Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

illuminazione pubblica

Inserisci quello che vuoi cercare
illuminazione pubblica - nei post

Riqualificazione piazza Adua a Fondotoce - 18 Marzo 2021 - 15:03

Al via lunedì 22 marzo i lavori di riqualificazione di piazza Adua a Verbania Fondotoce.

Circa 1 milione di euro a 15 Comuni VCO - 5 Marzo 2021 - 10:03

Circa 1 milione di euro di contributo regionale per lavori legati alle opere pubbliche. Presidente Cirio: «Rifinanziamo per il secondo anno consecutivo». Assessore Gabusi: «Ritmi rapidi e meccanismi di sburocratizzazione»

Bicincittà VCO su nuovo supermercato - 2 Marzo 2021 - 13:01

Riceviamo e pubblichiamo, una nota dell'Associazione Bicincittà VCO, riguardante il progetto del nuovo supermercato in zona Tribunale.

Messa in sicurezza attraversamenti pedonali corso Mameli - 13 Febbraio 2021 - 18:06

Riorganizzazione e messa in sicurezza attraversamenti pedonali di corso Mameli a Verbania Intra. Al via i lavori lunedì 15 febbraio. Garantito il doppio senso di marcia dei veicoli.

Riqualificazione totale del parco di Villa Fedora a Baveno - 7 Febbraio 2021 - 08:01

Al via un importante intervento di riqualificazione totale del parco di Villa Fedora a Baveno. Lavori per 330mila euro.

Efficientamento illuminazione pubblica, 8 milioni per un nuovo bando - 1 Febbraio 2021 - 15:03

La Regione mette in campo altre risorse per innovare e ridurre i consumi delle reti di pubblica illuminazione. Marnati: “un altro passo nella direzione del miglioramento della qualità dell’aria”.

Forza Italia emendamenti al Bilancio di previsione - 16 Gennaio 2021 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato relativo ai 3 emendamenti presentati da Forza Italia al Bilancio di previsione 2021 di Verbania.

Al via lavori lungolago di Pallanza - 22 Dicembre 2020 - 08:01

Partirà a metà gennaio 2021 il secondo lotto dei lavori per il consolidamento del lungo lago di Pallanza a Verbania.

11 milioni di € ai Comuni e Province Piemontesi - 19 Dicembre 2020 - 15:03

Buone notizie per 200 Comuni piemontesi che riceveranno 9 milioni di contributi regionali per la realizzazione di opere stradali, cimiteriali, municipali e di illuminazione. La Giunta regionale ha infatti deliberato il cofinanziamento del 50% ai Comuni per la realizzazione di tali opere in base alla legge regionale 18/84, che prevede contributi specifici per le amministrazioni locali.

Regione Piemonte: assegnati contributi opere pubbliche - 1 Luglio 2020 - 12:05

In una settimana è stata definita la graduatoria con cui la Regione Piemonte cofinanzia al 50% i Comuni per la realizzazione di opere stradali, cimiteriali, municipali e di illuminazione per un valore complessivo degli interventi di 26 milioni di euro.

Cambiasca l'App per l'illuminazione pubblica - 25 Maggio 2020 - 15:03

YoUrban è un APP per i cittadini, che permette di partecipare attivamente al miglioramento dell’illuminazione pubblica. L’App e’ un servizio offerto gratuitamente che consente di monitorare i guasti, segnalarli e condividerli con altri utenti direttamente dal proprio smartphone.

Piemonte: 14milioni€ ai Comuni - 10 Maggio 2020 - 17:04

Sono 14 i milioni di contributo a favore dei Comuni per la manutenzione del territorio e per la messa in sicurezza delle opere pubbliche in tutto il territorio regionale.

M5S: gettoni presenza e bilancio - 31 Marzo 2020 - 12:05

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle Verbania, che annuncia la devoluzione dei gettoni di presenza e chiede alcune modifiche alle voci di bilancio a favore del Fondo Verbania Solidale.

Fratelli d’Italia su piano triennale delle opere per la città - 7 Marzo 2020 - 10:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Damiano Colombo, Capogruppo Fratelli d’Italia in Consiglio Comunale Verbania, riguardante l piano triennale delle opere per la città,

Fattibilità secondo lotto riqualificazione Madonna di Campagna - 23 Febbraio 2020 - 11:04

La giunta comunale di Verbania guidata dal sindaco Silvia Marchionini ha approvato, nei giorni scorsi, lo studio di fattibilità propedeutico ai lavori del secondo lotto per la riqualificazione e rigenerazione urbana di via Madonna di Campagna.

Consolidamento del lungolago a Pallanza - 14 Dicembre 2019 - 15:03

Dopo gli interventi già realizzati per il consolidamento di una parte del lungolago di Pallanza con la sua riqualificazione, proseguono i lavori con le opere di consolidamento a lago mancanti.

illuminazione assente - 21 Agosto 2019 - 08:01

Alcuni lettori del blog ci segnalano la mancanza di illuminazione pubblica in un tratto di Via Brigata Cesare Battisti a Intra.

Piano Asfaltatura Piazza Don Minzoni - 4 Maggio 2019 - 11:04

Riportiamo le indicazioni delle fasi d’intervento per le asfaltature, salvo condizioni meteo avverse.

Riprendono lavori per allagamenti in piazza Don Minzoni - 12 Marzo 2019 - 08:01

Da oggi martedì 12 marzo 2019 riprendono, da piazza Don Minzoni a Verbania, i lavori per risolvere il problema degli allagamenti di quell'area, con l'identificazione nell'ordinanza seguente in allegato di tutte le fasi dei lavori sino a metà maggio.

Galleria "Verta" chiusa - 20 Giugno 2018 - 13:01

La Provincia del Verbano Cusio Ossola, in accordo con il Comune di Omegna, informa la cittadinanza che, con Ordinanza n. 162 in data odierna del Dirigente del Settore II opere pubbliche ing. Mauro Proverbio, è stata disposta l’inibizione al transito della galleria “Verta” di Omegna in entrambi i sensi di marcia “al fine di garantire la pubblica incolumità e fino al ripristino delle condizioni minime di sicurezza”.
illuminazione pubblica - nei commenti

Piano Asfaltatura Piazza Don Minzoni - 8 Maggio 2019 - 13:30

punto 5
"....demolizione piedistallo ex lampione pubblica illuminazione ...." ALLELUJA.... ho sempre avuto un'avversione per quel cubo di cemento in mezzo ai parcheggi!!!!!

Forza Italia su Piazza Fratelli Bandiera - 21 Dicembre 2018 - 11:15

Il Gruppo Consiliare di FI e i conti della serva
21 Dicembre 2018 - 03:49 Le cose sono due: o il gruppo consiliare di FI non sa leggere i bilanci oppure li interpreta a suo uso e consumo, delle due l'una. Visto il clima ormai elettorale riteniamo la seconda ma ci viene qualche sospetto anche sulla prima. I costi di un'opera vanno desunti analizzando non il Bilancio di Previsione triennale, che come indicato dalla sua denominazione, rappresenta una previsione di entrate e spese (e non un consuntivo triennale), bensì il Piano triennale delle Opere Pubbliche 2019-2021 ed il suo cronoprogramma. In riferimento all'opera di riqualificazione della P.zza F.lli Bandiera qui contestato nei costi si desume chiaramente come la spesa totale contabilizzata nel 2019 PER IL PRIMO LOTTO della piazza sia di 2.720.000€, di cui 2.500.000 da CCDDTT, quindi per MUTUO, e 220.000 da RFF, ristorno frontalieri; per il 2020 nessuna spesa; per il 2021 per il SECONDO LOTTO sia di 4.460.000€ da CR, contributo regionale, preventivato da anni. Il totale di spesa, quindi, per i due lotti e non tre come erroneamente indicato è di 7.380.000€ e non 10.240.000€ come si vuol far credere, di cui 5.140.000 che non si comprende da dove arrivino, se non da un pasticcio molto dilettantistico di somme di più voci indicate nel cronoprogramma. Quindi, il finanziamento della piazza non è totalmente a debito come affermato da FI, ma solo per meno di un terzo dell'opera complessiva e rappresenta l'8% dell'indebitamento complessivo dell'ente, che peraltro in 5 anni è sceso da 38.000.000 a 29.000.000 di euro. Inoltre, per tacere le illazioni di questo e altri gruppi consiliari di minoranza sull'utilizzo incongruo dei ristorni frontalieri, facciamo notare come questi siano da sempre utilizzati per la realizzazione delle Opere Pubbliche, in questo caso per le Opere Stradali (Voce 01, che include altri interventi quali ad es. messa in sicurezza strade, piano del traffico, pubblica illuminazione, ecc) e tutti gli addetti ai lavori questo lo sanno, o almeno dovrebbero. Per cui il loro utilizzo in quest'opera non solo è congruo ma totalmente lecito: affermare il contrario è bassa propaganda elettorale. È quindi deplorevole che il gruppo consiliare di FI si sia basato sul Programma delle Opere triennale invece che sul Bilancio di Previsione per presentare le loro rimostranze, peraltro mediaticamente solo alla popolazione piuttosto che ufficialmente ai due organi istituzionali preposti quali la Commissione Finanze e il Consiglio Comunale, alla presenza dell'Assessore al bilancio Vallone e dei Consiglieri di maggioranza, dove si è ben guardato da farne cenno, crediamo a questo punto per timore di essere smentiti. Fare mera propaganda elettorale a fini elettorali spacciando numeri falsi è di per sé deplorevole, farlo sbagliando i conti appare oltremodo ridicolo. Per fare politica, financo si stia all'opposizione, bisogna avere un minimo di onestà intellettuale oltre che politica, oltre che saper leggere i bilanci e fare di conto.

Piazza F.lli Bandiera, FI: "costerà 10 milioni!" - 21 Dicembre 2018 - 03:49

Il Gruppo Consiliare di FI e i conti della serva
Le cose sono due: o il gruppo consiliare di FI non sa leggere i bilanci oppure li interpreta a suo uso e consumo, delle due l'una. Visto il clima ormai elettorale riteniamo la seconda ma ci viene qualche sospetto anche sulla prima. I costi di un'opera vanno desunti analizzando non il Bilancio di Previsione triennale, che come indicato dalla sua denominazione, rappresenta una previsione di entrate e spese (e non un consuntivo triennale), bensì il Piano triennale delle Opere Pubbliche 2019-2021 ed il suo cronoprogramma. In riferimento all'opera di riqualificazione della P.zza F.lli Bandiera qui contestato nei costi si desume chiaramente come la spesa totale contabilizzata nel 2019 PER IL PRIMO LOTTO della piazza sia di 2.720.000€, di cui 2.500.000 da CCDDTT, quindi per MUTUO, e 220.000 da RFF, ristorno frontalieri; per il 2020 nessuna spesa; per il 2021 per il SECONDO LOTTO sia di 4.460.000€ da CR, contributo regionale, preventivato da anni. Il totale di spesa, quindi, per i due lotti e non tre come erroneamente indicato è di 7.380.000€ e non 10.240.000€ come si vuol far credere, di cui 5.140.000 che non si comprende da dove arrivino, se non da un pasticcio molto dilettantistico di somme di più voci indicate nel cronoprogramma. Quindi, il finanziamento della piazza non è totalmente a debito come affermato da FI, ma solo per meno di un terzo dell'opera complessiva e rappresenta l'8% dell'indebitamento complessivo dell'ente, che peraltro in 5 anni è sceso da 38.000.000 a 29.000.000 di euro. Inoltre, per tacere le illazioni di questo e altri gruppi consiliari di minoranza sull'utilizzo incongruo dei ristorni frontalieri, facciamo notare come questi siano da sempre utilizzati per la realizzazione delle Opere Pubbliche, in questo caso per le Opere Stradali (Voce 01, che include altri interventi quali ad es. messa in sicurezza strade, piano del traffico, pubblica illuminazione, ecc) e tutti gli addetti ai lavori questo lo sanno, o almeno dovrebbero. Per cui il loro utilizzo in quest'opera non solo è congruo ma totalmente lecito: affermare il contrario è bassa propaganda elettorale. È quindi deplorevole che il gruppo consiliare di FI si sia basato sul Programma delle Opere triennale invece che sul Bilancio di Previsione per presentare le loro rimostranze, peraltro mediaticamente solo alla popolazione piuttosto che ufficialmente ai due organi istituzionali preposti quali la Commissione Finanze e il Consiglio Comunale, alla presenza dell'Assessore al bilancio Vallone e dei Consiglieri di maggioranza, dove si è ben guardato da farne cenno, crediamo a questo punto per timore di essere smentiti. Fare mera propaganda elettorale a fini elettorali spacciando numeri falsi è di per sé deplorevole, farlo sbagliando i conti appare oltremodo ridicolo. Per fare politica, financo si stia all'opposizione, bisogna avere un minimo di onestà intellettuale oltre che politica, oltre che saper leggere i bilanci e fare di conto.

Piazza F.lli Bandiera, FI: "costerà 10 milioni!" - 21 Dicembre 2018 - 03:49

Il Gruppo Consiliare di FI e i conti della serva
Le cose sono due: o il gruppo consiliare di FI non sa leggere i bilanci oppure li interpreta a suo uso e consumo, delle due l'una. Visto il clima ormai elettorale riteniamo la seconda ma ci viene qualche sospetto anche sulla prima. I costi di un'opera vanno desunti analizzando non il Bilancio di Previsione triennale, che come indicato dalla sua denominazione, rappresenta una previsione di entrate e spese (e non un consuntivo triennale), bensì il Piano triennale delle Opere Pubbliche 2019-2021 ed il suo cronoprogramma. In riferimento all'opera di riqualificazione della P.zza F.lli Bandiera qui contestato nei costi si desume chiaramente come la spesa totale contabilizzata nel 2019 PER IL PRIMO LOTTO della piazza sia di 2.720.000€, di cui 2.500.000 da CCDDTT, quindi per MUTUO, e 220.000 da RFF, ristorno frontalieri; per il 2020 nessuna spesa; per il 2021 per il SECONDO LOTTO sia di 4.460.000€ da CR, contributo regionale, preventivato da anni. Il totale di spesa, quindi, per i due lotti e non tre come erroneamente indicato è di 7.380.000€ e non 10.240.000€ come si vuol far credere, di cui 5.140.000 che non si comprende da dove arrivino, se non da un pasticcio molto dilettantistico di somme di più voci indicate nel cronoprogramma. Quindi, il finanziamento della piazza non è totalmente a debito come affermato da FI, ma solo per meno di un terzo dell'opera complessiva e rappresenta l'8% dell'indebitamento complessivo dell'ente, che peraltro in 5 anni è sceso da 38.000.000 a 29.000.000 di euro. Inoltre, per tacere le illazioni di questo e altri gruppi consiliari di minoranza sull'utilizzo incongruo dei ristorni frontalieri, facciamo notare come questi siano da sempre utilizzati per la realizzazione delle Opere Pubbliche, in questo caso per le Opere Stradali (Voce 01, che include altri interventi quali ad es. messa in sicurezza strade, piano del traffico, pubblica illuminazione, ecc) e tutti gli addetti ai lavori questo lo sanno, o almeno dovrebbero. Per cui il loro utilizzo in quest'opera non solo è congruo ma totalmente lecito: affermare il contrario è bassa propaganda elettorale. È quindi deplorevole che il gruppo consiliare di FI si sia basato sul Programma delle Opere triennale invece che sul Bilancio di Previsione per presentare le loro rimostranze, peraltro mediaticamente solo alla popolazione piuttosto che ufficialmente ai due organi istituzionali preposti quali la Commissione Finanze e il Consiglio Comunale, alla presenza dell'Assessore al bilancio Vallone e dei Consiglieri di maggioranza, dove si è ben guardato da farne cenno, crediamo a questo punto per timore di essere smentiti. Fare mera propaganda elettorale a fini elettorali spacciando numeri falsi è di per sé deplorevole, farlo sbagliando i conti appare oltremodo ridicolo. Per fare politica, financo si stia all'opposizione, bisogna avere un minimo di onestà intellettuale oltre che politica, oltre che saper leggere i bilanci e fare di conto.

Partiti i lavori di asfaltatura in città - 27 Giugno 2017 - 09:28

opperbacco
uhhh ma che evento eccezzionale..pereppeeee perepeee attenzione udite udite l'Amministrazione Comunale asfalta le strade! ma no non mi dire, ma davvero?..cavolo hanno sistemato l'illuminazione pubblica e adesso asfaltano..vuoi vedere che fra un po rifaranno le strisce pedonali e la segnaletica orizzontale? NOTA A MARGINE: con quella cifra non puoi fare un granchè come qualità dell'opera.una vera e duratura asfaltatura,fatta come fanno in Svizzera,per capirci,costerebbe il doppio come minimo

Ferrari aderisce ad Articolo 1 - 28 Marzo 2017 - 23:32

Re: Re: Re: calma
Ciao Hans Axel Von Fersen questo è un tema che ha mille sfaccettature e si presta a molte interpretazioni. Se seguo il tuo esempio, credo che sia più corretto dimettersi e ripresentarsi alle prossime elezioni con il partito che vuole eliminare l'illuminazione pubblica. Questo è un problema tipicamente italiano, dove abbaiamo un numero sterminato di partiti, movimenti e gruppi (solo nel consiglio comunale di Verbania ci sono ben 11 gruppi!!!). Il dubbio che chi cambia partito, non lo faccia solo per questioni ideologiche è forte, e come diceva Andreotti, "pensare male è peccato, ma spesso ci si azzecca!" E' soprattutto un tema deontologico, personalmente, non ho molta stima per chi cambia casacca invece di dimettersi, ma è un'opinione personale! Saluti

Ferrari aderisce ad Articolo 1 - 28 Marzo 2017 - 21:48

Re: Re: calma
Ciao Maurilio, Renato Così per discutere... Se mi eleggono in un partito che nel programma vuole eliminare l'illuminazione pubblica delle strade e poi il partito cambia idea e vota per incrementarla, non ritenete corretto che io sia libero di mollare questo partito per un partito che è favorevole all'eliminazione dell'illuminazione? In pratica ho chiesto di votarmi per perseguire un certo obiettivo e poi ciò risulta impossibile, non per colpa mia ma del partito e quindi per rimanere fedele a ciò che ho promesso, sono costretto a cambiare partito per mantenere gli impegni con gli elettori

Illuminazione pubblica: 1877 lampade a led - 14 Novembre 2016 - 23:00

Domanda
Qualcuno conosce il consumo annuo in kWh dell'illuminazione pubblica di verbania, gestita da EnelSole?

Immobile fatiscente sulla ciclabile - 5 Febbraio 2015 - 16:43

Ecco il regolamento edilizio comunale.
Volevo porre all'attenzione di tutti i lettori l'art. 33 del REGOLAMENTO EDILIZIO DE COMUNE DI VERBANIA. Apriamo il dibattito. Art. 33. Decoro e manutenzione delle costruzioni e delle aree private 112. Le strade, le piazze, i suoli pubblici o assoggettati ad uso pubblico, all'interno del centro abitato, devono essere provvisti di pavimentazione idonea allo scolo delle acque meteoriche e di mezzi per lo smaltimento delle stesse, sistemati nel sottosuolo, oltre a idonee predisposizioni per la posa delle reti tecnologiche per i vari usi (distribuzione di metano, energia elettrica, illuminazione pubblica, telefonia, dati, video, ecc. ). 2. E' prescritta la conservazione degli elementi architettonici aventi caratteristiche storico-artistiche di pregio, nonché interesse di testimonianza storica, quali fontane, esedre, lapidi, bassorilievi, edicole sacre, antiche targhe e simili. 3. Il proprietario ha l'obbligo di eseguire i lavori di manutenzione, di riparazione e di ripristino necessari, nonché quelli di intonacatura e ritinteggiatura delle costruzioni deterioratesi. 4. I prospetti architettonicamente unitari debbono essere tinteggiati in modo omogeneo; detta omogeneità va mantenuta anche se gli interventi di tinteggiatura avvengono in tempi diversi e riguardano proprietà diverse. 5. La scelta del colore della tinteggiatura di edifici non soggetti a specifico vincolo di tutela é sottoposta all'approvazione degli uffici comunali competenti presso i quali deve essere esibita e depositata specifica campionatura. 6. Le aree libere inedificate, a destinazione non agricola o di pertinenza delle costruzioni, devono essere convenientemente mantenute e recintate: é vietato procurarne o consentirne lo stato di abbandono ed é altresì vietato l'accumulo e l'abbruciamento di materiali o di rifiuti. 7. Ove le condizioni delle costruzioni e delle singole parti delle stesse o lo stato delle aree siano degradati tanto da arrecare pregiudizio all'ambiente o alla sicurezza ed alla salute delle persone, l'Autorità comunale ha facoltà di ingiungere, entro un termine prestabilito, al proprietario o al possessore dell'immobile l'esecuzione dei lavori necessari per rimuovere ogni inconveniente; in caso di inottemperanza, totale o parziale, l'Autorità comunale può disporre l'esecuzione d'ufficio a spese dell'inadempiente; tali spese devono essere rimborsate entro quindici giorni dalla richiesta; in difetto, salve restando eventuali disposizioni speciali di legge, esse sono riscosse coattivamente con la procedura di cui al R.D. 14 aprile 1910, n. 639.

Bava e Brignone: due interpellanze e un odg - 19 Settembre 2014 - 13:45

cestini portarifiuti
Concordo che la distribuzione dei cestini portarifiuti debba essere quanto più capillare possibile: in alcuni posti trovi un cestino su ogni palo dell'illuminazione pubblica; immagino che da noi la risposta sarà che non si può perchè bla bla bla e ancora bla.

Marchionini: sui lampioni il Comune già al lavoro - 16 Settembre 2014 - 13:09

Guardare la luna e non il dito
Premesso che non bisogna sempre dare contro alle amministrazioni, quindi ben venga che a seguito di segnalazioni di semplici cittadini ci si attivi per risolvere i problemi anche piccoli. A mio modesto parere un amministrazione comunale dovrebbe ragionare a lungo termine, l'illuminazione pubblica di Verbania ci costa circa 700 mila euro anno, forse efficientare la rete con le moderne tecnologie, magari con sensori che attenuano la luce se non viene rilevato movimento ad esempio! Potremmo ridurre del 50% il consumo di energia elettrica, i soldi si possono trovare in vari modi, con un conto energia ad esempio, o magari verificando se il contratto per l'energia elettrica sia il più conveniente, in ultimo basterebbe non sperperare danaro pubblico con appalti o determine a sfavore dell'amministrazione come di fatto sembra una consuetudine a Verbania è purtroppo anche nel resto del paese

Guasti e segnalazioni, un intervento del Consigliere Tartari - 21 Luglio 2014 - 15:30

Commento a intervento Marco Tartari
Caro Marco,mi fa piacere con quale entusiasmo elenchi i servizi a disposizione di noi cittadini,ma la realta'si scontra con i buoni propositi da Te illustrati. Da marzo 2014 ho segnalato il guasto di un lampione di illuminazione pubblica:abito in un posto dove attraversare la strada e' una roulette russa!(s.s.34 localita' Beata Giovannina) Nonostante sia anche andato negli uffici competenti ad "elemosinare":PER FAVORE,per noi la luce e'di VITALE importanza,a tutt'oggi il lampione e' spento! P.S. si tratta di sostituire un tratto di tubetto con relativo cavo di circa 2 metri ! Con simpatia....Bruno.

Immondizia: ancora una segnalazione - 17 Giugno 2014 - 20:53

TROPPE TASSE
Tutti gli inquilini registrati con regolari contratti pagano sia la TARI che la TASI, visto che hanno tolto IMU ai proprietari della abitazioni principali di categoria non di lusso, era giusto inserire l' aumento sulla tassa rifiuti : per tre persone pago circa 60,00 euro in più rispetto all' anno scorso ( nonostante la maggior parte dei rifiuti se ne va con la differenziata ! ) a questo punto preferivo pagare IMU, se non altro era prevista detrazione per abitazione principale e per figli a carico ! AVREI pagato solo 36, 00 euro l' anno !!!! ...e la TASI ( nel mio caso € 164,00 annui da cui ho già scorporato la detrazione di ben 30,00 euro !) una tassa sui servizi indivisibili .. rifacimento del manto stradale con rattoppi continui, illuminazione pubblica ? in certe zone non esiste proprio..pulizia strade e cestini, manutenzione tombini molto sommarie ( vedasi segnalazioni a pallanza )...e per fortuna siamo in periodo critico !...ci vorrebbe più controllo su chi deve fare lavori e anche sulle tante persone che sanno trovare la scappatoia per non pagare !
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti