Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

vaccinazione covid

Inserisci quello che vuoi cercare
vaccinazione covid - nei post

Piemonte: vaccino, somministrate 1.979.740 dosi - 15 Maggio 2021 - 12:05

Sono 34.922 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30). A 15.139 è stata somministrata la seconda dose.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.941.591 dosi - 14 Maggio 2021 - 11:04

Sono 31.441 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.45). A 14.537 è stata somministrata la seconda dose.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.909.735 dosi - 13 Maggio 2021 - 11:04

Sono 30.047 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.). A 12.301 è stata somministrata la seconda dose.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.847.538 dosi - 11 Maggio 2021 - 13:01

Sono 27.619 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.). A 12.869 è stata somministrata la seconda dose.

Disponibile il memorandum vaccinale - 10 Maggio 2021 - 19:07

Sono diverse le novità attive da oggi sul portale www.ilpiemontetivaccina.it che consente di aderire alla campagna vaccinale contro il covid-19.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.818.744 dosi - 10 Maggio 2021 - 10:03

Sono 28.627 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.00). A 13.720 è stata somministrata la seconda dose.

Regione Piemonte: tamponi per le visite in RSA - 9 Maggio 2021 - 15:03

La Regione Piemonte consegnerà gratuitamente alle residenze socio-assistenziali i tamponi rapidi che permetteranno di agevolare gli incontri tra gli ospiti ed i loro parenti.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.789.956 dosi - 9 Maggio 2021 - 12:05

Sono 33.046 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.00). A 15.491 è stata somministrata la seconda dose.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.756.645 dosi - 8 Maggio 2021 - 13:01

Sono 32.378 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30). A 13.644 è stata somministrata la seconda dose.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.723.712 dosi - 7 Maggio 2021 - 10:27

Sono 32.256 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30). A 13.112 è stata somministrata la seconda dose.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.690.903 dosi - 6 Maggio 2021 - 15:03

Sono 31.044 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30). A 12.503 è stata somministrata la seconda dose.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.659.210 dosi - 5 Maggio 2021 - 11:05

Sono 27.750 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30). A 12.796 è stata somministrata la seconda dose.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.630.859 dosi - 4 Maggio 2021 - 14:01

Sono 26.041le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30). A 13.720 è stata somministrata la seconda dose.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.604.216 dosi - 3 Maggio 2021 - 09:33

Sono 25.342 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30). A 10.716 è stata somministrata la seconda dose.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.578.406 dosi - 2 Maggio 2021 - 12:05

Sono 29.581 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30). A 11.822 è stata somministrata la seconda dose.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.548.558 dosi - 1 Maggio 2021 - 10:23

Sono 26.431 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30).

Piemonte: vaccino, somministrate 1.520.641 dosi - 30 Aprile 2021 - 09:33

Lo “stress test” organizzato ieri per verificare la capacità vaccinale del sistema piemontese è stato un successo, superando anche il target che era stato fissato di 40 mila somministrazioni.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.470.557 dosi - 29 Aprile 2021 - 15:03

Sono 25.023 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30). A 9.575 è stata somministrata la seconda dose.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.444.981 dosi - 28 Aprile 2021 - 15:03

Sono 21.326 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18.30). A 4.935 è stata somministrata la seconda dose.

Piemonte: vaccino, somministrate 1.422.474 dosi - 27 Aprile 2021 - 09:33

Sono 19.460 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 19). A 4.156 è stata somministrata la seconda dose.
vaccinazione covid - nei commenti

PD VCO su manifestazione a Intra - 14 Aprile 2021 - 10:19

Re: Negazionisti?
Ciao Graziellaburgoni51 hai sollevato un punto eccellente, le cure potenziali dei malati, che è una cosa diversa dalla vaccinazione. Non sto a ripetere l'importanza della vaccinazione (di tutte le vaccinazioni. se oggi non moriamo come mosche come succedeva fino ad un secolo fa è fondamentalmente per due grandi scoperte della biologia: i vaccini e gli antibiotici, e stiamo alle porte di una terza rivoluzione, quella genomica, lasciamo che la ricerca faccia il suo corso) ma spiego in tre frasi semplici come si "scoprono" medicinali per trattare una malattia nuova come il covid. Il primo passo è stato quello di identificarla, e non era una cosa facile e rapida. I sintomi che dà sono sovrapponibili a quelli di molte infezioni virali dell'apparato respiratorio, ed il fatto di avere "anomale polmoniti" in varie parti del mondo l'autunno e l'inverno scorso non porta immediatamente ad individuarne la causa, ci sono voluti un numero tale di casi da far capire che non era la solita influenza. Su questo anche i cinesi vanno capiti, un ritardo di un paio di mesi è fisiologico, perchè non possiamo correre appresso a tutti i dati appena sono fuori range di normalità... non ne siamo in grado, nessuno. Individuata la malattia si cerca, tra le cure a disposizione, quelle che agiscono meglio, quelle più efficaci. Purtroppo, il silver bullet contro il covid non esisteva. Clorochina, azitromicina (...), paracetamolo, ibuprofene, aspirina ed altri medicinali tipicamente utilizzati nelle infezioni virali che non sto a riportare sono stati somministrati a tantissimi malati e, in fretta e furia, sono usciti dati sulla loro efficacia. Testare, raccogliere dati e pubblicarli dopo una seria valutazione tra pari, prende mesi. Con questo autunno possiamo dire tante cose, basandoci purtroppo più su studi epidemiologici (con tutti i limiti che hanno) che su studi empirici e sperimentali per i quali purtroppo non c'è stato il tempo. La prima è che la fretta è cattiva consigliera. A parte alcune frodi smascherate prontamente, molti studi pubblicati sono di bassa qualità, i dati raccolti ed analizzati male e pubblicati più che altro perchè faceva comodo agli editori, o per la voglia di dire qualcosa. A parte tutto possiamo dire che alcuni medicinali (ibuprofene su paracetamolo per esempio), hanno un'efficacia maggiore negli stadi iniziali della malattia, e che altri (la famigerata clorochina) non sembrano avere un effetto positivo (ma anche qui occhio: molti studi su questo medicinale sono davvero di bassa qualità, e tempo e studi migliori sarebbero necessari). Il fatto è che se la ricerca di base è TOTALMENTE finanziata dalle nazioni, ed è estremamente libera, la ricerca applicata, specialmente gli studi di fase3, che portano poi all'approvazione di un farmaco per un determinato uso, sono quasi unicamente in mano alle aziende private, grandi e piccole (cit. è il capitalismo, bellezza!). Queste non hanno alcun interesse ad investire milioni per testare un vecchio farmaco, perchè non c'è guadagno. Io questo lo cambierei, ma servono molti soldi (pubblici) da investire in ricerca. Gli studi di fase3 fatti sono invece per farmaci nuovi (come i monoclonali) che portano molti soldi a chi li produce e che sarebbero una risorsa decisiva, ma che, essendo nuovi, richiedono tempi di test e di approvazione più lunghi (credo avremo i primi approvati definitivamente in estate). Quella è la nuova frontiera, e l'inizio della rivoluzione genomica, ma ci vuole tempo, e spesso risultati non completi, o contrastanti, perchè la biologia non è la matematica. Ci saranno poi casi in cui non funzionano, o reazioni non volute, e su quello sarà l'ente regolatore a fare una valutazione di costi/benefici. Come per tutti i farmaci, come per tutte le regole che seguiamo nella nostra vita.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti