Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

tribunale torino

Inserisci quello che vuoi cercare
tribunale torino - nei post

Cassazione: annullata sentenza su amianto Montefibre - 12 Ottobre 2020 - 08:01

Soddisfazione di Medicina Democratica e AIEA per sentenza storica della Corte di Cassazione, Sezione III Penale che ha annullato la sentenza di assoluzione per i 5 dirigenti della Montefibre di Verbania-Pallanza, imputati per la morte e le lesioni personali da amianto di 27 lavoratori.

Riqualificazione dell’area “ex Acetati" - 13 Luglio 2020 - 10:03

La Giunta Comunale di Verbania ha approvato venerdì scorso un atto di indirizzo per iniziare un percorso verso la predisposizione di un Piano Particolareggiato per la riqualificazione dell’area produttiva dismessa “ex Acetati”.

Montani e Preioni rispondono al PD per ospedale Ornavasso - 15 Febbraio 2020 - 08:01

In una nota che riportiamo all'interno, di Enrico Montani, senatore Lega Salvini e commissario Lega Verbania e Alberto Preioni, Presidente Gruppo Lega Salvini Piemonte tornano sulla questione Tar e ospedale a Ornavasso, rispondendo al PD VCO.

Esercizio abusivo della professione Medico - dentistica - 8 Gennaio 2020 - 15:03

Negli ultimi giorni si è conclusa una complessa attività d’indagine a carico di un Odontotecnico. L’attività era riferita alle ipotesi di reato di abuso della professione medica (art.348 c.p.) e violazione del Regio Decreto 1265\34 per aver mantenuto in esercizio uno studio medico dentistico a Verbania, in assenza dell’autorizzazione sanitaria del Sindaco. Di seguito il comunicato dei Carabinieri.

Open Day Salute Mentale all’Ospedale Castelli - 9 Ottobre 2019 - 09:34

In occasione della Giornata Mondiale sulla Salute Mentale, il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC) dell’ASL VCO, insieme alla Fondazione Onda - Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere promuove, in continuità con l’evento organizzato nel 2018, la sesta edizione dell’ H-Open Day dedicato alle donne che soffrono di disturbi psichici.

Tavola rotonda sulla violenza di genere - 28 Giugno 2018 - 09:33

La Camera Penale di Verbania organizza per il prossimo 29 giugno dalle 15 alle 19, con il patrocinio della città di Verbania, un evento formativo dal titolo “Violenza di genere dalla denuncia sociale alle aule di giustizia penale” presso il CEM di Verbania per approfondire il tema.

Porto Palatucci: rivista la sentenza - 21 Aprile 2018 - 09:34

La Corte d'Appello ha emesso ieri la sentenza che riforma parzialmente le decisioni del tribunale di Verbania dell’ottobre 2016.

M5S: incompatibilità mai esistita - 7 Giugno 2017 - 11:29

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del MoVimento 5 Stelle Verbania in risposta a quello di Con Silvia per Verbania, riguardante la questione della possibile incompatibilità del consigliere Campana.

Convegno "Giustizia, economia, criminalità economica" - 21 Aprile 2017 - 09:16

Sabato 22 aprile 2017 presso il Teatro “Il Maggiore” di Verbania, si volgerà l’importante convegno giuridico che il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verbania, con il Patrocinio della Scuola di Formazione Forense Giorgio Ambrosoli.

M5S: Interrogazione parlamentare sulla frana della Statale 34 - 5 Aprile 2017 - 09:16

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle, riguardante l'Interrogazione parlamentare presentata sulla situazione della strada statale 34.

“Lo stato parallelo” - 14 Marzo 2017 - 19:06

Mercoledì 15 marzo alle ore 21.00, presso la Sala Conferenze del Teatro “Il Maggiore” di Verbania (via al Torrente San Bernandino 49), avverrà l'incontro “Lo stato parallelo”, che vedrà ospiti i relatori Nando Dalla Chiesa, docente di Sociologia della criminalità organizzata presso l’Università degli Studi di Milano e Armando Spataro Procuratore della Repubblica presso il tribunale di torino. Modera:Arianna Parsi, giornalista di Eco Risveglio.

Ordinanza Ludopatie - 29 Ottobre 2016 - 11:28

Riportiamo il testo dell'ordinanza firmata dal Sindaco Silvia Marchionini con all'oggetto: limitazioni temporali all’esercizio del gioco tramite gli apparecchi e congegni automatici da gioco e intrattenimento di cui all'art. 110 commi 6° e 7° del T.U.L.P.S. all’interno delle sale gioco, delle sale scommesse, degli esercizi pubblici pubblici e commerciali, dei circoli privati e di tutti i locali pubblici o aperti al pubblico.

"Il risparmio tradito" - 27 Ottobre 2016 - 09:16

Crisi delle banche e soci beffati, a Verbania il primo incontro del Vco, a cura dell'associazione Comunità.vb, sul “risparmio tradito”. Azioni svalutate, soldi in fumo, class action: i professionisti spiegano.

Lega Nord VCO su bonifica Pieve Vergonte - 18 Settembre 2016 - 10:23

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della Lega Nord VCO, riguardante la bonifica del polo industriale di Pieve Vergonte e i fondi per gli interventi sul territorio.

Sequestrati oltre 8 quintali di tonno rosso - 3 Agosto 2016 - 16:37

Guardia di finanza, Cagliari: operazione “fine tuning”. Sequestrati oltre 8 quintali di tonno rosso, che non e’ nocivo per la salute del consumatore, commercializzato con indicazioni di origine mendaci. Settanta le province coinvolte tra le quali anche Verbania.

Limitazioni al traffico per “Le Notti di Suna” - 23 Giugno 2016 - 10:23

Riportiamo l'ordinanza con le limitazioni al traffico e alla sosta in occasione dello svolgimento, nelle serate di venerdì 24 e sabato 25 giugno 2016, della manifestazione “Le Notti di Suna”.

"Arrabbiati, eccitati o annoiati?" Forme e ragioni della violenza adolescenziale - 23 Maggio 2016 - 10:23

Martedì 24 maggio 2016, alle ore 21, a Casa don Gianni, un ragionamento che si propone di comprendere le espressioni di aggressività, violenza e devianza e i loro significati, anche nel più ampio contesto di condizioni e sollecitazioni sociali con le quali i ragazzi si confrontano.

Resoconto assemblea congressuale di Cittadinanzattiva - 22 Marzo 2016 - 09:02

Riceviamo e pubblichiamo, il comunicato sull'Assemblea congressuale di Cittadinanzattiva svoltosi lo scorso 16 marzo.

ENAIP risponde a Delbarba - 10 Marzo 2016 - 16:33

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di ENAIP Piemonte, in risposta a quello Consigliere Provinciale con delega al Bilancio, Damiano Delbarba, riguardante la situazione economica pendente tra ENAIP e Provincia

Ordinanza anti botti - 21 Dicembre 2015 - 14:33

Arrivano le feste, e puntuale si ripresenta il problema botti, il sindaco Marchionini ha firmato l'ordinanza che vieta l'esplosione di petardi,botti e artifici pirotecnici dal 19 dicembre 2015 al 10 febbraio 2016.
tribunale torino - nei commenti

Area Acetati una nota degli ambientalisti - 8 Dicembre 2018 - 01:50

Obiettivo bonifica del sito
In linea con i valori di verdi e ambientalisti riteniamo importante sottolineare come l'interesse primario dell'amministrazione comunale sia quello di restituire l'intera area industriale ex Acetati alla città bonificata da qualsiasi contaminate riportandolo alle condizioni ambientali naturali pre-industriali, questo per poter consentire l'attuazione di qualsiasi tipo di progetto che preveda servizi alla citta, ai cittadini ed economici. Ma per far si che gli interventi di bonifica e/o risanamento ambientale, obbligatori per legge, vengano eseguiti a spese di Acetati e non del Comune di Verbania, ovvero dei cittadini di Verbania, è necessario che l'azienda recuperi le necessarie finanze (che attualmente non ha, non tutte) attraverso la vendita delle porzioni immobiliari da essa detenute e questo prima che il tribunale di torino decreti il fallimento del gruppo. Da qui la necessaria fretta dimostrata dall'amministrazione a portare a conclusione tale progetto, Molti lo vedono come un intervento pubblico per sanare i debiti di un privato, noi vediamo questa operazione come un importante opportunità, unica osiamo dire, per il suo recupero da addebitate in toto ad Acetati attraverso lintervento economico del privato investitore interessato primariamente all'acquisto del lotto economico-commerciale senza escludere possa poi investire ulteriormente. Diversamente, se si lasciasse fallire Acetati non vi sarebbe più alcuna speranza che essa proceda al completamento della bonifica e ciò renderebbe i terreni messi all'asta non appetibili ad alcun acquirente, nemmeno se svenduti, perché contaminati. Per poi arrivare un giorno, come detto, a dover procedere per legge ad opera del comune con una spesa molto importante e a quel punto non vi sarebbero più le risorse per poter solo immaginare di affiancare alla porzione commerciale del sito anche quelle dedicate alla città e alle persone, ovvero i restanti due lotti, e nemmeno di trrovare un partner privato che finanzi questi interventi al 100% perché troppo onerosi. Il recupero ambientale immediato è, per noi, la chiave di volta.

Comunità.vb: su rottami del porto - 29 Settembre 2017 - 09:09

Meglio tenerli da parte...
...per i risarcimenti. Ricordo a tutti che il Comune, in solido con l'ex gestore del porto è stato ritenuto responsabile del disastro e condannato ( in primo grado) al risarcimento dei danni subiti dalle imbarcazioni. A breve ci sarà la sentenza d'Appello a torino che, se dovesse confermare l'orientamento del tribunale di Verbania, aprirebbe la strada, oltre a questa prima causa "pilota", per un controvalore di circa 230 mila euro, ad altre ben più sostanziose presentate dai proprietari delle barche più grosse. Sono trascorsi quattro anni dal disastro, i detriti sono ancora lì e, temo, visto che non sono biodegradabili, ci resteranno per un bel pezzo.

Interpellanza situazione azionisti Veneto Banca - 19 Dicembre 2016 - 13:24

Re: Re: Re: Che il sindaco faccia il sindaco...
Ciao Maurilio Giusta la tua proposta di una class action locale, ma purtroppo la politica si è dimenticata da decenni di tutelare veramente i cittadini a discapito del capitale. L’azione collettiva, prevista dall’art. 140 bis del Codice del Consumo, a cinque anni dalla sua entrata in vigore ha messo in evidenza l’inadeguatezza della tutela risarcitoria di Patrizia De Rubertis | 6 maggio 2015 Ogni volta che in Italia accade un fatto che coinvolge migliaia di consumatori si sente richiedere a gran voce la class action. Si tratta dell’azione collettiva prevista dall’art. 140 bis del Codice del Consumo ed entrata in vigore nel 2010 che consente di attivare un unico processo per ottenere il risarcimento del danno subito da un gruppo di cittadini danneggiati dalla stessa azienda (esclusa la Pubblica amministrazione) in una situazione omogenea. In altre parole, nel caso in cui più persone abbiano subito gli stessi danni derivanti per esempio da prodotti difettosi o pericolosi, oppure da comportamenti commerciali scorretti o contrari alle norme sulla concorrenza, un solo giudice può condannare l’impresa al risarcimento di massa dei danni. Ultimo caso, in ordine di tempo, è l’annuncio di una class action per tutti i pensionati danneggiati dallo stop delle rivalutazioni deciso nel 2011 dal governo Monti e bocciato dalla sentenza della Consulta. Poi c’è il governatore della Lombardia Roberto Maroni che sta preparando un’azione regionale contro i black bloc per risarcire i milanesi che hanno subito danni durante la manifestazione No Expo. Ma recente è anche la class action promossa da Altroconsumo contro Fca sui consumi auto che a luglio arriverà in tribunale a torino. Cosa succede, però, dopo che viene dato l’annuncio? Praticamente nulla. A cinque anni dal varo della class action italiana, con un iter a dir poco controverso (introdotta con la legge Finanziaria del 2008 è stata modificata solo nel 2012 con il decreto Liberalizzazioni, facendo così sfumare la possibilità di farla utilizzare ai risparmiatori coinvolti nei crac finanziari Parmalat, Cirio e Argentina), questo strumento si è rivelato inefficace e inadeguato, aumentando le difficoltà di accesso per i consumatori. E a dire che non funziona sono i numeri: ad oggi, l’unica azione collettiva vinta è quella del 2013 promossa dall’Unione Nazionale Consumatori contro il tour operator Wecantour. Il tribunale di Napoli ha infatti riconosciuto il risarcimento del danno da vacanza rovinata a un gruppo di turisti in viaggio a Zanzibar che, pur avendo pagato profumatamente per alloggiare in un lussuoso resort, si sono poi ritrovati in un cantiere. Altri dati è però impossibile reperirli, perché lo stesso ministero della Giustizia a ilfattoquotidiano.it ha risposto che “non ci sono statistiche sull’argomento, siamo in attesa che la materia venga recepita dai registri informatizzati per poter procedere con una rilevazione”. Molti del resto i motivi che rendono la class action un’arma spuntata. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/06/class-action-linefficace-strumento-per-la-tutela-dei-diritti-dei-consumatori-italiani/1657639/

Beppe Grillo a Verbania - 17 Maggio 2014 - 19:18

Boicottiamo Beppe Grillo!
Beppe Grillo, intervenendo oggi pomeriggio in piazza Castello a torino, ha rasentato la follia. Ne ha avute per tutti, dai politici ai giornalisti, ai quali vorrebbe “quantomeno sputare”. Ha inoltre detto: "Faremo un tribunale online: metteremo le persone sulla rete e voteremo caso per caso giornalisti, politici e imprenditori. Li metteremo online ed emetteremo un verdetto virtuale: almeno il diritto di uno sputo". Papa a parte, Grillo ha oramai insultato tutti. E' una persona grezza, volgare, maleducata. Verbanesi: boicottiamo il suo comizio, non andiamolo a sentire, neanche per curiosità. Lasciamo piazzale Flaim al solo suo popolo di adoranti pecoroni. Vediamo, poi, in quanti si ritrovano. Magari qualche sparuta decina così come è avvenuto di recente in piazza Ranzoni per i comizi volanti dei parlamentari pentastellati.

Consiglio Regione azzera fondi gruppi - 8 Aprile 2014 - 18:15

Giù il sipario, la farsa è finita
Hanno chiuso la stalla quando sono scappati i buoi. Peggio, i soldi. La cassa saccheggiata con oltre un milione e mezzo di euro. Denaro della collettività impiegato per rimborsi di cene, soggiorni in albergo, abiti, champagne e panettoni. Come ben dovrebbe sapere qualcuno che ora si fa paladino della moralità e bello con la sua proposta approvata dall'aula da lui presieduta ma che, tra giugno 2010 e settembre 2012, ha messo all'incasso 808 tra scontrini e ricevute per un importo complessivo di € 63.770,50 e per ciò è stato chiesto il suo rinvio a giudizio per il reato di peculato. Che cosa pensa costui, di rifarsi una verginità in vista dell'udienza preliminare prevista per domani in tribunale a torino? Chi spera di buggerare? Non basta dire "la politica ha sbagliato e deve chiedere scusa", questa è una giustificazione fuorviante e menzognera. Ha sbagliato e ha commesso un illecito - morale sicuramente, vedremo in futuro se sarà sanzionato anche penalmente - chi si è approfittato della carica ricoperta mettendo a carico della Regione Piemonte, tra l'altro, anche i soggiorni a Roma quando era parlamentare. Ma non hanno per caso una specifica indennità di diaria i deputati? La politica non ha sbagliato, non c'è stata una colpa collettiva quasi a giustificarsi col noto adagio "Mal comune, mezzo gaudio". Le responsabilità - morali, penali e civili - vanno ascritte ai singoli individui. Tanto è vero che per una parte dei consiglieri regionali non c'è stata istanza di rinvio a giudizio ma richiesta di proscioglimento. Il Consiglio Regionale ha votato questo provvedimento perché almeno la metà dei consiglieri spendaccioni sanno di non aver speranza alcuna di ritornare a torino nella prossima legislatura. Poiché essi sono "bruciati", eticamente indifendibili e già colpiti nell'immaginario collettivo da una sanzione reputazionale che, a volte, è un fardello ancor più pesante della condanna penale.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti