Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

decrescita felice

Inserisci quello che vuoi cercare
decrescita felice - nei commenti

LibriNews: “Solo una decrescita felice potrà salvarci" - 4 Febbraio 2017 - 14:03

Re: Re: decrescita felice.....
L'anonimo commentatore ero io 😀

LibriNews: “Solo una decrescita felice potrà salvarci" - 4 Febbraio 2017 - 14:01

Re: decrescita felice.....
Ciao caro Robi pur ragionando sempre da puro sinistrorso anche questa volta cincordo con te. Sono Autentiche assurdità tanto care alla sottocultura grillini.

LibriNews: “Solo una decrescita felice potrà salvarci" - 4 Febbraio 2017 - 12:49

Re: decrescita felice.....
Ciao robi "destabilizzando" e "mondo normale"; a mio parere a quest'ultimo si giunge sempre destabilizzando, in caso contrario si avrebbe la pietrificazione, e in un mondo governato da spazio e tempo pare impossibile. Il "mondo normale" inoltre può esprimere inferni e paradisi, meglio "destabilizzare" propendendo per i paradisi; al momento è in corso una lotta, la cosiddetta democrazia rappresentativa pare essere stata snaturata e piegata a favore di relativamente pochi esseri umani, direi che si tratta di anarchia oligarchica, la direzione - se proprio si vuole adorare un sistema democratico - dovrebbe andare in direzione esattamente opposta: democrazia diretta. Ma, si è visto, nemmeno più le classiche elezioni sono ritenute valide quando non piacciono alle elite. Non so con esattezza cosa sia la decrescita felice per cui mi astengo dal dare un mio parere, constato invece che molti individui sempre più numerosi si stanno togliendo dal torpore e non accettano più un sistema che tenta di schiavizzare sempre più. La sensazione è che effettivamente si sia alla fine di un ciclo, chissà quanto tempo richiederà il passaggio e verso dove si andrà, forse sarà relativamente breve, mi sembra che tutti abbiano la sensazione di una velocizzazione degli eventi. pace e bene

LibriNews: “Solo una decrescita felice potrà salvarci" - 4 Febbraio 2017 - 10:44

decrescita felice.....
Un brutto ossimoro. Queste idiozie che ogni poco ci propinano stanno cancellando totalmente quel poco di vivere civile che ci è rimasto. Non capisco perché si cerchi in tutti i modi di destabilizzare e distruggere la nostra civiltà. Ci stanno provando tutti. Sinistra, politicamente corretti, animalisti, multiculturalisti, immigrazionisti, buonisti suicidi, nazi vegani, terzomondisti, quoterosisti. Non ci facciamo mancare niente. Ma qualche essere senziente a cui piace un mondo normale esiste ancora?

LibriNews: "Destra e Sinistra Addio" - 22 Aprile 2016 - 11:24

Re: recensione preventiva
Paolino, il libro tratta della decrescita felice. Ho approfondito il tema e, considerata anche l'opinione di eminenti studiosi, mi sono convinto che sono un insieme malmesso di credenze infondate. Io per esempio non acquisterò a priori non so... un libro che parla di spiritismo, new age ecc. Non credo il quelle cose e non c'è bisogno di leggere un libro per capirlo. È tanto difficile da capire?

LibriNews: "Destra e Sinistra Addio" - 22 Aprile 2016 - 09:08

Vade retro
La decrescita felice non è altro che un insieme di tesi inconsistenti e perfino dannose se applicate. Nel titolo poi si legge "destra e sinitra addio". Rinunciare a questa dicotomia è una propensione autenticamente di destra. In effetti in Italia la sinistra è al lumicino. I problemi riguardanti i lavoratori e le categorie più basse della società esistono ancora....

Forza Italia Berlusconi su parcheggio Castelli - 21 Febbraio 2016 - 23:00

Re: Mah
Ciao gennaro scognamiglio Ancora con le etichette politiche? Non si potrebbe ragionare sui contenuti? Il pianeta terra ha un limite e non si può crescere all'infinito, forse sarebbe saggio rivedere le nostre scelte quotidiane, se il suo problema sono i lavoratori delle case automobilistiche, la vorrei far riflettere, se aumentiamo le biciclette o i mezzi pubblici in circolazione, avremmo comunque un aumento in quei settori, ammodernare e migliorare il traffico ferroviario locale permetterebbe a molti di rinunciare all' automobile, stando al suo ragionamento non si dovevano chiudere le fabbriche di eternit, tutti gli incentivi dati alle case automobilistiche se li avessimo usati nella ricerca di mezzi di trasporto meno inquinanti, avremmo potuto evitare i blocchi di quest'autunno in molte città, e ridurremmo l'inquinamento, per non parlare dei mestieri che stiamo perdendo con il consumismo sfrenato dell'usa e getta, la società attuale mi sembra evidente abbia molti problemi dovuti principalmente al crescere all'infinito, ricerca sfrenata di materie prime, pesca industriale che esaurisce i mari, guerre mascherate da esportazione della democrazia per depredare i combustibili fossili, profughi che ci ritroviamo in Europa, crisi finanziarie del sistema bancario che deve sempre crescere, così come cresce l'avidità umana, forse la decrescita felice descritta da Serge Lautoche potrebbe essere la soluzione, mi rendo conto di aver allargato di molto il ragionamento partendo da un parcheggio Ma sognare non costa nulla .....per ora https://it.m.wikipedia.org/wiki/decrescita
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti