Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

ministero di giustizia

Inserisci quello che vuoi cercare
ministero di giustizia - nei post

Ecosistema Urbano: Verbania esce dalla Top Ten - 31 Ottobre 2018 - 11:04

Presentata la XXV edizione di Ecosistema Urbano, l’annuale rapporto di Legambiente realizzato con il contributo scientifico di Ambiente Italia.

Con Silvia per Verbania su assoluzione Sau - 23 Maggio 2018 - 10:23

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della Lista Civica Con Silvia per Verbania, riguardante l'assoluzione dell'Assessore Sau.

Cena Galeotta a Villa Olimpia - 22 Giugno 2017 - 10:23

Venerdì 23 giugno 2017 a Villa Olimpia arriva il momento di mettere in evidenza alcuni temi vicini al contesto a cui il progetto di gestione della mensa sociale fa riferimento.

"Arrabbiati, eccitati o annoiati?" Forme e ragioni della violenza adolescenziale - 23 Maggio 2016 - 10:23

Martedì 24 maggio 2016, alle ore 21, a Casa don Gianni, un ragionamento che si propone di comprendere le espressioni di aggressività, violenza e devianza e i loro significati, anche nel più ampio contesto di condizioni e sollecitazioni sociali con le quali i ragazzi si confrontano.

LegalNews: Giurisdizione del Giudice italiano in materia di fallimento e trasferimento all’estero - 11 Aprile 2016 - 08:00

La Suprema Corte a Sezioni Unite ha recentemente individuato, con la sentenza n. 5419/2016, i criteri per la determinazione del giudice competente a dichiarare il fallimento di una società quando, prima del deposito della relativa istanza, la sede sociale sia stata trasferita all’estero.

LegalNews: La ricerca telematica dei beni pignorabili - 7 Settembre 2015 - 08:00

La difficoltà nell’individuazione dei beni pignorabili spesso scoraggia il creditore dall’incardinare azioni esecutive per il recupero dei propri crediti: in tal senso, il Legislatore è intervenuto rendendo più semplice ed agevole tale operazione, permettendo la ricerca diretta di beni immobili, mobili, veicoli, conti correnti e stipendi nelle banche dati della Pubblica Amministrazione.

Il Comune fa causa al ministero di giustizia - 18 Agosto 2015 - 18:49

E' questa la notizia rimbalzata oggi sui media locali, il Comune di Verbania fa causa al ministero della giustizia per un milione 340 mila euro di spese mai pagati per il funzionamento del tribunale.

Club Forza Silvio su uffici giudice di Pace - 13 Luglio 2015 - 18:04

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Club Forza Silvio Verbania in merito alla questione degli uffici giudice di Pace.

Assessore Vallone: relazione al bilancio 2015 - 18 Giugno 2015 - 20:02

Riceviamo e pubblichiamo, la relazione dell'assessore Cinzia Vallone al bilancio 2015 presentata in Consiglio Comunale ieri sera.

Sindaci di Domo e Verbania scrivono alle Poste - 13 Marzo 2015 - 19:35

Chiusura degli uffici postali sul territorio del Verbano Cusio Ossola. Lettera dei Sindaci di Domodossola e Verbania alla direzione Poste. Il tema centrale è la necessità dell’apertura “di un reale tavolo di concertazione con i Comuni del territorio”, anche a livello regionale con i responsabili dei servizi recapito delle Poste

Forza Italia sulla chiusura uffici giudice di Pace - 30 Gennaio 2015 - 09:42

Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Accetta Francesca, responsabile "Pari Opportunità difesa e Sicurezza" del Club Forza Silvio Verbania, in merito al tema della chiusura degli uffici del giudice di Pace avvenuta a Domodossola, in si sostiene che nel tempo questa scelta avrà ricadute pesanti sulla città di Verbania.

Sicurezza sulle strade: le proposte di Fabio Bergamo - 27 Settembre 2014 - 20:22

Fabio Bergamo (Torino, 1972) è uno scrittore salernitano noto in Italia per il suo impegno in favore della sicurezza stradale. Ha elaborato diverse proposte di natura educativa, tecnica, giuridica, già all’attenzione del ministero dei Trasporti, per ridurre i sinistri stradali che causano ogni anno, solo in Italia, migliaia di morti ed invalidi.

"Il Punto" di Marco Zacchera n°474 - 20 Gennaio 2014 - 13:03

Riportiamo dal sito di Marco Zacchera l'ultimo numero della newsletter "Il Punto", argomenti trattati: Renzi e le chiacchiere – il caso Kyenge – Tar: sentenza politica – ricordiamo i marò – Verbania: serve saper discutere. – provincia: segno concreto.

Work4You: Cosa fare per entrare in Polizia? - 11 Giugno 2013 - 08:30

Per entrare nella Polizia di Stato bisogna partecipare ad un concorso che viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.

M5S polemico con Zacchera - 25 Marzo 2013 - 09:41

Riceviamo un comunicato del Movimento Cinque Stelle, i cui si chiede conto al sindaco, di una vecchia interrogazione parlamentare, riguardante un condannato per mafia.

Comuni al collasso, l’allarme di Zacchera - 9 Marzo 2013 - 10:21

"O il governo capisce che deve correggere la rotta, o entro la primavera tanti Comuni andranno in dissesto".

Verbania mette in mora il ministero - 21 Gennaio 2013 - 15:02

Il Comune di Verbania ha ufficialmente "messo in mora" il ministero della giustizia per i mancati pagamenti delle spese relative al tribunale verbanese per gli anni 2010 e 2011.

Morto Nervegni, l'uomo che strangolò il fratello disabile - 4 Gennaio 2013 - 16:01

Cinque anni fa uccise il fratello invalido che viveva nell'istituto Sacra Famiglia di Verbania, pochi giorni fa è morto.

L'Ilva anche nel Vco? - 28 Dicembre 2012 - 17:00

Inquinano tanto da essere considerati fuorilegge, ma continuano a produrre, sono in 19 tra queste la Tessenderlo di Pieve Vergonte. Questo risulta dal dossier Mal'aria di Legambiente.

Zacchera: Il Governo ci deve 1 milione di euro - 26 Novembre 2012 - 10:31

Dal sito personale del sindaco Marco Zacchera, riportiamo le considerazioni e la lettera scritta al Governo, per chiedere il pagamento di 1Mln si euro arretrati per la gestione del Tribunale.
ministero di giustizia - nei commenti

Imprese Piemonte, previsioni negative per inizio 2019 - 4 Gennaio 2019 - 12:27

Re: Mai colpa loro
Ciao Giovanni% forse vorrebbero anche loro l'Orban su misura, che alza il tetto dello straordinario a 400 ore annue, pagabili in 3, che rimuove la statua di Imre Nagy, simbolo della rivolta contro i sovietici, all'alba dalla Piazza del Parlamento, che vuole una Corte Costituzionale alle dipendenze del ministero delle giustizia, il tutto per giustificare una crescita stimata intorno al 4%, grazie a soldi non suoi, ma dell'UE, visto che ciò che L'Ungheria riceve come contributi è almeno 4 volte ciò che versa.... Mi ricorda certe politiche cinesi.....

Songa (FdI) sul VCO in Lombardia - 11 Giugno 2018 - 20:24

2 grossi errori
Il primo è il tribunale il quale è gestito dal ministero di giustizia che ha criteri territoriali diversi dai confini provinciali e regionali (esempio: i reati commessi ad Arona vengono gestiti dalla procura di Verbania e non di Novara), il secondo è la camera di commercio (che dipende dal ministero dell’industria) che invece segue i confini provinciali e non regionali quindi nel caso il VCO passasse sotto la Lombardia non cambierebbe nulla

Rabaini: "cena di gala con denaro pubblico" - 30 Maggio 2018 - 10:49

Re: Re: Re: Torno
Ciao paolino Non è la prima volta, difatti anche Napolitano disse no a Renzi sul nome di Gratteri al ministero della giustizia, per poi scegliere Orlando. Io arei preferito di gran lunga il primo.

Sicurezza in città: maggiore presenza della Polizia Locale - 26 Luglio 2017 - 18:27

Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Sicurezza dalla Polizi
Ciao SINISTRO, per quanto concerne l'ipotesi Svizzera mi ha fatto effetto leggere "Polizia Cantonale". Con questo avevo intuito che forse proponevi una sciagurata suddivisione regionale della Polizia. Hai proposto delle fusioni inappropriate. Ritengo che sia auspicabile rendere separare il corpo che si occupa della detenzione con quella della repressione. Quindi è meglio mantenere la Polizia Penitenziaria autonoma e gestita dal ministero della giustizia. Per quanto concerne gli altri corpi non farei una discriminante tra l'essere o meno militare (non facciamoci abbindolare dai mugugni di chi non vuole indossare le stellette) ma tra assetti organizzativi e funzioni. Per la GdF bisogna studiare un'idonea collocazione e suddivisione riorganizzazione totale. Per quanto riguarda una fantomatica da te evocata Polizia di Frontiera di rispondo che già esiste e tale funzione e divisa tra settori e valichi di frontiere tra Polizia di Stato, GdF , CC ai quali aggiungiamo la Guardia Costiera e la Marina Militare per le drammatiche frontiere marittime . Poi, lasciamelo dire con franchezza, mica tutto il problema dell'immigrazione è dovuta dall'assenza di una guardia di frontiera unita e con funzioni specifiche.

Interpellanza situazione azionisti Veneto Banca - 19 Dicembre 2016 - 13:24

Re: Re: Re: Che il sindaco faccia il sindaco...
Ciao Maurilio Giusta la tua proposta di una class action locale, ma purtroppo la politica si è dimenticata da decenni di tutelare veramente i cittadini a discapito del capitale. L’azione collettiva, prevista dall’art. 140 bis del Codice del Consumo, a cinque anni dalla sua entrata in vigore ha messo in evidenza l’inadeguatezza della tutela risarcitoria di Patrizia De Rubertis | 6 maggio 2015 Ogni volta che in Italia accade un fatto che coinvolge migliaia di consumatori si sente richiedere a gran voce la class action. Si tratta dell’azione collettiva prevista dall’art. 140 bis del Codice del Consumo ed entrata in vigore nel 2010 che consente di attivare un unico processo per ottenere il risarcimento del danno subito da un gruppo di cittadini danneggiati dalla stessa azienda (esclusa la Pubblica amministrazione) in una situazione omogenea. In altre parole, nel caso in cui più persone abbiano subito gli stessi danni derivanti per esempio da prodotti difettosi o pericolosi, oppure da comportamenti commerciali scorretti o contrari alle norme sulla concorrenza, un solo giudice può condannare l’impresa al risarcimento di massa dei danni. Ultimo caso, in ordine di tempo, è l’annuncio di una class action per tutti i pensionati danneggiati dallo stop delle rivalutazioni deciso nel 2011 dal governo Monti e bocciato dalla sentenza della Consulta. Poi c’è il governatore della Lombardia Roberto Maroni che sta preparando un’azione regionale contro i black bloc per risarcire i milanesi che hanno subito danni durante la manifestazione No Expo. Ma recente è anche la class action promossa da Altroconsumo contro Fca sui consumi auto che a luglio arriverà in tribunale a Torino. Cosa succede, però, dopo che viene dato l’annuncio? Praticamente nulla. A cinque anni dal varo della class action italiana, con un iter a dir poco controverso (introdotta con la legge Finanziaria del 2008 è stata modificata solo nel 2012 con il decreto Liberalizzazioni, facendo così sfumare la possibilità di farla utilizzare ai risparmiatori coinvolti nei crac finanziari Parmalat, Cirio e Argentina), questo strumento si è rivelato inefficace e inadeguato, aumentando le difficoltà di accesso per i consumatori. E a dire che non funziona sono i numeri: ad oggi, l’unica azione collettiva vinta è quella del 2013 promossa dall’Unione Nazionale Consumatori contro il tour operator Wecantour. Il Tribunale di Napoli ha infatti riconosciuto il risarcimento del danno da vacanza rovinata a un gruppo di turisti in viaggio a Zanzibar che, pur avendo pagato profumatamente per alloggiare in un lussuoso resort, si sono poi ritrovati in un cantiere. Altri dati è però impossibile reperirli, perché lo stesso ministero della giustizia a ilfattoquotidiano.it ha risposto che “non ci sono statistiche sull’argomento, siamo in attesa che la materia venga recepita dai registri informatizzati per poter procedere con una rilevazione”. Molti del resto i motivi che rendono la class action un’arma spuntata. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/06/class-action-linefficace-strumento-per-la-tutela-dei-diritti-dei-consumatori-italiani/1657639/

Zacchera : "i misteri del CEM" - 18 Marzo 2016 - 10:03

Re: spudoratamente falso
Ciao marco zacchera a proposito di confronto e correttezza, premesso che non sono così potente da evitare ritorsioni e minacce, da qui la scelta dell'anonimato, ci tengo a precisare qualcosa: 1)l'Amministrazione penitenziaria fa parte del ministero della giustizia, non degli Interni, quindi sarebbe stato doveroso tentare di dare alla prima la priorità in determinate scelte politico-amministrative; 2)l'impatto turistico negativo di eventuali scelte strategiche è tutto da dimostrare; 3)la nuova sede della Questura era già in costruzione, malauguratamente non è stata ultimata la foresteria (c.d. cono rovesciato); 4)se gli atti parlano chiaro, chi o cosa è spudoratamente falso e, soprattutto, su che cosa, passata, presente o futura, dovremmo mai confrontarci?

Minore e Immovilli: "Rifiuti, tariffe e lavoratori" - 7 Maggio 2015 - 18:22

l'autorevole Hans
mettiamola così: se proprio devo scegliere,ritengo più attendibili i dati del ministero di grazia e giustizia e del ministero dell'interno piuttosto che quelli "a pelle" di Hans. riguardo alla storia che gli imprenditori stranieri assumono solo dipendenti stranieri,basta uscire di casa e spingersi a Intra in un paio di negozi,o a Ghiffa in un ristorante,per citare i primi che mi vengono in mente,per trovare dipendenti italiani di imprenditori cinesi. Hans,ne azzeccassi una..

Carabinieri arrestano gruppo autore di 47 furti - 15 Marzo 2015 - 09:30

leggi e magistrati
Dati del ministero della giustizia del 28/02/2015 capienza carceri 49895 detenuti presenti 53982 di cui stranieri. 17463 oltre il 32% dei quali la stragrande maggioranza per reati "minori", a questo aggiungiamo le migliaia di cause in corso. Pertanto è con questi daiti che bisogna fare i conti quando si parla di chi fa le leggi e di chi le deve applicare, perché le leggi non si interpretano ma si applicano, e permettetemi una battuta:con che stato d'animo le applicheranno adesso che il governo ha varato la responsabilità dei giudici, con il rischio che i malfattori chiederanno anche i danni? La mafia e i corrotti ringraziano, ma sarebbe troppo lunga e meriterebbe molto più che una battuta. ...

Furti in casa, sgominata gang albanese - 4 Agosto 2014 - 08:23

Giovanni e gli altri
Innanzitutto, buon giorno a tutti: Giovanni, infatti, Renzi'nocchio', per suo comodo e comodo del suo amico pregiudicato, sta proprio stravolgendo la Costituzione. Emanuele Pedretti: sul sito del ministero della giustizia si trovano molte di quelle risposte alle domande che mi pone. Ester, parte di ciò che dico ad Emanuele Pedretti vale anche per Lei. Per la morale sul PD: non faccio morali ad alcuno; ribatto con educazione (a differenza di molti) e con partecipazione.... alle prediche.

Furti in casa, sgominata gang albanese - 3 Agosto 2014 - 18:07

ester delle 14,05
Illustrissima, secondo i dati del ministero della giustizia, aggiornati al 30 lugluio 2014, il 33% della popolazione carceraria è costituito da stranieri. Non le consta che se costoro fossero rispediti al loro Paese d'origine.....forse, per quel che riguarda le carceri, l'Italia sarebbe autosufficiente e non sarebbe soggetta ad alcuna multa? Illustre, chi parla e chi scrive non è solo perchè ha la bocca o lo ha imparato a scuola. Chi parla e scrive, prima di farlo, è andata a documentarsi presso il sito del ministero della giustizia. La invito a farlo, a sua volta. Poi si rifaccia viva con dati precisi e citando la fonte verificabile. In quanto allo stracciarsi le vesti di fronte allo straniero ed a prostrasi davanti ai nostri delinquenti, ho la soddisfazione di informarla che trent'anni fa, fui chiamata a testimoniare in un processo di mafia. Ebbene, non indietreggiai di un millimetro. Infine, come dice Lupus, chi si prostra e fa affarucci (o affaroni) con il pregiudicato che lei cita, è l'attuale più alto rappresentante del PD, capo del Governo, non eletto da nessuno, il quale con la sua compagine, ha appena prodotto la riforma del Senato, chiaramente incostituzionale, come è incostituzionale l'italicum. Ma il "pregiudicato" e l'attuale "leader(occhio)"....se ne fregano.....che volete che sia privare gli italiani della possibilità di scegliere. Costerà cara a noi ma costerà cara anche a loro! Pensate a quale erdità lasceranno ai loro figli. (ovviamente non in senso materiale)

Marchionini: dal M5S "scuse pelose" - 19 Maggio 2014 - 11:51

Confrontiamo le caselle penali?
Matteo Renzi Relativamente a quando era presidente della provincia di Firenze la giustizia contabile ha contestato la categoria di inquadramento di quattro persone nello staff, dichiarate dallo stesso procuratore totalmente estranee a famiglia e amicizie di Renzi, assunte presso la provincia di Firenze, a tempo determinato in categoria D (laureati) anziché C (non laureati), con uno stipendio di 1.200 euro al mese anziché di 1.150, in violazione delle disposizioni riguardanti la contrattazione collettiva del comparto. Il 5 agosto 2011 è stato condannato in primo grado, insieme ad altre venti persone, dalla Corte dei conti della Toscana per "danno erariale a seguito di errore tecnico" al pagamento di una somma totale di 50 000 euro, di cui 14 000 a carico di Renzi, gli altri a venti persone fra colleghi di giunta e funzionari. La richiesta della procura era stata inizialmente di un totale di 2 milioni e 155 mila euro, con dunque una significativa riduzione dei termini dell'accusa al termine del primo grado di giudizio. Renzi ha impugnato comunque in appello la sentenza, confidando in un'ulteriore revisione del caso e conseguente decadimento delle accuse.[19][98][99][100][101] L'8 ottobre 2012, Alessandro Maiorano, un dipendente del Comune di Firenze, ha presentato un esposto alla Guardia di Finanza per denunciare il fatto che il presidente di provincia e poi sindaco Matteo Renzi usufruisca di contributi pensionistici dirigenziali, essendo stato messo in aspettativa dall'azienda di famiglia CHIL srl, in cui era stato assunto come dirigente 8 mesi prima di essere messo in aspettativa per via dell'elezione a presidente della provincia.[102][103][104] La questione è stata liquidata come una possibile ricerca di vendetta professionale da parte del dipendente, e comunque a più riprese contestualizzata e spiegata come un piano di riordino delle cariche interno all'azienda, che ha avuto come conseguenza la nomina del futuro candidato sindaco a dirigente.[100] In ogni caso non è partito alcun procedimento penale a suo carico. Nel marzo 2014 la procura di Firenze ha aperto un'inchiesta senza indagati, per fare chiarezza sulla casa di Firenze dove Renzi ha preso la residenza dal 2011 al 2013, il cui affitto è sempre stato pagato dall'imprenditore Marco Carrai[105] (Marco Carrai ha ottenuto svariati incarichi in società controllate dal Comune e appalti dall’amministrazione).[106] Renzi ha tenuto a chiarire che non è preoccupato dall'assimilabilità tra il suo caso e altri noti precedenti di immobili acquistati "a propria insaputa", in quanto quella non era "la casa di Renzi, pagata da Carrai" bensì "la casa di Carrai, pagata da Carrai", della quale aveva usufruito in virtù dell'amicizia con l'imprenditore e della vicinanza a Palazzo Vecchio.[100] Tra il 2004 e il 2009 è presidente della Provincia di Firenze;[12] alle elezioni del 12 e 13 giugno 2004 ottiene il 58,8% dei voti, in rappresentanza di una coalizione di centro-sinistra.[17] In linea con il suo messaggio di lotta alla cosiddetta casta politica e agli sprechi sostiene di avere, durante il suo mandato, diminuito le tasse provinciali, diminuito il numero del personale e dimezzato i dirigenti dell'ente fiorentino.[19] Tuttavia nel 2012 la Corte dei conti ha aperto un'indagine sulle spese di rappresentanza effettuate dalla Provincia durante il mandato di Renzi, che ammontano a circa 600 000 euro[20][21] e nell'articolo del 16 settembre 2012 pubblicato da Il Fatto Quotidiano dal titolo: "Firenze, Danno erariale da 6 milioni nella gestione di Renzi in Provincia", si evince che Il ministero del Tesoro indaga su Florence Multimedia, società in house voluta da Matteo Renzi, il quale avrebbe concesso un affidamento di servizi alla suddetta società per un importo superiore al previsto".[22] (da Wikipedia)

La vignetta della domenica - Sette nani - 16 Marzo 2014 - 20:55

Per Fabrizio
E' vero, i consiglieri comunali sono cessati con le dimissioni del sindaco. Tra le cariche elettive autorizzate all'autenticazione ci sono però - ad esempio - presidente, assessori e consiglieri provinciali del Vco; oltre, al di fuori dell'ambito politico, ai notai, ai giudici di pace, ai cancellieri e loro collaboratori del Tribunale, al segretario della Procura della Repubblica, al segretario comunale e provinciale. Modi e luoghi per firmare ci sono, basta avere i presentatori. Non sono invece autorizzati all'autenticazione per Verbania i sindaci, gli assessori e i consiglieri di comuni limitrofi in quanto, secondo un parere espresso dal ministero di giustizia, difettano di competenza territoriale. Altrimenti potevano fare tutti una gita a Gurro: dove è ancora consigliere comunale quel Michele Giovine responsabile (anche penalmente, visti i 2 anni e 8 mesi affibiatigli) del brutto pasticciaccio delle firme false per la lista dei "Pensionari per Cota" in Regione. E' consigliere ma in valle Cannobina non lo vede mai nessuno.

Ruba pollo, "devo sfamare mio figlio" - 22 Febbraio 2014 - 14:38

emergenza pollo
ora ho capito perchè è saltata la nomina di Gratteri al ministero della giustizia. si è intestardito con la lotta alle mafie,quando invece è chiaro a tutti che quello che spaventa gli italiani,"molto molto molto",sono i ladri di polli arrosto. Antani,e io con lui ,non ha ben capito "la gravità della cosa". non abbiamo capito che un simile pericolo per la società (il ladro di pollo) va subito arrestato e processato e solo lì,al processo,potrà eventualmente usufruire delle attenuanti del caso. ma se recidivo,dritto in galera! ..a guardare,da dietro le sbarre,migliaia di evasori fiscali che grazie anche ai soldi evasi,possono permettersi avvocati che li tengono fuori dal carcere,per fare spazio al ladro dei polli. abbiamo carceri che straboccano di ladruncoli,clandestini,piccoli spacciatori. i reati finanziari,quelli che ci stanno mettendo in ginocchio (con un evasione fiscale senza pari al mondo) restano sempre impuniti,nessuno di quelli per colpa dei quali paghiamo sempre più tasse si fa un giorno di prigione. ma per qualcuno va bene così,massima durezza coi disperati e braghe calate di fronte ai potenti.

M5S: interrogazione parlamentare sul CEM - 29 Giugno 2013 - 11:38

Puntare sul paesaggio é perdente
L'idea di interpellanza é ottima, ma posta così é inefficace. Il progetto ha già superato le questioni paesaggistiche, avrebbero dovuto interpellare altri ministeri, tipo finanze o addirittura giustizia e puntare sulle "scorrettezze" , gli "sprechi". La dichiarazione di "area di degrado" che non poteva essere concessa per una zona riqualificata con soldi pubblici... Il ministero ne verrà fuori facile facile... Peccato. Ecco il link per ripercorrere la storia del CEM con annessi documenti: http://verbaniafocuson.verbanianotizie.it/?n=51809
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti