Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

firenze

Inserisci quello che vuoi cercare
firenze - nei commenti

Consulta Laica VCO istituisce “Penne Libere” - 8 Gennaio 2016 - 06:56

Lupus hai detto una bestemmia
" è il diffamato a dover provare che il cronista ha mentito, non il contrario. " Quindi sei io dico che, ad esempio, tu sei il mostro di firenze, tu devi sbatterti per dimostrare che non lo sei? Ma soprattutto, in che modo saresti in grado di dimostrarlo? Vuoi inventarti la prova negativa? Se facessero i processi con la tua logica, saremmo tutti all'ergastolo perché impossibilitati a fornire "prova negativa". Ci vediamo a San Vittore?

Verbania Documenti: "Boycott the Post" - 8 Ottobre 2015 - 07:05

poste
Questa operazione scellerata non è male per un governo che si dichiara di sinistra. Immaginate se questa operazione l'avesse fatta Berlusconi, ma con Renzi stampa, TV, media stanno tutti zitti. Sotto silenzio sono passate anche alcune mega-gratifiche a dirigenti politicamente nominati e che dal primo ottobre spedire una lettera costa intanto il 21% in più: 95 cents ( erano 70 un anno fa, con un aumento nell'anno del 36%) pur con tempi di consegna standard che passano da 1 a 4 giorni. Solo Corrado Passera - quello che rivoluzionò Poste Italiane trasformandole da un ente dinosauro ad uno efficente - ha avuto il coraggio di protestare, a noi resta un servizio più caro, più lento e con meno servizi a solo vantaggio di oscuri acquirenti stranieri (amici di?) che mettono le mani sul risparmio postale, il vero tesoretto dell'operazione. Forse è anche su questi temi che quel che resta di sano del PD e della sinistra (destra: non pervenuta) dovrebbe alzare la voce perchè assurdo il generale menefreghismo e imbambolamento degli italiani che si fanno spolpare dal maghetto imbonitore di firenze...

Carabinieri: sgominata agguerrita banda di ladri - 26 Settembre 2015 - 10:11

Per il Segratar.o Prov. PD Trapani
I presidi delle forze dell'ordine sono evidentemente importanti. Presidi che la riforma in fieri vorrebbe declassarli a Commissariati, tenenze, stazioni. Solo il PD locale (soprattitto il segretario provinciale PD. Trapani) sembra non capirlo per appoggiare i capoccia del partito di Roma, Torino e firenze.

Dipendenti Conservco in stato di agitazione - 8 Maggio 2015 - 19:02

premio
Il premio di produzione rientra nei contratti di secondo livello . Spesso sono i contratti nazionali Che rimandano alle concertazioni aziendali. Finiamola di trattare i lavoratori come schiavi ai quali succhiare sangue e soldi. Già il boy scout di firenze sta distruggendo tutto quello che è stato conquistato... se ci si mettono anche questi...

Riportiamo l'intero testo della lettera di dimissioni di Damiano Tradigo - 30 Ottobre 2014 - 09:34

Renzi ha ben amministrato come sindaco!
Renzi decide e la Marchioni decide: allora sono uguali! Non è così: bisogna entrare nel merito delle decisioni! Non basta decidere per dire che si fa bene; occorre entrare nel merito della decisione per valutare se è buona o cattiva in riferimento a qualcosa. Ognuno ha i parametri suoi. Io ho i miei per dire che la Marchionini non ha nulla a che vedere con Renzi. Renzi ha ben amministrato firenze! Il fatto che il suo vice Nardella sia stato eletto dopo di lui lo dimostra. Questa è la mia opinione e non è obbligatorio condividerla! Si attacca Renzi che, ripeto, non ha nulla a che vedere con il sindaco di Verbania per prendere i voti al PD di adesso.

Riportiamo l'intero testo della lettera di dimissioni di Damiano Tradigo - 29 Ottobre 2014 - 22:37

per Claudio Conti
non ho ben capito il concetto. Come sindaco cosa avrebbe fatto Renzi? Se conosce qualche fiorentino provi a chiedere....poi capirà perché qui Si paragona la sindachessa con l'ex sindaco di firenze. Forse sian stati abituati a tanto immobilismo negli anni passati che ora, a vedere tanta mobilità, ci si spaventa!! Certo è che con la mobilità bisogna andarci piano perché la luce in fondo al tunnel non è l'uscita ma un treno con le luci accese!

Riportiamo l'intero testo della lettera di dimissioni di Damiano Tradigo - 29 Ottobre 2014 - 21:40

Renzi è di un altro pianeta!
Questi commenti che fanno assomigliare la Sindaca di Verbania a Renzi si commentano da soli. Sono solo dei complimenti alla sindaca di Verbania la quale non ha nulla di Renzi . Dico nulla. Renzi ha fatto anche il sindaco di firenze, prima di paragonare, informarsi un pochino, non dico tanto, solo un pò. Altrimenti uno fa solo propaganda politica!

Carabinieri: interventi per droga e guida in stato d'ebrezza - 6 Ottobre 2014 - 18:58

problema giusto,soluzione delirante
per metà intervento ero d'accordo con Robi,l'analisi era sostanzialmente esatta. quando iniziavo a preoccuparmi,è arrivata la classica chiusa nel suo stile:una soluzione evidentemente impossibile e un tantinello delirante. a mio parere il problema più grosso non è tanto quello della criminalità straniera (che c'è e va affrontato,ci mancherebbe) ma la perdita di identità delle nostre città,soprattutto quelle grosse ( e a cascata viavia su tutto il territorio). firenze ormai è una gigantesca chinatown,a Bologna sentire parlare italiano sta diventando faticoso,ecc. un conto è la multiculturalità,che io trovo una ricchezza enorme,e un conto però è venire completamente sfrattati dalle città fino a spersonalizzarle completamente,compromettendo una storia e una cultura universalmente riconosciute. negli Usa funziona ed è quello che ha fatto la loro fortuna,ma loro non avevano una storia e una cultura da "difendere". l'Italia E' la storia ed E' la cultura. non possiamo perderle.

Bava e Brignone: due interpellanze e un odg - 19 Settembre 2014 - 12:19

A propositodi stazioni ecologiche interrate.......
il Comune di firenze ha posizionato 30 stazioni ( sono previste circa 70 ) interrate per il ritiro di alcune frazioni dei rifiuri solidi urbani ,da esse sono esclusi gli ingombranti , cartoni, esercizzi commerciali per i quali sono previsti giorni dedicati al ritiro porta a porta. La manutenzione delle stesse è capillare,e puntuale ,la soc. " Quadrifoglio "che gestisce le piazzole le tratta in questo modo : " sono lavate e deodorate , il servizio viene svolto con l’ausilio di un prodotto detergente profumato ed un attivatore biologico batterico in grado di operare la biodegradazione delle sostanze organiche che danno luogo a cattivi odori." (estratto dal quotidiano la Nazione ) ovviamente periodicamente. Evidentemente il CONSER non è stato ( ad essere gentili) così attento e vigile nella gestione di quella di Pallanza e se non sono intervenuti nuovi eventi, alla pizzola di Intra succederanno gli stessi "inconvenienti" ovvero puzze,abbandono di materiali incongrui ecc. Queste installazioni possono funzionare , ne abbiamo viste più che decorose, nella vicina Svizzera e nei centri storici di Germania e Francia (anche in Croazia"!) non si capisce perchè solo a Vebania non possano funzionare, forse non si vogliono far funzionare. Queste aree non sono installate per i turisti , per questi dovrebbero bastare i " basket" però posati in dovuta quantità ed istallati nei siti possano essere utili. ( senza andare a"chì la visto" per trovarne uno!) Per le seconde residenze si risolve consegnando le dovute tessere magnetiche ai proprietari che possano utilizzarle senza aspettare il passaggio del ritiro settimanale, conferendo alla piazzola interrata loro rifiuti, così si evita l' abbandono sul il territorio. Il tutto con una "serrata" vigilanza e repressione per chi non utilizza le strutture in modo adeguato. Ma è così difficile far " funzionare" le cose da queste parti? Ugo Lupo

Comune di Verbania: cambia il Segretario Comunale - 15 Agosto 2014 - 11:43

Renzi qui c'entra poco!
Renzi qui c'entra poco, viene usato il nome a solo scopo di paravento. Diventato sindaco di firenze Renzi ha fatto tante cose fra cui ne ricordo due, fra le prime fatte: canile nuovo e sostanziosa chiusura del centro storico. Qui a Verbania con il nuovo sindaco: canile sottosopra e nuova apertura alle macchine di un po' di centro di Intra, per ora. Quindi siamo all'opposto!

Verbania "declino" turistico? - 21 Luglio 2014 - 09:58

Bar turistici
Forse i bar turistici dovrebbero anche ridimensionarsi coi prezzi. Già alcuni anni fa, volevo fare lo splendido con degli amici di Milano e per 4 coppette gelato (servite al tavolino) ho speso 48 euro. L'anno scorso a firenze, per 2 pizze (non margherite), 1 bibita, 1 birra, 2 tiramisù ho speso 24 euro ed ero in piazza Santa Croce nel dehor molto elegante del ristorante, con intrattenimento di un violista. Se allungavo la mano potevo toccare il marmo del duomo. A Venezia (non piazza San Marco naturalmente) con meno di 20 euro si fa cena completa. Magari la causa di questi picchi è da ricercare nei propri listini.

Marchionini: dal M5S "scuse pelose" - 19 Maggio 2014 - 11:51

Confrontiamo le caselle penali?
Matteo Renzi Relativamente a quando era presidente della provincia di firenze la giustizia contabile ha contestato la categoria di inquadramento di quattro persone nello staff, dichiarate dallo stesso procuratore totalmente estranee a famiglia e amicizie di Renzi, assunte presso la provincia di firenze, a tempo determinato in categoria D (laureati) anziché C (non laureati), con uno stipendio di 1.200 euro al mese anziché di 1.150, in violazione delle disposizioni riguardanti la contrattazione collettiva del comparto. Il 5 agosto 2011 è stato condannato in primo grado, insieme ad altre venti persone, dalla Corte dei conti della Toscana per "danno erariale a seguito di errore tecnico" al pagamento di una somma totale di 50 000 euro, di cui 14 000 a carico di Renzi, gli altri a venti persone fra colleghi di giunta e funzionari. La richiesta della procura era stata inizialmente di un totale di 2 milioni e 155 mila euro, con dunque una significativa riduzione dei termini dell'accusa al termine del primo grado di giudizio. Renzi ha impugnato comunque in appello la sentenza, confidando in un'ulteriore revisione del caso e conseguente decadimento delle accuse.[19][98][99][100][101] L'8 ottobre 2012, Alessandro Maiorano, un dipendente del Comune di firenze, ha presentato un esposto alla Guardia di Finanza per denunciare il fatto che il presidente di provincia e poi sindaco Matteo Renzi usufruisca di contributi pensionistici dirigenziali, essendo stato messo in aspettativa dall'azienda di famiglia CHIL srl, in cui era stato assunto come dirigente 8 mesi prima di essere messo in aspettativa per via dell'elezione a presidente della provincia.[102][103][104] La questione è stata liquidata come una possibile ricerca di vendetta professionale da parte del dipendente, e comunque a più riprese contestualizzata e spiegata come un piano di riordino delle cariche interno all'azienda, che ha avuto come conseguenza la nomina del futuro candidato sindaco a dirigente.[100] In ogni caso non è partito alcun procedimento penale a suo carico. Nel marzo 2014 la procura di firenze ha aperto un'inchiesta senza indagati, per fare chiarezza sulla casa di firenze dove Renzi ha preso la residenza dal 2011 al 2013, il cui affitto è sempre stato pagato dall'imprenditore Marco Carrai[105] (Marco Carrai ha ottenuto svariati incarichi in società controllate dal Comune e appalti dall’amministrazione).[106] Renzi ha tenuto a chiarire che non è preoccupato dall'assimilabilità tra il suo caso e altri noti precedenti di immobili acquistati "a propria insaputa", in quanto quella non era "la casa di Renzi, pagata da Carrai" bensì "la casa di Carrai, pagata da Carrai", della quale aveva usufruito in virtù dell'amicizia con l'imprenditore e della vicinanza a Palazzo Vecchio.[100] Tra il 2004 e il 2009 è presidente della Provincia di firenze;[12] alle elezioni del 12 e 13 giugno 2004 ottiene il 58,8% dei voti, in rappresentanza di una coalizione di centro-sinistra.[17] In linea con il suo messaggio di lotta alla cosiddetta casta politica e agli sprechi sostiene di avere, durante il suo mandato, diminuito le tasse provinciali, diminuito il numero del personale e dimezzato i dirigenti dell'ente fiorentino.[19] Tuttavia nel 2012 la Corte dei conti ha aperto un'indagine sulle spese di rappresentanza effettuate dalla Provincia durante il mandato di Renzi, che ammontano a circa 600 000 euro[20][21] e nell'articolo del 16 settembre 2012 pubblicato da Il Fatto Quotidiano dal titolo: "firenze, Danno erariale da 6 milioni nella gestione di Renzi in Provincia", si evince che Il ministero del Tesoro indaga su Florence Multimedia, società in house voluta da Matteo Renzi, il quale avrebbe concesso un affidamento di servizi alla suddetta società per un importo superiore al previsto".[22] (da Wikipedia)

Cristina sul patto di stabilità - 30 Marzo 2014 - 10:07

Pantheon della sinistra
Filippo Penati: braccio destro di Bersani. Membro di quello che la magistratura definisce sistema-Sesto. Pubblicamente si dichiara innocente asserendo di rinunciare alla prescrizione per dimostrare la propria innocenza. Non fa niente per rinunciare alla prescrizione. Prescritto. Renzi Matteo: si scopre residente Per 4 anni di un appartamento pagato da un personaggio che ottiene svariati incarichi milionari dal comune di firenze. Rigoni Andrea (dep Pd): condanna in primo grado per abuso edilizio, poi reato prescritto. Susanna Ronconi. Storica figura del troncone toscano di Prima Linea, lavora al Gruppo Abele di Torino dove ha la responsabilità delle cosiddette «Unità di strada». Nel 1987 guadagna il primo permesso-premio per la sua dissociazione. È stata consulente di Asl e Comuni del nord Italia, collabora alla pubblicazione del «Rapporto sui diritti globali» a cura dell'associazione Informazione&Società per la Cgil Nazionale. Un'interrogazione di Gasparri (An) e Giovanardi (Ccd) la segnalano come beneficiaria di una consulenza da parte dell'allora ministro Livia Turco. Rutelli Francesco (sen Misto fondatore già DS-PD): condannato per danno erariale dalla Corte dei conti. Giovanni Senzani. Il «criminologo» delle Br-Partito Guerriglia, irriducibile fino al midollo, già sospettato di essere il Grande Vecchio del sequestro Moro, ergastolano per l'omicidio del fratello del pentito Patrizio Peci, esce nel 1999 in semilibertà ma un anno dopo è dietro la scrivania di un centro di documentazione della Regione Toscana denominato «Cultura della legalità democratica» e inserito nel progetto Informa carcere. Nel 2001 si è scoperto che il centro poteva clonare tutti gli atti, anche quelli segreti, della commissione parlamentare sulle stragi. È coordinatore della casa editrice di sinistra Edizioni Battaglia. Adriano Sofri. Ex leader di Lotta continua e condannato a 22 anni per il delitto Calabresi,che a parte il fatto che ha goduto di almeno una ventina di anni in libertà per i continui processi di cui è impossibile capire le motivazioni per le quali gli è stata concessa questa possibilità, negata a chiunque altro ed ora dopo la condanna definitiva, già in libertà "particolare" per motivi di salute, anche se non si capisce bene quali, visto le continue attività nelle quali si cimenta è stata la collaborazione fattiva con il Governo Prodi, dal quale è anche pagato profumatamente, mentre gli italiani sono alla fame. Ora alla fine del 2008 è tornato a parlare con i toni che usò all'epoca dell'omicidio Calabresi quando già il giorno dopo del suo omicidio, su "Lotta continua" scrisse «Ucciso Calabresi, il maggior responsabile dell’assassinio di Pinelli». Il guaio è che oggi scrive su La Repubblica che pubblica anche i suoi vaneggiamenti e i suoi revanscismi, insegna ai giovani nelle nostre Università e quanto a indottrinare i giovani, certo lui è un campione come pochi ed infatti i primi sintomi di un ritorno al 68 già si notano per le nostre strade, proprio in occasione delle falsità sul decreto Gelmini. Tancredi Paolo (dep Pd): indagato per corruzione. Tedesco Alberto (sen Pd): indagato per turbativa d’asta e corruzione. La Camera dei deputati l’ha salvato negando l’autorizzazione all’arresto.

Primarie PD Vco: vince Renzi - 9 Dicembre 2013 - 11:17

nuovo che avanza
Sarà anche un volto nuovo, ma mi domando: Come farà a fare contemporaneamente sia il sindaco di una città come firenze, che il segretario del più grande partito italiano? Dal mio punto di vista dovrebbe quantomeno dimettersi da sindaco, e dedicarsi a tempo pieno al suo nuovo ruolo all'interno del PD. Ma dubito lo farà, e in questo non ci vedo proprio nulla di nuovo, caro lupus.

Rifiutiamo l'ennesima pubblicità sul gioco d'azzardo - 19 Novembre 2013 - 15:43

campagna contro gioco d'azzardo
http://www.miazzardoadirlo.it/ MI AZZARDO A DIRLO! è una campagna di sensibilizzazione promossa da ALI per Giocare, Associazione Italiana dei Ludobus e delle Ludoteche. Il diritto al gioco è un diritto per tutti. Ma anche la parola GIOCO ha qualche diritto. Quella di non essere usata in maniera sbagliata. Il gioco pubblico, con vincite in denaro, è "gioco d'azzardo" ed è necessario dirlo. Chiediamo all'agenzia governativa AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato), agli organismi preposti alla realizzazione dei messaggi promozionali e pubblicitari, agli enti e alle organizzazioni che collaborano con AAMS, quali Lottomatica, MOIGE (Movimento Italiano Genitori), FeDerSerD (Federazione italiana degli operatori , dei dipartimenti e dei servizi delle Dipendenze), di adottare una comunicazione corretta in relazione al comparto del gioco pubblico con vincite in denaro, in ogni sua forma, fisica o online. Riteniamo che sia semplice realizzare una comunicazione corretta. Chiediamo di aggiungere ad ogni comunicato, ad ogni messaggio, ad ogni cartello, adesivo, affissione, logo, la specificazione "d'azzardo" alla parola "gioco", per non usare formule comunicative ambigue che mettono in imbarazzo ed insultano, prima di tutto e in particolare, i bambini e le bambine, che di GIOCO e della parola GIOCO vivono ogni giorno. Com'è adesso Come deve essere Il gioco è vietato ai minori Il gioco d'azzardo è vietato ai minori Il gioco è consentito solo ai maggiorenni Il gioco d'azzardo è consentito solo ai maggioenni Responsabilità è non consentire il gioco ai minori Responsabilità è non consentire il gioco d'azzardo ai minori Se non hai 18 anni non puoi giocare Se non hai 18 anni non puoi giocare d'azzardo Ecco come sostenere la campagna: - firmando la petizione online promossa da ALI per Giocare su change.org - iscrivendosi alla pagina facebook della campagna - aderendo compilando il modulo online qui pubblicato - Diffondendo la campagna e facendosi promotore Eventuali contributi economici, che verrano destinati unicamente a forme di promozione e di diffusione della campagna stessa, possono essere effettuati tramite bonifico bancario sul seguente IBAN IT 61 U 05018 02800 000000118031, Banca Etica, firenze, intestazione conto ALI per Giocare, indicando come causale Campagna Mi Azzardo a Dirlo.

Allenamento col CT della nazionale - 15 Novembre 2013 - 09:24

Finalmente
Mi sembra davvero un'occasione unica. Uno stage simile era stato fatto l'anno scorso a firenze, io non sono potuto andare ma un'amico mi ha detto che è stato molto interessante; il pomeriggio poi hanno fatto la parte pratica e il CT era a bordo vasca e dirigeva lui direttamente l'allenamento, in più hanno fatto dei test con i cardio e hanno dato un report a tutti i partecipanti.Averlo qui nel VCO per noi che pratichiamo questo sport è un sogno....... Posso chiedere alla redazione di renderlo un po più visibile, l'ho trovato per caso perchè cercavo altre notizie, ma mi sembra che sia un'occasione importante per tutti i praticanti del nuoto e ho paura che non venga visto da molti......... Grazie
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti