Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

milano stresa

Inserisci quello che vuoi cercare
milano stresa - nei post

Giornata Nazionale della Colletta Alimentare - 29 Novembre 2019 - 09:16

Circa settecento volontari di tutte le età, dai bambini agli anziani, daranno vita sabato 30 novembre nel VCO alla 23esima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, promossa in tutta Italia dalla Fondazione Banco Alimentare.

Presentato Ballo delle debuttanti 2020 - 24 Ottobre 2019 - 13:01

Il Ballo Debuttanti stresa è un evento di lunga tradizione consolidato da ben 26 anni di storia sulle rive del Lago Maggiore.

Il “Progetto Cernobyl” di Legambiente nel VCO - 23 Settembre 2019 - 10:03

Gli anni passano, ma le conseguenze della catastrofe di Cernobyl del 1986 purtroppo no. Prosegue quindi anche nel 2019 l’impegno di Legambiente circolo Il brutto anatroccolo in favore della popolazione della zona di Cernobyl russa (un angolo dell’immensa Federazione russa, nella regione di Brjansk) con alcuni progetti di cooperazione, solidarietà e scambio.

Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 14 al 22 settembre - 13 Settembre 2019 - 17:42

Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 14 al 22 settembre 2019.

stresa Festival - Le due avanguardie - 30 Agosto 2019 - 13:05

Il 31 agosto a Palazzo Congressi di stresa, ore 20.30. Proiezione del film La caduta della casa Usher di Jean Epstein (1928). Musiche di JOSÉ MARÍA SÁNCHEZ-VERDÚ eseguite in prima assoluta su commissione stresa Festival. In collaborazione con Casa da Música di Oporto e Real Filharmonía de Galicia.

Riprende stresa Festival 2019 - 22 Agosto 2019 - 08:01

Agosto e Settembre: il trionfo del barocco, le chicche del ‘900, una leggenda vivente come Maurizio Pollini.

Bomba d'acqua sul VCO - 12 Agosto 2019 - 14:50

Un mezzogiorno d’acqua e vento ha flagellato il VCO e anche la zona del varesotto, molti i danni, che stanno vedendo Vigili del Fuoco impegnati in un lavoro straordinario.

Concerto di Claudio Bellato Trio - 7 Agosto 2019 - 15:03

Giovedì 8 agosto - stresa - Giardini Villa Ducale – ore 21.00. In caso di maltempo: Chiesa Parrocchiale SS. Ambrogio e Theodulo, Via Principessa Margherita 1. Concerto gratuito di Claudio Bellato Trio (Rodolfo Cervetto, Federico Fugassa) feat. Mario Arcari.

Concerti di Un Paese a Sei Corde - 3 Agosto 2019 - 13:01

Terminato il Guitar Master lago d'Orta prosegue la rassegna in giro tra il lago Maggiore e il novarese.

Santa Maria Maggiore stagione 2019 - 29 Luglio 2019 - 18:06

Tra gli appuntamenti più attesi l'inedita “Mountain Academy”, la terza edizione di Deep in the Tree, gli imperdibili concerti di Musica da Bere, la ricchissima 7a edizione di Sentieri e Pensieri e i grandi eventi di fine estate fino ai Mercatini di Natale.

stresa Festival - Concerto d'organo - 17 Luglio 2019 - 11:28

Concerto d'organo dedicato alla memoria del Maestro Bruno Polver. L'iniziativa è in programma giovedì 18 luglio alle ore 21 presso la chiesa parrocchiale dei Santi Ambrogio e Theodulo, sul lungolago di stresa. Tutte le informazioni sono contenute nel comunicato allegato.

Selezionati i finalisti del Premio stresa di Narrativa 2019 - 17 Giugno 2019 - 15:03

La giuria dei Critici del Premio stresa di Narrativa, composta da Piero Bianucci, Emmanuelle de Villepin, Orlando Perera e Marco Santagata ha selezionato le cinque opere finaliste del Premio stresa di Narrativa 2019.

DiversamenteLago: Crociera gratuita per disabili - 1 Maggio 2019 - 18:06

Il Rotary Club Borgomanero Arona in veste di capofila, affiancato da numerosi rotariani di altri club italiani e dai “Mariners” dell’IYFR (International Yachting Fellowship of Rotarians), da tempo si è impegnato a rendere possibile la navigazione sui laghi ai disabili di ogni età, tramite l'installazione di sollevatori per agevolare l'imbarco e lo sbarco in sicurezza nei porti.

“Voglia di... Jazz” - 26 Aprile 2019 - 15:03

“Voglia di... Jazz”: un inedito sestetto jazz a Domodossola. Una novità assoluta per il capoluogo della Val d'Ossola, resa possibile grazie all'Associazione Ruminelli.

stresa Festival 2019 - 10 Aprile 2019 - 11:04

Il Festival di stresa giunge nel 2019 alla sua 58ª edizione. Si svolgerà come di consueto durante l’estate: il primo periodo sarà dal 14 al 23 luglio con 9 appuntamenti e il secondo dal 23 agosto all’8 settembre suddiviso in 17 serate.

Motonautica: Voglia di bis a stresa - 7 Aprile 2019 - 18:06

Grande entusiasmo e attenta partecipazione per il ritorno a stresa della tappa del Mondiale UIM XCAT di motonautica. Il primo sostenitore della candidatura è stato Giuseppe Bottini (Sindaco di stresa), il quale ha anche individuato la possibile data da inserire nel calendario del Mondiale: dal 28 al 30 giugno 2019.

Riserva MAB UNESCO Ticino Val Grande Verbano ha cominciato il suo viaggio - 27 Marzo 2019 - 11:28

Si è svolta venerdì 15 marzo, a bordo del "Piroscafo Piemonte" della flotta della Navigazione Laghi, la più antica imbarcazione a vapore d'Italia (1904) ancora in esercizio, la cerimonia che ha ufficializzato agli enti territoriali che hanno aderito al Programma MAB - Riserva "Ticino Val Grande Verbano", l’appartenenza alla Riserva della Biosfera, patrimonio UNESCO.

Alice Brida vince il Ballo Debuttanti di stresa - 6 Marzo 2019 - 11:04

Si è conclusa con successo sabato 2 marzo 2019 la nona edizione del Ballo Debuttanti di stresa che ha visto ALICE BRIDA proveniente da Tavernola Bergamasca (Bg) di anni 19 quale vincitrice.

Ballo Debuttanti di stresa al via - 22 Febbraio 2019 - 09:33

Sabato 23 febbraio 2019 partirà la fase preparatoria per le Deb. che le accompagnerà sino al Gran Gala del 2 marzo che si svolgerà, come tradizione, al Regina Palace Hotel di stresa.

Arresto per terrorismo o eversione - 11 Febbraio 2019 - 10:03

I militari della stazione carabinieri di stresa, nella mattinata di ieri 10 febbraio c.m., hanno tratto in arresto una donna, residente a Baveno, già sottoposta agli arresti domiciliari.
milano stresa - nei commenti

Treni, in Piemonte scende il numero dei pendolari - 1 Febbraio 2019 - 14:40

Re: Re: Re: NON GENERALIZZIAMO....
Ciao SINISTRO Non sono mai cambiati i collegamenti Fondotoce milano. Quelli che fanno fermate a stresa arona sesto gallarate busto e rho fiera impiegano 1.15 ore. I problemi sono legati ai ritardi cronici e ai treni obsoleti a fronte di molti utenti in più.

Treni, in Piemonte scende il numero dei pendolari - 1 Febbraio 2019 - 09:01

Re: Re: NON GENERALIZZIAMO....
Ciao robi intendo dire prendere un solo treno, senza cambiare, da Fondotoce a milano. Dall'8/12/2018 conviene partire dalla stazione di stresa. Speriamo che questa situazione duri il meno possibile.

Giovani Democratici su trasporti pubblici - 5 Dicembre 2018 - 09:17

Re: Re: Re: Giusto ma...
Ciao robi il problema nasce dal fatto che bisognava sostituire i treni vecchi e datati con nuovi e più efficienti. Cosa buona e giusta, però, in attesa che entrino in funzione quelli moderni, le relative tratte sono rimaste scoperte, con conseguente soppressione di molte coincidenze. Per es.: dal 9 dicembre da Fondotoce per milano e viceversa non ci sono quasi più diretti, deviando in parte il traffico su stresa. Purtroppo la riorganizzazione comporta sempre notevoli disagi, che si aggiungono alle pluriennali inefficienze, ancor prima dei vari Fontana e Chiamparino.... Non dimentichiamoci che, oltre alla flotta locale un po' vetusta, abbiamo una rete ferroviaria complessiva di stampo ottocentesco.

Zacchera su referendum Lombardia - 24 Agosto 2018 - 00:39

Finalmente un analisi decente
 Direttore responsabile:  Riccardo Marchina OdG.103353 / 2004 HOME PAGE STAMPA CHIUDI  Isola dei Pescatori, stresa Verbano-Cusio-Ossola: pro, contro ed effetti del passaggio in Lombardia di NICOLA DECORATO pubblicato il 18/08/2018 Quanto guadagnerebbe la provincia del VCO se i cittadini decidessero, il 21 ottobre, di trasferirsi in Lombardia? La doppia analisi, quella dei costi-benefici e quella (più importante) del paragone tra le due regioni coinvolte, dei pro e dei contro del trasferimento del VCO in Lombardia passa in larga parte dalla comparazione degli stanziamenti indirizzati da un lato dal Piemonte al VCO, e dall’altro dalla Lombardia alla provincia di Sondrio, esclusivamente montana e di confine, come quella di Verbania.  Tra le principali motivazioni addotte dal comitato Diamoci un taglio, promotore del referendum per il passaggio oltreticino della provincia, vi è l’apparente negazione dei 18 milioni di canoni idrici da parte della Regione Piemonte. Fondi che, invece, i cugini lombardi riconoscono alla provincia di Sondrio. In realtà la situazione che verrebbe a delinearsi è parecchio più complessa di quanto si voglia far credere. A partire proprio dalla questione relativa ai canoni idrici. I CANONI IDRICI – Nel 2018, per la prima volta, è stata inserita tra le voci spese del bilancio regionale l’attribuzione dei canoni idrici al VCO. Non nella loro totalità (circa 3 milioni sul totale richiesto), ma il caso rappresenta comunque un unicum nella storia della politica economica regionale. Scelta resa possibile dal pareggio di bilancio ottenuto dalla giunta nel 2017. Il mancato versamento dei canoni fino ad oggi è da attribuire ai debiti accumulati dalle precedenti amministrazioni, Bresso e Cota in primo luogo, cha hanno reso necessaria una difficile politica di ripianamento del debito, comunque portata a termine, nell’ottica del rispetto dei vincoli di bilancio richiesto alle regioni. FONDI COMPLESSIVI E SPESA PUBBLICA– Ma, a dispetto di dati parziali e circostanziali, occorre tenere a mente la portata complessiva degli investimenti pubblici dirottati, dalle regioni Piemonte e Lombardia, alle rispettive province montane.Fondi che, nel caso piemontese, superano i corrispettivi lombardi. A partire da quelli dedicati alle infrastrutture stradali: per la ristrutturazione della statale 34, il Piemonte ha investito circa 25 milioni di euro, a fronte dei 4,2 destinati da milano alla statale 38 passante per Sondrio. Mentre, per quanto concerne l'assistenza ai trasporti, i disabili piemontesi godono di accesso completamente gratuito su treni e pullman regionali, agevolazioni non presenti in Lombardia. Per quanto riguarda il trasporto su rotaia, in Lombardi, differentemente che in Piemonte, le tratte locali vedono la compartecipazione al servizio di Trenitalia e Trenord: purtroppo, però, rilevamenti di giugno 2018 indicano come inaffidabile ben il 76% delle linee ferroviarie lombarde, sulla base proprio degli standard stabiliti nelle condizioni generali di trasporto di Trenord. Su38 linee, ben 29 sono state bocciate.  Anche per quanto concerne l’ambito culturale, Torino destina alla "provincia azzurra" somme più ingenti di quanto fatto da milano verso Sondrio. E un caso interessante è rappresentato dal Teatro Maggiore. L’obiettivo dichiarato è quello di fare della struttura un polo culturale di rilevanza regionale, capace di attrarre visitatori (e investimenti) non solo dal VCO, ma anche dalle vicine province piemontesi (Novara e Vercelli), Lombarde (Varese), e lo svizzero Canton Ticino. In quest’ottica rientra il protocollo d’intesa firmato dalla Regione con il Comune di Novara a dicembre 2016. Per le sole attività in cartello nel 2018, il Piemonte ha investito 250.000 euro nellaFondazione Centro Eventi Il Maggiore. Politica differente, quella seguita dalla Lombardia, che destina ai centri culturali periferici della Regione meno del Piemonte, impegnandosi a concentrare sforzi e risorse ai poli culturali milanesi.  Altro caso

Salire sul treno è sempre una acrobazia - 25 Ottobre 2016 - 09:25

Salire sul treno
Confermo il disagio più volte segnalato per salire sul treno alla stazione di Verbania. Io stessa, e non sono la sola, ho deciso di scegliere la stazione di stresa, per "baipassare" il problema. Vorrei infornare, se fosse necessario, che alla stazione centrale di milano il problema è stato elegantemente risolto rialzando di 20-25 cm. la pensilina con un "corridoio" costruito sopra la pensilina stessa, al quale si accede da un opportuno scivolo, senza alcun problema, né per i viaggiatori né per i bagagli. In questo modo il viaggiatore si trova al livello del primo gradino della carrozza. Meraviglia! Non si potrebbe fare una cosa del genere anche a Verbania, con opportuni scivoli di accesso? Ricordo , per girare volutamente il coltello nella piaga, che Verbania è capoluogo di provincia! Grazie!

Minore e Immovilli interrogazione sul Giro d'Italia - 15 Aprile 2015 - 09:37

Una considerazione...
Una considerazione. Si è sempre detto, da tutte le parti politiche, che Verbania e il VCO, devone crescere nel turismo, turismo di qualità, turismo sportivo,...(basta avere voglia e tempo per cercare le varie dichiarazioni in campagna elettorale). Ora che qualche cosa si muove, si diceva in un commento ad un altro post che il ciclismo è il terzo sport più seguito al mondo, in questo contesto, il Giro d'Italia è una delle manifestazioni ciclistiche più seguite, ci si lamenta? Forse si pensava che la crescita nel turismo si possa fare a costo zero? E' come se un imprenditore del mobile decidesse di fare uno stand al "Salone del Mobile" di milano, non lo fa gratis! Deve essere, però, chiara un'altra cosa. Come l'imprenditore del mobile deve avere una strategia chiara, non basta andare al "Salone del Mobile" per vendere, se poi non ho prodotti adatti, capacità produttiva (qualità+quantità) per far crescere la propria azienda, non basta puntare sul "Giro d'Italia" per far sviluppare il turismo nel VCO. E' necessario avere una strategia chiara di cosa si vuole offrire, di infrastrutture sportive adeguate, di capacità imprenditoriali e amministrative all'altezza della situazione. Dopo anni di immobilismo, qualche cosa si muove, costa, ma non può che essere altrimenti! Magari è l'occasione per innovare, per esempio si potrebbe pensare a un sistema di barriere mobili su via VIttorio Veneto, in modo da poter meglio utilizzare la strada per altre e diverse occasioni, come gare ciclistiche giovanili o amatoriali, triathlon,... Il problema non è spendere, ma spendere bene! Cioè spendere avendo chiari gli obiettivi da raggiungere! La butto lì, uno spunto che non potrà valere in questa occasione. Io sono sempre stato contrario al CEM, ma visto che c'è, o meglio ci sarà, perchè abbia un senso dovrà essere utilizzato all'interno di eventi e contesti di grande livello e visibilità, per esempio come centro stampa in una situazione come quella della tappa del gior. Se servirà solo per le recite di Natale delle scuole, sarà un fallimento totale. Però a Verbania, e nel VCO, questi eventi non ci sono, forse ad esclusione delle "Settimane Musicali di stresa", o se ci sono, per esempio "Letteraltura", hanno bisogno di un supporto per crescere ancora di più. Questo supporto costa! Quindi, ma è il mio modesto pensiero, cari politici locali (e non) fate gli statisti: "Un politico guarda alle prossime elezioni, uno statista alle prossime generazioni" (frase attribuita ad Alcide De Gasperi"). Non cercate facili consensi criticando spese che comunque, ormai devono essere sostenute, ma pensate come questo evento può, potrà e dovrà dare una spinta allo sviluppo del nostro territorio Saluti Maurilio

Acrobazie per salire sul treno? - 27 Agosto 2014 - 15:08

arrampicare sui treni
Ho segnalato questo problema mesi fa su questo blog.....non ho riscontrato interesse....e ora perchè si parla di movicentro....... Non sono anziana e non sono disabile...provate a salire sul treno con le valige ....ma provate anche ,sempre con le valige salire le scale del sottopasso.... Questa è una stazione da rifare ,e si deve anche far pressione perchè i treni a lunga percorrenza fermino a Verbania (2 ore da milano....quando anni fa erano 40' ) da notare che i treni a lunga percorrenza sono dotati di pedana mobile! Senza poi considerare che quando (con molta fatica e aiuto sei salito sul treno....)per sederti devi salire sulle scale per trovare posto a sedere al piano superiore(gli altri posti sono occupati da chi è salito a Domodossola) ! Che schifo ! Forse è per questo che il bus (milano/verbania) ora impiega anche più tempo perchè fa il giro della stazione di stresa! Come si può incrimentare il turismo se i trasporti sono in queste condizioni? Mi/Vb media 2ore ! E poi che vogliamo fare per Expo? Informarsi quello che hanno fatto i laghi lombardi!

Albero sulla linea ferroviaria del sempione - 30 Giugno 2014 - 12:09

Linea Domo-milano
Ennesima interruzione. Informazioni da FF:SS zero. Stazioni di Verbania/stresa/Arona/Gallarate nessuna possibilita' di avere informazioni solo avvisi elettronici poco chiari e non esaustivi viaggiatori allo sbando. Forse sarebbe bene oltre alle riforme di cui si sta discutendo, senato/legge elettorale/giustizia ecc., fare una riforma delle ferrovie. Risultato finale visto il disagio (treni soppressi ben oltre le 19.00) viaggio a milano in macchina con rientro a Verbania ore 01.00. Servizi da terzo mondo.

Offshore al via con polemiche - 21 Giugno 2014 - 09:05

GRANDE EVENTO
Grande evento internazionale che offre opportunità e visibilità a stresa ed a tutto il lago Maggiore. Ci auguriamo che anche nel 2015 in occasione di milano EXPO la manifestazione venga ripetuta.

Mottarone: polemiche per lo stop allo sci dopo la vittoria dei Borromeo - 6 Marzo 2014 - 05:58

Avv. Cristina
L'Avv. Cristina fa semplicemente il suo lavoro ovverosia tutelare gli interessi dei propri clienti. Per di più clienti che, come stabilito dal Tribunale, avevano ragione. Non penso che candidandosi si debba smettere di difendere i diritti dei cittadini... Ma questo è il mio umile parere. Il comune di stresa non può pretendere di "fare" turismo calpestando i diritti di terzi. X Papi: immagino vogliano soldi... X Renato: non puoi chiedere al tuo capo partito di intervenire presso il Tribunale di milano? Dovrebbe sapere quali sono le porte a cui bussare...

Movicentro: quale futuro? - 15 Luglio 2013 - 14:58

lamorte
Mi associo alla mail del lettore, inerente la civile protesta, riguardo spiegazioni mai giunte alla cittadinanza sul quell'opera incompiuta. Naturalmente per esperienza, sappiamo tutti che la colpa non sarà mai di nessuno. Vorrei operò attirare l'attenzione su un altro fatto e una visione diversa che si dovrebbe avere o avrebbero dovuto avere. Il Movicentro andrebbe visto come un investimento nel settore turistico, oltre che di possibilità di parcheggio per tutti coloro che prendono il treno per andar a lavorare via da Verbania. L'area è fortemente strategica per ricevere l'arrivo dei vari autobus, provenienti da Domodossola, da Verbania, da Cannobio, da Arona stresa, e punto di interscambio per la mobilità provinciale con orari studiati dalle tre principali compagnie di bus della zona, Vco trasporti, Comazzi e Saf, per trasportare le persone in ogni angolo della provincia, che ricordo è tutta turistica, oltre che permettere una migliore mobilità ai cittadini di questa provincia con mezzi pubblici, che credo se lo meritino, cosi come quella di Domodossola che mi sembra funzioni bene per collegare le Valli con Domodossola e il resto della provincia. Sicuramente ben gestito e ben pubblicizzato, il Movicentro potrebbe iniziare a funzionare sia come mobilità lavorativa e scolastica, e come mobilità turistica che non deve essere vista solo come turismo che deve per forza arrivare da fuori provincia ma anche come turismo dei cittadini della provincia, oltre che fruibile alle migliaia di turisti che affollano i campeggi, che potrebbero essere spinti magari a vistare posti bellissimi della provincia almeno un giorno nella permanenza, anche se hanno le auto al seguito, molti userebbero i mezzi pubblici se questi funzionassero bene e con orari adeguati. Ho viaggiato molto in Europa e vi posso garantire che questo mezzo di mobilità è molto sfruttato. Logicamente questa la mia umile opinione, che credo sia ben distante dal modo e dalle logiche di pensare di chi fa la politica per mestiere in Italia e nella nostra provincia, e se i nostri amministratori operando sugli operatori del settore, non sono in grado di coordinare un orario di autobus che giunga da Verbania alla stazione o viceversa, se si deve prendere un treno in alcuni orari per andare a milano andandoci in autobus per essere sicuri di essere li in tempo si deve prendere la corsa di almeno una ora o ora e mezza prima, credo che come detto da chi ha fatto la giusta protesta, il tutto rimanga e rimarrà cosi come è.

Dalla Francia un racconto su Bracchio - 22 Febbraio 2013 - 13:09

i miracoli esistono .
Cara Elena, ti ringrazio di cuore per avermi fatto conoscere questo nuovo miracolo della divina provvidenza.Quando c'è la vera fede ,nostro Signore non tarda a manifestarsi. Ti prometto che la prima volta che andro' a stresa ,non manchero di fare una visita al Bambino Gesù di Bracchio. Anni fa,con te ,visitammo i luoghi della tua d'infanzia e passammo dei giorni indimenticabili in preghiera e lasciandoci avvolgere dall' infinito amore che il tuo cuore emanava..Spero ,che il SIGNORE mi aiuti a farti ritornare ancora in Italia e di poter tornare a Bracchio tutti insieme. Sei Sempre nei nostri cuori ,la tue Pratoline di milano. Stefania Un caro saluto a Padre Domenico
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti