Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

verbania locarno treno

Inserisci quello che vuoi cercare
verbania locarno treno - nei post

Parco Val Grande: "Libri in cammino" e "Giornata europea dei parchi" - 14 Maggio 2016 - 10:23

Anche quest’anno si ripete l'iniziativa di Europark, la Federazione europea dei parchi, per ricordare il giorno in cui, il 24 maggio del 1909, venne istituito in Svezia il primo parco europeo. Il Parco Nazionale Val Grande propone come sempre un ricco programma di iniziative.

Presentazione Antologia Nuovi Delitti di Lago - 15 Marzo 2016 - 18:01

Verrà presentata in anteprima al BAFF - Busto Arsizio Film Festival l'antologia Nuovi Delitti di Lago (Morellini Editore) mercoledì 16 marzo alle 18 allo Spazio Festival in piazza San Giovanni in occasione dell'omaggio al regista Aldo Lado, autore di un racconto.

Progetti Co.Eur. per il turismo religioso - 22 Settembre 2014 - 20:21

Convegno sabato 20 settembre al Sacro Monte Calvario di Domodossola in cui si è analizzata la capacità di offerta, in termini di turismo religioso (ma anche di arte e natura), della vasta area transalpina compresa tra il Lago di Viverone e il Canton Ticino, il Lago Maggiore e d'Orta e le Valli Ossolane.

Rossana Girotto vince giallostresa 2014 - 31 Agosto 2014 - 09:16

Rossana Girotto, di Sesto Calende, è la vincitrice del concorso Giallostresa 2014. Ha vinto con il racconto "Negatité", ambientato a inizio '900 tra Omegna, Baveno e Milano, protagoniste alcune famiglie Armene sterminate dai Turchi.
verbania locarno treno - nei commenti

Aggiornamenti sul PISU e sul Cem - 11 Ottobre 2014 - 14:52

Mezzi di trasporto
Vorrei ancora aggiungere caro Robi che a locarno ed Ascona ci sono ferrovie e bus svizzeri con la loro proverbiale puntualità: il treno arriva in centro a locarno e i collegamenti con Ascona sono regolari, frequenti, comodi e poco costosi. Da noi arrivi in una stazione fatiscente,lontanissma dal CEM,dove quasi devi aver paura a scendere, con treni dall'aspetto, soprattutto interno, rivoltante, con i bus dell'ASPAN che sono come le vecchie tradotte militari: realtà, questa à la realtà Robi altro che vagheggiare di spettacoli d'elite a verbania!

Frontalieri al lavoro in aliscafo? - 14 Agosto 2014 - 08:35

Famo un po' di conti
Qualsiasi azienda seria, prima di lanciare un nuovo prodotto, fa una ricerca di mercato. La fa la Barilla, la deve fare il comune. La domanda è semplice: “Quanti sono gli utenti interessati al servizio?”. Come si fa? Si contatta i vari frontalieri e si pone il quesito. Non si ha l'elenco? Ci si mette a Piaggio Valmara e si fermano gli automobilisti. Qualcuno ha scritto che ci sono state richieste di istituire il servizio. Ok, ma quanti? 4, 5? Forse 10? Quanti poi di questi sono disponibili a passare dal mezzo privato al mezzo pubblico? Tra il dire e il fare... 2 conti verbanialocarno con l'auto sono 50 minuti (fonte Waze) Intra – locarno (via acqua) quanto? Allora prevediamo una fermata a Ghiffa? Sosta obbligatoria per la dogana a Cannobio, sosta obbligatoria non so dove per la dogana Svizzera (Brissago?), non facciamo una fermata ad Ascona? Eccoci a locarno 1 h. Bene, qualcuno penserà solo 10 minuti in più. Non è così. Innanzitutto per prendere il battello a Intra devo anche arrivare all'imbarcadero, consideriamo 20 minuti di media tra chi abita in corso Mameli e chi abita a Pallanza (poi deve parcheggiare, poi deve fare il pezzo a piedi e poi ci sono 5 minuti di margine di sicurezza)? Siamo ad 1,20h per arrivare a locarno e quando sono all'imbarcatoio ops imbarcadero di locarno come ci arrivo al lavoro? Media tra caso migliore 10 minuti a piedi e caso peggiore dovendo prendere un mezzo. Allora 15 minuti di attesa e 15 minuti di mezzo poi altri 5 minuti a piedi, concludiamo verbania dalla propria abitazione a locarno luogo di lavoro 1h e 45 minuti se tutto fila liscio. Ma poi l'orario coincide con le esigenze? Ipotesi, partenza battello ore 6, arrivo al lavoro 7,25, orario inizio inizio lavoro 7,15 non va bene, vado in auto. Ipotesi, orario lavoro 7 e 45 OK va bene ma mi vale la pena uscire da casa alle 5:40 per iniziare a lavorare alle 7:45?? Diciamo che mi va bene, avrò poi una combinazione di orari (orario di fine lavoro, orario del mezzo pubblico per arrivare all'imbarcadero e orario del battello) che si sposano alle mie esigenze?? Dubito. Qualcuno ha scritto ma “quelli che vanno a Milano poi usano i mezzi pubblici”. C'è un po' di differenza, innanzitutto si va in treno per motivi di costi e di tempo. Il treno, non subendo la lotteria del traffico è abbastanza preciso. E poi dalla stazione ho centinaia di combinazioni mezzi pubblici che mi portano ovunque. A Milano è impossibile parcheggiare senza rischiare multe o lasciare mezzo stipendio nei parcheggi. Un conto è poi guidare un'ora per andare a locarno, un altro è 2 ore per andare a Milano. Qualcuno ha scritto che sul Lago di Como lo fanno già. Anche sul Lago Maggiore lo fanno già, Intra-Laveno. Un traghetto ogni 20 minuti. Le altre tratte non le fanno perché non c'è utenza. Ora parliamo di costi. Intra-locarno costa 18 euro (potrei sbagliarmi...), allora usiamo la buona regola che l'abbonamento mensile costa 15 volte il biglietto singolo eccoci a 250 euro! Consideriamo poi il maggiore onere visto che il battello torna a Intra vuoto e poi il pomeriggio va vuoto e quindi per fare 2 tratte se ne devono fare 4? Diciamo 300 euro di abbonamento? Poi abbiamo l'abbonamento dei mezzi in Svizzera che costa almeno il triplo rispetto all'Italia. Ora iniziamo a contare chi lascia l'auto a casa e prende il battello, 3? 4? 5? o pochi di più. Qualcuno ha fatto notare che c'era già questo servizio negli anni '70 e poi è stato soppresso. Ci sarà stato un motivo??
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti