Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

servizio a domicilio

Inserisci quello che vuoi cercare
servizio a domicilio - nei post

Insieme per Verbania: frazioni e rifiuti ingombranti - 21 Maggio 2020 - 13:01

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo consigliare Insieme per Verbania, riguardante rifiuti ingombranti e decoro urbano nelle frazioni.

Il CSSV ospitato da " Le Radici" - 19 Maggio 2020 - 08:01

L’emergenza Coronavirus ha stravolto le attività e le modalità di organizzazione del lavoro per tutti. In questa pandemia il servizio di assistenza domiciliare del Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano segue più di 300 persone a domicilio in prevalenza anziani e persone con disabilità organizzandosi in modo tale da non fare mancare il supporto domiciliare in sicurezza.

arresto per spaccio - 15 Maggio 2020 - 20:54

Nella mattinata odierna, in piazza Barozzi a Beè, la pattuglia dei carabinieri della stazione di Premeno della Compagnia di Verbania, durante il servizio perlustrativo, ha notato due cittadini nigeriani, di cui uno già conosciuto all’arma del posto, in atteggiamenti sospetti.

aggiornamenti da aSLVCO - 22 Aprile 2020 - 16:16

L'unita' di crisi approva il protocollo per il trattamento di covid 19 al domicilio e in rsa intanto l'asl assume 7 nuovi medici per rafforzare le unita' speciali di continuita' assistenziale.

25 aprile chiusi gli esercizi commerciali - 21 Aprile 2020 - 11:04

È stata appena firmata dal presidente della Regione Piemonte alberto Cirio una ordinanza che prevede la chiusura di tutti gli esercizi commerciali nelle giornate del 25 aprile e 1° maggio, ad eccezione di farmacie, parafarmacie e di tutti gli esercizi dedicati alla vendita esclusiva di prodotti sanitari.

Comune di Cossogno: misure d'emergenza - 14 Aprile 2020 - 14:03

Riceviamo e pubblichiamo, il comunicato del Comune di Cossogno inerente alle misure adottate per l’emergenza Covid-19.

Regione Piemonte: nuova Ordinanza sul territorio - 7 Aprile 2020 - 10:23

L'Ordinanza numero 39 del 6 aprile sostituisce integralmente la numero 36 del 3 aprile scorso e stabilisce che, con decorrenza immediata fino a lunedì 13 aprile.

Coronavirus: misure su uso mascherine - 7 Aprile 2020 - 08:01

l presidente della Regione Piemonte alberto Cirio integrerà, nelle prossime ore, con alcune nuove misure le disposizioni attive sul territorio piemontese per il contenimento del Coronavirus.

Coronavirus: aggiornamenti (31/3/2020 - ore 19.00) da Regione Piemonte - 31 Marzo 2020 - 19:37

Questo pomeriggio l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che il numero complessivo di pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, è salito a 127 (+39 rispetto a ieri).

servizio a domicilio del Ristorante Sociale - 28 Marzo 2020 - 10:03

Rimanendo fedele al servizio di pubblica utilità da sempre prestato alla comunità verbanese, il ristorante sociale di Villa Olimpia, in questo momento di difficoltà, ha deciso di continuare la sua attività rivolgendo un'attenzione particolare a tutti coloro che non sono in grado di gestire in autonomia i propri pasti.

anpas vicina a sospendere il servizio - 25 Marzo 2020 - 18:33

anpas (associazione Nazionale Pubbliche assistenze) Comitato Regionale Piemonte lancia l’allarme di imminente sospensione dei servizi sul territorio piemontese perché mancano dispositivi di protezione individuale.

aSL VCO: Emergenza Coronavirus – aggiornamento - 17 Marzo 2020 - 17:25

"a circa 15 giorni dall'insorgenza dell'epidemia COVID 19 nella nostra provincia è possibile fare alcune valutazioni sulla diffusione sul nostro territorio e sull'impatto sui nostri servizi sanitari territoriali ed ospedalieri."

appello ai Verbanesi - 17 Marzo 2020 - 17:04

appello ai Verbanesi dal Sindaco Silvia Marchionini, dal Presidente del Consiglio Comunale Giandomenico albertella e dai capigruppo consiliari.

Denunciati per interruzione di servizio pubblico - 17 Marzo 2020 - 16:06

I Carabinieri della stazione di Stresa, a completamento accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà un 39/enne da Quarto Oggiaro (mi), e un 57/enne da Cesate (mi), resisi responsabili di interruzione di pubblico servizio ed oltraggio a pubblico ufficiale (artt. 340 e 341 bis del c.p.).

aSL VCO: chiude Casa della Salute - 14 Marzo 2020 - 12:05

Emergenza Covid-19 – sospensione attività Casa della Salute di Verbania - Lettera del Direttore Generale agli operatori aSL VCO

Coronavirus Piemonte il bollettino del 13/3 - 14 Marzo 2020 - 08:01

Coronavirus Piemonte, 3 nuovi decessi, 840 i casi positivi – sperimentazione nuovo test – accordo con le strutture private – posti di terapia intensivaaccesso alla terapia intensiva - nuova donazione della comunità cinese – nessuna disinfestazione strade

servizio per la consegna di medicine a domicilio - 12 Marzo 2020 - 12:04

Il Comune di Verbania ha attivato un servizio di consegna di medicinali, in via sperimentale, con la Farmacia Comunale.

Il Comune di Verbania ha istituito un servizio per la spesa a domicilio - 11 Marzo 2020 - 07:02

La città di Verbania attraverso i suoi servizi, e coinvolgendo volontari formati, si rende disponibile a organizzare un servizio di consegna della spesa a domicilio rivolto agli anziani e alle persone in difficoltà per le restrizioni in materia di Coronavirus.

Coronavirus: VCO zona Rossa - 8 Marzo 2020 - 09:18

Il decreto del Governo. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato nella notte un nuovo decreto contenente le misure urgenti per contenere il contagio da Coronavirus in Lombardia e in altre 14 province, tra cui asti, alessandria, Vercelli, Novara e Verbano-Cusio-Ossola.

Fratelli d'Italia: reagire subito all'emergenza - 5 Marzo 2020 - 10:03

"Bisogna agire subito ad ogni livello o per le nostre zone il Coronavirus diventerà una catastrofe economica". Lo afferma Mattia Corbetta, Vice-Coordinatore Provinciale Vicario di Fratelli d'Italia VCO.
servizio a domicilio - nei commenti

FdI: proposte per ripresa post Covid 19 - 9 Maggio 2020 - 16:31

un mondo meraviglioso + punti 3 e 4
Leggo un po' ovunque varie proposte, sia a livello locale sia a livello nazionale, per mitigare gli effetti della crisi che più o meno suonano "togliamo l'imu", "eliminiamo la tassa rifiuti", "abbassiamo questa gabella". a parte che, nonostante le promesse - o forse meglio dire "le balle" del governo, ad oggi si paga l'iva sulle mascherine, quando si chiede di eliminare una qualsiasi tassa, bisognerebbe anche dichiarare quale servizio finanziato da questa tassa sarebbe da tagliare. E' facile dire eliminiamo tutte le tasse del mondo, ma poi i servizi come li paghiamo? E' facile dire diamo 1.000 euro a tutti ma sarebbe opportuno sapere quale sarà la contropartita in tasse e soprattutto chi colpirà. Punti 3 e 4: con una SIM da 7,99 euro/mese riesco a lavorare a domicilio sia io sia la contessa con una media 10 ore settimanali di videoconferenze, nonché circa 1 ora la giorno di cartoni. Questa piccolissima spesa permette di avere un'ottima connettività, se uno desidera vedere più film in 400K HD al giorno su televisore da tanti pollici, allora dovrebbe rivolgersi ad uno dei tantissimo fornitori di connessione senza che il comune debba intervenire e spendere per i servizi di intrattenimento personali.

IMU: a Verbania al 10,4% - 1 Giugno 2015 - 20:56

Come contribuente protesto!
Non solo non c'è il servizio dell'invio del modello F24 a domicilio per TaSI e IMU ma il comune fino ad ore (ore 20,50 del 01.06.2015) non ci dà gli elementi precisi per pagare. Nello specifico: - il Comune si è limitato a pubblicare un propagandistico COMUNICaTO STaMPa e non la DELIBERa precisa dai quali possiamo dedurre le aliquote precise e le detrazioni che variano a seconda della rendita catastale, - il comodissimo sistema di calcolo on-line non è stato aggiornato. Considerata l'imminente scadenza tutto questo procurerà file ai CaF, fiscalisti e sportelli postali. In qualità di contribuente protesto vivamente!

Ingombranti: interpellanza del Fronte Nazionale - 26 Aprile 2015 - 19:03

Come già detto da qualcuno ...
.... ringraziamo quegli idioti ed incivili che abbandonano anzitempo gli ingombranti nelle zone di raccolta anziché tenerseli a casa. Continueranno a farlo, non c'è dubbio! Tuttavia, anziché abolire definitivamente il servizio, con obbligo di portare quanto da smaltire al Plusc, sarebbe forse il caso - come suggerito da altri - di istituire un ritiro a domicilio su prenotazione, da effettuarsi nei giorni di calendario già previsti per le zone di Fondotoce, Biganzolo, Unchio, Zoverallo, Possaccio e Cavandone: un cassone più modesto in dimensioni, nei sabati prestabiliti, anziché stazionare nelle consuete zone, potrebbe recarsi presso l'abitazione di chi ne ha bisogno. E tale soluzione potrebbe essere adottata anche per gli abitanti della città.

Rifiuti ingombranti: cambio modalità per le frazioni - 26 Aprile 2015 - 15:43

In altri comuni
In altri comuni del VCO il servizio a domicilio del ritiro ingombranti su richiesta con prenotazione telefonica è gratuito: vi assicuro che fatto così funziona.

Ingombranti: interpellanza del Fronte Nazionale - 26 Aprile 2015 - 13:27

mah
Ma scusate...Io capisco tutto. Ma io che abito a Pallanza devo caricarmi gli ingombranti in macchina e andare in discarica. Se ho roba particolarmente pesante o grossa chiamo (pagando) qualcuno. Non capita spesso, non sono mai morta.. Ora, mi spiegate perché a zoverallo , antoliva, ecc ecc non possono fare altrettanto? anche "in città" ci sono anziani o persone senza auto che devono pagare il servizio a domicilio. Quindi vogliamo vasconi ovunque.

LOST #3 - Villa Poss - VIDEO - 4 Aprile 2015 - 12:16

per Giovanni% lo scettico
Ribadisco che la violazione di domicilio ci sta tutta, ma non lo dico io lo dice l'art.614CP:-Chiunque s'introduce nell'abitazione altrui o IN aLTRO LUOGO DI PIVaTa DIMORa O NELLE aPPaRTENENZE DI ESSI contro la volonta TaCITa od espressa....ovvero s'introduce CLaNDESTINaMENTE...è punito con la reclusione fino a 3 anni- E' per altro vero che la violazione di domicilio è perseguibile solo a querela di parte e che dal 1° aprile scorso è uno di quei reati insieme a molti altri (atti osceni,commercio o coimministrazione di medicinali guasti e di sostanze alimentari nocive,detenzione di materiale pedopornografico,furto, semplice, minacce, diffamazione, ingiurie, interruzione di pubblico servizio, omissione di soccorso, truffa, rissa, ecc) che il governo Renzi ha ritenuto essere un reato di "lieve entità" dando mano libera i giudici per non celebrare neppure i processi in barba alla richiesta di maggior rigore e certezza della pena che arriva ogni giorno dal popolo, ma questa è un'altra triste storia.

A Verbania consegna gratuita delle medicine a casa - 3 Dicembre 2014 - 09:04

Farmaci a domicilio
L'iniziativa è lodevole, tant'è che io e i miei volontari lo abbiamo fatto per oltre 20 anni e, su specifiche richieste, lo facciamo ancor oggi e a costo 0 per la collettività; mi vengono però spontanee: una constatazione e una domanda; La constatazione: non sono attualmente a conoscenza di organizzazioni e/o associazioni, diciamo benefiche, a parte Croce alata e forse, i servizi sociali, ma, sempre forse, questi ultimi sporadicamente, che stanno portando, su richiesta, farmaci a persone anziane, sole, con handicap e indigenti (anche perché la cosa dev'essere fatta a 360 gradi altrimenti non ha senso); la domanda: se la mia considerazione è fondata, chi provvede alle consegne e quanto costa alla collettività? Conclusione e suggerimento: vedete, basterebbe appoggiarsi al mondo del volontariato per offrire un ottimo servizio e risparmiare, questo se fosse davvero volontariato puro; purtroppo oggi, gran parte del mondo del volontariato è diventato un business, basta vedere quanto prendono dalla aSL le associazioni/società (solo così possono essere oggi definite vista l'attività d'impresa che svolgono e gli oneri da onlus che pagano), per i servizi che offrono, fatevi dare i bilanci e vi stupirete. Suggerimento: tornando al tema, penso che per ottimizzare le risorse pubbliche dando un buon servizio alla popolazione, basterebbe chiedere a queste realtà strapagate di svolgere a gratis almeno questo servizio. Sarebbe anche l'unica maniera per ridare loro la definizione "DI VOLONTaRIaTO". Guardate che tempo addietro, quando le associazioni locali non erano un business ma correvano gratis per soccorrere la gente vivendo con solo le oblazioni (sicuramente si andava molto meglio e chi veniva soccorso arrivava prima in ospedale), i volontari facevano gli autisti anche per la guardia medica (lo dico con certezza perché il primo giorno di questo servizio, allora prestavo la mia opera in Croce Verde, sono stato il primo volontario autista a svolgere il primo turno); quindi, inserire nelle onerose convenzioni con queste associazioni/società l'obbligo di portare a gratis i farmaci a casa di chi ha bisogno, non penso sia così catastrofico per loro, ma di sicuro potrebbe essere un servizio efficiente, ma sopratutto economico, per l'intera collettività.

Pedone investito a Cambiasca - 23 Agosto 2014 - 09:44

X Ugo
Caro Ugo nessuno sta facendo un processo a nessuno, hai ragione che gli incidenti possono succedere, anche se qualcuno se li cerca con il lanternino; devi però ammettere, senza arrabbiarti con chi critica, che da quando è stata attivata in città questa rete di consegne rapide a domicilio, qualcuno, spero non tutti, ma comunque una buona parte di loro, hanno travisato la parola CONSEGNE RaPIDE facendo passare questa attività commerciale per un servizio urgente. L'aver risposto, seppur in maniera sbagliata, ai commenti dei vari frequentatori del blog, ti fa comunque onore, sei una persona che ha capito l'errore e, come farebbe chiunque, cercando di dare una spiegazione, non attaccando però. Comunque faccio tanti auguri alla persona investita e a te, certo che questa esperienza ti sia stata di monito. Un amichevole saluto.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti