Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

servizi a domicilio

Inserisci quello che vuoi cercare
servizi a domicilio - nei post

VCO: inoculate 55.000 dosi di vaccino - 24 Aprile 2021 - 10:37

Campagna vaccinale raggiunge 55.000 dosi inoculate in aSL VCO. attivati 14 centri vaccinali ai quali se ne aggiungeranno altri 5. Di seguito la nota ufficiale.

"L'emergenza Covid non annulla le altre patologie!" - 13 Marzo 2021 - 15:03

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di augusto Quaretta, Rappresentanza dei Sindaci aSL VCO, riguardante alcuni disagi e disservizi (soprattutto nell'area Omegna-Cusio) che mi sono stati segnalati da pazienti e famigliari e che ho rappresentato alla Direzione Generale dell'aSL VCO.

Piemonte: vaccino, somministrate 284.047 dosi - 15 Febbraio 2021 - 10:03

Sono 1.437 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). a 603 è stata somministrata la seconda dose.

Vaccino al via per gli over 80 - 13 Febbraio 2021 - 15:03

La campagna di vaccinazione contro il Covid-19 della Regione Piemonte taglierà lunedì 15 febbraio altri due importanti traguardi.

Premiata la Croce Rossa Verbania - 8 Febbraio 2021 - 13:01

Il Comitato Nazionale della Croce Rossa ha recentemente premiato la Croce Rossa di Verbania con dei buoni carburante per i numerosi servizi di prossimità e supporto alla popolazione svolti nel periodo agosto/novembre 2020.

Emergenza Covid: Piemonte in zona Gialla da lunedì - 31 Gennaio 2021 - 08:01

Da lunedi 1 febbraio 2021, Regione Piemonte entra in Zona Gialla per quanto riguarda le regole per l'emergenza Covd-19.

servizio Civile: 15 posti a Verbania - 25 Gennaio 2021 - 15:03

a Verbania si cercano15 candidati per altrettanti posti di servizio Civile per giovani dai 18 ai 28 anni.

Donazione dei Carabinieri di Verbania - 29 Dicembre 2020 - 15:03

I Carabinieri di Verbania hanno donato una parte della tredicesima mensilità, a “La Cura è di Casa".

CSSV: "Un Natale difficile, ma speciale" - 17 Dicembre 2020 - 15:03

"Sarà un Natale difficile, ma sappiamo che a maggior ragione dovremo guardare alle cose essenziali. Sarà un Natale dedicato alle persone anziane, che vogliamo riportare al centro della nostra attenzione professionale e umana."

"acquisto locale, una scelta che vale" - 4 Dicembre 2020 - 15:03

Si articolerà da dicembre 2020 a febbraio 2021 la campagna di sensibilizzazione voluta dalla Regione per stimolare i cittadini piemontesi ad acquistare nei negozi di prossimità, nel proprio quartiere, borgo o città. Obiettivo, sostenere un settore già in crisi prima della pandemia Covid-19 e che oggi più che mai necessita di un rilancio.

Zona arancione le regole - 28 Novembre 2020 - 16:06

In tutto il Piemonte si devono osservare le disposizioni che riportiamo all'interno del post.

Covid 19: potenziati i servizi di supporto alle RSa - 22 Novembre 2020 - 15:03

Potenziati i servizi territoriali e di supporto alle Residenze per anziani per far fronte all’emergenza Covid-19.Di seguito la nota di aSL VCO.

Piemonte: alberghi covid - 15 Novembre 2020 - 12:05

Sono 63 gli alberghi del Piemonte che ad oggi hanno risposto alla manifestazione di interesse pubblicata la scorsa settimana dall’Unità di crisi, per mettere a disposizione le proprie stanze per l’accoglienza di pazienti covid dimissibili dagli ospedali, ma ancora positivi e quindi impossibilitati a rientrare al proprio domicilio, e di pazienti covid asintomatici o paucisintomatici che non possono efficacemente essere isolati nel proprio nucleo famigliare.

Volantino con i bandi, i servizi, gli aiuti a cittadini e famiglie - 11 Novembre 2020 - 08:01

Con l’introduzione della zona Rossa in Piemonte e le limitazioni negli spostamenti, l’amministrazione Comunale di Verbania, in collaborazione con i volontari della protezione Civile Comunale e della Croce Rossa ha re-introdotto alcuni servizi a favore dei cittadini e delle persone più bisognose, a partire dagli over 65, oltre ad aver messo in campo bandi e aiuti a cittadini e famiglie riassunto in un volantino informativo.

Riorganizzazione reparti Ospedalii Verbania e Domodossola per emergenza Covid - 7 Novembre 2020 - 20:00

Riorganizzazione reparti negli Ospedali di Verbania e Domodossola per fronteggiare l’emergenza da SaRS COV2. Le strutture private e il COQ affiancano l’aSL in questo momento di emergenza.

Covid-19: Video Messaggio di Marchionini - 7 Novembre 2020 - 17:04

Riportiamo il video messaggio ai verbanesi del sindaco Silvia Marchionini, sulla situazione critica della pandemia in questi giorni.

Zona Rossa: servizi agli over 65 - 5 Novembre 2020 - 13:01

Con l’introduzione della zona Rossa in Piemonte e le limitazioni negli spostamenti, l’amministrazione Comunale di Verbania, in collaborazione con i volontari della protezione Civile Comunale e della Croce Rossa ha re-introdotto alcuni servizi a favore dei cittadini e delle persone più bisognose, a partire dagli over 65.

Piemonte Zona Rossa - 5 Novembre 2020 - 07:02

DPCM 4 novembre 2020 del Governo. Il Piemonte è in zona Rossa da venerdi' 6 novembre. Scattano le MISURE PER LE aREE CON SCENaRIO DI MaSSIMa GRaVITÀ E LIVELLO DI RISCHIO aLTO (zone Rosse).

Provvedimenti assunti dall’Unità di Gestione Covid19 dell’aSL VCO - 27 Ottobre 2020 - 17:50

Il Gruppo Locale Emergenze Infettive, che per l’emergenza da SaRS-COV2 assume il ruolo di Unità di Gestione Covid19, è stato riconvocato nella giornata di lunedì 26 ottobre per una verifica della situazione sul nostro territorio, in particolare per analizzare l’occupazione dei posti letto negli Ospedali di Verbania, Domodossola e Omegna e per valutare la pressione sui servizi territoriali.

Giornata della Salute Mentale - 8 Ottobre 2020 - 10:03

In occasione della Giornata della Salute Mentale, il 9 ottobre 2020 presso i Centri di Salute Mentale di Domodossola, Omegna e Verbania, dalle 9,00 alle 15,00 saranno presenti operatori che illustreranno alla popolazione le caratteristiche del servizio, le modalità di accesso e le risposte offerte alle varie forme di disagio psichico.
servizi a domicilio - nei commenti

FdI: proposte per ripresa post Covid 19 - 9 Maggio 2020 - 16:31

un mondo meraviglioso + punti 3 e 4
Leggo un po' ovunque varie proposte, sia a livello locale sia a livello nazionale, per mitigare gli effetti della crisi che più o meno suonano "togliamo l'imu", "eliminiamo la tassa rifiuti", "abbassiamo questa gabella". a parte che, nonostante le promesse - o forse meglio dire "le balle" del governo, ad oggi si paga l'iva sulle mascherine, quando si chiede di eliminare una qualsiasi tassa, bisognerebbe anche dichiarare quale servizio finanziato da questa tassa sarebbe da tagliare. E' facile dire eliminiamo tutte le tasse del mondo, ma poi i servizi come li paghiamo? E' facile dire diamo 1.000 euro a tutti ma sarebbe opportuno sapere quale sarà la contropartita in tasse e soprattutto chi colpirà. Punti 3 e 4: con una SIM da 7,99 euro/mese riesco a lavorare a domicilio sia io sia la contessa con una media 10 ore settimanali di videoconferenze, nonché circa 1 ora la giorno di cartoni. Questa piccolissima spesa permette di avere un'ottima connettività, se uno desidera vedere più film in 400K HD al giorno su televisore da tanti pollici, allora dovrebbe rivolgersi ad uno dei tantissimo fornitori di connessione senza che il comune debba intervenire e spendere per i servizi di intrattenimento personali.

Posta a giorni alterni: TAR rinvia causa - 28 Febbraio 2016 - 09:58

Razionalità
Caro Lupus, ti do ragione ma il discorso è moto più articolato e complesso. Parto da alcune premesse: - necessità di mantenere i livelli occupazionali; - necessità di non cedere altro spazio antropizzato montano; Mi sembra chiaro che mantenere un inutile e semidesertico ufficio postale postale aperto tutti giorni sia del tutto inutile allo sviluppo di quelle comunità. I soldi pubblici dovrebbero essere investi in altre servizi e strumenti di sviluppo. - mantenimento punti vendita per generi di prima necessità e utilità domestica; - servizi socio-sanitari a domicilio da erogare alla popolazione anziana; - ripresa dell'attività produttiva cercando d ricollocare sul mercato una gamma di prodotti rientranti nella vasta e genuina tradizione alpina. Penso alla creazione di punti erogatori di beni e servizi (anche postali), a organismi di promozione e sviluppo di prodotti alpini ecc. Vedi Lupus quanti posti di lavoro potrebbero nascere. Dopo questo elenco l'ufficio postale esce fuori piuttosto malandato. Ma SIaMO IN ITaLIa. Non si farà NULLa! I nostri politici, PRIVI DI IDEE; preferiscono difendere l'inutile ridotta postale (non si parla poi nenache di chiusura ma di apertura a giorni alterni). E' vero caro Lupus, la razionalità provocherà solo la riduzione di personale. SIaMO COSTRETTI a DIFENDERE IL PaLESEMENTE INUTILE. Non hai tutti i torti Buona domenica Lupus.

Chiusura Camere di Commercio? Dipendenti in agitazione - 31 Gennaio 2016 - 11:32

Sui servizi persi...
ammetto che mi è difficile spiegare in poche righe i servizi che verranno persi dai Commercianti. Non per nulla nella precedente mail ho allegato la foto del libro (che risale al 2001) con cui volevo far capire quanto fossero ampi i servizi erogati (anche se poco conosciuti e di questo c'è una autocritica generale) dalle Camere di Commercio. Ora comunque anticipo dalla mia esperienza lavorativa qualcosa e mi impegno al mio rientro in ufficio mercoledì (domani e dopodomani saancora lontano dal posto di lavoro per altro impegno) di valutare assieme ai miei colleghi come meglio rispondere particolareggiando il problema. Senza pensarci due volte la cosa più importante è l'anagrafica delle imprese che può essere distribuita sotto forma di visura/certificato. Un esempio banale di utilizzo del data base. Quante persone si sono trovare a dover cambiare un assegno in banca intestato all'impresa di loro proprietà e per dimostrare la loro identità e i loro poteri è stato necessario presentare la visura camerale corredata dal data base della loro impresa. E' un esempio banale. Purtroppo la telematica oggi è ancora poco diffusa e a volte osteggiata (Ho avuto più volte davanti a me la persona che aveva scaricato il certificato al proprio domicilio ma la banca non ha accettato il tipo di format) per cui il ricorso alla Camera di Commercio permette, con un unico documento, all'imprenditore di "accelerare" la riscossione del beneficio. Ho detto e lo ripeto è solo un esempio banale... a parere dello scrivente e spero di trovare appoggi, molti appoggi, ... a monte della mia posizione al fine di particolareggiare il VCO bisogna parlare anche della configurazione geografica della zona... Quasi sconosciuta a Roma, lontana da Torino e fermata dalla "barriera" della suddivisione regionale italiana con Milano, il territorio, sparite le miniere d'oro di Macugnaga, chiusa la chimica della Montedison e con il turismo "difficile" per la forte concorrenza, si ritrova solo diviso in una miriade di piccoli Comuni "la cui voce" non è per nulla ascoltata. Ecco come in questa configurazione e scenario io possa anche giustificare la presenza di un Ente di una certa levatura per gli interessi economici nel VCO. Presenza che mi permetto far presente è fatta oggetto di dubbi, visto la ristrettezza sul numero di imprese presenti, anche nel libro che ho utilizzato oltre dieci anni fa per studiare e che qui allego e che la realtà per ora ha perfettamente smentito..

A Verbania consegna gratuita delle medicine a casa - 3 Dicembre 2014 - 09:04

Farmaci a domicilio
L'iniziativa è lodevole, tant'è che io e i miei volontari lo abbiamo fatto per oltre 20 anni e, su specifiche richieste, lo facciamo ancor oggi e a costo 0 per la collettività; mi vengono però spontanee: una constatazione e una domanda; La constatazione: non sono attualmente a conoscenza di organizzazioni e/o associazioni, diciamo benefiche, a parte Croce alata e forse, i servizi sociali, ma, sempre forse, questi ultimi sporadicamente, che stanno portando, su richiesta, farmaci a persone anziane, sole, con handicap e indigenti (anche perché la cosa dev'essere fatta a 360 gradi altrimenti non ha senso); la domanda: se la mia considerazione è fondata, chi provvede alle consegne e quanto costa alla collettività? Conclusione e suggerimento: vedete, basterebbe appoggiarsi al mondo del volontariato per offrire un ottimo servizio e risparmiare, questo se fosse davvero volontariato puro; purtroppo oggi, gran parte del mondo del volontariato è diventato un business, basta vedere quanto prendono dalla aSL le associazioni/società (solo così possono essere oggi definite vista l'attività d'impresa che svolgono e gli oneri da onlus che pagano), per i servizi che offrono, fatevi dare i bilanci e vi stupirete. Suggerimento: tornando al tema, penso che per ottimizzare le risorse pubbliche dando un buon servizio alla popolazione, basterebbe chiedere a queste realtà strapagate di svolgere a gratis almeno questo servizio. Sarebbe anche l'unica maniera per ridare loro la definizione "DI VOLONTaRIaTO". Guardate che tempo addietro, quando le associazioni locali non erano un business ma correvano gratis per soccorrere la gente vivendo con solo le oblazioni (sicuramente si andava molto meglio e chi veniva soccorso arrivava prima in ospedale), i volontari facevano gli autisti anche per la guardia medica (lo dico con certezza perché il primo giorno di questo servizio, allora prestavo la mia opera in Croce Verde, sono stato il primo volontario autista a svolgere il primo turno); quindi, inserire nelle onerose convenzioni con queste associazioni/società l'obbligo di portare a gratis i farmaci a casa di chi ha bisogno, non penso sia così catastrofico per loro, ma di sicuro potrebbe essere un servizio efficiente, ma sopratutto economico, per l'intera collettività.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti