Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

nazionale''

Inserisci quello che vuoi cercare
nazionale'' - nei post

“Kid Pass Days” - 14 Maggio 2021 - 18:06

Tornano il 15 e 16 maggio i “Kid Pass Days”, la più grande maratona culturale dedicata alle famiglie con attività in più di cento luoghi in tutta Italia.

L'Alto Lago Maggiore fa squadra per la promozione turistica nazionale - 13 Maggio 2021 - 18:36

L'Alto Lago Maggiore fa squadra per la promozione turistica nazionale Cannobio, Cannero Riviera e Trarego Viggiona presentano il progetto che punta a rafforzare la destinazione turistica sul mercato di prossimità.

PD VCO su passaggio strade ad Anas - 12 Maggio 2021 - 08:01

"Strade ad ANAS. Il precorso iniziato grazie alla Presidenza del centro sinistra. Lincio almeno lo riconosca". Così in una nota che riportiamo all'interno il Gruppo Consiliare in Provincia "Progetto VCO".

Ad ANAS alcune strade provinciali - 11 Maggio 2021 - 11:37

In una nota, il Presidente della Provincia del Verbano Cusio Ossola, Arturo Lincio, annuncia il passaggio ad ANAS di alcune strade precedentemente della Provincia.

Disponibile il memorandum vaccinale - 10 Maggio 2021 - 19:07

Sono diverse le novità attive da oggi sul portale www.ilpiemontetivaccina.it che consente di aderire alla campagna vaccinale contro il Covid-19.

Nuovo sito web del Comune di Verbania - 10 Maggio 2021 - 18:06

Da oggi è online il nuovo sito web del Comune di Verbania che si pone l'obiettivo di mettere il cittadino al centro.

Festival di Stresa 2021 - 10 Maggio 2021 - 12:05

Il silenzio e la natura sono temi cari al nuovo Direttore Artistico del Festival, il Maestro Mario Brunello, e proprio ispirandosi ad essi nasce la nuova edizione del Festival di Stresa 2021. Il Festival, dice il Maestro, “è come un bosco che respira e produce aria buona, cresce e si trasforma di anno in anno e ci invita alla scoperta delle sue ricchezze, antiche e nuove.”

PD VCO proposte rilancio turismo - 9 Maggio 2021 - 08:01

Riceviamo e pubblichiamo, una nota con le proposte del Partito Democratico per il rilancio del Turismo.

"Il tuo Giro parte da Verbania" - 7 Maggio 2021 - 18:06

Sulle orme dei più grandi campioni di tutti i tempi per gli atleti più allenati o percorsi immersi nella natura per principianti e famiglie partendo dalla città “giardino sul lago” che ospita.

Scherma Verbania sugli scudi - 5 Maggio 2021 - 15:03

Nel Week end del Primo Maggio, Oro Molteni nella Sciabola paralimpica a Napoli, Oro per Meroni, Giussani e Zonca a Torino per U14 regionale.

Podio per i giovani velisti del Verbano - 5 Maggio 2021 - 09:34

Dopo un 2020 che ha visto la sospensione della maggior parte delle regate nazionali e internazionali ,a febbraio 2021 ,con la prima regata di selezione Nazionale a Valmadrera ,nel rispetto delle norme sanitarie dovute alla pandemia, è ripresa a pieno ritmo la stagione agonistica per i giovani velisti verbanesi della squadra Laser.

ARCI VCO su nomina Presidente del Parco Val Grande - 4 Maggio 2021 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, una nota della Commissione ARCI VCO, riguardante la nomina del Presidente del Parco Val Grande.

Open day dedicato alle malattie reumatiche - 2 Maggio 2021 - 18:06

Fondazione Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere, in occasione della Giornata Mondiale della Spondilite Anchilosante, promuove il 3 maggio l’(H)Open day dedicato alle malattie reumatiche.

Riale mette la neve sotto le coperte - 1 Maggio 2021 - 15:03

Il borgo in Val Formazza ha archiviato oltre 6.000 metri cubi di neve sotto teli geotermici per coprire 2km e mezzo di pista e far partire già a fine ottobre la stagione invernale.

Arruolamento Vigili del Fuoco Volontari - 30 Aprile 2021 - 15:03

Lunedì 26 aprile presso la sede della Provinciale del VCO nella sala Ravasio è stata presentata la prima campagna di arruolamento del Verbano Cusio Ossola per i Vigili del Fuoco Volontari.

PD VCO: "verso una sanità di serie C per il VCO" - 29 Aprile 2021 - 20:42

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Partito Democratico VCO a margine della riunione odierna sul futuro della sanità provinciale.

Ponte tra le isole: Cirio lo promuove - 29 Aprile 2021 - 13:01

Riceviamo e pubblichiamo, una nota a margine all’incontro di ieri mattina, 28 aprile, a Stresa, con tema il progetto di rilancio turistico ed economico Lago Maggiore Light Bridge

Ordine dei Medici su futuro sanità VCO - 29 Aprile 2021 - 11:04

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dell'Ordine dei Medici VCO riguardante la riorganizzazione dei servizi sanitari sul territorio provinciale.

Marchionini: Bocci sia riconfermato al Parco Val Grande - 29 Aprile 2021 - 09:33

"Il Presidente Massimo Bocci deve essere riconfermato alla guida del Parco Nazionale della Val Grande". Il Sindaco di Verbania Silvia Marchionini scrive al Presidente Cirio e al Ministro Cingolani.

“Buoni Fruttiferi Postali prescritti” - 28 Aprile 2021 - 13:01

Giovedì 29 aprile, in onda su Rai 3 dalle ore 10.00, Federconsumatori Verbania, con il proprio legale di sede Enzo Iapichino, parteciperà nuovamente alla trasmissione “Mi Manda Rai Tre” in veste di consulente sul delicato tema dei “Buoni Fruttiferi Postali prescritti”, di cui si sono già occupati nelle scorse settimane.
nazionale'' - nei commenti

Piano IRES: una nota di alcuni sindaci - 11 Maggio 2021 - 14:26

candido
Questa nota è molto gentile, così gentile che sembra tratta dal Candido di Voltaire... quindi bravi, 8 in letteratura. 4 invece in matematica, e spiego perchè. Secondo quando riportato al Castelli verrebbero riservati 125 posti letto: secondo i nostri novelli Candidi, da questi dovrebbero uscire: un DEA di primo livello, un'oncologia ampia e varia (il "polo"), una cardiologia e una neurologia (e possibilmente pure una cardio- e neuro- chirurgia) oltre ad un logico dipartimento di medicina generale a supporto, oltre poi alla ginecologia/pediatria/maternità (che i dati di quest'anno, con sommo dispiacere dei nostri politici dicono di un Castelli da premio nazionale ed un San Biagio da chiusura immediata) e alle malattie infettive (già oggi eccellenza a Verbania, e da pànico a Domo). Facendo i conti della serva, sui dati da standard minimissimi per il ministero (quindi niente eccellenze, ho detto il minimo), vuol dire 240 posti letto. Ora, ai sindaci e politici che hanno scritto la candida nota chiedo, secondo voi, quanto fa 240-125? In questi 115 posti letto mancanti si nasconde la pochezza di certe argomentazioni, e spero non la malafede di chi le fa. Ma facciamo l'ipotesi che usando dei letti a castello (al castelli ci starebbe no?) ci mettiamo tutti questi dipartimenti (che sono poi il minimo per avere un DEA di primo livello): a che servirebbe il nuovo ospedalino a Domo? Avere due centri d'eccellenza cardiochirurgica per 150000 abitanti (bagnati) avrebbe senso? Due centri di neurologia d'eccellenza? Due oncologie? Due palle semmai a dover continuamente ripetere l'ovvio di fronte a chi per giustificare il proprio personale tornaconto elettorale si arrampica sempre più sugli specchi (peccato che siano gli specchi del cimitero di Verbania per gli infartuati del prossimo decennio)... Saluti cari.

Montani: su emendamento targhe estere per il VCO - 20 Aprile 2021 - 07:49

Di fatto
Di fatto il prob lema è sorto quando in Italia hanno cominciato a circolare veicoli immatricolati all'estero i cui conducenti, se non fermati sul posto, evadevano qualsiasi sanzione per violazione al codice della strada; inoltre le assicurazioni di certi paesi non erano tali da garantire la loro solvenza in caso di incidenti;diversi altri circolavano con vetture, per lo più di grossa cilindrata, con targhe estere (molte targate/immatricolate "D") non pagando il la tassa di possesso ( il bollo, insomma). Bene dunque il provvedimento per cui chi è residente in Italia (indipendnetemente dalla sua nazionalità) non può condurre sul suolo nazionale veicoli con targhe estere. Inoltre il problema dei frontalieri è sentito unicamente in quelle zone di confine al max entro 100 km dalla frontiera: per questo , volendo, si può risolvere il problema "frontalieri" senza andare ad intaccare l'intero impianto della normativa

Piemonte: vaccino, somministrate 745.066 dosi - 29 Marzo 2021 - 12:38

Disposizioni relative al coronavirus in Piemonte.
Buongiorno, mi piacerebbe sapere come mai, nell'informazione nazionale, non si fa mai riferimento al Piemonte quando vengono elencate le regioni che non consentono l'accesso alle seconde case. A chi si riferisce il difetto di comunicazione?

Montani: "Inammissibile la manifestazione a Pallanza" - 23 Marzo 2021 - 12:27

per Robi
Vedo almeno due livelli di responsabilità:1) chi ha autorizzato;2) chi non è intervenuto per far rispettare le norme; A meno che le FFOO non abbiano ritenuto opportuno non intervenire, vista anche la presenza di bambini, ma abbiano filmato tutto ed ora, con calma, andranno a prendere a casa uno per uno tutti coloro che hanno infranto la legge. Succede anche livello nazionale che certi individui vengano identificati e perseguiti a posteriori.

Voce Libera VCO replica al PD - 23 Marzo 2021 - 08:41

Re: Re: Tranquillo Robi
Ciao robi difatti a livello nazionale si sono ancorati all'attuale governo, pur di recuperare la cadrega, anche lega e Fi, lasciando la pasionaria nell'angolino, mentre a livello europeo e internazionale i vari compari non sanno ancora cosa fare, tentando di rimescolare le carte, tipo gioco dei 3 campanellini: cosa faranno i pseudo sovranisti-populisti senza i popolari? Come vedi, la permalosità è diffusa e sei in ottima compagnia, anche se solo in 2, code e fuochi di paglia a parte..... Su col morale, dai!

Voce Libera VCO replica al PD - 22 Marzo 2021 - 17:20

Re: Tranquillo Robi
Ciao lupusinfabula La cosa positiva è che si stanno esponendo e si comincia a capire chi sono realmente. Per fortuna ci sono forze molto compatte che li stanno arginando a livello nazionale europeo e mondiale. Una domanda. Ma il fuoco fatuo.. C'è uno che continua a intervenire a vanvera sostanzialmente sparlando da solo. Deve essere una persona triste. Hai notato anche tu?

M5S su progetto nuovo supermercato - 24 Febbraio 2021 - 00:49

Nel merito
Vedo che molti commenti si inoltrano profondamente nel merito di questa questione urbanistica. A mio parere queste parole sono sagge al di la' di quello che fa e dice il partito nazionale. Rispetto chi pensa che il futuro della nostra citta' debba essere una distesa di capannoni commerciali, ma poi non stupiamoci se piaceremo sempre meno ai turisti (e magari pure a noi stessi). Se questa "stile architettonico" piace tanto, forse forse si poteva aggiungere qualche veduta di supermercati e capannoni nei video promozionali del comune... https://www.youtube.com/watch?v=dda8LISpdKg

M5S su progetto nuovo supermercato - 23 Febbraio 2021 - 09:56

Re: Condivido
Ciao Marta Caretti mah, a livello nazionale oramai il loro buonsenso è andato a farsi benedire da 3 anni....

Preioni: lupi minacciano oasi faunistica di Macugnaga - 12 Febbraio 2021 - 09:59

Una lettura utile
Avevo postato questo link in una discussione analoga tempo fa. Per chi vuole conoscere meglio il lupo, sfatarne alcuni miti e anche conoscerne meglio alcuni problemi, consiglio questa piacevole guida redatta e pubblicata dal parco nazionale d'Abruzzo, paese che convive con i lupi da molto più tempo che noi. Si può sempre imparare e invito soprattutto i politici che pensano subito di prendere il fucile a documentarsi e leggere. http://www.parcoabruzzo.it/pdf/lupo.pdf

Aiuti ai profughi rotta balcanica - 10 Febbraio 2021 - 13:09

Per me
Per me anche i lavoratori immigrati già presenti sul territorio italiano possono restare sul territorio nazionale ad alcune condizioni: a) che il loro ingresso sia stato regolare;b) che dimostrino di avere un lavoro regolare e regolarmente retribuito;c) che dimostrino di avere un alloggio decoroso nel quale vivere;c) che non abbiano pendenze con la legge e che con la commissione di un eventuale primo reato, se condannati anche solo in primo grado vadano espulsi di fatto e non solo sulla carta con il solito foglio di via di cui già sappiamo la fine;d) che si adattino provatamente a tutti i nostri usi e costumi;e) che nel frattempo si blocchi ogni ingresso di ulteriori immigrati da qualunque nazione essi provengano e per qualunque motivi vorrebbero entrare in Italia. Se con le solite menate della provenienza da un paese in guerra, minore età, persecuzione per le scelte religiose e/o sessuali e balle cantando non si può negare loro l'ingresso in Italia che vengano accolti e rinchiusi in appositi centri ben recintati e sorvegliati militarmente dai quali non si possono allontanare fino alla decisione definitiva circa la loro accoglienza o meno. Se la decisione è negativa accompagnamento coatto alla frontiera con divieto perpetuo di rientro in Italia.

Aiuti ai profughi rotta balcanica - 5 Febbraio 2021 - 17:58

Torino
Ottimo lavoro il repulisti dei portici di Torino! Operazioni simili ci vorrebbero anche a dimensione nazionale.

Coronavirus: aggiornamenti 30/12/2020 - ore 18.00 da Regione Piemonte - 8 Gennaio 2021 - 13:45

Non sono un veggente
Non sono certo un veggente ma, a quanto pare, ci ho preso: nordafricano irregolare in Italia affetto da Covid in fuga dal San Biagio di Domodossola e diretto, pare, verso il sud del nostro paese: una mina sanitaria vagante. Ecco, spero che prima o poi arrivi qualcuno al Viminale che prenda provvedimenti tali per cui sul territorio nazionale i cosiddetti " irregolari" , e per me clandestini, non debbano più aver possibilità di accesso e stazionamento e, qualora individuati rispediti col primo mezzo utile verso il posto da cui sono arrivati o, meglio ancora, nel loro paese d'origine.

Coronavirus: aggiornamenti 30/12/2020 - ore 18.00 da Regione Piemonte - 31 Dicembre 2020 - 09:27

Tutto bene, ma.....
Ok ai dati ufficiali, ok al piano vaccinale su tutto il territorio nazionale, ma l'orda di clandestini, irregolari sul territorio entrati da frontiere /(???) colabrodo, senza fissa dimora e/o itineranti per scelta, sbandati vari et similia, quelli chi li controlla? Come si potrà procedere alla loro vaccinazione? Resteranno qundi una grande sacca di possibili contagiatori? I dubbi mi restano.

Coronavirus: aggiornamenti (10/12/2020 - ore 17.00) da Regione Piemonte - 11 Dicembre 2020 - 17:43

Pensierino serale
Ma con tutti sti decessi a livello nazionale (per lo più di persone anziane) ma quanti soldi rimangono nelle casse dell'INPS per le pensioni che hanno cessato di pagare?? Mors tua vita mea, vuoi vedere che magari magari risanerà il suo bilancio?

Panza su interruzione alcuni treni Italia-Svizzera - 9 Dicembre 2020 - 11:25

BENE...
ma sarebbe interessante conoscere anche un Suo parere autorevole in merito a questo: LEGA DEI TICINESI: I FRONTALIERI IMPESTANO IL NOSTRO CANTONE - Il transito transfrontaliero pone un problema sanitario: in marzo il Ticino si è impestato a causa dei confini spalancati con l’Italia, nella seconda ondata i contagi sono partiti dalla Romania a causa della libera circolazione con la Francia: allora bisogna intervenire con della restrizioni anche sui 70.000 e passa frontalieri, e sulle svariate migliaia di padroncini. Invece, la Svizzera non ha posto alcun limite all’accesso dei frontalieri. E ancora: Se nel loro Paese sotto Natale gli italiani non possono spostarsi nemmeno da un comune all’altro se non per lavoro o per emergenze sanitarie, i frontalieri entrano tutti i giorni in Ticino come se niente fosse. Non ci vuole molta fantasia immaginare quale sarà lo scenario futuro. Ticinesi come indiani nella riserva grazie alla partitocrazia spalancatrice di frontiere. Il nuovo durissimo attacco ai frontalieri, additati come untori della Svizzera, è riportato oggi dalla stampa del Canton Ticino e giunge da Lorenzo Quadri, consigliere nazionale della Lega dei Ticinesi. Una analisi che si qualifica da sola: e non dimentichiamo che qualcuno dalle nostre parti diceva che per gestire la pandemia bisogna prendere esempio dal vicino Cantone elvetico …. - Ora, alla luce di tutto ciò, mi chiedo: cosa ne pensano i leghisti nostrani che, stranamente, di fronte a queste sortite sono silenti?

Lincio chiede protocollo gestione lupi - 8 Dicembre 2020 - 09:31

Link utili per approfondire
Consiglio a tutti di leggere questa pubblicazione edita dal Parco Nazionale d'Abruzzo, dove il lupo è presente in contingenti numerosi (ben superiori a quelli delle Alpi), dove è presente da più tempo e dove si allevano comunque animali da pascolo, con una convivenza che negli anni è stata possibile. Contiene molte informazioni utili per capire come agisce e quale ruolo essenziale abbia il lupo. http://www.parcoabruzzo.it/pdf/lupo.pdf Inoltre, non so se è visitabile in questo periodo, probabilmente quando torneremo a essere gialli riaprirà, presso il castello di Vogogna, è presenta una mostra dedicata al lupo del Parco Nazionale della Val Grande (non so se ci sia ancora). Informarsi, leggere, studiare, conoscere, queste sono le cose essenziali per imparare a convivere e risolvere le sfide e i problemi che la natura a volte ci pone. Certo richiede uno step evolutivo in più, ma lo vogliamo fare o vogliamo restare al medioevo?

Piemonte cerca medici e infermieri extracomunitari - 23 Novembre 2020 - 10:23

Ottima iniziativa
e'un'ottima iniziativa, a livello nazionale fin da marzo andava agito in tal senso, assumendo medici o infermieri non occupati, e anche laureandi , il cui corso di studi fosse prossimo e garantito, andavano immessi in corsi adatti al bisogno,in modo che la sanità fosse implementata pe rla necessità impellente.

Appello per consentire la caccia - 16 Novembre 2020 - 17:53

Re: Lega peggior partito sulla caccia
Ciao Turk-182 Lei continua a prendere in esame leggi e a farne considerazioni personali e non oggettive legate esclusivamente alla sua appartenenza politica. Io la penso esattamente al contrario. E anche queste sono mie considerazioni personali ma non legate alla mia appartenenza politica. Dire che si è contrari ad una legge è diverso dal dire che tale legge è "vile" perché non di Suo gradimento. Può continuare a fotografare la natura che è un'attività degnissima. Ma fino a che ci sarà una legge nazionale che permette la caccia e fino a che alle regioni sarà permesso legiferare a loro volta nei limiti del quadro normativo nazionale si metta l'animo in pace. Può proporre un referendum abrogativo per la legge nazionale o un ricorso al Tar per quella regionale. Fino a quel momento i cacciatori potranno esercitare il diritto di cacciare ovviamente nei limiti consentiti dalla legge nazionale e regionale. Saluti e la chiudo qui.

Appello per consentire la caccia - 15 Novembre 2020 - 18:13

Lega peggior partito sulla caccia
Salve Robi, Quello che riporto sono fatti, facilmente verificabili usando un semplice motore di ricerca. La giunta Cota in Piemonte non consentì lo svolgimento del referendum sulla caccia con un'azione piuttosto vile, di fatto abrogò la leggere regionale. Può trovare tutte le informazioni qui: https://it.wikipedia.org/wiki/Referendum_piemontese_sulla_caccia Quel referendum era troppo pericoloso perché avrebbe costituito un unicum in tutto il paese e quasi certamente la caccia in Piemonte sarebbe stata ridimensionata (non prevedeva la chiusura totale ma la salvaguardia a più specie). Quello che l'allora giunta Cota fece è inqualificabile. Che Salvini, leader dell'attuale Lega, sia filo cacciatore è notoriamente risaputo, dai tanti discorsi fatti pro caccia, a quando indossava le magliette a favore dello spiedo bresciano, al fatto che ogni anno in Lombardia cercano di far passare la caccia in deroga a molte specie. Cosa significa? Appellandosi alla "tradizione" vogliono far cacciare alcune specie protette e in passato ci sono anche riusciti. Puntano infatti a far sparare a fringuello, pispola, prispolone e frosone, giusto per citare i principali. La caccia a tali specie è vietata ma loro ogni anno cercando di farla passare con una legge per permetterne la caccia (in provincia di BS ci sono parecchi problemi di bracconaggio). Ogni anno ci provano, ma ovviamente essendo specie protette sia a livello europeo che nazionale non è facile. In alcuni anni lo hanno fatto e per questo l'Italia ha rischiato sanzioni pecuniarie dall'Europa enormi. Quando si è profilato che le sanzioni le dovevano pagare i consiglieri proponenti, ecco che allora le mani non le alzavano più. Anche quest'anno ha cercato di far riaprire gli impianti di cattura degli uccelli, dove vengono catturati migratori, essenzialmente tordi bottacci, tordi sasselli, merli... per poi distribuirli a chi caccia con i richiami. Altra praticamente altamente illegale. Lo scorso anno avevano anche previsto un contributo di 600.000 euro per la riapertura! In Lombardia si continua così. Cerchi pure su qualsiasi motore di ricerca e troverà tutte le dichiarazioni di Salvini e dei suoi esponenti in regione Lombardia. La nuova giunta piemontenese non è stata da meno. Forza Italia nei governi di Berlusconi cercò di cambiare la legge nazionale sulla caccia, la famosa 157/92, con proposte semplicemente assurde. Anche qui non manca la bigliografia online. Su FDI, beh ha mandato al parlamento europeo un certo fiocchi (nome note per chi pratica l'attività venatoria) e ha pubblicato chiaramente di aver ricevuto contributi da parte di associazioni venatorie. Ma da questo punto di vista finché è legale, non è chiaramente un problema. Ma considerare FI un partito animalista solo perché c'era la Brambilla, beh la realtà è ben diversa. Torno a ripetere anche il PD viene a ruota, tra Liguria (quando c'era), Toscana ed Emilia ha sempre favorito la caccia, ma almeno non ha mai fatto questi tentativi peggiorativi e costanti di intraprendere nuovamente attività illegali come gli impianti di cattura. In materia di caccia, la Lega non rappresenta per niente l'equilibrio, anzi rappresenta quella frangia estremista molto pericolosa. Quanto successo in Piemonte con l'ex giunta Cota poi è uno scandalo senza parole e precedenti. Guardi la legge del 2018 emanata dall'amministrazione regionale di allora (PD): http://www.cr.piemonte.it/web/per-il-cittadino/visita-palazzo-lascaris/461-comunicati-stampa/comunicati-stampa-2020/giugno-2018/8120-approvata-la-legge-sulla-caccia Non si poteva cacciare la domenica! E addirittura venivano tolte 15 specie cacciabili!!!!! Una cosa che non si era mai vista da nessuna parte ed è stato il PD a farla (anche senza essere del PD dal punto di vista della tutela era una legge migliorativa e più equilibrata, la migliore nelle regioni italiane) Poi come sappiamo è arrivata la Lega e indovini come è stata modificata la legge sulla caccia?

Comitato Salute VCO: "Una sanità per ogni stagione?" - 10 Novembre 2020 - 08:11

INTERESSI PRIVATI E PUBBLICHE VIRTU'
E', allo stato attuale delle cose e della pandemia in corso, che la politica, sia nazionale che locale, continui a mostrare la sua proverbiale inabilità all'interesse della popolazione optando, invece, alle preferenze personali e di partito. Sin dall’inizio, nessuno era pronto davvero a far fronte ad una situazione come quella causata dal Covid19, a meno che non fosse lo stesso “autore del virus...” tuttavia, abbiamo visto che la prima ondata d'urto ha largamente sforato le più arroccate posizioni gestionali dei responsabili regionali. La seconda che stiamo vivendo, avrebbe dovuto essere meno sorprendente rispetto alla prima, ma pare ora il contrario. In questi casi si deve essere estremamente razionali, come? Descrivo sinteticamente alcuni punti fondamentali di come si dovrebbe affrontare l'emergenza dopo la prima ondata della primavera:: 1) immediato set up delle strutture ospedaliere regionali esistenti e che hanno operato alle terapie. 2) descrizione delle problematiche a cui hanno dovuto maggiormente far fronte e valutando ogni possibilità razionale di solving problem. 3) set up delle disponibilità di posti adibiti alle terapie intensive per ogni struttura evidenziando eventuali e possibili implementazioni in loco o limitrofe. 4) set up dei medici ed infermieri per verificare la copertura massima per ogni struttura ed il potenziale reclutamento di nuove figure. 5) set up dei prodotti di primo intervento per le patologie Covid e relativo approvvigionamento programmato sia in ordine alla sicurezza degli operatori che dei degenti. 6) fotografia del network degli ospedali operanti nel raggio di 100 km, gestiti dalla direzione sanitaria o da una figura dedicata e verifica dei posti letto e del personale al fine, eventualmente, di potere dirottare i pazienti in altre strutture evitando situazioni di crisi di posti in rianimazione nelle strutture. 7) delegare ai medici di base la possibilità di effettuare tamponi in modo da evitare ingorghi nelle strutture ospedaliere. 8) costituire in tempi brevi una task force locale addestrata preliminarmente all’assistenza dei cittadini con l’aiuto delle Forze Armate, degli Alpini o della Protezione Civile in collaborazione con psicologi operanti nel territorio. 9) aggiornamento dei sistemi informatici condivisi tra ospedali, ASL e regioni, ancora incompleti e non dialoganti tra loro (un dramma). Mi fermo qui, ma ci sarebbe molto altro ancora. Certo che ne verremo fuori, il mondo non si fermerà al Covid19, tuttavia ciò che mi chiedo saremo in grado, dopo questa pandemia, di far fronte ad altre eventuali situazioni del genere? Saremo in grado di creare una polis che, finalmente, possa essere gestita da persone serie e competenti invece che da individui prestati alla politica senza alcuna competenza, interesse personale o di partito? Lo vedremo, anche presto.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti