Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

ufficio casa

Inserisci quello che vuoi cercare
ufficio casa - nei commenti

Salviamo il Paesaggio contro la nuova strada al Montorfano - 11 Febbraio 2015 - 21:06

piccola dimenticanza!
Ho letto l'articolo e penso che ci sia una piccolissima dimenticanza.....ossia omettere di scrivere che la richiesta di realizzare una nuova strada sia arrivata direttamente dagli abitanti di montorfano o perlomeno da coloro alla quale l' attuale strada passa proprio davanti la porta di casa!!! (a mergozzo le cose si vengono a sapere)Avranno cambiato idea, ci sta, spero solo che non siano stati spesi inutilmente dei soldi.......e qui mi sa che mi sbaglio perché se e' stato realizzato un progetto,anche se preliminare, dei Soldini sono stati spesi....poi sarebbe curioso poterlo vedere questo progetto visto che e' stato pagato anche con i soldi delle mie tasse!! Poi....caro Giovanni, distinguiamo l' asfaltare dal cementificare, le vecchie stalle (penso via crosa) fortunatamente le stanno trasformando in abitazioni e quindi e' giusto che l' asfalto ci sia,chieda a chi vive su una strada sterrata se preferisce l'asfalto o i rappezzi di stabilizzante! L'asfaltatura dell' inizio del sentiero azzurro non mi sembra ne uno scempio ne un pugno nell'occhio....fortunatamente il paese si evolve! Sulle certificazioni delle scuole penso che se vada a chiedere delucidazioni all'ufficio tecnico troverà tutte le risposte di cui ha bisogno....

M5S: "Benvenuti a Pallanza! sigh…" - 26 Gennaio 2015 - 18:26

Date retta a Robilcretino
......che sarei sempre io. Giovanni ha semplicemente ragionato con la propria testa. Evidentemente, al contrario di Renato e Paolino sa cos'è un bilancio comunale e conosce il patto di stabilità. Renato, se deve fare il consigliere in questo modo lasci stare Lei. Non conosce l'ABC del TUEL, non sa come sia fatto il bilancio, non conosce i vincoli del patto di stabilità. Se mi permette, lavorando in un comune presso l'ufficio finanziario, pur essendo un cretino, qualcosa a riguardo conosco. Credo che la cosa migliore, per avere politici perlomeno decenti a Verbania, sarebbe lasciare a casa quelli come il Sig. Brignone, che ha fatto "breccia" nei cuori dei suoi elettori con ben 27 preferenze o giù di lì, ma che, cosa più grave, dimostra di non sapere fare quello per cui è stato eletto. Robilcretino

Truffatori di anziani arrestati sull'autostrada - 9 Dicembre 2014 - 21:59

andare fino in fondo
35 anni or sono chiesi di stabilire la mia residenza in una località ossolana dove mia mamma aveva una casa, ma il sindaco, contro ogni legge, tergiversava, tirava in lungo. Con ostinazione andai a "fare le pulci" a tutto l'operato di detto sindaco. Scoprii che la strada sterrata che portava alla casa di mia madre, de fosse stata abitata da residenti, secondo il piano regolatore darebbe diventata comunale (esproprio). Naturalmente attraversava terre del sindaco: tutto fu chiaro. Concorso di interessi privati in atti pubblici e omissione di atti d'ufficio. Con queste accuse andai a Novara dall'autorità prefettizia. Nel giro di una settimana ebbi la residenza e il sindaco di dimise. Con questo voglio dire che bisogna affrontare a muso duro le istituzioni "pigre" o "interessate". Ne avrei altre di esperienze simili, inutile dilungarsi. Comunque, appena capiscono che si ha intenzione di andare fino in fondo, improvvisamente rispettano le leggi e i nostri diritti. Altrimenti se ne i fischiano, convinti di essere furbi , e noi i fessi...

Assenteista accusato di truffa e peculato - 18 Ottobre 2014 - 17:14

Paolino ha quasi ragione
Concordo con Paolino. La Pubblica Amministrazione ed in generale le grandi organizzazioni, utilizzano l'apparato burocratico come sistema di autoalimentazione e sopravvivenza. Ma questo vale per tutti. Se pensiamo agli avvocati che ci sono in Italia, come farebbero a sopravvivere con un sistema di norme chiare e leggibili? D'altronde siamo il paese delle corporazioni e degli interessi di categoria, in cui tutti hanno da guadagnare in un sistema illeggibile ed ingovernabile come il nostro. E anche i cittadini normali ne approfittano. Nel mio lavoro mi capita di vedere, ad esempio, risarcimenti di danni che dire assurdi è dire poco. Eppure il cittadino anche per poche centinaia di euro, si catapulta dall'avvocato, mettendo in moto il mefccanismo delle assicurazioni, dei periti, dei meccanici riparatori etc etc, e se non soddisfatto fa ricorso in tribunale. Siamo tutti dentro il sistema, volenti o nolenti. Per quanto riguarda il fatto che, come dice Paolino, siamo in presenza di un esercito di fannulloni, sottoimpiegati e troppo garantiti, posso capure ed in parte condivido. Il lavoro pubblico dovrebbe essere parificato a quello privato, in tutto e per tutto. Questo significa che se posso essere licenziato, ma che se lavoro bene mi paghi di più. In quanto ai fannulloni ho già detto. Ci sono come in tutte le categorie ma per il fatto che il nostro stipendio ce lo pagano i cittadini, è giusto che chi viene scoperto a non fare il proprio dovere, anzi la propria mission, deve andare a casa. L'unica cosa che posso dire in mia discolpa per essere dipendente pubblico, è che non tutti siamo come quelli assunti in Sicilia per portare i fogli da un ufficio all'altro o quelli che timbrano e vanno in palestra.

Marchionini: sui lampioni il Comune già al lavoro - 16 Settembre 2014 - 13:44

uffici pubblici
Don mi da lo spunto x segnalare una cosa che noto da sempre. Ho abitato davanti ad un ufficio pubblico e vedevo le luci sempre accese anche di notte. Una o due ok, ma anche quelle esterne? Vorrei vedere se a casa loro prima di uscire non si premurano di fate un giro a spegnere. Stessa cosa vedo ora al liceo cavalieri. Per non parlare Dell ufficio postale di Suna: In autunno riscaldamento a manetta e porta spalancata. Se lo pagassero loro magari abbasserebbero il termostato come faccio io a casa mia. Mica sul 5!. Scusate lo sfogo.

Restelli sull'ufficio informazioni turistiche - 19 Marzo 2014 - 14:59

lupusinfabula, Asso, Furio e Livio
Colgo l'occasione per rispondere a lupusinfabula, Asso, Furio e Livio e Papi. A lupusinfabula ho il piacere di ricordare che durante la precedente amministrazione ho più volte sollevato il problema dell'ufficio del turismo per cui nessuna novità da campagna elettorale. Ad Asso ricordo che predisporre due punti informazione costa molto meno di quanto sono costati i progetti Verbania capitale dei laghi e Liberobus. Per quanto riguarda il reperimento dei fondi a copertura dei costi ricordo che uno dei nostri primi impegni è stato quello di analizzare in modo capillare il bilancio del comune degli ultimi anni. (e poi sommessamente, mai sentito parlare di stage?). Dobbiamo tenere presente che i punti informazione sono importanti, la mancanza o la presenza disorganizzata sono equiparabili ad invitare una persona a cena e non salutarla e non invitarla ad accomodarsi quando entra in casa!!!!!!! Ringrazio Furio per il sostegno ed il suggerimento che seguirò. Un ringraziamento anche a Livio e Papi per il loro interessamento. Invito tutti a venirci a trovare durante i nostri incontri per portare osservazioni, idee, progetti e critiche. Cordiali saluti

Attenzione ai falsi dipendenti Enel - 23 Febbraio 2014 - 14:58

Falsi dipendenti Enel
L'anno scorso era venuta anche da noi una ragazza, a Intra, l'avevo fatto entrare in casa ma, nn ricordo più che cosa mi aveva fatto insospettire, l'ho mandata via. E' successo ancora proprio ieri, ho aperto la porta e un ragazzo mi parlava di Enel, dicendomi anche che, poiché io non rispondevo al telefono ai dipendenti dell'ufficio Enel, era venuto di presenza. Io subito l'ho fermato dicendogli che sarei andata di presenza... Così è andato via!

Multe e buon senso - 16 Gennaio 2014 - 10:42

Capisco
Fabio, se intendi dire che io sia parte in causa dell'accaduto, non ho alcun timore a confermarlo. Così dimostro che sono stato io il testimone del fattaccio. Ero stato ad accompagnare la nipotina all'asilo, che è adiacente alla scuola di Trobaso, ed ho visto quella sgradevole faccenda. Rispondo a Danilo, che è persona cortese e ragionevole : io abito in una zona dove c'è un grosso parcheggio pubblico, e tutti i giorni ne vedo di cotte e di crude. Auto fuori dalle aree segnalate dalle strisce bianche, o davanti ai cancelli delle abitazioni, come capita anche davanti ai miei cancelli. Senza dimenticare ogni tanto camion che occupano diversi posti auto ed i cui autitsti tengono acceso il motore anche per più di un'ora, inquinando l'ambiente circostante di gas di scarico e di rumore. Quindi in questi casi sono d'accordo che i vigili farebbero bene ad appioppare multe, anche in considerazione che il sito di cui parlo, è enorme, e non è a pagamento. Però anni fa ho chiamato io i vigili urbani perchè da diverse ore avevo alcune auto davanti ad un mio cancello carraio, e non potevo entrare con la mia auto. Ma la mia intenzione era di far spostare le due auto che creavano il problema. I vigili sono arrivati ed hanno subito compilato il verbale, anche se io li avevo pregati di suonare al campanello della palazzina antistante a quelle auto mal parcheggiate. Due multe che si potevano evitare. Bastava suonare quel campanello, ed i vicini di casa avrebbero spostato le auto. Ovviamente da allora i miei vicini di casa non mi salutano più. Altra info : da notare che da anni sono sparite molte tracce dei posti auto sull'asfalto. In questo caso chiedo a Danilo e agli altri contestatori : se le tracce del parcheggio svaniscono, un vigile può dare la multa se un auto occupa lo spazio che era precedentemente segnalato, ma che per incuria del comune non è stato più verniciato di bianco ? Senza considerare che l'asfalto è diventato quasi suolo lunare, con buche simili a crateri, e che, nonostante io abbia mostrato diverse volte ai vigili urbani questo problema, pericoloso per pedoni e ciclisti+motociclisti, ho sempre ricevuto la laconica risposta : " Avviseremo l'uffico tecnico ". Non avendo mai visto l'intervento del citato ufficio, mi ci sono recato e lì mi hanno sempre detto che nessun vigile li aveva avvisati del problema. Quindi i casi sono due : 1) L'ufficio tecnico se ne frega 2) I vigili se ne fregano. Ai posteri l'ardua sentenza.

Zacchera invita a Bregenz - 24 Settembre 2012 - 17:21

Wikipedia
...è accessibile da qualsiasi pc, comunque allego quanto trovato per conoscenza a chi non ha potuto accedere a queste info. "Bregenz è la capitale del Vorarlberg, in Austria. La città è posta sulle rive del Lago di Costanza, uno dei più grandi laghi d'Europa. È nota soprattutto per il Bregenzer Festspiele, un festival estivo di musica, la cui principale attrazione è il palco galleggiante dove un'opera diversa viene rappresentata ogni due anni. Altri punti di riferimento di Bregenz sono la Torre di Martino, la Chiesa di San Gallo, la casa d'Arte, il palazzo dell'ufficio Postale e la passeggiata sul lago. Bregenz, si trova nel distretto omonimo e ha una popolazione di 26.752 abitanti (nel 2001, nel 1991 erano 27.097). Situata sulla costa orientale del Lago di Costanza, su un altopiano che digrada a terrazze verso il lago, ai piedi del monte Pfänder. Snodo delle strade che portano dalla valle del Reno fino ai piedi delle Alpi tedesche e dei servizi di battelli sul Lago di Costanza." E chissà se i cittadini di questa cittadina sarebbero contenti di leggere la descrizione fatta del loro paese??? Per favore,cosi vuol dire questa ostinazione a tutti i costi???
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti