Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

ragazza

Inserisci quello che vuoi cercare
ragazza - nei commenti

Valentina Greggio ospite da Fabio Fazio - 5 Aprile 2016 - 14:48

Orgoglio locale
Ritornando a voler parlare di cose serie, mi è piaciuto vedere in TV il meglio della nostra gioventù verbanse. ragazza tenace, seria, bella, simpatica e lavoratrice.

Tompoma: con il crowdfunding lavoro per Emergency - 25 Marzo 2016 - 05:55

In bocca al lupo
per tutto, Renato. Non me ne vogliano ma è tutto il giorno che vedo condividere il video della ragazza rumena che partecipa a The voice, mentre di questo poco o nulla... Due pesi e due misure proprio.... Ti auguro davvero che il tuo progetto abbia successo e la collaborazione con emergency dia ottimi frutti 😊😊😊

The Van Houtens dopo X-Factor visita a Giovanni Rana - VIDEO - 2 Ottobre 2015 - 15:29

Fascino particolare.
Ho visto ieri la puntata di x-factor a casa di parenti e fortunatamente era in programmazione l'ultima esibizioni di questi due ragazzi. Mi è piaciuto molto pure l'ultimo brano punk e non meritavano l'eliminazione anche se trovo un po' stucchevole quel loro perenne esibizionismo britannico da lezione di inglese. Sono comunque giovani. Anche se la mente è il ragazzo, mi ha colpito molto Karen, la ragazza. Ha un fascino particolare che dosa con tratti di dolcezza e elegante leziosità.

Sei di Verbania se .... - 5 Settembre 2015 - 16:30

Amarcord Suna
Ho dei bellissimi ricordi di Suna avendo vissuto i miei primi otto anni e mezzo di vita,ed esattamente dal settembre 1948 al febbraio del 1957.I miei primi ricordi sono quelli dell'asilo infantile : Suor Luisa, suor Maria e la superiora di cui non ricordo il nome.Di suor Maria ricordo la sua dolcezza e comprensione nonostante io ed altri miei compagni fossimo un po' troppo vivaci ,ma soprattutto il suo viso molto carino e materno che ci rassicurava.Abitando in via dei Partigiani , allora molto frequentata,non c'era da annoiarsi. Molti erano i bambini coi quali giocavo:Adriano,Renato,Pierangelo,Flavio e Nives che mi graffiava regolarmente in quanto sosteneva che le facessi un po' di dispetti. La zona del Monterosso andando verso Cavandone era una delle nostre mete preferite per giocare e se devo dire la verità utilizzando a volte fionde e archi costruiti con i telai di vecchi ombrelli,col rischio di farsi seriamente male.Poi c'erano i ragazzi più grandi di noi che cercavamo di imitare osservandoli nei loro comportamenti non sempre positivi. C'era Ettore un amico di mio fratello Cesare,un ragazzo di 17 o 18 anni che era un po' turbolento ma buono d'animo; Roberto che gli piaceva fare i dispetti a Don Rino col beneplacito di mio fratello e col vizietto di tracannare un po' di vino;Giuliano che si divertiva ad usare i famosi sandolini abbandonati dall'esercito americano sulle spiagge di Suna, che erano delle piccole imbarcazioni che assomigliavano vagamente alle nostre canoe jole ; poi c'era Pollini un fanatico della pesca in quanto proveniva da famiglia di pescatori famosa in tutta Suna che portava mio fratello in barca. Altri personaggi a volte caratteristici che ricordo: Remigio,un uomo già abbastanza anziano e sordomuto che abitava di fronte a casa mia e che viveva in un locale di una vecchia casa fatiscente,come tante altre case di quel tempo, assieme alle sue capre.Vivacchiava vendendo un po' di frutta e verdura e qualche bottiglia di vino ed ogni tanto chiedeva a mio padre se la guerra fosse finita in quanto non potendo socializzare molto ed essendo analfabeta viveva in un mondo tutto suo.Poi c'era Mentina,una signora di mezza età che gridava spesso,ma forse era il suo modo di esprimersi, nervosa e bizzarra che ogni tanto veniva ricoverata a Novara al centro neuro psichiatrico.Ricordo anche Mazzola un commerciante di generi alimentari che aveva un figlio col quale ogni tanto giocavo;Lomazzi un capomastro edile ,un uomo sempre indaffarato padre di tre figli;Benvegnù un commerciante di frutta e verdura col figlio Claudio,morti entrambi in un incidente stradale negli anni settanta;il Dott.Garzoli con la sua vecchia balilla che rigava regolarmente contro il muro quando imboccava la via in cui abitavo.C'era poi Elena una ragazzotta robusta col viso bianco e rosso che abitava in via Brofferio che tuttti i giorni andava a riempire due secchi d'acqua in una delle fontane di via Partigiani;Giannina di origine veneta che andò a farsi suora che era ancora ragazza; Il postino con il viso sempre allegro e paonazzo; il farmacista che con la sua aria seriosa mi metteva soggezione e Adriana che commerciava in maglie di lana e cotone che diventò anni dopo suocera di Alberto ,un mio carissimo amico che abitava nei pressi del cimitero di Suna e che suo padre faceva il carrettiere in tutta Verbania, un mestiere allora abbastanza diffuso.Non posso poi dimenticare il famoso colonnello Galli ,un ufficiale in pensione di circa 75-80 anni,un vero e proprio signore che faceva il galante con tutte le donne del paese.Termino ricordando le mie prime maestre delle scuole elementari che sono: Flora Ciambellini allora molto giovane e carina della quale forse mi ero per così dire innamorato e la maestra di 2° elementare Maria Farina che ebbi sino in terza in quanto poi mi traserii a Pallanza con la famiglia.

Miss Ciclismo concorrenti del Vco - 16 Agosto 2015 - 22:44

Lo sapevo!
Che moralismo da quattro soldi! Queste ragazze non sono mica obbligate con un fucile a partecipare a questi vari concorsi. Sembra anzi che lo fanno per loro piacere e volontà. Al riguardo mi è antipatico quando inseriscono l'ipocrisia dell'intervistina con risposta intelligente della ragazza durante il concorso.

Festa dello Gnocco Fritto - si farà il 2 agosto - 2 Agosto 2015 - 12:43

Guardare
Caro Kiriyenka, mi fa piacere di non essere il solo a pensare che certi moralisti starebbero meglio nelle sacrestie, ma così è. Di certo quando incontro una ragazza, il colore dei suoi occhi non è certo la prima cosa che guardo, nè mi interessa più di tanto. e quando parlo di "ragazze" intendo dai 35 anni in giù: amo sì l'antiquariato, ma non in questo campo.

Acrobazie per salire sul treno? - 27 Giugno 2015 - 13:24

Binario centrale
Oggi sono andato alla stazione per accompagnare un amico anziano. Le solite scene pietose per la salita e discesa dai treni. Io e una ragazza abbiamo faticato per far scendere un signore con le stampelle. Non sono un ingegnere dei trasporti, potrei proporre forse qualcosa di sbagliato, ma c'è un binario centrale. Non si potrebbero far passare là i treni in transito più veloci per poter attutire l'inclinazione del binario vicino alla banchina adibito si treni che si fermano a Verbania?

Carabinieri denunciano 4 giovani per imbrattamento - 14 Giugno 2015 - 13:56

anche noi
Siamo stati tutti giovani e da ragazza ne ho combinate di tutti i colori. Quando mi andava bene evviva, quando mi andava male ci pensavano i miei genitori. Non sono diventata una delinquente... Il fatto e' che da giovane ti sembra tutto 'una ragazzata' come imbrattare le mura di una chiesa senza sapere o fermarsi a pensare che e' un bene sottoposto al vincolo delle belle arti e che non basta un po'di colore x coprire.. O che una statua deturpata o una panchina rotta sono di tutti... Poi, di solito, crescendo si vedono le ragazzate con altri occhi. Tolleriamo in ricordo "dei nostri tempi " ma qual e' il limite? Saluti.

Consigli di Quartiere: i candidati - 30 Maggio 2015 - 22:08

però
solo una ragazza.. il resto tutte persone che hanno una certa età.. ex consiglieri comunali.. ex sindaci di altri paesi.. qualcuno mi sembra che era candidato anche alle comunali... qualcuno è nei consigli di quartiere da tempo immemore e secondo me avrebbe fatto meglio ad appende le scarpe al chiodo.. vista l'età... comunque qualche volto nuovo c'è... e io farei affidamento su di esso , non sui soliti e vecchi nomi

Trentadue nuovi migranti in città - 18 Maggio 2015 - 16:19

Consiglio un bellissimo film, "Marina"
Nei giorni scorsi, ho visto un bellissimo film da titolo "Marina". E' la storia di Rocco Granata, l'autore di quella bellissima canzone che è appunto "Marina" (...mi sono innamorato di Marina, una ragazza mora ma carina,...). Credo che sia utile a molti vederlo e rendersi conto di come erano trattati gli italiani negli anni cinquanta in Belgio... Saluti Maurilio

Immovilli su Con.Ser.Vco - 3 Aprile 2015 - 09:18

@ Tedesco
La informo che ritengo calunniosa la sua frase: "Lei qui parla di collusione tra rappresentanti delle RSU che fanno le trattative" . Pertanto è invitato a moderare il tenore delle risposte. In ogni caso, vista la passione con cui è intervenuto, cercherò di farle capire meglio i motivi per cui, in presenza di un Reddito di Cittadinanza, l'istituzione sindacale è destinata ad estinguersi. L'azione sindacale, come ho già scritto nel commento da lei falsamente interpretato, "non fa altro che demoltiplicare la forza dei dipendenti selezionando esclusivamente le richieste maggiormente condivise". Il sindacato quindi è rappresentativo di una moltitudine di persone e, affinché le trattative con i datori di lavoro vadano a buon fine, devono necessariamente scremare le richieste a ciò che è maggiormente condivisibile. Se quindi è chiaro che questa la logica dell'istituzione sindacale, si capisce facilmente il perché, in presenza di un Reddito di Cittadinanza, perderebbe completamente di significato. Ogni singolo collaboratore, non più impaurito dall'improvvisa perdita del reddito, avrebbe la forza contrattuale per dialogare in prima persona con il datore di lavoro, senza mediazioni e senza "giochi al ribasso", potrebbe pretendere che le proprie esigenze vengano soddisfatte e, in caso contrario, sciogliere il contratto e lasciare l'Azienda al suo destino. Qui mi ricollego alla sua domanda: "e lei pensa che un lavoratore che prende 1.200/1300 euro al mese non è ricattabile perché poi avrebbe un reddito di cittadinanza di 600 €?" A questa domanda le rispondo che dovrebbe solo informarsi meglio perché il Reddito di Cittadinanza prevede che": - una famiglia composta da 2 genitori che hanno perso il lavoro e che non percepiscono alcun ammortizzatore sociale, con 2 minori di 14 anni a carico avrebbero diritto, non solo a percepire un reddito totale di euro 1.638 euro netti al mese ma, anche ad essere accompagnati dallo Stato per essere reinseriti nel mondo del lavoro dandogli così la possibilità di riprendere la propria vita in mano; - una ragazza madre, con un figlio minore di 14 anni a carico, che non percepisce alcun reddito, avrebbe diritto a percepire un massimo di 1.014 euro netti al mese nonché ad essere accompagnata dallo Stato per essere reinserita nel mondo del lavoro; - una famiglia composta da due genitori, di cui uno con lavoro part time a 500 euro al mese e l'altro disoccupato, con 3 figli di cui uno minore di 14 anni, avrebbero diritto a percepire un massimo di 1.684 euro netti al mese. Il genitore disoccupato avrebbe diritto, inoltre, a ricevere l'aiuto per l'inserimento lavorativo, ed i 2 figli maggiorenni potrebbero portare avanti i propri studi avendo diritto a percepire la propria quota sul reddito; - un single che perde improvvisamente il lavoro piuttosto che ritrovarsi nella più totale disperazione avrebbe diritto a percepire 780 euro netti al mese finché non trova un altro lavoro. Tutto ciò che ho scritto è facilmente verificabile visionando il Disegno di Legge nr.1148 del Senato - XVII legislatura: http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/PROPOSTA%20LEGGE%20REDDITO%20DI%20CITTADINANZA.pdf Buona lettura.

Lettera al Sindaco sulle donne da ricordare - 23 Marzo 2015 - 00:33

Gentile Sig.ra Graziella
Anche io voglio chiudere. Ma una cosa voglio dire con cortesia lla Sig Graziella che non ho il pacere di conoscere. Parla di nefandezze compiute dai Fascisti (e sicuramente ne hanno commesse) ma poi spiega che molte persone incolpevoli sono state uccise dai Partigiani NELLA CONFUSIONE ! SIC ! Be , tanto per citare : a Savona nella confusione hanno giustiziato Giuseppina Ghersi di 13 anni per collaborazionismo in quanto aveva vinto un premio scolalstico con un tema premiato dal Duce. Qui da noi a Santino hanno fucilato una ragazza di 19 anni(ometto il nome) perchè frequentava coetanei fascisti. E questo dopo essersela portata in montagna e violentata a turno. Poverini erano confusi. A Modena per alcune ausiliarie che non avevano compiuto alcun crimine non hanno trovato di meglio, sempre nella confusione,di seppellirle vive ! Di questi atti dettati dalla confusione ce ne sono migliaia. Specie quando ammazzavano i preti confondendo l'abito talare con la camicia nera. Posso continuare ma per carità cristiana è meglio tacere. Poi Togliatti fece l'amnistia. Ripeto : ognuno ammetta le proprie nefandezze e si lavori per la Pacificazione senza se e senza ma.

Belle FOTO di Palazzo di Città "arancione" - 17 Marzo 2015 - 23:11

...che brutta vita...
Che brutta vita deve avere robi per essere così incazzoso con tutti...tu pensa che mia nonna, quando io ero piccolo cioè negli anni sessanta e prima metà dei settanta, mi diceva: "spusa mia na teruna!" (traduco, non sposara una ragazza italiana di origini meridionali). Mia nonna non era cattiva, ma parlava a fatica l'italiano, preferiva il dialetto, così come facevano i suoi coetanei nati nel sud d'Italia, morale, non si capivano! Se tutti ci sforzassimo per capirsi meglio, tutto sarebbe più facile, i delinquenti (di ogni nazionalità) continuerebbero a delinquere, ma quante cose potrebbero fare le persone di buona volontà... Saluti Maurilio

Forza Italia sulla chiusura uffici giudice di Pace - 3 Febbraio 2015 - 19:49

ing, che noia.
Che palle. Da ragazza ha fatto la scemetta come molti, e allora? Stiamo parlando di una laurea che c'è o che non c'è... Sempre buttarla lì...per due foto vecchie da belloccia. Giudicatela come politico. Poi a me immovilli piace.

Capodanno alla Frana di Cannero - 2 Gennaio 2015 - 05:30

per Lady Oscar
Celso è un bel nome ma non lo conosco.."Hai una certa eta'"dici a me.Dipende dall'eta'.Beh,ho gia' prenotato una bella bara biodegradabile,tanto se ti cremano, biodegradabile o no va' sempre bene ah ah ah.Sto'scherzando e non dovrei perché la mia mamma di 85 anni,ha due terribili cancri e fra non molto,anche se la speranza è l'ultima a morire la bara dovrò cercarla eccome.Non voglio pensare a quel momento.Gia nel 94 successe a mio padre.Cosi all'improvviso.L'am bulanza era davanti a noi.Io stavo in auto con il medico di guardia dell'ASL di Palanca e ,nonostante fossi un parameci co preparat a simili evenienze,continuai a chiedere a quel giovanissimo medico,"Ma mio padre si salverà'?"senza accor germi che l'ambulanza andava a passo d'uomo.E se va a passo d'uomo significa che non c'è più motivo di correre per che il paziente è gia'deceduto.Ma siccome la speranza è l'ultima a morire continuai con quel giovane medico:"Ma pensa che sopravvivera',magari su un sedia a rotelle?"E quello,seppure giovane,capi che ero terrorizzato all'idea che il mio papino "ci aveva lasciati"per semi e mi consolo'dicendo:"ma si mai,stia tranquillo,vedrai',non è una bella cosa,ma rimarrà vivo e su una sedia a rotelle!"Ma poi dovetti farmi forza e affrontare l'inevitabile.Caspiterina,sono le ore 5 del 2 GEN 2015,Sto' diventando vecchio e patetico e questi maledetto internet mi trattiene per ore senza che me ne' accorga Per di piu'con i termosifoni a 20 °C di notte,nella mia mansarda sono tetto la temperatura scende a 17 °C e quindi ora men vola dormir.Tanto,la vita di chi non lavora,nel senso che non vive di rendita ma di pensione,è super maledettamente te la stessa.Qualcuno mi ha proposto di diventare Assessore o consigliere.Ma io ho rifiutato;primo poche' con il mio caratterino di ariete testardo,litigherei 24 ore su 24 con Marchionini.Io non scappo come fecero i due assessori della sua giunta;le dichiarerei guerra,cosi poi tutti voi che dite sempre la vostra,avrete di che divertirvi.Sto'scherzando.E' un o'de terminata e selvaggia e....basta cosi',ma è sempre una bella donna,anche se ,a differenza mia,molto allenata quando corre e quindi,in un certo senso difficilmente raggiungibile.Adewso faro l'investigatore e chiedero'chi sia Celso...Perso nalmente sembro( e sono) pettegolo,ma ti assicuro che in ....anta anni della mia vita se mi parla d tizio caio e sempronio del mio paese,"non li conosco".anche perche'trascorsi gran parte della mia adolescenza in teronia,dai nonni paterni e di Verbania vissi ben poco.Per cui conosco i giovani e non più di tanto neppure quelli,ma non gli anziani che perso di vista dai 10 ai quasi 40 anni(un secolo fa),Ma guarda che se non ti dicono che sono io,non dimostro l'eta' che ho.Mi danno solitamente 40-42 anni.Ma è pur sempre una grande soddisfazione,dalla bara sentiro' dire"Ma caspiterina,l'è mort giu vin" e invece avrò' 90 anni all'incirca..ah ah ah..Adesso poi da quando ho l'auto nuova da un mesetto(quella di prima aveva solo 18 anni)tutte le sere vado in garage e le do' il bacio della buona notte e le dico dolci parole.Mia figlia mi disse un giorno:"Papa'non farti sentire da nessuno altrimenti ti ricoverano!""e vabbè,ci lavorai alla 180,per cui sono di casa,al massimo i ma mazan subit e i sa vendican" ah ah ah Vabbe' dai,ragazza prolissa,il 38 ttenne va' a coricarsi altri menti poi rand suinetta' la sveglia stamattina alle 9 rimarro' a letto sino alle 11 e poi faro arrabbiare la mia mamma che ammalata con è cucina e io non avrò ancora appetito..Che vita grama che grama vita.Ma sai ? E' bello essere prolissi ah ah ah Notte notte

Attenzione ai finti incaricati Enel - 25 Dicembre 2014 - 09:08

Sono venuti
Al di là dei post incomprensibili di luigi segnalo che un gruppo di sedicenti incaricati Enel si sono presentati in casa dei miei anziani genitori a inizio di questo mese. Erano due giovani e una ragazza. Non so se erano autentici incaricati Enel ma mi ha molto colpito la loro irritazioni quando i miei hanno risposto di voler studiare meglio la cosa volendo recarsi magari personalmente alla sede Enel. Opponevano che nella sede Enel c'era una lunga fila e non c'era possibilità di spiegare e sottoscrivere i contratti. Le associazioni di consumatori dovrebbero invitare l'Enel a impedire il semplice porta a porta ai lo veri incaricati elaborando altri mezzi di promozione.

Valentina Scampini: trovato il corpo senza vita - 19 Dicembre 2014 - 23:45

rip
Povera ragazza.... ma perché succedono queste cose...? :(

Una lettera "aperta" da Verbania - 21 Novembre 2014 - 02:52

Complimenti giovane studentessa!
La tua lettera aperta, scritta con "sincerità, intelligenza ed affetto" a questa Verbania, analizzando gli aspetti negativi che hanno portato ad una discussione BlaBlaBla, Pro e Contra, in gergo Shakespeareano MOLTO RUMORE PER NIENTE, è una risposta corretta, non politicizzata di una ragazza che -si nota- ha girato l'Europa, parla di Weltanschauung -concezione ideologica del mondo- , di Berlino, in questi anni la meta più cercata e frequentata dei giovani di tutto il mondo, perché "di uno spirito libero", vivibile per tutte le tasche e OPEN MIND ! Mi auguro che le menti chiusi dalle montagne senza alcun orizzonte in lontananza imparino ad aprirsi ed accogliere opinione ed idee di questa studentessa, la cui identità non metterò in dubbio...Anche questa diffidenza verbanese è molto negativo...

Una lettera "aperta" da Verbania - 20 Novembre 2014 - 12:44

Strana lettera
Strana lettera. Nell'intoduzione c'è la raffigurazione di una ragazza molto fuori dal mondo ma poi termina con uno svarione che sembra scritto da un politico locale.

Francesca Accetta nel Club forza Silvio Verbania - 20 Ottobre 2014 - 00:34

Ma che simpatica la ragazza
Guardate i suoi video su you tube (eh si proprio sul suo canale pubblico). Il filmato dove balla...stupendo :/ Uh mama!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti