Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

stresa eventi

Inserisci quello che vuoi cercare
stresa eventi - nei post

Giallo stresa 2021 - 17 Aprile 2021 - 19:06

L’assessorato alla Cultura e Turismo della Città di stresa organizza in collaborazione con il Giallo Mondadori, con il patrocinio di Provincia del Verbano Cusio Ossola, Comunità di Lavoro Regio Insubrica, Distretto Turistico dei Laghi, Unione Industriale del Verbano Cusio Ossola, Associazione Gente di Lago e di Fiume, Terre Borromeo, Soroptimist International Club Verbano l'edizione 2021 del concorso letterario Giallo stresa per racconti inediti di genere giallo ambientati in una località di lago ben identificata del Piemonte, Lombardia e Svizzera Italiana redatti in lingua italiana.

Video istituzionale per il Distretto Turistico dei Laghi - 27 Febbraio 2021 - 15:03

Il Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell’Ossola presenta al pubblico il suo primo video istituzionale dell’intero territorio: tra laghi, colline, monti e Alpi, valli e cascate, parchi naturali e patrimoni artistici riconosciuti dall’UNESCO, ville, giardini, siti naturali di rara bellezza e panorami mozzafiato tutti raccontati in un viaggio virtuale lungo 1 anno, dalla primavera all’estate, dall’autunno all’inverno.

Distretto Turistico, Cirio ne rimarca “specificità e strategicità” - 5 Febbraio 2021 - 10:03

Gaiardelli: “Identità territoriale e sinergia tra pubblico e privato sono prerogative vincenti per la ripartenza del turismo".

Cantante della Solidarietà: 600 famiglie aiutate nel 2020 - 11 Gennaio 2021 - 08:01

Mancano poche ore alla fine di un anno, il 2020, complicato e difficile per tutti. Un anno nel quale l'attività del Cantante della Solidarietà non s’è fermata. Nonostante l’impossibilità di tenere concerti e con gli eventi dal vivo vietati o ridotti all’indispensabile, le donazioni sono proseguite.

Autorità di Bacino vuole alzare livello lago - 19 Dicembre 2020 - 08:01

Il Tavolo Tecnico istituito dall'Autorità di Bacino insiste: il livello del lago Maggiore va alzato. I Sindaci dei comuni dell’alto lago Maggiore contrari: scelta contro il turismo e a tutela degli interessi del Consorzio del Ticino. Anche il CNR segnala criticità nella scelta.

Baveno e stresa lavorano insieme per la nuova stagione turistica. - 11 Dicembre 2020 - 15:03

Nascerà in primavera una App in comune ricca di contenuti, informazioni e servizi per turisti e cittadini.

Baveno e stresa sostengono Verbania Capitale della Cultura 2022 - 24 Novembre 2020 - 08:01

"La presenza della Città di Verbania tra le dieci finaliste per la nomina della Città della Cultura 2022 non ci sorprende assolutamente: Verbania, capoluogo della nostra splendida provincia, non rappresenta evidentemente solo se stessa e la sua proposta culturale."

Finale Premio stresa di Narrativa 2020 - 24 Ottobre 2020 - 08:01

Il Premio stresa di Narrativa verrà assegnato domenica 25 ottobre 2020, alle ore 17,presso l’Hotel Regina Palace

Successo per il 29° Camicie Rosse Garibaldine - 20 Ottobre 2020 - 15:03

Domenica 18 ottobre 2020 si è svolto a Belgirate il 29° Raduno Velico "Camicie Rosse Garibaldine", ultima prova del 10° Trofeo Estivo Vela Libera Verbano, che ha visto la partecipazione di 46 imbarcazioni.

Raduno Velico “Camicie Rosse Garibaldine” - 17 Ottobre 2020 - 16:06

Domenica 18 ottobre 2020, con inizio segnali di partenza alle ore 9:00, si svolgerà nelle acque antistanti la Marina di Belgirate il Raduno Velico “Camicie Rosse Garibaldine”, giunto alla 29ª edizione.

Set sul Verbano: soddisfazione dei sindaci - 18 Settembre 2020 - 12:05

E’ stato presentato mercoledì 16 settembre 2020, a Cannobio, nel corso di una visita sul set, il lungometraggio svizzero “Monte Verità” diretto da Stefan Jaeger.

stresa Festival al via - 17 Luglio 2020 - 09:34

Al via stresa Festival con i Midsummer Concerts. I primi sei eventi legati al linguaggio jazzistico si svolgeranno all’aperto presso il Lungolago La Palazzola di stresa dal 18 al 24 luglio.

I 5 finalisti di Premio stresa di Narrtiva - 2 Luglio 2020 - 13:01

La giuria dei Critici del Premio stresa di Narrativa, composta da Piero Bianucci, Emmanuelle de Villepin, Orlando Perera, Marco Santagata e Andrea Tarabbia ha selezionato le cinque opere finaliste del Premio stresa di Narrativa 2020.

“Premio stresa di Narrativa 2020” - 16 Giugno 2020 - 08:01

Alla scadenza del 31 maggio u.s. per l’invio delle opere partecipanti sono oltre 70 i libri pervenuti alla segreteria del “Premio stresa di Narrativa” per l’edizione 2020.

Baveno: eventi e manifestazioni dal 21 al 27 febbraio - 20 Febbraio 2020 - 12:05

eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 21 al 27 febbraio 2020.

Lakescapes 2020 - 14 Febbraio 2020 - 11:28

Quinta stagione di Lakescapes – Teatro diffuso del Lago 17 appuntamenti in sei città da febbraio a dicembre. La stagione culturale itinerante nei comuni di Meina, Lesa, Baveno, stresa, Castelletto Ticino e Dormelletto.

Baveno: eventi e Manifestazioni dal 31 gennaio al 16 febbraio - 31 Gennaio 2020 - 08:01

eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 31 gennaio al 16 febbraio 2020.

Baveno: eventi e Manifestazioni dal 17 al 31 gennaio - 17 Gennaio 2020 - 08:01

eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 17 al 31 gennaio 2020.

Natale a stresa - 4 Dicembre 2019 - 15:03

Riportiamo il programma degli eventi natalizi a stresa.

Appuntamenti in Biblioteca - 21 Novembre 2019 - 20:03

Tanti appuntamenti per genitori, bambini e adulti nelle biblioteche del Verbano Cusio Ossola, oltre ai nuovi libri e DVD in catalogo.
stresa eventi - nei commenti

Zacchera su referendum Lombardia - 24 Agosto 2018 - 00:39

Finalmente un analisi decente
 Direttore responsabile:  Riccardo Marchina OdG.103353 / 2004 HOME PAGE STAMPA CHIUDI  Isola dei Pescatori, stresa Verbano-Cusio-Ossola: pro, contro ed effetti del passaggio in Lombardia di NICOLA DECORATO pubblicato il 18/08/2018 Quanto guadagnerebbe la provincia del VCO se i cittadini decidessero, il 21 ottobre, di trasferirsi in Lombardia? La doppia analisi, quella dei costi-benefici e quella (più importante) del paragone tra le due regioni coinvolte, dei pro e dei contro del trasferimento del VCO in Lombardia passa in larga parte dalla comparazione degli stanziamenti indirizzati da un lato dal Piemonte al VCO, e dall’altro dalla Lombardia alla provincia di Sondrio, esclusivamente montana e di confine, come quella di Verbania.  Tra le principali motivazioni addotte dal comitato Diamoci un taglio, promotore del referendum per il passaggio oltreticino della provincia, vi è l’apparente negazione dei 18 milioni di canoni idrici da parte della Regione Piemonte. Fondi che, invece, i cugini lombardi riconoscono alla provincia di Sondrio. In realtà la situazione che verrebbe a delinearsi è parecchio più complessa di quanto si voglia far credere. A partire proprio dalla questione relativa ai canoni idrici. I CANONI IDRICI – Nel 2018, per la prima volta, è stata inserita tra le voci spese del bilancio regionale l’attribuzione dei canoni idrici al VCO. Non nella loro totalità (circa 3 milioni sul totale richiesto), ma il caso rappresenta comunque un unicum nella storia della politica economica regionale. Scelta resa possibile dal pareggio di bilancio ottenuto dalla giunta nel 2017. Il mancato versamento dei canoni fino ad oggi è da attribuire ai debiti accumulati dalle precedenti amministrazioni, Bresso e Cota in primo luogo, cha hanno reso necessaria una difficile politica di ripianamento del debito, comunque portata a termine, nell’ottica del rispetto dei vincoli di bilancio richiesto alle regioni. FONDI COMPLESSIVI E SPESA PUBBLICA– Ma, a dispetto di dati parziali e circostanziali, occorre tenere a mente la portata complessiva degli investimenti pubblici dirottati, dalle regioni Piemonte e Lombardia, alle rispettive province montane.Fondi che, nel caso piemontese, superano i corrispettivi lombardi. A partire da quelli dedicati alle infrastrutture stradali: per la ristrutturazione della statale 34, il Piemonte ha investito circa 25 milioni di euro, a fronte dei 4,2 destinati da Milano alla statale 38 passante per Sondrio. Mentre, per quanto concerne l'assistenza ai trasporti, i disabili piemontesi godono di accesso completamente gratuito su treni e pullman regionali, agevolazioni non presenti in Lombardia. Per quanto riguarda il trasporto su rotaia, in Lombardi, differentemente che in Piemonte, le tratte locali vedono la compartecipazione al servizio di Trenitalia e Trenord: purtroppo, però, rilevamenti di giugno 2018 indicano come inaffidabile ben il 76% delle linee ferroviarie lombarde, sulla base proprio degli standard stabiliti nelle condizioni generali di trasporto di Trenord. Su38 linee, ben 29 sono state bocciate.  Anche per quanto concerne l’ambito culturale, Torino destina alla "provincia azzurra" somme più ingenti di quanto fatto da Milano verso Sondrio. E un caso interessante è rappresentato dal Teatro Maggiore. L’obiettivo dichiarato è quello di fare della struttura un polo culturale di rilevanza regionale, capace di attrarre visitatori (e investimenti) non solo dal VCO, ma anche dalle vicine province piemontesi (Novara e Vercelli), Lombarde (Varese), e lo svizzero Canton Ticino. In quest’ottica rientra il protocollo d’intesa firmato dalla Regione con il Comune di Novara a dicembre 2016. Per le sole attività in cartello nel 2018, il Piemonte ha investito 250.000 euro nellaFondazione Centro eventi Il Maggiore. Politica differente, quella seguita dalla Lombardia, che destina ai centri culturali periferici della Regione meno del Piemonte, impegnandosi a concentrare sforzi e risorse ai poli culturali milanesi.  Altro caso

Fratelli d’Italia: Il Maggiore e la visita del Ministro - 4 Luglio 2018 - 11:51

Accostamenti azzardati
Quelli di FdI non si smentiscono e continuano a regalare perle. [..] l’opera nel 2017 è risultata tra i 75 progetti vincitori dell’International Architecture Award nella categoria musei e spazi culturali mentre oggi, a causa del degrado in cui versa, è stata inserita da Vittorio Sgarbi tra gli “sfregi al paesaggio d’Italia” [..] Come a dire, ha vinto un premio di architettura MONDIALE, ma vorrete mica metterlo in confronto con un post su facebook?? Ministro, suvvia, oggi la laurea non si prende più nemmeno per corrispondenza, ma sui social. Il Maggiore è talmente un fallimento che: - sta ospitando la Milanesiana, manifestazione culturale affermata a livello nazionale gestita ed organizzata, udite udite, dalla sorella del critico Sgarbi (ah, tra l'altro, lo stesso personaggio è ospitato nella manifestazione in quel del Cusio). Nell'ambito di tale manifestazione, arriva a VB un Neri Marcorè qualunque: evento gratuito per la cittadinanza. - ospita manifestazioni dello stresa Festival, con artisti di caratura internazionale. - nella prossima stagione teatrale, porta sulle rive del Verbano gente dai nomi poco conosciuti: Beppe Fiorello, Enrico Bertolino, Elio, Anna Foglietta, Paolo Calabresi, e via dicendo. - e' stata creata una Fondazione a capitale comunale e regionale per mezzo della quale si consolida l'ambito economico, le rispettive competenze e si gettano le basi per l'accesso a fondi ministeriali. Davvero un fallimento. Ci tenevamo la vaschetta dell'Arena e sicuramente avremo potuto apprezzare gli stessi grandi nomi, Per inciso, gli spettacoli vengono annullati perchè non si possono tenere davanti a 4 persone: sappiate che il problema non è della struttura ma della società. Se preferite guardare Maria De Filippi piuttosto che assistere ad un concerto di musica classica (tanto per citare la serie di eventi annullata per mancanza di pubblico), eh no, la struttura CEM non c'entra proprio nulla: indovinate un pò di chi è la colpa? Consiglio spassionato: venite a teatro, godetevi gli spettacoli, ascoltate musica, informatevi, leggete, STUDIATE. La cultura rende ricchi, in tutti i sensi, ma soprattutto evita di mostrare il lato peggiore di noi stessi. Saluti AleB PS: per inciso, i tavolini in plastica son per l'area esterna. All'interno del bar ci sono tavoli in alluminio e legno, design minimal ma apprezzabile. Se a lor signori non aggrada, possono sempre andare altrove!

Minore e Immovilli interrogazione sul Giro d'Italia - 15 Aprile 2015 - 18:47

Concordo con Maurilio e Giovanni%
I due amici sopracitati hanno espresso considerazioni interessanti e condivisibili. Non è neppure la prima volta che il giro passa a verbania, e comunque siamo una zona turistica. I soldi per il turismo non sono mai buttati. Poi Giovanni centra il punto parlando di Cannero e Cannobio come esempi da imitare per attrarre turismo di qualità, come sul Garda. Per gli eventi c metterei anche stresa, anche se ha carattersitiche e storia completamente differenti. Confermo. inventiamoci qualcosa. Buone idee e qualche soldo da spendere, senza stare tutte le volte a contestare i bulbi o le luci o qualsiasi cosa. Il disfattismo non serve a nulla.

Minore e Immovilli interrogazione sul Giro d'Italia - 15 Aprile 2015 - 09:37

Una considerazione...
Una considerazione. Si è sempre detto, da tutte le parti politiche, che Verbania e il VCO, devone crescere nel turismo, turismo di qualità, turismo sportivo,...(basta avere voglia e tempo per cercare le varie dichiarazioni in campagna elettorale). Ora che qualche cosa si muove, si diceva in un commento ad un altro post che il ciclismo è il terzo sport più seguito al mondo, in questo contesto, il Giro d'Italia è una delle manifestazioni ciclistiche più seguite, ci si lamenta? Forse si pensava che la crescita nel turismo si possa fare a costo zero? E' come se un imprenditore del mobile decidesse di fare uno stand al "Salone del Mobile" di Milano, non lo fa gratis! Deve essere, però, chiara un'altra cosa. Come l'imprenditore del mobile deve avere una strategia chiara, non basta andare al "Salone del Mobile" per vendere, se poi non ho prodotti adatti, capacità produttiva (qualità+quantità) per far crescere la propria azienda, non basta puntare sul "Giro d'Italia" per far sviluppare il turismo nel VCO. E' necessario avere una strategia chiara di cosa si vuole offrire, di infrastrutture sportive adeguate, di capacità imprenditoriali e amministrative all'altezza della situazione. Dopo anni di immobilismo, qualche cosa si muove, costa, ma non può che essere altrimenti! Magari è l'occasione per innovare, per esempio si potrebbe pensare a un sistema di barriere mobili su via VIttorio Veneto, in modo da poter meglio utilizzare la strada per altre e diverse occasioni, come gare ciclistiche giovanili o amatoriali, triathlon,... Il problema non è spendere, ma spendere bene! Cioè spendere avendo chiari gli obiettivi da raggiungere! La butto lì, uno spunto che non potrà valere in questa occasione. Io sono sempre stato contrario al CEM, ma visto che c'è, o meglio ci sarà, perchè abbia un senso dovrà essere utilizzato all'interno di eventi e contesti di grande livello e visibilità, per esempio come centro stampa in una situazione come quella della tappa del gior. Se servirà solo per le recite di Natale delle scuole, sarà un fallimento totale. Però a Verbania, e nel VCO, questi eventi non ci sono, forse ad esclusione delle "Settimane Musicali di stresa", o se ci sono, per esempio "Letteraltura", hanno bisogno di un supporto per crescere ancora di più. Questo supporto costa! Quindi, ma è il mio modesto pensiero, cari politici locali (e non) fate gli statisti: "Un politico guarda alle prossime elezioni, uno statista alle prossime generazioni" (frase attribuita ad Alcide De Gasperi"). Non cercate facili consensi criticando spese che comunque, ormai devono essere sostenute, ma pensate come questo evento può, potrà e dovrà dare una spinta allo sviluppo del nostro territorio Saluti Maurilio

Pochi a bordo dell'aliscafo - 12 Novembre 2014 - 23:06

Caro Lochness...
Caro Lochness, Lei o ci è o ci fa! Per questo motivo questa sarà l'ultima mia risposta a Lei, e, a questo punto l'ultimo commento a questa notizia. Ho parlato di egemonia di Berlusconi, specificando bene che è stata diretta, quando ha governato e indiretta quando non era lui a governare. Come sta accadendo ora. Negli Stati Uniti, tanto per fare un esempio, dal 1992 ad oggi si sono succeduti 3 presidenti, in alternanza e con due mandati quadriennali a testa, dopo di che cambi lavoro. In Italia, 15 governi, che come il presidente degli USA rappresentano il potere esecutivo, quindi non sono da confondere con il nostro Presidente della Repubblica, i 13 che ha elencato Lei, più Amato (92/93), Ciampi (93/94), Letta (2013/14) e Renzi (attuale); il denominatore comuni è proprio Berlusconi, o governava o guidava l'opposizione, come giustamente Lei ha scritto Berlusconi 104 mesi, Altri 122. Mi chiedo, se non è egemonia questa! George Bush non ha guidato l'opposizione al governo Obama, ha semplicemente cambiato mestiere! Cosa che alcuni, e dico alcuni, esponenti del centro sinistra hanno fatto; gli altri, hanno aiutato Renzi che ha potuto spingere sullo slogan della rottamazione! Un'ultima cosa su Berlusconi, dal 2001 al 2006 ha governato con una maggioranza schiacciante, poteva trasformare l'Italia a suo piacimento, trasformarci, ma non lo ha fatto! Ha dimostrazione di ciò, le ricordo la legge elettorale, che ancora abbiamo, il cosiddetto Porcellum, fatto per far contenere la sicura vittoria di Prodi nel 2006, che funzionò benissimo, Prodi dovette fare un'alleanza di Governo larghissima e Mastella lo pugnalò passando con Berlusconi. Se non è egemonia questa! Cambiamo discorso, passiamo al CEM. So benissimo che i fondi per costruirlo, sono arrivati dal PISU, cioè da fondi europei, ma da dove arrivano i soldi peri fondi europei? Dalle nostre tasche ovviamente, attraverso i trasferimenti che ogni stato versa all'UE. Poi, mi scusi, sono soldi europei e allora li buttiamo dalla finestra? non c'era in tutto il Piemonte un modo migliore per spenderli? Poi, è bene ricordare che il PISU finanzia 12,8 Mln€, su un costo totale di almeno 17 Mln. Nella migliore delle ipotesi il comune tirerà fuori 4,2 Mln, più arredamenti. E per ora non parliamo della gestione. Non ci sarebbe un modo migliore per spendere questi soldi? Se si fosse mantenuto il progetto originale in piazza mercato, che già era un'esagerazione, i soldi del PISU sarebbero anche avanzati! Dimenticavo, il costo di costruzione dell'Arena, letteralmente buttato a lago! Quindi il CEM ci costerà di sicuro, non sappiamo bene a cosa servirà, ha distrutto l'ultimo spazio verde a lago della città, e soprattutto il Comune non potrà più accedere a mutui per finanziare progetti utili alla cittadinanza. Bel lavoro, e noi stiamo qui a discutere del costo dell'Aliscafo per i frontalieri, che per altro, se fosse a regime, tra biglietto e ristorni se lo sono già pagato! Poi, non nego che avrà fatto bene l'ordinaria amministrazione, la sistemazione marciapiedi, la sistemazione dell'argine del San Bernardino,... Quindi, caro Lochness, quando parlo, so sempre quello che dico, non uso slogan e cerco di usare il più possibile una l'ironia (come nella proposta di viaggi gratuiti a stresa per assistere a spettacoli ed eventi), ma forse non tutti sono attrezzati per capirmi... Saluti Maurilio

Pochi a bordo dell'aliscafo - 12 Novembre 2014 - 17:50

Italia e Verbania
L'italia, e la minuscola non è un errore, è governata da schifo, perché dopo 20 anni di CAF abbiamo avuto 20 di egemonia del putxxxxxre di Arcore, diretta quando governava, indiretta perché la sinistra quando ha governato non ha saputo liberarsi da questo fardello. Oggi Renzi non sta facendo quanto ha promesso, ci sono molti motivi, ma anche in questo caso, se la sinistra, militanti compresi, non si fosse arroccata su posizioni pseudoideologiche, Renzi sarebbe al governo dal febbraio 2013, con una maggioranza cospicua. Invece, la sinistra è riuscita a pareggiare le elezioni e dopo un anno di immobilità con il governo Letta, Renzi governa senza maggioranza in un parlamento spaccato in tre, "destra", "sinistra" e Movimento 5 Stelle. Quindi tutto e più difficile e Renzi ha l'alibi, purtroppo lo stesso che ha usato Berlusconi 20 anni fa, di non poter governare... Veniamo a noi, Zacchera, senza accorgermi ho fatto una citazione "storica", non mi sembra che abbia fatto grandi cose, non ne ho viste, anche lui è stato costretto a governare con la Lega, che sul lago ha rappresentanti "pittoreschi", non mi viene nessun'altro aggettivo che si possa mettere in un post. Verrà ricordato solo per il CEM, grande opportunità, ma intanto, solo peri mutui che dovranno essere accesi per modifiche necessarie, vedi parcheggi, e arredi, bloccherà quasi tutti gli altri investimenti sulla città! Non vedo dove sia la grande occasione per la città, considerando che la sala maggiore non è tanto più grande di quella che era la sala dell'ex cinema VIP. Inoltre in provincia esistono già sale convegni praticamente inutilizzate (Palacongressi di stresa, Fabbrica di Villdossola, Tetro Galletti di Domodossola, Forum di Omegna a cui vanno aggiunti Famiglia Studenti, Centro Sant'Anna, Aula MAgna Cobianchi e Sala Convegni di Santa Maria a Verbania)...dov'è l'opportunità? Per tornare al nostro tema, vi pongo un problema da scuola elementare: se invece di costruire il CEM, si fosse offerto il viaggio gratuito, in aliscafo, ai cittadini di Verbania per andare ad assistere a spettacoli ed eventi al Palacongressi di stresa, a 1000€ a viaggio, quante volte avrei potuto andare a stresa gratuitamente? Saluti Maurilio

Arriva Jerry Calà: "Non sono bello...Piaccio!" - 16 Ottobre 2014 - 00:08

x lady oscar
Si puo anche andare a Cannobio per vederlo tu che dici? Lo sport favorito di molti su questo blog ma anche di chi vive a verbania è quello di lamentarsi che non succede mai nulla.Ebbene mi e' spesso capitato di andare a vedere eventi e manifestazioni presso il cineteatro di omegna.....il palazzo dei congressi di stresa etc etc dove si sono tenuti concerti di big della canzone italiana moderna e passata , manifestazioni internazionali di blues e jazz ma ho sempre constatato scarsa presenza di pubblico. Non c'e' manifestazione che tenga se non si cambiano le mentalità. Una cosa che interessa non sara' mai ostacolata da una manciata di km.

Aggiornamenti sul PISU e sul Cem - 11 Ottobre 2014 - 08:37

Pink Floyd
Aggiudicato. Il mio gruppo preferito! Molti artisti anche famosi suonano in piccoli locali, figuriamoci in un teatro da 600 posti sul lago! Basta organizzare bene un calendario di eventi. A parte i concerti, si può fare di tutto in una location del genere. Come del resto fanno a stresa. Basta non essere disfattisti all'ennesima potenza.

Panorama d'Italia: si è conclusa con Chiambretti e Signorini - 29 Settembre 2014 - 11:37

Panorama in Italia
Verbania ha avuto ottimi servizi su Panorama e quindi in tutta Italia la chance di sapere di dove siamo e magari qualche Turista in più, a Verbania oltre che a stresa, arriverà. Avedno partecipato ad alcuni eventi ho ritenuto il livello buono, ho avuto modo grazie a questo Road Show di provare e capire bene cosa sono e come funzionao i Google Glass. Nelle cose è necessario cercare sempre il positivo e buono per npoi stessi innanzitutto e poi se amiamo davvero per la zona dove viviamo e noi siam veramenter baciati dalla natura per questo, il problema è sempre lo stesso che chi chiamiamo ad amminbistrare questa fortuna per noi lo fa bene? Secondo me qualche carenzina vi è stata negli ultimi 50 anni! L'unica bella attrattiva che seppero creare la Fontana Luminosa a suon di melodie musicali, non son stati capaci di conservarla, investirci in manutenzione e gli han fatto fare la fine che non sappiamo! A Verbania direi proproio di altrimenti Verbania vivrebbe di turismo e cultura. Il meglio di Verbania è allo sfascio e abbandonato. Mi auguro che lo slancio che il direttore Mulè ha voluto portare e comunicare serva da spinta per il futuro. Lecritiche vanno bene se sono costruttive se uno si offnede non capisce le critiche ma le critiche vanno anche sapute fare anzichè sparare sempre nel mucchio.

Zacchera: "Verbania: fare e disfare" - 8 Agosto 2014 - 19:17

ale e sibilla
Non è questione di estetica ma di costi per costruire il CEM oltre 18 milioni di € e costi di gestione , per non andare in perdita si dovrebbero organizzare eventi almeno 4 giorni alla settimana per tutto l anno e riempire completamente la struttura facendo pagare esagerati costi. UN teatro in perdita lo abbiamo già a Villadossola, un centro congressi in perdita lo abbiamo a stresa... Il piano proposto dalla ex giunta è inattuabile e fantasioso. .. e tutto questo ricadra sui cittadini di Verbania

Consiglio Comunale fiume: il CEM torna protagonista - 26 Luglio 2014 - 09:10

Emanuele e Robi
A Emanuele quoto il post molto divertente, e confermo che se servisse a qualcosa potre scegliere una delle opzioni proposte, ma non servirebbe, purtroppo. A Robi voglio dire che i problemi di legalità dei vari passaggi non sussistono perché non sono mai stati cercati, non escluderei che questioni saltassero fuori a scoppio ritardato. A titolo di esempio, ricordo che il "mangia mangia" in regione lo hanno scoperto solo recentemente , ma qualcuno crede che in passato tutto sia filato liscio? Diciamo che una catena di comando omogenea si é coperta bene le spalle. Per quanto concerne l'essere propositivo dico 2 cose: 1- il palacongressi di stresa lo scorso anno ha fatto 10 eventi a pagamento , il CEM ne prevede 74 all'anno. Il problema dell'insostenibilita é scritto sui documenti del progetto e si chiama piano di gestione , che a detta di moltissime persone competenti é "farlocco" 2- io di idee ne ho, se é quando l'amministrazione aprirà un tavolo vero con la città per il confronto sarò lieto di esporle. P.s. Ma quanti soldi si possono raccogliere con mostre fotografiche ? E quanto costa organizzarle? .... Perché la gestione é questo. Ultima cosa e poi chiudo: qualcuno di voi avrebbe mai pensato che quella struttura sarebbe stata così alta? Avrebbe avuto quel l'impatto? É proprio l'inaspettata altezza che la rende un mostro, una ferita per il paesaggio... E nemmeno si può dire che sia innovativa e quindi "non siamo in grado di capirla" , strutture così c'è ne sono decine nel mondo. Zanotti nulla c'entra , la rivalità di zacchera con Zanotti molto. La città paga per un problema di ego.

Ordine del Giorno sul CEM - 29 Giugno 2014 - 11:57

Gentile lady
La sua proposta é comprensibile se non si é letto il piano di gestione, ma già nella mozione ci sono elementi "esplicativi". La struttura , solo per il fatto che esiste costerà circa 300 mila euro anno, poi vanno fatti gli eventi. La fabbrica di villadossola é in costante perdita (ed é molto più piccola) , la struttura di stresa per convegni lo scorso anno non ha fatto 10 eventi, qui si considera "prudenziale " farne 74! .... L'opzione più seria sarebbe mettere un tetto a ciò che c'è é inventarsi come usarlo... Vedremo cosa deciderà la maggioranza. Di sicuro sarà un costo secco ogni anno , costo che impedirà di investire in eventi, sociale , e quant'altro .

Marchionini: CEM è ora del cantiere delle idee - 14 Maggio 2014 - 12:43

siamo un po' sul ridicolo...
All'epoca del progetto in piazza mercato non esisteva il finanziamento PISU, fosse esistito (e poteva essere finanziato con quello), allora sì che non sarebbe costato nulla. Sui conti della gestione la presa in giro è palese: il piano di gestione del primo progetto chiudeva in perdita perchè era fatto seriamente, il vostro chiude in pareggio (mi stupisco che non dia ricchezza a tutta verbania) perchè prevede cose che si commentano da sole , tipo “Nel CEM si faranno almeno 74 convegni/congressi all’anno per 344.000 € di ricavi". Non c'è un elemento di raffronto col mercato reale. Sapete quanti eventi hanno fatto a stresa al palacongressi lo scorso anno? meno di 10! e il bilancio de "La Fabbrica" a Villa? ...e voi vorreste amministrare? vabbè

Offshore: vince Skydive Dubai - 3 Settembre 2013 - 08:52

Offshore
Complimenti agli organizzatori ed al Comune di stresa. Il rilancio e la ripresa di un territorio si ottiene anche grazie ad eventi internazionali di questo tipo, Ed ora avanti tutta con EXPO2015.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti