."" Mi sfugge cosa avrei valutato, ho fornito dati, scritti nero su bianco, per quanto riguarda gli errori puoi sempre elencarli - prima che i server si rifiutino di accogliere i tuoi alti pensieri e vadano in crash, cosa che intuisco avverrà presto - ti prometto che li valuterò attentamente, presumibilmente mi basteranno 30 secondi ;-) ""a che serve ripetere pedissequamente i posts a te non graditi?"" Ma io gradisco come il miele i tuoi post come quelli di paolino, mi dispiace non te ne sia reso ancora conto, vi trovo fantastici. Li rimetto in fila per mostrare la tua e sua pochezza, l'assenza totale di argomentazioni, l'ho già detto ma dato che non ti riesce proprio di digerire l'affronto lo ridico, magari un giorno riuscirai a esprimerti su qualcosa a tua scelta, ti assicuro che festeggeremo. ""Così non fai altro che dar ragione ai tuoi avversari"" Ho un unico avversario, che si manifesta in molteplici forme, a volte è pure in me ma lo tengo sott'occhio, non di rado si impossessa della mente altrui per esprimersi con scemenze di varia natura, qualche volta ammantandole con intelligenza ed arguzia, quest'ultimo caso non credo sia il tuo. ""ennesimo esempio di incertezza."" Il problema è proprio, qui, tu credi che io abbia certezze, che sia della tua risma, devo deluderti, come ti ho già detto non puoi collocarmi ne nel bianco ne nel nero, ti è impossibile recepire questa idea perché sei nel sonno indotto, il tuo cervello è programmato, è un segreto che nessuno ti svelerà se non ci arriverai autonomamente. ""Almeno il dibattito sarebbe più articolato, e non a senso unico, come tu preferiresti"" Sei un temerario, vorresti che io articolassi di più; temo che collasseresti all'istante, rinvenuto la replica data dalla tua pochezza potrebbe portare all'autodistruzione qualche centinaia di server in pochi secondi. ""Infine, potresti concludere le tue pillole di saggezza con emoticon diversi?"" No, sento irrefrenabile la necessità di esprimere l'affetto che provo per te, è una tecnica esoterica per assorbire energia e corroborarsi.

Obbligatorietà della Vaccinazione Antiinfluenzale e Antipneumococcica - 6 Maggio 2020 - 12:24

Re: Re: Qualche altro dato
SINISTRO dice: "ok, tutto molto bello, e allora? Stai semplicemente cavalcando l'onda no-vax..." Spesso si vede il mondo diviso a metà, nero e bianco, si tratta di voler catalogare tutto in uno o nell'altro colore, si vuole collocare un qualsiasi altro colore in uno dei due precedenti, anche se fermandosi ad osservarlo si potrebbe facilmente percepire la diversità dagli altri due. Questo avviene perché le proprie sinapsi sono state colonizzate e indirizzate da molteplici sollecitazioni che giungono dal mondo, sin dalla tenera età, sono automatismi, alcuni servono all'individuo per svolgere mansioni che per fortuna non sono più sotto il controllo della parte cosciente e quindi con la forza dell'abitudine non richiedono più grande quantità di energia, il problema nasce quando si assorbono pensieri già pensati da altri senza frapporre filtri, traduzione: si è in una sorta di sonnambulismo indotto. Quindi quando giungono davanti agli occhi questi colori che una sorta di daltonismo psicologico non permette nemmeno di osservare di sfuggita, il proprio mondo va in crisi oppure, cosa più facile, si tenta di alterare le informazioni e di delegittimarle. Nel caso specifico, ho fornito informazioni con precisi riferimenti, il fatto che non siano conosciute da molti potrebbe volere dire che non sia gradito che se ne parli, e ciò viene sostanzialmente confermato dalla tua reazione con un pensiero che intende spostare l'attenzione su una categoria (uno dei due colori) dove pretenderesti di collocarmi. Purtroppo per te il gioco non può in alcun modo riuscire con me, perché ti voglio quasi bene e prendendoti per la mano ti benedico e ti dico: vai e non peccare più. ;-)

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 1 Maggio 2020 - 23:52

Stop 5g
https://attivo.tv/watch/5g-dopo-questo-servizio-la-svizzera-ha-spento-la-rete-di-antenne-sul-suo-territorio_MIYa9oK8WeL61TS.html?fbclid=IwAR2ZD60AE2fgAyBixS890vg5Wmmbe9Xox34CZ5rSs9qkxkoF73t0BxUBYw0 Buona sera Sig.ra Annes, se avrà voglia le consiglio di ascoltare questo video della Svizzera, sono sicura che viste le sue conoscenze, capirà MOLTE COSE !!!! Gentile Sig. fr, l'ascolto sempre con piacere, e capisco perfettamente ciò che espone. Volevo mettere al corrente inoltre, e penso che il Sig. Paolo lo sappia già, che il Comitato Nazionale STOP 5G ha inviato a tutti i comuni di ITALIA una lettera con gli aggiornamenti sul 5G , per la moratoria. Inoltre i comuni già STOP 5g in Italia sono saliti a 300. di nuovo un caro saluto, buon riposo

Il presidente Cirio: “Il Piemonte ripartirà, ma con prudenza” - 28 Aprile 2020 - 15:09

Re: Cirio-Comunicato sensato
Ciao Filippo lo spostamento verso le seconde case non è cosa essenziale da fare, visto che non siamo in vacanza; per quanto riguarda le aperture di bar e ristoranti il 4 maggio, per il solo asporto non ha senso, anche dal punto di vista economico, visto che sin dal primo giorno di chiusura potevano anche fare esclusivamente consegne a domicilio. A questo punto tanto vale attendere gli inizi di giugno per una riapertura completa e ragionevole. Ad ogni modo, rispetto alla prima ora, il mondo scientifico dopo più di 2 mesi ha già iniziato a familiarizzare con questa patologia.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 26 Aprile 2020 - 17:14

Re: anche se non vi piace
Ciao Damiano Guerra Citazione del professor Nicola Pasquino tratta dal video: “..fermo restando che gli effetti unici accertati sono quelli termici..” Nello studio che ho riportato nel precedente post si dice che per la frequenza sino a 30 Ghz: “Sfortunatamente, ci sono solo due pubblicazioni in questo gruppo... ...Uno studio condotto su batteri e funghi ha mostrato un aumento della crescita cellulare… L'altro studio in vitro è stato condotto su fibroblasti (25 GHz, 0,80 mW/cm2 , 20 min), con effetti genotossici osservati a livelli SAR elevati (20 W / kg) [ 24 ]….” Prendo da wikipedia il significato di genotossicità: “In genetica per genotossicità si intende la capacità di alcuni agenti chimici di danneggiare l'informazione genetica all'interno di una cellula causando mutazioni ed inducendo modificazioni all'interno della sequenza nucleotidica o della struttura a doppia elica del DNA di un organismo vivente”. Vero che la ricerca si riferisce ai 25 Ghz ma si può ben capire che siamo prossimi ai 26,5-27,5 Ghz del 5G, dato che la frequenza di quest’ultimo è superiore, in linea teorica l’effetto si può ipotizzare che non sia inferiore. Tutto ciò per dire che le affermazioni tranchant del prof. Pasquino (tralascio il tenore dell’intervista) paiono avventate perché si può avere il ragionevole dubbio che quel che avviene a 25 Ghz e 0,80 mw/m2 possa essere simile a quel che avviene a 1 Ghz e mezzo sopra. (e non ho letto altri possibili effetti delle 2 ricerche che vengono citate all’interno dello studio al link che avevo indicato, forse varrebbe la pena andare a cercarle). Ma al di là di ciò, non si capisce il motivo per cui ci si deve fissare in prese di posizione che parteggino per l’una o l’altra posizione. Come si può vedere più sotto ho una mia idea su questo tema e lo sviluppo in un ragionamento più ampio, resta comunque inteso che non avrei alcuna obiezione da fare nel momento in cui si giungesse ad avere ragionevoli certezze della innocuità di tale tecnologia sull'uomo e sulla natura. Per me la questione è semplice. Si prende del denaro, lo si destina a chi fa ricerche, in vitro, in vivo, epidemiologiche, nel momento i cui si stabilisce che non ci sono problemi di salute si prosegue con il progetto. È forse un concetto astruso? Obsoleto? C’è un piccolo particolare che si dimentica, siamo esseri umani e non pietre insensibili, la nostra complessità biologica è stupefacente; pretendo troppo se affermo che gradirei rispetto per l’essere umano ma pure per gli animali? (Per la verità mi piacerebbe pure includere anche il regno vegetale ma probabilmente potrei venire linciato). Il problema purtroppo è quello che avevo già detto qualche tempo fa: si intende la sola possibilità tecnica di realizzazione come implicita necessità di metterla in atto. Ciò si chiama in altre parole, a seconda dei casi, follia o istupidimento o ignoranza, ecc, forse si potrebbe compendiare come alienazione dalla natura e da se stessi. Ne abbiamo molte dimostrazioni in molti ambiti, a mo' d'esempio nell'edilizia, basta porsi di fronte ad una casa costruita nel primo ‘900 e ad una edificata anche solo pochissimi decenni dopo, la prima anche se scelta fra le più misere conserva ed esprime un minimo di armonia, la seconda spesso esprime artificiosità, estraneità dalla natura, freddezza (anche se è vero che negli ultimi anni si vede il tentativo di ritrovare l’armonia coniugandola alla tecnologia moderna). Noi umani non abbiamo bisogno di più velocità ma di più lentezza e tempo, per potere vivere degnamente; personalmente non desidero agire a distanza su accessori domestici, e nemmeno rincoglionirmi con oggetti tecnologici quando sono all'aria aperta (chi vuole già ora può farlo tranquillamente), la realtà aumentata potrebbe essere sviluppata, volendo, ugualmente senza 5G, la telemedicina idem, le auto con guida automatica pure, ma al di là dei miei pensieri che magari possono apparire eccentrici, ci si è mai chiesti se quanto viene pr

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 26 Aprile 2020 - 01:00

Stop 5g
Sono d'accordo con Lei sig " fr ", . Ben arrivato nel clan. Cmq dirò che sono serena a proposito, il 5G è qualcosa che non ha possibilità di ESISTERE. Tranquilli :-) . Guardatevi i giro, i potenti si stanno già " scannando" ancor prima che venga avviato. Mi dispiace solo per quelle migliaia e migliaia e migliaia di alberi secolari sacrificati, e per la gente che ne sta già pagando le conseguenze. Vorrei anche dire Signora Annes che sono d'accordo con lei quando dice che già un milione di cose nella tecnologia di questi ultimi 100 anni fanno male, nel buon senso di ognuno di noi, usarne il meno possibile. Ad ognuno la nostra responsabilità per la nostra salute. E' anche vero che viviamo in un mondo dove vige inesorabilmente la legge " di causa/effetto " . Di lì non si scappa !! Ma certo comunque, che ognuno può decidere come morire, o in che qualità di vita vivere !! Liberi lo si è, non lo si diventa. anche adesso che siamo ben tranquilli chiusi a casa! Una buona serata a tutti

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 24 Aprile 2020 - 16:18

Gli studi
Magari ne avete già parlato, nel caso ignorate. Dal sito NCBI (National Center for Biotechnology Information promuove la scienza e la salute fornendo l'accesso alle informazioni biomediche e genomiche). Titolo della pubblicazione del settembre 2019: Wireless 5G ed effetti sulla salute: una revisione pragmatica basata su studi disponibili riguardanti da 6 a 100 GHz. Estrapolo: Questa recensione ha analizzato 94 pubblicazioni pertinenti che svolgono indagini in vivo o in vitro. ....... L'80 percento degli studi in vivo ha mostrato risposte all'esposizione, mentre il 58% degli studi in vitro ha dimostrato effetti. ....... Gli studi disponibili non forniscono informazioni adeguate e sufficienti per una valutazione significativa della sicurezza o per la domanda sugli effetti non termici. Sono necessarie ricerche sugli sviluppi del calore locale su piccole superfici, ad es. Pelle o occhi, e su qualsiasi impatto ambientale. La nostra analisi della qualità mostra che affinché gli studi futuri possano essere utili per la valutazione della sicurezza, la progettazione e l'implementazione devono essere notevolmente migliorate...... ....... Va notato che non ci sono studi epidemiologici riguardanti la comunicazione wireless per questa gamma di frequenza, quindi questa revisione riguarderà gli studi condotti in vivo e in vitro. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6765906/ Mi sono fermato solo alla prima pubblicazione che ho trovato, nel sito si possono trovare altre ricerche relative al 5G, per chi avesse pazienza. Vorri porre l'attenzione sull'ultima frase che ho estrapolato: "Va notato che non ci sono studi epidemiologici riguardanti la comunicazione wireless per questa gamma di frequenza, quindi questa revisione riguarderà gli studi condotti in vivo e in vitro." E qui mi riallaccio ad una considerazione della dottoressa Fiorella Belpoggi che si trova in un video del 19 aprile in youtube e che chiede se non sia possibile trovare 2 milioni di euro per uno studio approfondito. Ho visto che qualcuno tra i commenti deride le preoccupazioni, atteggiamento a mio modo di vedere sconsiderato e privo di rispetto. Penso che tutti noi si voglia vivere in un mondo privo di pericoli, dunque a mio modesto parere risultano incomprensibili le prese di posizione aprioristicamente. (in verità so bene cosa avviene nella zucca di coloro che così non ragionano ma ora vorrei evitare, si entrerebbe in altri ambiti).

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 23 Aprile 2020 - 21:37

Re: Comitato stop 5G VCO
Ciao Paolo Caruso ripeto ciò che ho già detto in precedenza. Non esiste passare da un limite di 6 V/m a 60 o 90. Chiunque legge cose del genere dovrebbe quanto meno riflettere e darsi una risposta da solo. La svizzera ha limiti più alti dei nostri e le prassi per poter piazzare le antenne molto più semplici e con meno problemi. Basta guardare la bellissima SRB che si vede entrando in Brissago sulla Dx. DA noi sarebbe impossibile. Se vogliamo parlare di tecnica di trasmissione 5G non si può dire…….per riuscire ad entrare nelle case non deve emanare un raggio unidirezionali ma 64 raggi……..raggi di cosa? Stiamo parlando di Goldrake o di cosa d'altro? No….il sistema 5G si diversifica dal 4G per il fatto che permetterà all'antenna di seguire "quasi personalmente" ogni cliente con un "RAGGIO" dedicato mentre il 4G copriva tutta una zona (allego un disegnino che magari si capisce meglio). Quindi, volendo essere tecnicamente neutri, potrebbe anche essere teoricamente meno invasivo rispetto ad una SRB che trasmette su tutta una zona. Il fatto che possano essere 64 o 108 non ha rilevanza se ora l'antenna copre tutta la superficie sulla quale deve garantire la qualità de servizio. Per molti scienziati la prima prevenzione da mettere in atto è sull'uso del proprio cellulare. Per me vale la stessa considerazione. L'esposizione maggiore che abbiamo deriva da suo utilizzo costante. Fermiamoci. Riflettiamo e, se ne siamo convinti, facciamone a meno. Proviamoci. La prevenzione primaria non è molto lontana dal nostro orecchio…….. Per il resto non parliamo di due cose che nulla hanno a che fare l'una con l'altra.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 23 Aprile 2020 - 15:06

Comitato stop 5G VCO
Gentile Annes concordo che sia molto più intelligente completare la rete con la fibra ottica che implementare il 5G. Sul 5G esistono molte perplessità da parte di governi, enti locali e associazioni di cittadini e di scienziati indipendenti. E' di oggi la notizia che l'ICNIRP (una associazione privata molto discussa) proporrà all'OMS dei limiti di campi elettromagnetici fino a 90 v/m per permanenze sino a 4 ore e sino a 200 V/m per permanenze minori. Questo perchè il 5G per riuscire ad entrare nelle case non deve emanare un raggio unidirezionali ma 64 raggi.. Se rammentiamo che il Consiglio d'Europa aveva consigliato il limite di 0,6 V/m da ridurre a 0,2 V/m limite di sicurezza c'è di che preoccuparsi.. Molti studi indipendenti hanno sottolineato i rischi del 5G per la salute umana, in particolare l'incremento della produzione di radicali liberi (con indebolimento delle difese immunitarie), maggiori difficolta all'assorbimento dell'ossigeno e del ciclo del calcio. La Svizzera ha disattivato la funzionalità delle antenne già installate e bloccato le nuove installazioni. I limiti indicati dall'ICNIRPE sono assolutamente molto gravi. Ho letto che qualcuno attende il vaccino contro il coronavirus. Luc Mantagnier ha spiegato che il corona virus è stato chiaramente costruito in laboratorio nel tentativo di predisporre un vaccino contro l'AIDS. Infatti al classico CORONA VIRUS che causa il raffreddore sono state inserite con tecniche di biologia molecolare catene attenuate di rna del virusi che causa l'AIDS. E' un virus che sparirà a breve non essendo frutto di una evoluzione naturale . Ma comunque è noto che i virus influenzali sono in continua evoluzione e quindi il vaccino risulta del tutto inutile. Lo dicono studiosi di fama mondiale non virologi legati al potere.e agli enormi interessi delle case Farmaceutiche oggi nelle mani di Bill Gates.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 21 Aprile 2020 - 00:38

Stop 5g
aggiornamenti bioinitiative Sei qui:Home/Partecipanti/Perché ci preoccupiamo? Cercare: Ricerca ... La posta in gioco è molto alta. Gli esseri umani sono sistemi bioelettrici. I nostri cuori e cervelli sono regolati da segnali bioelettrici interni. Le esposizioni ambientali ai campi elettromagnetici artificiali possono interagire con i processi biologici fondamentali nel corpo umano. In alcuni casi, ciò può causare disagio, disturbi del sonno o perdita di benessere (alterazione del funzionamento mentale e alterazione del metabolismo) o, a volte, forse una malattia terribile come il cancro o il morbo di Alzheimer. Potrebbe interferire con la capacità di una donna di rimanere incinta, o portare un bambino a termine, o provocare cambiamenti nello sviluppo del cervello che sono dannosi per il bambino. È possibile che queste esposizioni abbiano un ruolo nel causare disabilità a lungo termine alla normale crescita e sviluppo dei bambini, allontanando le scale dal diventare adulti produttivi. Abbiamo buone prove che queste esposizioni possono danneggiare la nostra salute, Negli Stati Uniti, la diffusione dell'infrastruttura wireless (siti di tower cell) per supportare l'uso dei telefoni cellulari è notevolmente accelerata negli ultimi decenni. La diffusione di torri cellulari nelle comunità, spesso collocate in scuole materne, asili nido e campus scolastici, significa che i bambini piccoli possono avere esposizioni RF a migliaia di volte superiori negli ambienti domestici e scolastici di quanto esistessero anche 20-25 anni fa. CTIA stima che nel 1997 c'erano solo 36.650 siti cellulari negli Stati Uniti; ma è aumentato rapidamente a 131.350 nel giugno 2002; 210.350 nel giugno 2007 e 265.561 nel giugno 2012 (CTIA, 2012). Nel 2008 esistevano circa 220.500 siti cellulari. Queste antenne wireless per la trasmissione vocale e dati di telefoni cellulari producono esposizioni RFR su tutto il corpo su vaste aree delle comunità che sono una fonte involontaria e inevitabile di esposizione alle radiazioni a radiofrequenza. Ulteriore, il passaggio quasi universale ai telefoni cordless e cellulari e lontano dai telefoni fissi con filo significa esposizioni ravvicinate e ripetitive a EMF e RFR in casa. Altre nuove esposizioni RFR che non esistevano prima provengono da punti di accesso WI-FI (hotspot) che si irradiano 24 ore su 24, 7 giorni su 7 in caffè, negozi, biblioteche, aule, su autobus e treni e da dispositivi personali abilitati WI-FI (iPad, compresse, palmari, ecc.). La più grande singola fonte di RFR pervasiva e diffusa a livello comunitario è l'infrastruttura del "contatore intelligente". Questo programma posiziona un dispositivo wireless (come una stazione base per mini-cellulare) sulla parete, sostituendo il misuratore elettromeccanico (quadrante rotante). Devono essere installati su ogni casa e classe (ogni edificio con un contatore elettrico). Le utility dalla California al Maine hanno già installato decine di milioni, nonostante le preoccupazioni per la salute degli esperti e l'enorme resistenza pubblica. I misuratori wireless producono picchi di radiazione pulsata di radiofrequenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e in condizioni normali saturano lo spazio abitativo a livelli che possono essere molto più alti di quelli già segnalati per causare bioeffetti ed effetti negativi sulla salute (le utility possono solo dire che sono conformi a federali obsolete norme di sicurezza, che possono essere o non essere sempre vere - vedihttp://sagereports.com/smart-meter-rf ). Questi misuratori, a seconda di dove sono collocati rispetto allo spazio occupato nella casa o in classe, possono produrre livelli di esposizione RFR simili a quelli entro i primi 100 piedi a 600 piedi di una stazione base di telefonia mobile (cell tower). L'onere cumulativo di RFR all'interno di qualsiasi comunità è in gran parte sconosciuto. Entrambe le fonti involontarie (come torri cellulari, contatori intelligenti e radiazioni usate dall'uso di dispositivi wireless da parte di altri) oltre a esposizioni volontarie dall'uso personale di telefoni

Panza su riapertura valichi Svizzeri - 20 Aprile 2020 - 15:35

Re: Oro, test QI e focolai casalinghi
Ciao Filippo Bravo, mettici pure che non esistono più le mezze stagioni e che il 5G influisce sulla diffusione del covid-19 (ah no, a questo già ci pensano altri tuoi colleghi no-vax).... Evidentemente non sai che mai nessun Paese al mondo venderebbe, anzi svenderebbe, le proprie riserve auree, che sono una garanzia. Ad ogni modo, se se interessato, puoi sempre farci un pensierino.... Appunto perché sei particolarmente sveglio, a differenza di tutti noi comuni mortali, sembra che tu abbia compreso, forse involontariamente, l'assurdità delle tue teorie, visto che non si può chiudere il mondo intero! Vero è che puoi contrarre il virus anche se esci per necessità, perché le goccioline potrebbero essere presenti anche su superfici. Coraggio. che quando tutto sarà finito andiamo a farci un giretto oltre confine....

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 20 Aprile 2020 - 02:32

Stop 5g UN'ARMA SENZA FINE !!!
Trovo assurdo che il sistema mediatico italiano non abbia ancora avvisato l’opinione pubblica in merito alla nuova guerra fredda tra Usa e Cina per la gestione delle reti 5G. Un conflitto che farà più danni rispetto a quello che ha coinvolto l’Unione Sovietica. Il 5G è già stato definito il nuovo Sputnik. L’Italia è chiamata in questi mesi ad un posizionamento sul fronte geopolitico che passerà dalla decisione di escludere o meno la cinese Huawei dalle reti di quinta generazione del Paese. Lo scorso 25 marzo, in piena crisi pandemica, Donald Trump ha firmato un disegno di legge sulla sicurezza divulgato sul sito della Casa Bianca. Un decreto che porta il nome di “5G Security Act“, dove il presidente americano avverte che il 5G sarà presto il motore principale della prosperità della nazione e della sicurezza del XXI secolo. “È una corsa che dobbiamo vincere a tutti i costi” dice Donald Trump facendone una questione epocale. Questo nuovo atto si unisce al precedente decreto presidenziale del maggio 2019 che vieta a tutte le aziende americane di fare affari con Huawei. Vi è compreso anche il bando che proibisce a Google di vendere al colosso cinese il sistema operativo Android. Il Segretario di Stato Usa Mike Pompeo, insieme ai vertici dell’intelligence americana e ai capi della diplomazia l’hanno ribadito ad ogni occasione: “chi fa entrare Huawei in casa propria mette in discussione i rapporti con l’alleato americano e con l’intera Nato. Mette in pericolo se stesso e la sicurezza degli Stati Uniti”. Frasi gravissime, aghiaccianti, che dovrebbero far scattare il campanello d’allarme nella nostra diplomazia. Anche perchè gli stessi avvertimenti sui pericoli di spionaggio da parte cinese con il 5G di Huawei sono arrivate proprio dal nostro Copasir. E noi non possiamo permettere che decisioni di vitale importanza come queste vengano prese da un Patuanelli qualsiasi. Conte è consapevole di tutto questo. Quando è stato convocato da Trump in America, ha ottenuto l’endorsement del presidente dopo aver ripreso il decreto sulla golden power come primo atto del suo Governo. Un provvedimento considerato proprio anti-Huawei. Ed ultimamente Conte si sta riavvicinando a Trump. Ecco perché stanno provando a commissariarlo su queste materie mettendo al suo posto l’ex ad di Vodafone Vittorio Colao, esperto di 5G che già in passato si è espresso sull’infondatezza del pericolo Huawei. Vedrete che sarà lui a guidare la transizione del Paese verso il 5G. Qualora dovesse dare l’ok a Huawei esporrebbe l’Italia a dei rischi inimmaginabili sul fronte della sicurezza e della geopolitica. Non è possibile che non ci sia dibattito su un argomento che segnerà il futuro della nostra nazione. Colao chiede l’immunità e noi qualche domanda dovremmo porcela.

Comitato Stop 5G incontra Marchionini - 20 Aprile 2020 - 02:24

Stop 5g CONDIVIDETE.. CHE SIA UN ESEMPIO !!!!!
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Contro il 5G e l’inquinamento elettromagnetico si sono schierati Ambiente Salute nel Piceno, in accordo con l’Associazione Medici per l’Ambiente, la Dottoressa Isde Patrizia Gentilini, oncologa, la Dottoressa Isde Renata Alleva con dottorato in biochimica, Stop 5G Marche nella persona di Stefania Gagliardi , Adriano Mei per i comitati in rete Marche. Allo scopo di fare sentire la propria voce, questi comitati e associazioni hanno inviato una lettera al Sindaco di San Benedetto, Pasqualino Piunti. Di seguito le loro parole tramite la nota inviata al primo cittadino. “Siamo qui con la presente per riproporLe quanto da noi richiesto mesi fa per vietare la sperimentazione e l’installazione della tecnologia 5G a San Benedetto del Tronto; tecnologia messa in discussione da medici e ricercatori di tutto il mondo proprio perché si pongono seri dubbi sui suoi effetti sulla salute. Chiedemmo allora che Lei, come massima autorità sanitaria locale, appoggiato da un atto amministrativo largamente condiviso dal consiglio comunale, imponesse il divieto alla sperimentazione ed installazione di tale tecnologia fino a che non fosse provata la sua innocuità nei confronti della salute dei cittadini, facendo leva sul Principio di Precauzione, fondamentale normativa europea per la tutela e la prevenzione della salute pubblica. Oggi, a distanza di mesi, abbiamo acquisito la consapevolezza che la sperimentazione in Italia è ormai terminata e che nel corso del 2020 molte aziende si stanno già preparando ad inviare le proprie richieste per l’installazione nel nostro comune di antenne 5G. Im virtù di questa nuova situazione Le chiediamo con urgenza di esprimere la Sua contrarietà con un atto amministrativo, in ragione della sua massima carica di Primo Cittadino, e che lo faccia coinvolgendo tutto il consiglio comunale, gli uffici tecnici del Comune, l’azienda Polab alla quale è stato appaltato il piano antenne cittadino. Consideriamo ancora fondamentale l’utilizzo e il potenziamento del monitoraggio da noi proposto ed ottenuto per il controllo dei limiti delle emissioni delle antenne già esistenti. Chiediamo inoltre, proprio con l’ausilio di una commissione, di rivedere il regolamento comunale su questa materia per mettere in sicurezza il nostro territorio prevedendo la tempestiva informazione dei comitati di quartiere. Certi che lei abbia compreso l’urgenza e la gravità della questione ci auspichiamo in un riscontro positivo alle nostre richieste”. Ambiente Salute nel Piceno ricorda che sabato 18 aprile, alle ore 19, in diretta sulla pagina facebook dell’associazione, si terrà un evento online.

Maratona della Valle Intrasca annullata - 17 Aprile 2020 - 14:32

Già provveduto
Già provveduto in proprio in tal senso: ogni anno, appena la temperatura lo consente, pratico (...o meglio, chiedo a mia moglie di praticare) il taglio ad alzo zero che poi mantengo giornalmente estendendo l'area di cura del rasoio elettrico da barba, Quest'anno ho antcipato i tempi. Comunque, per restare in tema sport, se si concedono uscite per uno sport allora per equità bisogna estenderle a tutti gli sport: o tutti o nessuno. Meglio nessuno, per ora. E ora vado a passare un po' di tempo nell'orto dove sto raccogliendo un surplus di rapanelli.

Maratona della Valle Intrasca annullata - 17 Aprile 2020 - 11:39

Vajont
Ecco, appunto: evtiamo che una situazione già grave di per sè divenga qualcosa di inarrestabile: E mi sembra che, al più, ci possano essere ben altre ragioni per uscire di casa che non per fare delle corsette. Io, ade sempio, sono appassionato di persca, potrei andare in riva al lago o ad un fiume da solo, lontano da tutti e tranquillamente esercitare lo sport che prediligo ma non lo posso fare. E perchè chi ama la corsa invece potrebbe? Corridori professionisti si esercitano quotidianamante a casa loro!

Maratona della Valle Intrasca annullata - 17 Aprile 2020 - 09:18

Forellino nella diga
Concedere le corse su sentieri montani anche solo di singoli (...ma qui già si accenna ai conviventi!) sarebbe come il classico forellino nella diga: altri, amanti di altri sport, chiederebbero anche loro deroghe (....perchè no allora la canoa singola in mezzo al lago, ad esempio?) e da un forellino nascerebbe una fessura, poi una spaccatura poi il crollo dell'intera diga.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti