Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

cassazione

Inserisci quello che vuoi cercare
cassazione - nei commenti

Atti vandalici a Premeno - 9 Agosto 2015 - 14:34

andrè....oltre al resto...
mi soffermo su "per quanto riguarda Gesù.....essendo ateo....non so...mi affido a lei. Illustre Andrè, la sottoscritta non è musulmana. Non per questo mi affido ad alcuno per sapere che il profeta Maometto non è morto di AIDS. Andrè dove ho scritto che un laureato in filosofia che lavora per una azienda, vale molto più di un filosofo che insegna? Dove ho scritto che i miei pareri si formano sulle reti e stampa locale? Illustre, la informo che i miei orizzonti sono molto più vasti e che le mie informazioni vengono attinte anche da TV e stampa internazionale. Per contro, le Sue repliche sono fumose, vaghe e sfuggenti (mi dica per favore dove trovo in Corte di cassazione i dati ai quali Lei si affida) Per non tediare gli altri utenti, chiudo qui, quella che sta diventando una sterile, puerile e inutile polemica. firmato: la demagoga, confusionaria e che altro........Sibilla Cumana.

Atti vandalici a Premeno - 9 Agosto 2015 - 12:18

Fonti
Io le cito la corte di cassazione ..lei la cronaca locale.. forse una differenza c è . Le sue analiso seppur autorevoli dovvrebbero comprendere tutti I giornali locali d italia..per quanto riguarda gli insegnanti beh suo parere personale.. si vede che x lei un laureato in filosofia che lavora per una azienda vale molto di piu di uno che insegna... per quanto riguarda Gesù. . essendo ateo. non so.. mi affido a lei

Carabinieri: fermato autore di furto - 8 Maggio 2015 - 10:46

sig.Paolino - clandestinità è un bel rebus......
il 2 aprile 2014, il Governo di Matteo FanfaRenzi aveva approvato un "disegno di Legge" 67/2014 che prevedeva l'abolizione del reato di clandestinità almeno in alcune forme. Il Governo aveva 18 mesi di tempo per convertire in Legge..."il disegno".....La Corte di cassazione, il 29 ottobre ha decretato che, in mancanza di vuoto normativo, il reato di clandestinità resta...... ancora reato. Personalmente non vedo arrestare nessuno degli immigrati clandestini e quindi chi non li arresta commette a sua volta un reato. Lo "strillone" di Rignano e la sua "ciurma" sono pertanto pregati di occuparsi e risolvere il problema in quanto riguarda i bisogni primari della gente. Già ma a FanfaRenzi cosa importano i bisogni della gente? Non che importassero di più a Monti, Letta........e....temo alla maggior parte dei nostri politici fantocci (dico la maggior parte, perchè ce ne sono anche di seri e capaci ma vengono messi all'angolo)

Volpe Sciumé coordinatore Movimento Giovani Padani - 1 Maggio 2015 - 14:10

Andre
Ansa Beppe Grillo sugli immigrati: "Espelle gli irregolari, se ne arriva un milione è stato di guerra" (FOTO) Redazione, L'Huffington Post Pubblicato: 22/04/15 13:32 CEST Aggiornato: 22/04/15 13:33 CEST Dopo un silenzio durato sin dalla tragedia di domenica, Beppe Grillo torna a occuparsi di immigrazione irregolare confermando la linea dura: "Il MoVimento 5 Stelle chiede che gli immigrati giunti irregolarmente sul suolo italiano che non rientrano nello status di rifugiati vengano espulsi". "In tutti i Paesi del Mondo i clandestini vengono espulsi. E' una questione di civile buonsenso", ribadisce dal suo blog. "Il tam tam che in Italia si possa entrare e poi scomparire nel nulla si sta estendendo in tutta l'Africa. Un milione di persone potrebbe entrare in Italia nei prossimi mesi grazie a un governo imbelle e poi? Non si tratterà più di immigrazione, ma di stato di guerra. Di un conflitto sociale di cui nessuno ha la minima idea di come si possa concludere". E' l'allarme che Beppe Grillo lancia dal suo blog, rompendo un silenzio in materia che dura sin dalla tragedia al largo della Libia. IL POST INTEGRALE DI BEPPE GRILLO Il MoVimento 5 Stelle chiede che gli immigrati giunti irregolarmente sul suolo italiano che non rientrano nello status di rifugiati vengano espulsi. In tutti i Paesi del Mondo i clandestini vengono espulsi. E' una questione di civile buonsenso. Il tam tam che in Italia si possa entrare e poi scomparire nel nulla si sta estendendo in tutta l'Africa. Un milione di persone potrebbe entrare in Italia nei prossimi mesi grazie a un governo imbelle e poi? Non si tratterà più di immigrazione, ma di stato di guerra. Di un conflitto sociale di cui nessuno ha la minima idea di come si possa concludere. Chi cavalca la tigre, come la Lega, in realtà ne è diretta responsabile. La Lega continua a sostenere falsamente che il "Movimento 5 stelle ha favorito l'immigrazione selvaggia abolendo il reato d'immigrazione clandestina". Proprio la Lega, che quando era al governo ha firmato il trattato di Dublino III che fa si che l'Italia si debba accollare tutti i rifugiati che giungono nel nostro Paese come primo approdo. Inoltre, la Lega ha sempre favorito l'immigrazione clandestina per specularci elettoralmente aumentando le tensioni sociali. Sul reato d'immigrazione clandestina il M5S ha voluto rendere più snelle le espulsioni degli irregolari, diminuire i costi a carico dei cittadini italiani e facilitare il duro lavoro di forze dell'ordine e magistrati. I fatti sono questi: - La cassazione con una sentenza depositata il 29 ottobre 2014 ha dichiarato che il reato non è stato ancora abolito e che c'era un vuoto normativo. - Come ricordato dal SAP, il Sindacato Autonomo di Polizia, nel 2010 con il "reato d'immigrazione clandestina" voluto da Lega-Forza Italia-Fdi (allora Alleanza Nazionale): "Un clandestino rimane nei Centri di identificazione ed espulsione cinque mesi in media e ci costa 7mila euro. Nel 2010 sono stati identificati 150.000 irregolari: appena 16.000 riaccompagnati coattivamente alla frontiera". L'89% dei clandestini non espulso grazie alle norme volute dalla Lega. - L'ADUC, Associazione per i Diritti dei Consumatori, ha calcolato che "fino al 2013 , i fascicoli aperti nei tribunali per questo reato erano 200mila, di cui solo la metà era stato definito. Duecentomila processi inutili perchè l'amministrazione non si è adoperata, e non si adopera, per rendere effettive le espulsioni. Tutto ciò a spese del contribuente". Parliamo di milioni di euro che i cittadini italiani pagano per colpa della Lega e soprattutto inutilmente. - Sempre le forze di polizia già nel 2008 denunciavano che: "Prevedere l'arresto obbligatorio in flagranza ed il processo per direttissima, implica che gli stranieri vadano presi e accompagnati non in carcere ma presso le strutture di polizia e tenuti in custodia fino al giorno dopo quando ci sarà il processo. Ciò comporta che le pattuglie dovranno abbandonare il territorio per sorvegliare i fermati: ci sarà quindi meno sicurezza.

LOST #3 - Villa Poss - VIDEO - 5 Aprile 2015 - 09:45

Fantaviolazione di domicilio
Mi spieghino Lupusinfabula e Paolino chi dovrebbe denunciare questo reato. In fantasma dello stabile? Gli scogliattoli che ci lavorano? Le rondini che vengono ogni anno in vacanza? Lupus quello che non ha capito il banale concetto di domicilio sei proprio tu! L'articolo 614 del c.p. “chiunque s’introduce nell’ABITAZIONE o in un altro luogo di PRIVATA DIMORA, o nelle appartenenze di essi....". Ora è vero che la giurispudenza (cassazione) ha inteso in modo estensivo questi luoghi inserendovi anche gli stabili dove si attua l'attività economica o lo si attua in modo non continuativo (casa per le vacanze) ma questi luoghi sono ABBANDONATI e molti pure diroccati e non idonei a essere abitazioni. in senso penalistico si estrinseca, l’attualità dell’uso e la legittimità dell’uso. In diritto penale in nel reato della violazione di domicilio è richiesta l'ATTUALITA' dell’uso. E' requisito necessario necessario che di tali luoghi vi sia la effettiva fruizione come luoghi in cui si svolge o deve svolgersi la vita privata della persona. In questo senso c'è l'esempio di scuola che non si configura tale reato entrando in una casa ancora non abitata dal proprietario. Lupus, tu che hai copiancollato l'articolo della violazione di domicilio, potevi trarne da te queste conclusioni. Non ti è balenato nulla in mente quando hai letto ABITAZIONE? Comunque vi informo che c'è un altro reato denominato "invasione di edifici e terreni altrui" regolato dall'art. 633 C.p. “chiunque invade arbitrariamente terreni o edifici altrui, pubblici o privati, al fine di occuparli o di trarne altrimenti profitto, è punito, a querela della persona offesa con la reclusione fino a 2 anni o con la multa da la multa da 103,00 euro a 1.032,00 euro. ……”. Qui si entra in un sottile ambito di applicazione della legge. Ma in questo caso non vi è stato né profitto né tantomeno occupazione in quanto il fatto è stato commesso in tempi brevissimi (il tempo della breve ripresa) e non è stato rotto o asportato nulla.

"Patetico il commento del Segretario Verbanese della “Lega Nord” De Magistris" - 21 Febbraio 2015 - 14:03

dottor Tigano
Egregio Dottor Tigano,la ringrazio per la esauriente risposta e per avermi dato informazioni che non avevo , sapevo che il signor Tilgher era stato indagato, ma non rinviato a giudizio e se la Corte di cassazione nelle motivazioni della sentenza ha scritto quello che Lei ha detto non ho motivo di dubitare e di certo la Procura della Repubblica ha sbagliato. Non era una domanda maliziosa la mia.. non mi sono informato ora ,ma il cognome Tilgher non è un cognome comune come Rossi o Verbano ,dunque un cognome che non si dimentica, per chi purtroppo come noi ha una certa età e abbiamo vissuto anche in prima persona certi momenti della storia Italiana , mio malgrado lo associo ad Avanguardia Nazionale di cui è stato militante e dirigente(di questo sono sicuro vista la condanna ricevuta ). a Stefano Delle Chiaie , a Giannettini e sbagliando di sicuro al SID insomma a personaggi ben più famosi nella storia della nostra Repubblica . Ma come ho scritto prima nascono fronti tutti i giorni e non ero sicuro a quale gruppo appartenevate Lei e la dottoressa Bignardi . Cordiali Saluti

"Patetico il commento del Segretario Verbanese della “Lega Nord” De Magistris" - 20 Febbraio 2015 - 21:34

risposta al Sig. Tedesco su Adriano Tilgher
E' vero. Nel 1982 fu Inquisito per la Strage dell'Italicus e la Strage di Bologna. Si fece il carcere ingiusto per 6 anni.,Poi fù assolto con formula piena dalle varie accuse; La Corte di cassazione definì " mere congetture " le accuse contro di lui e successivamente fù scarcerato e risarcito dallo stato per ingiusta detenzione. Strano che chi si è informato sulle vicende di Tilgher non abbia letto la conclusione della vicenda. Bastava informarsi su Internet ed evitare domande maliziose. Confermo che il Fronte Nazionale cui aderiamo è quello fondato da Adriano Tilgher che, assicuro, conosco per una persona molto perbene. Se non è soddisfatto posso girale a Lui direttamente la domanda per una risposta più dettagliata ed adeguata alla sua curiosità.

Centrodestra Verbania sul registro coppie di fatto - 25 Gennaio 2015 - 07:53

registromcoppie di fatto a Verbania
"L’art. 2 Cost. dispone che la Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale. Orbene, per formazione sociale deve intendersi ogni forma di comunità, semplice o complessa, idonea a consentire e favorire il libero sviluppo della persona nella vita di relazione, nel contesto di una valorizzazione del modello pluralistico. In tale nozione è da annoverare anche l’unione omosessuale, intesa come stabile convivenza tra due persone dello stesso sesso, cui spetta il diritto fondamentale di vivere liberamente una condizione di coppia, ottenendone – nei tempi, nei modi e nei limiti stabiliti dalla legge – il riconoscimento giuridico con i connessi diritti e doveri". La Corte di cassazione, con sentenza n. 4184/2012, depositata il 15 marzo 2012, ha affermato che, in alcune specifiche situazioni, le coppie omosessuali hanno il pieno diritto di rivolgersi al giudice per far valere il diritto ad un trattamento omogeneo a quello assicurato dalla legge alla coppia coniugata.[7] Nella stessa pronuncia si afferma che i componenti della coppia omosessuale, a prescindere dall'intervento del legislatore in materia, sono titolari del diritto alla vita familiare, del diritto inviolabile di vivere liberamente una condizione di coppia e del diritto alla tutela giurisdizionale di specifiche situazioni. La Corte ha inoltre precisato che la differenza di sesso non è più da considerare quale elemento naturalistico del matrimonio. Secondo la massima (cioè il riassunto ufficiale) della sentenza[8] il matrimonio contratto all'estero non è trascrivibile nei registri dello stato civile italiano. Tuttavia, esso può produrre effetti anche in Italia, quali il sorgere del diritto della coppia gay alla vita familiare e all'unità della coppia.

Comunità.vb sul riassorbimento dipendenti ex Saia - 1 Ottobre 2014 - 17:10

renato
secondo una sentenza della corte di cassazione lo è stato o almeno esterno fino a un certo punto con reato caduto in prescrizione

Il Comune tranquillizza: il circo si esibisce senza animali - 13 Agosto 2014 - 14:33

x Anna Subumani ed umani
Rspetto il Suo pensiero e prendo atto, pur non condividendo assolutamente nulla. La penso esattamente all'opposto. La sentenza della cassazione era solo un esempio, e io, da non giurista, sono spesso critico con i giudici ed in generale con le leggi e la loro applicazione. Neppure io lascio ad altri il compito di pensare per me, e la scala dei miei valori è differente dalla sua. Secondo me la natura, di per se, è selettiva. Esistono specie, razze, culture diverse. Non si tratta di esprimere un proprio senso di superiorità, ma di prendere atto della natura delle cose. Il mio approccio alla vita e al senso dell'esistenza è certamente diverso dal Suo. Il solo pensare che tutti gli esseri umani siano uguali mi scandalizza, figuriamoci negare le differenze tra uomo ed animali! Se poi il discorso va sul "diverso" e sulla "superiorità della razza" si tratta di pura e semplice demagogia. In ambito scientifico non si distinguono ad esempio la razza degli europoidi da quella degli australoidi, dei negroidi dei mongolidi? E perchè nei cani si parla sempre di razza mentre per gli uomini pare un discorso discriminatorio? Se siamo animali come i cani, allora siamo anche noi distinti in razze differenti! Pensare di essere tutti uguali tra noi "razze umane" è una pazzia che ha portato solo a disastri politici come il comunismo, pensare di essere uguali tra razze animali, è semplicemente allucinante. Mi spiace, mi ritengo umano. i subumani sono altri.

Il Comune tranquillizza: il circo si esibisce senza animali - 13 Agosto 2014 - 13:56

Innanzitutto
chiedo scusa per come ho scritto il primo commento, mancano pezzi e la sintassi è un disastro. Mettiamola così, io, giurista, di quello che può sentenziare la cassazione me ne faccio poco. Diritto e religioni servono a regolare la vita sociale, il mondo spirituale è un percorso impegativo e persone. Non lascio a nessuno il compito di segnare la via del mio pensiero. I veri valori di questa vita sono il rispetto, l'empatia, l'amore, la compassione, il riconoscimento dell'altrui libertà. Io non distinguo tra forme di vita, riconosco le differenze di specie, ma io rispetto-curo-nutro empatia per tutto ciò che rientra nella mia sfera, e non intendo solo quella giuridica. Consiglio a tutti di perdersi negli occhi di un qualsiasi animale, è l'unico modo per riconoscere la natura che tutti gli esseri condividono. La vita, vita dignitosa, ecco quello che deve essere garantito a qualsiasi essere. Se poi vogliamo vivere da subumani, continueremo a riconoscerci essere superiori e uccideremo il diverso, che sia un animale o un nemico per motivi religiosi o razziali.

Il Comune tranquillizza: il circo si esibisce senza animali - 13 Agosto 2014 - 12:19

Una vita umana per un cane
L'uomo fa parte del regno animale . Va bene. Ma solo dal punto di vista della scienza. Non facciamo a prenderci in giro. Se ci distinguiamo dal resto degli animali è per quello che non riusciamo a comprendere. L'intelligenza e l'anima. Poi chiunqe la pensi come vuole, ma dire che non vi sia contrapposizione tra diritti degli animali e diritti degli uomini è falso, e i fatti lo dimostrano. E' vero che dovrebbero viaggiare su binari diversi, ma in un tipo di società siffatto tutto si mescola e si ribalta. Vi riporto la motivazione della sentenza della cassazione che ha confermato le pene per gli assassini del taxista di Milano, che aveva investito accidentalmente un cane: "l'aggressione di Massari e' stata di "particolare brutalita'", e il movente dal quale ha preso le mosse "stravolge i piu' elementari valori umani (una vita umana per un cane)" e non lascia "alcuno spazio" per le richieste di sconti di pena avanzate dagli imputati. capito bene? Stravolge i più elementari valori umani, una vita umana per un cane. Questo stiamo diventando.

VerbaniaNotizie: commenti quale futuro? - 19 Aprile 2014 - 19:05

Particolare attenzione a quello che si scrive
Stiamo attenti, tutti noi, a quello che scriviamo. Diverse sentenze anche della cassazione, hanno stabilito che in alcuni casi ingiuria e diffamazione a mezzo internet, specie con facebook, sono considerate reato. Non ci si può sentire intoccabili solo perchè siamo dietro una tastiera. Ciascuno deve assumersi la responsabilità di quello che comunica alla collettività. Darsi del ladro o del corrotto o del razzista non è uno scherzo. Troppa leggerezza da parte di tutti noi che scriviamo su questo blog. Dobbiamo darci una calmata anche perchè rischiamo di mettere in difficoltà chi ci ospita gentilmente e ci permette di esprimere le nostre opinioni. Se qualcuno si sente offeso o ingiuriato ha il diritto di difendersi anche con i mezzi che la legge permette. E' suo diritto. Per quello che mi riguarda mi autocensuro su tutto quello che può essere offensivo per gli altri e mi scuso per quello che ho scritto in passato e che può essere considerato tale, primo perchè è moralmente scorretto offendere, poi perchè non voglio certo essere denunciato. Saluti

La vignetta della domenica - Sette nani - 17 Marzo 2014 - 07:32

Per Michele Giovine
In uno Stato di diritto, quale è la Repubblica Italiana, esiste per consuetudine e prassi un principio in base al quale le sentenze della Magistratura - a maggior ragione quando esse sono definitive ed inappellabili - si osservano e si rispettano. Piacciano o meno. Mi limito pertanto ad evidenziare come la condanna nei suoi confronti a 2 anni e 8 mesi di reclusione per falso elettorale sia divenuta definitiva lo scorso novembre dopo il respingimento del suo ricorso dalla Corte di cassazione. Quanto alle vicende regionali, sono note le sentenze del Tar del Piemonte che ha annullato le elezioni del 2010 causa la presenza di una lista irregolare e del Consiglio di Stato che ha respinto il ricorso di Roberto Cota. E infatti si tornerà a votare. Se ho commesso un errore questo concerne la sua posizione a Gurro: dove la sua decadenza da consigliere comunale, in base alla legge Severino, è stata sancita nei giorni scorsi. Infine, mi permetta di formularle i miei migliori auguri per la vicenda Rimborsopoli nella quale è stato chiesto il suo rinvio a giudizio per peculato e per una somma di rimborsi contestati pari a € 144.026,55.

La vignetta della domenica - Sette nani - 16 Marzo 2014 - 23:06

Per Paolo Andrea Bacchi Mellini
Se deve parlare male di qualcuno e citare (a sproposito) sentenze, abbia il buon di gusto di informarsi prima, perlomeno. Le firme della mia lista NON sono false, chiaro!? Perché se fossero state tali il tribunale avrebbe dovuto cancellarle d'ufficio, e così non ha fatto. Anzi, l'ultima sentenza del Consiglio di Stato ci riconosce proprio che le firme NON sono false. Il brutto pasticciaccio l'hanno combinato giudici amministrativi che, non rispettando una sentenza della Corte Costituzionale, si appropriapiano di poteri che la legge gli vieta espressamente. La dimostrazione è che, può verificarlo lei stesso chiedendo di prenderne visione, quegli atti sono ancora legalmente validi, nella loro interezza ed efficacia giuridica. E' stato travolto il verbale di proclamazione degli eletti, non le accettazioni di candidatura e meno che mai le firme! Sul fatto che in Val Cannobina non mi vede mai nessuno, beh, è assai curioso affermarlo, visto che mi hanno votato ed eletto ben 2 volte, la prima volta come più votato, e la seconda volta dopo che era già esploso lo scandalo di cui lei parla... Se invece lei ama disquisire di firme false, se vuole le parlo di quelle dei Pensionati Invalidi della Bresso, che però, poiché i giornali non amano parlarne, non conosce nessuno.. Pensi che la sua "capa", la signora Luigina Staunovo Polacco, è stata rinviata a giudizio il prossimo 19 giugno 2014, ma su quella lista falsa pende già una sentenza definitiva in cassazione che la cancella totalmente!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti