Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

protezione civile

Inserisci quello che vuoi cercare
protezione civile - nei commenti

Furlan Responsabile Nazionale Protezione Civile S.O.G.IT - 5 Dicembre 2016 - 23:49

Re: Tassa
Signor Furlan, questa Sua nomina a Responsabile Nazionale protezione civile S.O.G.IT che benefici dà o potrebbe dare alla città di Verbania e alla provincia del VCO? P.S: Non aggiunga altre tasse a quelle già elevate che dobbiamo pagare

Furlan Responsabile Nazionale Protezione Civile S.O.G.IT - 5 Dicembre 2016 - 19:19

Re: x Alberto
Ciao Danilo Quaranta,si ,e' una branca massonica....hai detto giusto...per quello sono intervenuto subito,non abbiamo l'anello al naso,certe enfatizzazioni andrebbero evitate.......e' stato eletto dal ''nulla'',presidente del ''nulla''...oltretutto sfruttano quell'incipit ''protezione civile'' che subito porta il cittadino normale a pensare a quella ufficiale...........brutta storia,secondo me.Come e' andato il taglio della siepe,Danilo?.....salut (giusto per stemperare la polemica....)

Cercasi volontari per spazzamento neve - 25 Novembre 2016 - 16:24

...ma avete letto bene cosa dice...
...ma avete letto bene cosa dice il comunicato, o il relativo manifesto? "...in casi eccezionali e per servizi specifici ....può essere utile affiancare alla protezione civile già impegnata dei volontari disponibili, ..." Può darsi che io non sia più in grado di comprendere bene la lingua italiana, ma si sta cercando la disponibilità di qualcuno, per evitare che in caso di nevicate improvvise e/o "eccezionali" possano intervenire, dopo le imprese appaltatrici e la protezione civile...migranti, disoccupazione e tutto il resto non c'entra nulla!! Saluti Maurilio

Agenti feriti nella rivolta dei migranti - 19 Novembre 2016 - 09:38

rispetto delle regole..
non sono razzista, anzi in qualità di volontario della protezione civile mi/ci siamo prodigati per servire pranzi e colazioni, ma quando non si rispettano le regole occorre intervenire duramente

“Io non rischio”: campagna nazionale buone pratiche protezione civile - 15 Ottobre 2016 - 13:46

Re: Ma di cosa parlate
Ciao Giovanni,ah ah ah ....concordo in pieno....certo...qualcosa di ''istituzionale''devono farglielo fare,non solo spaccargli la schiena quando c'e' bisogno.........questo e' il ''contentino'' per dargli una parvenza di istituzionalita'.La protezione civile nn e' solo massaggi e favori..........sperem

“Io non rischio”: campagna nazionale buone pratiche protezione civile - 15 Ottobre 2016 - 11:53

Ma di cosa parlate
Quando vedo che si parla di aria fritta mi arrabbio ,perché ci viene detto di informarci e pregare, dato che la maggior parte delle strutture come scuole e ospedali, non hanno nessun tipo di certificazione antisismica. Noi poveri cittadini rischiamo molto tutti i giorni, guardate come siamo messi con le strade, la cosa è risaputa ma non mi pare che la protezione civile si stracci le vesti.

Terremoto: il miglior modo di aiutare è il 45500 - 27 Agosto 2016 - 11:43

Io non dimentico
Ho sempre diffidato circa le offerte fatte ad enti di questo tipo che, in un modo o nell'altro, sono legate ai politici, soprattutto quelli di turno nella cabina di regia: i poltici hanno il potere di trasformare in emme tutto ciò che toccano.Anzichè fare la solita sfilatina alle esequie dei defunti avrebbero potuo essere d' esempio a noi loro sudditi, offrendo un anno dei loro compensi (...tanto non soffrirebbero di certo!)a favore dei terremotati! Io non dimentico che c'era chi con i soldi della protezione civile andava a farsi fare massaggi "particolari" in un centro sportivo; io non dimentico in un tempo un po' più indietro dei container di alimenti lasciati a marcire sui moli dei porti quando non vandalizzati ed il contenuto rivenduto magari in nero. Preferisco aspettare: prima o poi ci sarà qualche associazione locale (gli Alpini ad, esempio, in queste situazioni sono sempre stati un esempio) che raccoglierà soldi per un obiettivo concreto e mirato e che, soprattutto, andranno a portarlo od a realizzarlo direttamente sul posto. Dare un aiuto oggi o aspetta tra qualche tempo nulla cambia, se non la certezza che i soldi da noi dati non finiscano nelle solite tasche.

Terremoto: il miglior modo di aiutare è il 45500 - 25 Agosto 2016 - 20:52

Sarà ma non mi fido
Sarà ma non mi fido: darò senz'altro il mio contributo ma, come ho fatto anche altre volte, lo consegnerò a qualcuno che sarò certo che lo porterà direttamente a destinazione.Sarò in malafede, ma sulla protezione civile nazionale(come su tutti gli organismi a livello nazionale) ho le mie riserve.

Festa della Protezione Civile - 18 Giugno 2016 - 09:01

molto bene
Ottima iniziativa che ha molti risvolti positivi,innanzitutto è segno che L'Amministrazione ne tiene conto, avvicina alla gente le persone volontarie e ne incentiva l'adesione ,la protezione civile è una formazione di volontari informati e formati per molti interventi a titolo assolutamente gratuito ed infine la festa dura ben tre giorni..esattamente come a Verbania dove l'A.C. non sa nemmeno se esiste la protezione civile

Celebrazioni Festa della Repubblica - 2 Giugno 2016 - 11:30

Re: Riti
Ciao Giovanni% Riti molto dispendiosi però... Mentre alla Contessa di Fersen viene negata una trasferta per una riunione e per attività di protezione civile a Roma (obbligatoria...) del costo di 150 euro perché la struttura dove lavora ha a disposizione solo 100 euro fino a fine anno, oggi vedo migliaia di persone in trasferta a Roma "a cazzeggiare" con immensi costi di trasferta, pernottamenti, pranzi, cene e ricevimenti. Mah! Potrà mai funzionare una nazione dove non si hanno 150 euro per partecipare ai corsi di protezione civile mentre se ne spendono per far sfilare i rappresentanti dei corpi delle delegazioni dei vigili del fuoco volontari?

Tombola Benefica con la Croce Rossa Italiana - 2 Maggio 2016 - 09:06

lo so..
grazie carissimo per l'informazione, non mi meraviglio più dfi tanto essendo un volontario della protezione civile e ti assicuro che anche in questo ambito le cose non sono per niente chiare,anzi se mi viene in mente Mister Berolaso mi vien voglia di restituire la divisa...ma cosa vuoi che bti dica, personalmente di fronte ad una richiesta di aiuto non riesco a sottrarmi..ciao

Fronte Nazionale: tre Mozioni passate in Consiglio Comunale - 14 Dicembre 2015 - 09:06

soluzione ottimale
Ottime proposte..sulla terza(cura degli argini) ho qualche perplessità,cosa significa "cura"?lo dico in qualità di appartenente alla protezione civile che già in passato ha preso"cura" dell'argine San Bernardino tagliando moltissimi alberi che in buona sostanza non hanno dato grossi risultati sul piano sicurezza..per una radicale soluzione occorre sì tagliare gli alberi, ma poi con delle ruspe estirparne le radici, abbassare il letto del fiume ed infine consolidare con massi(ove mancano) le sponde così come è stato fatto alla foce qualche anno fa

Al via le opere di messa in sicurezza di via Vittorio Veneto - 15 Ottobre 2015 - 05:19

Il vero problema è la velocità
Nemmeno io credo che le barriere fisse possano risolvere il problema della protezione di pedoni e ciclisti, un'auto che sbatte a 50-60 km/h sfonda barriere a meno che non siano in cemento armato (e non mi pare il caso). Concordo con Rompino, l'unica vera soluzione è restringere la carreggiata e fissare limiti adeguati alla presenza di una ciclo-pedonale, si perché in un paese civile quale dovrebbe essere il nostro credo non si possa e non si debba rinunciare a perseguire il progetto di rendere le nostre città maggiormente a misura d'uomo e non a misura d'auto e, quindi, nella fattispecie, ad una delle più belle ciclabili che vi siano in Provincia solo perchè devono averla vinta automobilisti privi di rispetto e senso civico. Sono Consigliere di Quartiere Est, dove recentemente l'A.C. ha fissato i nuovi limiti a 30 km/h su Via Intra-Premeno e via Zappelli, nell'ultimo Consiglio abbiamo chiesto lumi in merito all'operazione e alla sua reale necessità ed efficacia all'Assessore Alba che ha presentato dati incontrovertibili: a 50-60 km/h il 60% circa dei pedoni subisce lesioni gravi/fatali, a 30 km/h solo il 10% circa, cosa che ha convinto noi e buona parte dei Residenti della bontà dell'operazione, per la salvaguardia delle persone. Detto questo il problema non è l'applicazione di limiti restrittivi per "sistemarsi la coscienza" ma rispettarli e farli rispettare: Locarlo non è Marte, se la i limiti li rispettano credo proprio sia dovuto da un lato ad un buon senso civico e di rispetto dei pedoni da parte degli automobilisti, dall'altro a costanti e seri controlli da parte della PM, anche a suon di sanzioni. Perché il vero problema è che l'automobilista medio Italiano se ne strafrega di tutto ciò che lo circonda, saltando rotonde senza minimamente rispettare le precedenze, sfrecciando a 60 km/h dove il limite è di 30, sfiorando pedoni e ciclisti al limite dell'urto pur di non rallentare come la prudenza imporrebbe (tutto ciò accade regolarmente su tutte le strade che percorro giornalmente per lavoro, Verbania compresa). E' arrivata l'ora di inculcare nella testa di tanti automobilisti quel briciolo di senso civico e di rispetto delle regole (in questo caso specifico del Codice della Strada) se non altro per la salvaguardia del nostro prossimo. E se per farlo si dovranno sanzionare gli automobilisti, al pari di quanto fanno alle elementari le maestre per contenere i bambini più scalmanati ed indisciplinati, ben venga.

Club Forza Silvio su Polizia Municipale - 9 Ottobre 2015 - 09:41

Re: Ipotesi da considerare
Ciao Giovanni% Non è una questione ideologica, ma di buon senso, almeno per me: se ti danno una pistola, devi anche saperla usare. Se poi la mettiamo sul discorso della divisa, allora sì che diventa ideologìa, visto che, seguendo questa logica, dovremmo armare anche i Vigil del Fuoco, la protezione civile, ecc....

Prefetture: incontro tra parlamentari e Ministro Madia - 3 Ottobre 2015 - 10:59

Politichese
Che giro di parole in lingua politichese. Si può sapere cosa volete che scompaia e cosa rimarrà nel territorio? Volete imbellettare i cittadini facendo rimanere uno sportellino della prefettura? Il decreto parla chiaro: via il Prefetto con la sua struttura e dirigenti vari (coordinamenti protezione civile sul territorio e rappresentanza dello stato riferita solo a noi), via Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco (meno pompieri e servizi di prevenzione) e trasformazione della Questura in Commissariato (meno poliziotti) e con un effetto a cascata seguiranno i Carabinieri, Guardia di Finanza ecc. Parlate chiaro ai cittadini.

Donato nuovo DAE alla Squadra Nautica di Salvamento - 16 Agosto 2015 - 15:23

Volontariato
Il vero volontariato è quello che utilizza ESCLUSIVAMENTE VOLONTARI e svolge la propria attività GRATUITAMENTE e non ha tra le sue fila stipendiati pagati dai cittadini per tramite le convenzioni con l'ASL; il vero volontariato è quello che non si fa regalare mezzi da privati, da pubbliche raccolte, da banche e/o da enti, poi li mette in ammortamento alle ASL (per chi non comprende, SI FANNO PAGARE O REGALARE I MEZZI POI SE LI FANNO RIPAGARE METTENDOLI IN AMMORTAMENTO ALLA ASL COME COSTO D'ACQUISTO, C A P I T O???); il vero volontariato è quello che non chiede alle banche vetture per la protezione civile e poi usa questi mezzi per servizi interni e/o trasporti per visite, il tutto rigorosamente a pagamento; il vero volontariato è quello che non nega l'assistenza gratuita alle persone indigenti, trovando come scusa la mancanza di personale e/o la copertura dei turni 118 perchè lì entrano i soldi. Non entriamo poi nell'argomento che riguarda il numero delle ore lavorative continuative degli stipendiati, perchè qui l'ASL e gli Uffici del Lavoro preposti dovrebbero davvero fare delle serie verifiche. Abbiate rispetto almeno per chi il vero volontariato lo fa veramente!!

Marchionini risponde a Cristina sulla Guardia Costiera - 16 Agosto 2015 - 14:50

Prevenzione e salvataggio
Senza entrare in polemica, ne col signor Sindaco ne con l'avv. Mirella Cristina, ne con chiunque abbia espresso personali commenti; mi sento però di spendere alcune importanti considerazioni, visto che sono uno dei 5 Coordinatori Nazionali del Settore protezione civile della F.I.N. (Federazione Italiana Nuoto). All'inizio di questa stagione estiva ho telefonato alla segreteria del Sindaco di Verbania e ad altri analoghi uffici di amministratori di Comuni lacustri (cosa che ho rinnovato anche alla fine di luglio), proponendo loro un servizio di sorveglianza costiera da parte di assistenti bagnanti volontari brevettati F.I.N. afferenti al Coordinamento di Volontariato di protezione civile della Provincia del V.C.O., il tutto al solo costo vivo delle spese che si aggirerebbe complessivamente a circa €. 6.000 - 7.000 a stagione; cifra ben lontana da quello che fino ad ora i Comuni e la Regione hanno versato, sia per l'una che per l'altra amministrazione dello Stato (Guardia Costiera e Vigili del Fuoco) - "un appunto per chi non è a conoscenza di questa specifica materia: la figura dell'assistente bagnanti è l'unica figura professionale riconosciuta da tutti i Ministeri per svolgere questa specifica attività, questo vale anche per tutto il personale dello Stato che viene imbarcato, devono possedere questo tipo di brevetto. Quindi, mi chiedo, come mai, in questo caso il Sindaco di Verbania, non ha preso in considerazione questa offerta, atta a garantire un ottimo servizio di prevenzione e sicurezza per le nostre spiagge e coste, tra l'altro molto economico ma di alta professionalità, oltre all'offerta di consulenza GRATUITA per pianificare il tutto. E' da quasi 30 anni che mi dedico all'ottimizzazione dei servizi di prevenzione e soccorso in acqua per i nostri laghi (Maggiore, Orta e Mergozzo): nel 1987 fondando la squadra nautica di salvamento di Verbania e dal 1989 dando vita al vademecum di prevenzione multilingue (112 pagine), ancor oggi unico in Europa, denominato ESTATE SICURA - VIVERE I LAGHI, realizzato gratuitamente per tutte le strutture ricettivo-turistiche rivierasche (lidi, campeggi, alberghi e cantieri nautici). Non penso ci sia da aggiungere altro!

Spiaggia o discarica? - 7 Giugno 2015 - 13:04

Spiaggia di Suna
Premessa: spero che qualche fenomeno non travisi o ironizzi stupidamente su quanto sto per commentare (questo solo perchè non capiscono un fico secco di questo campo), non lo sto dicendo così a vanvera ma perchè basta leggere i commenti sui blog precedenti relativi al tema. Su tutte le spiagge e lidi custoditi ci dovrebbe essere del personale qualificato (Assistenti Bagnanti), persone che hanno l'incarico di addetti ad un pubblico servizio (figura che per questo specifico incarico è riconosciuta da Ministero dell'interno), il quale, per la tipologia del brevetto posseduto, non ha il solo compito di sorvegliare la balneazione ma anche di controllare tutta l'area adiacente, sia per quanto concerne la sicurezza sulla presenza di infrastrutture pericolose (es. pontile di attracco barche alla spiaggia del lido), sia per quanto riguarda materiale pericoloso sulla spiaggia stessa (per questo figura riconosciuta dalla protezione civile come personale addetto alla prevenzione), ma anche per quanto concerne il controllo dell'ambiente circostante (figura riconosciuta dal Ministero dall'Ambiente). Quindi, basterebbe che le Pubbliche Amministrazioni competenti sulle aree demaniali di loro pertinenza (Comuni), iniziassero a dialogare con i responsabili di questo specifico settore; lo scorso anno ci siamo messi a disposizione GRATUITAMENTE per ottimizzare il lavoro degli Assistenti Bagnanti sulle spiagge, ma siamo ancora in attesa di loro notizie. In conclusione, per tornare al tema del blog, per evitare che frequentatori rispettosi dell'ambiente (persone civili), trovino alquanto inappropriato questo malcostume da parte di tanti, troppi, basterebbe pressare le Amministrazione a seguire la ricetta del dialogo con i giusti iterlocutori. Alberto Furlan Maestro Nazionale di Salvamento F.I.N.

Trentadue nuovi migranti in città - 20 Maggio 2015 - 07:35

non dubito
Caro Cesare non metto in dubbio la tua affermazione,ma essedo della protezione civile e quindi avendo assistito i profughi presso l'Istituto Maria Ausiliaice e quindi a contatto con personale che si occupa di immigrazione so per certo che la cifra stanziata dall'Europa è di 30 euro pro capite spesi come ho scritto, se poi a loro vengono elargito 10 euro sarà per una scelta del Comune....

Club Forza Silvio - Forza Italia Berlusconi su maltempo - 16 Maggio 2015 - 08:58

tutto sotto controllo....
Cari Forza Sivio e Forza Berlusconi evidentemente la protezione civile non ha ritenuto così drammatica la situazione di maltempo al punto che non ha emanto nessun codice di allarme(cod 2)
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti