Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

consiglio provinciale

Inserisci quello che vuoi cercare
consiglio provinciale - nei commenti

Sanità: Marcovicchio chiede Consiglio Provinciale - 17 Novembre 2014 - 15:10

Boh .....
Ma la provincia che competenze ha in materia di sanità??? Va beh dai abbiamo trovato il modo di andare sui giornali tutti i giorni ...... Però in effetti visto lo stato precomatoso della provincia, fare 4 chiacchiere in compagnia sul tema sanità va anche bene, in fondo una riunione del consiglio provinciale non si nega a nessuno.

Riportiamo l'intero testo della lettera di dimissioni di Damiano Tradigo - 30 Ottobre 2014 - 21:32

e il PD Verbanese cosa dice (e fa)?
Leggendo i vari commenti vien fatta l'equiparazione fra Marchionini e Renzi. Certo il metodo, anzi metodo mi pare una parola troppo alta, allora il "piglio" è molto simile: annuncio decido e comando e chi non è d'accordo o si adegua o fuori dalle scatole. Ma al sottoscritto pare che sia una semplificazione che non aiuta del tutto a capire. Anche perché Damiano Tradigo è di esplicita fede renziana e, leggiamo, voluto dalla segreteria provinciale (anch'essa renziana) del PD. A me pare che in tutta questa vicenda vengano fuori 1. Un aspetto caratteriale del sindaco che mi pare di enorme fragilità, il non esser capace di confrontarsi con opinioni e pareri diverse dalle sue; il che per un politico mi pare gravissimo.Fragilità che viene mascherata dal decisionismo. 2. Una assoluta inconsistenza politica del PD Verbanese che, pur avendo una maggioranza bulgara in consiglio Comunale (maggioranza amplificata dal premio di maggioranza che lo sovrarappresenta rispetto al voto e pertanto agli orientamenti dei verbanesi) ha sempre fatto quadrato su qualsiasi decisione del sindaco (magari mugugnando "a microfono spento"). A questo punto visto che le dimissioni di Tradigo sono un fatto pubblico è in primo luogo dovere morale e politico del PD verbanese affrontare le questioni poste da Tradigo: 1. Per quale motivo si è creato un superdirigente a cui si danno poteri eccezionali e di cui si coprono tutte le magagne e gli errori? 2. Tradigo fa una affermazione pubblica gravissima: parla di altri luoghi dove si prendono decisioni che non sono né la giunta, né il consiglio Comunale, né il partito. Vorrei che non si faccia finta di niente ma che si affronti a viso aperto questa questione, posta da un esponente importante del loro partito. Avrei anch'io da fare molte domande (ma conto poco). Ne faccio una sola: qual è stato il criterio di selezione e scelta del nuovo segretario comunale che, come in molti hanno potuto verificare, non ha alcuna esperienza di Comuni superiori ai 15mila abitanti e tantomeno di un capoluogo di provincia. Che non ci si limiti a dire, "Tradigo ha sbagliato, o receda o lo sostituiamo con un altro" e poi avanti come prima. Il peso politico di quanto è avvenuto e avverrà a Verbania è tutto sulle spalle del PD locale. Mi auguro si dia una mossa.

Elezioni provinciali 2014: Stefano Costa presidente - 13 Ottobre 2014 - 18:53

NUOVO consiglio provinciale O DI AREA VASTA
Una grande forza d'animo dovrà occompagnare i nuovi Consiglieri Provinciali chiamati ad affrontare una situazione economica dissestata. In bocca al lupo.

M5S: no alle elezioni provinciali - 27 Settembre 2014 - 09:42

Elezioni del “nuovo consiglioprovinciale
Beh, poi non dite che non siete tendenziosi, sul loro sito il titolo porta l'attenzione su altri aspetti, ovvio che col vostro titolo passano per quelli che sanno dire solo no, se prendete e riportate senza commenti o valutazioni allora prendete e riportate anche i titoli che sapete bene sono il 90% dell'articolo.. http://www.verbania5stelle.it/2014/09/elezioni-consiglio-provinciale/

Procedure elezioni di secondo grado province riformate - 3 Settembre 2014 - 10:59

cosa avrebbero dovuto fare .
Le opinioni che ho letto , seppur discutibili , hanno il sapore di una rabbia legittima , ormai non ci fidiamo più , con giusta ragione ,dei politici , detto questo condivido il fatto che siano i cittadini ad eleggere il Presidente e ilconsiglio provinciale ,mi pare di poter dire che i componentI del consiglio provinciale NON SONO PAGATI , quindi la rincorsa NON è per la " cadrega " , ma credo per la presunzione del comando . Da sempre scrivo che sarebbero dovute essere eliminate le REGIONI , quelle sì che avrebbero fatto risparmiare moltissimi soldi e delegare i loro compiti alle Provincie ,che proprio per la loro vicinanza , hanno sotto mano le reali esigenze dei comuni di loro competenza .Ma come è possibile che i parlamentari non abbiano valutato che in un capoluogo di Regione ( Torino , Milano Roma ecc )ci sono " consiglio Regionale ,provinciale , Comunale e da 7 a 10 Circoscrizioni , che fanno tutti lo stesso lavoro e hanno stipendi similari ai parlamentari , mentre la Provincia del VCO , per fare un'esempio , costa circa 350000 euro all'anno ( il costo di 2 consiglieri Regionali ) Ora non voglio dilungarmi ma queste sono le cose da considerare e non altro , buona giornata a tutti .

RSA Navigazione Lago Maggiore sul trasporto non di linea - 20 Luglio 2014 - 12:32

Io sto con i lavoratori della Navigazione.
In questi anni i lavoratori della Navigazione hanno subito forti attacchi da tutte le parti, sia interni ma sopratutto dagli atteggiamenti e dalle scelte delle amministrazioni pubbliche...il trasporto pubblico su acqua ha un grande potenziale, e un amministratore pubblico dovrebbe impegnarsi per sviluppare e difendere gli interessi di tutti. Purtroppo così non è, anzi c'è chi "rema" contro. Io come consigliere comunale sono sempre stato e sarò sempre dalla parte dei lavoratori della Navigazione che meritano maggior rispetto e non devono essere confusi con la DIrezione... In questo caso penso che sarebbe opportuno che Nobili anzichè "correggere" le regole decise quando c'era un consiglio provinciale e lasci al prossimo consiglio le decisioni in merito...

M5S: Nomine del Muller selezione pubblica - 9 Luglio 2014 - 00:59

Decadenza dei Consiglieri Provinciali dai cda
Decadenza dei Consiglieri Provinciali uscenti dai Cda delle Partecipate Come si sa, la legge Del Rio 56/2014 ha previsto la decadenza degli attuali Consiglieri Provinciali. Molti di questi, in diverse province italiane detengono anche incarichi nei Cda delle partecipate; incarichi conferiti in quanto strettamente connessi al loro mandato pubblico che con la decadenza dal consiglio provinciale viene a cessare. Di conseguenza, deve essere previsto per i Consiglieri Provinciali uscenti, l’ immediata cessazione, anche in corso di mandato, da tutte le cariche nelle società partecipate. Se ciò non avvenisse, si manterrebbe in piedi un poltronificio che permetterebbe ai Consiglieri Provinciali, di uscire dal balcone e rientrare dalla finestra. Tutto ciò andrebbe ulteriormente chiarito nelle circolari interpretative della Legge Del Rio.

Consiglio Provinciale - 14 Aprile 2014 - 19:23

Provincia
Sia quel che sia, che questo consiglio provinciale se ne vada al piû presto. Tutti dovrebbero leggere la relazione della Corte dei Conti sul dissesto finanziario creatosi. Prima questi consiglieri provinciali se ne vanno, meglio é per tutti noi, soprattutto per il Verbano .

Zacchera: "I perchè delle mie dimissioni" - 13 Aprile 2014 - 10:11

X armandduplessis
Tutte queste vicende "politiche", come tantissime altre, hanno portato una marea di gente come me sempre più a votare per il partito dell'aria fritta; detto questo vengo al dunque, al punto 3 del suo commento: lo sa caro il mio signor so tutto che i soli pali del pala bpi, che è quello che stato donato con regolare procedura ad una organizzazione di volontariato e non per agevolare amici degli amici (CERCHI DI AVERE RISPETTO PER I VOLONTARI, CAPITO!!!!), per come erano conci e inutilizzabili avevano un valore di €. 7.000?? lo sa che ci volevano €. 18.000 per lo smontaggio degli stessi e altri circa €. 16.000 per il rifacimento delle solette, delle canaline di scolo, dei muretti e il ripristino di tutta l'area?? lo sa che queste cifre queste avrebbero dovuto essere a carico dei cittadini?? Mi dica, cosa ci ha rimesso il Comune?? Prima di sparare altre melmate consiglio a lei e ad altri non conoscitori della verità, di andare a Megolo, nella zona del laghetto, per vedere, su un altro terreno comunale (Pieve Vergonte), come sono stati scambiati dei rottami (così sono stati definiti dalla ditta che ha montato il pala bpi e dai tecnici del Comune), con un capiente hangar e una pista aerea per la protezione civile provinciale. La bagarre nata sui media relativa al pala bpi era solo una lite interna, tipo quelle da condominio, poi volutamente fatta degenerare, fra i responsabili locali di quella organizzazione e la loro direzione nazionale, in quanto la stessa non voleva rimborsare e riconoscere delle spese che questi volontari avevano sostenuto, COME PUÒ' NOTARE DALLE DIFFERENZE DELLE CIFRE SOPRA SCRITTE!!! Quindi, caro il mio signor so tutto, prima di sparare a zero ad occhi bendati, vada ad informarsi; guardi, per meglio sviluppare le sue doti di investigatore le do una dritta da seguire per fare chiarezza più oscure sul pala bpi: perché non chiede al Comune chi ha preso i motori del riscaldamento, tutte le sedie omologate, due gazebo posteriori e i gazebo d'entrata del pala bpi; le do un altro aiutino, i gazebo d'entrata li ha presi una associazione locale, non di sicuro vicina agli ambienti di destra (così come per il restante dell'altro materiale), senza neppure avere l'atto di cessione, per poi barattarli con altri gazebo più idonei ai loro scopi, questi fatti come li definisce??? Io lo so come definirli!!!

Nobili risponde a Trapani sull'ospedale unico - 20 Febbraio 2014 - 14:40

un bel tacer...
Massimo Nobili: Omegnese d'origine, ha iniziato la sua carriera politica come consigliere comunale dal 1980 al 1985 nel comune di Loreglia; è stato poi segretario provinciale di Forza Italia dal 2000 al 2005. Ha inoltre ricoperto le cariche di presidente della SAIA S.p.A. (Società Aree Industriali e Artigianali) a Verbania, di presidente del Tecnoparco del Lago Maggiore S.p.A., di presidente della SPL (Servizi Pubblici Locali S.r.l) a Omegna, di responsabile delle relazioni esterne dell'ASL del Verbano Cusio Ossola (VCO) a Omegna, e di commissario della Fondazione Cariplo del VCO dal 2000 al 2007. Nel 2006 ha inoltre promosso la nascita della Fondazione Comunitaria del VCO, che opera per scopi di beneficenza. È stato eletto Presidente della Provincia nel turno elettorale del 2009 (elezioni del 6 e 7 giugno), raccogliendo il 57,5% dei voti in rappresentanza di una coalizione di centrodestra. È sostenuto, in consiglio provinciale, da una maggioranza costituita da: Popolo della Libertà Lega Nord lista Nuove Prospettive per Massimo Nobili lista Pensionati Il mandato amministrativo scade nel 2014. Ricopre inoltre i seguenti incarichi (da visura camerale) presidente dell'Unione Province Piemontesi consigliere della Fondazione delle Province del Nord Ovest, "Fondazione Minoprio Istituto Tecnico Superiore per le nuove tecnologie per la vita" - per brevita' "Fondazione Minoprio", Vertemate con Minoprio (CO); Consigliere dal 05/02/2009. Azienda Servizi Ambientali 3G - soc. cons. a r.l, Pieve Emanuele (MI) -- Presidente del consiglio di Amministrazione dal 19/02/2010. Centro Ortopedico di Quadrante s.p.a. - societa' per azioni -- Omegna (vb) -- Consigliere dal 23/03/2011. Eurofidi societa' consortile di garanzia collettiva fidi s.c.p.a. - societa' consortile per azioni -- Torino -- Presidente dal 15 maggio 2012 (indennità 4o mila euro lorde annue) Eurocons, società di consulenza per le imprese, Presidente dal luglio 2012 Minoprio Analisi e Certificazioni s.r.l. - societa' a responsabilita' limitata - Vertemate con Minoprio (CO) -- consigliere dal 01/07/2009. Cesa spa - societa' per azioni -- Verbania -- Presidente del consiglio di Amministrazione dal 29/04/2009 al luglio 2011, con indennità da 31 mila euro annue.

Provincia Vco in arrivo i fondi "anti comissario" - 27 Novembre 2013 - 10:02

Andatevene che è meglio!
Il consiglio provinciale andrà ad approvare un bilancio "fidandosi" dell'ennesima promessa del principale debitore: la Regione Piemonte, in barba a quanto segue ai principi contabili degli Enti Locali: Principio della attendibilità e congruità 75. L’attendibilità delle entrate e la congruità delle spese ha un valore essenziale per la corretta gestione dell’ente, per salvaguardare l’equilibrio di bilancio e prevenire il possibile dissesto. 76. L’attendibilità e la congruità devono essere dimostrate con valutazioni, analisi, descrizioni e verificate dall’organo di revisione dell’ente. 77. La congruità delle spese deve essere valutata in relazione agli obiettivi programmati, agli andamenti storici ed al riflesso nel periodo degli impegni pluriennali. 78. L’attendibilità delle entrate deve essere valutata: (a) in sede di previsione in relazione alla accertabilità delle stesse tenendo conto degli atti che predeterminano il diritto alla riscossione, di idonei ed obiettivi elementi di riferimento, nonché su fondate aspettative di acquisizione ed utilizzo delle risorse; (b) in sede di rendiconto in relazione alla effettiva esigibilità dei residui attivi.

Verbania Calcio: gli ultras sospendono il tifo - 13 Settembre 2013 - 10:08

Vergognoso
Montani, riporta La Stampa, professionista dell'assenteismo sia in consiglio provinciale che comunale con punte di assenza di tre mesi consecutivi. E questo personaggio è stato senatore della Repubblica, con apporto ZERO per il Vco, dovrebbe inchinarsi di fronte a Borghi che invece lavora con a cuore la zona.

Società Geografica Italiana cancella Regioni e Province - 17 Agosto 2013 - 12:26

province
Ridisegnare i territori è un sogno cui si poteva credere solo con Napoleone, al Congresso di Vienna e alla Conferenza di Yalta, mentre l'ideologia degli enti inutili serve solo a mettere tutti contro tutti. Non stiamo costruendo un paese da zero. Eliminare un ente elettivo è lo stesso che sopprimere i consigli comunali per tornare al più economico Podestà fascista. Sostituire il consiglio provinciale con un'assemblea permanente dei Sindaci può andare bene come male minore, in quanto eletti dal popolo e già stipendiati. Ai Presidenti delle Province si dovrebbero affidare compiti di Ufficiale del Governo come i Sindaci, in modo che basti una sola Prefettura per regione

PdCI su aumenti indennità Commissario - 15 Agosto 2013 - 15:43

Signor Mario,Signor Rizzo ,Signor Alberto
Egregio signor Mario ,lei parla di partiti che approvano leggi... noi non siamo in parlamento dal 2008 e in questi anni leggi non ne abbiamo sicuramente approvate.. non ci sto alla sua logica qualunquista di accomunare tutti i partiti ..le oche e i grilli starnazzano.. noi ,in maniera giusta o sbagliata , cerchiamo fare dell'altro... Egregio signor Rizzo... la pregherei di evitare attacchi personali .capisco che sta nella logica di una destra fascista o berlusconiana gettare fango sulle persone, ma magari c'è un limite ..a Di Gregorio non da fastidio assolutamente nulla di quello che lei scrive (tra le altre cose il comunicato stampa l'ho scritto e inviato io ed è firmato da me segretario provinciale del PdCI) . se lo rilegga e cerchi di capirlo,se no le potrei inviare dei disegnini e magari non lo interpreta a suo piacimento. Fermo restando che il compagno Di Gregorio i suoi 300 € incassati in un anno per aver fatto il consigliere comunale li ha versati tutti al partito e in tasca non ha messo assolutamente nulla. Signor Alberto .. non entro nel merito del palatenda perché c'è stata una sentenza della magistratura che ha constatato chi ha fatto la bravata... per quanto riguarda le prossime elezioni.. di sicuro i cittadini si ricorderanno di 4 anni di una giunta inefficiente che è stata capace solo di mettere le mani nelle tasche dei Verbanesi.. e alla fine il sindaco si è dimesso per manifesta incapacità della sua giunta e della sua maggioranza a governare Verbania(le ricordo che i lavori del consiglio erano bloccati,non dalla minoranza, ma da tutti gli odg e le interpellanze della maggioranza
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti