Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

ospedale unico

Inserisci quello che vuoi cercare
ospedale unico - nei commenti

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 14 Aprile 2019 - 13:24

proposte sostenibili
Tutte le proposte sono sostenibili: si tratta di scegliere se impiegare risorse per una o per l'altra scelta. Io sto con paolino, i soldi se si vuole, si trovano. ad esempio basterebbe dirottare quanto destinato all'ospedale unico ai tre diversi ospedali....e forse ne avanzerebbero ancora!! Spero proprio che dopo le elezioni anche a livello regionale la sinsitra ed i suoi scaldapiedi vengano rispediti a casa!

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 14 Aprile 2019 - 10:20

chi illude chi
dice Damiano Guerra: "Purtroppo la gente crederà invece che la tua proposta sia sostenibile",intendendo quella di rafforzamento e investimento nelle attuali tre strutture. di sicuro è più sostenibile di quella dell'ospedale unico,di cui si favoleggia da venti anni e per i quali ce ne vorrebbero altri dieci. fanno 30 anni,nei quali mentre qualcuno si culla in illusioni (queste sì) e spreca soldi in progetti con poco senso,si sarebbe potuto (e si può ancora) sviluppare al meglio l'esistente,assicurando buoni standard a tutte le strutture. piedi per terra,da bravi.

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 13 Aprile 2019 - 08:15

Esperienza di ieri
DEA di VB: ciò che manca non sono i "primari luminari della scienza" ma personale medico e paramedico che a furia di tagli scellerati hanno ridotto gli operatori sanitari al lumicino: aumento/ rinnovo delle attrezzature e del personale tecnico/ospedaliero, assunzione massiccia di personale,manutenzione della struttura, questo serve non dei premi Nobel, perchè, in ogni caso, chi vorrà raggiungere per sua legittima scelta, altre sedi ospedaliere lo farà comunque anche con l'ospedale di Ornavasso altisonantemente definito per illudere la gente "ospedale unico"!

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 12 Aprile 2019 - 20:05

Re: Re: Professionisti del settore
Ciao AleB perdonami,ma veramente tu credi che in un ospedale da 300 posti avremmo tutti reparti di eccellenza?? mi sa che credi pure che verranno a lavorarci dei Nobel,e che arriveranno in volo... la mia idea,alternativa all'utopistico ospedale unico,è di rafforzare l'esistente nella direzione delle "eccellenze" (virgolettato,perchè le vere eccellenze italiane si contano sulle dita delle mani,per il resto si parla di buoni ospedali) nei singoli ospedali. avremo quindi,ad esempio,una buona cardiologia/cardiochirurgia a Domo,un polo di eccellenza ortopedica a Omegna,un'oncologia di ottimo livello a Verbania ecc. con i 200 milioni (se basteranno) e i 10 anni (se basteranno) per creare l'ospedale collinare,facciamo tutto (a partire da subito,non tra 10 anni) e lo manteniamo per decenni. ah,dettaglio: tutti i sostenitori dell'ospedale dei miracoli si scordano sempre di spiegarci un piccolo particolare...ma nel frattempo,nei famosi 10 anni,che si fa?

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 12 Aprile 2019 - 15:54

Ragione e conseguenze
Non me ne farò mai una ragione e se posso mi oppongo alle conseguenze, votando per chi è contrario all'ospedale di Ornavasso (...chiamiamolo così che rende meglio l'idea di "ospedale unico")

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 11 Aprile 2019 - 18:57

Re: Professionisti del settore
E' stato detto qua fino alla nausea un concetto: se il bacino di utenza di un ospedale è piccolo, il numero di casi che quell'ospedale segue è piccolo. Conseguenze: - i primari vanno altrove se vogliono fare esperienza e quindi in quell'ospedale ci vanno le seconde scelte; - il livello qualitativo di quell'ospedale è basso perché i primari sono di seconda scelta; - il livello qualitativo di quell'ospedale è basso perché i medici possono fare meno esperienza, avendo meno casi da seguire (ovvio anche il troppo non va bene); - il basso numero di casi può far venire voglia alla Regione di farlo chiudere (magari la prossima amministrazione non lo vorrà fare, ma nel tempo potrebbe cambiare idea o cambiare amministrazione). Qualcuno non concorda con questi ragionamenti? Dica perché. Se i ragionamenti sono validi c'è poco da discutere. Ne ho veramente piene le scatole di sentire polemiche, voglio alternative!! Se qualcuno ha un'alternativa VALIDA all'ospedale unico si faccia avanti, o taccia per sempre

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 8 Aprile 2019 - 13:06

E quindi....
E quindi, se la tesi di Sinistro è valida, la realizzazione di un ospedale unico ad Ornavasso non cambierebbe le cose.

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 8 Aprile 2019 - 09:43

Re: Re: Con l'ospedale unico cade il PD
Ciao robi per una volta, siamo d'accordo.

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 8 Aprile 2019 - 09:42

Re: Con l'ospedale unico cade il PD
Ciao Giovanni% e i grillini, non pervenuti nemmeno questa volta? Come se la gente pensasse solo all'ospedale..... Per favore, evitiamo alibi tanto inutili quanto pretestuosi.

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 7 Aprile 2019 - 01:10

Re: Con l'ospedale unico cade il PD
Ciao Giovanni% Sì. . Capirai che strada devono fare! Manco fosse Milano..... Il Pd perderà per manifesta incapacità in generale. Non per l'ospedale. Questa pretesa dell'ospedaletto sotto casa prima o poi non ci sarà più. Tanto che la mobilità passiva è altissima. Ergo molti verbanesi vanno a curarsi altrove nonostante l'ospedale sull'uscio di casa. Chissà perché???

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 6 Aprile 2019 - 23:18

Con l'ospedale unico cade il PD
Un recente articolo di un quotidiano mostra che il PD è l'unica forza politica, insieme alle liste civiche alleate, ad appoggiare lo sconsiderato progetto dell'ospedale unico. Sarà una dei più rilevanti motivi della prossima disfatta elettorale a Verbania. Pochi verbanesi riferiscono la chiusura dell'ospedale cittadino per spostarlo su una collina di un piccolo paesotto. Vedrete quanti medici vorranno trasferirsi a Ornavasso...

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 6 Aprile 2019 - 20:22

Re: Rispondo ad AleB. .
Ciao GIORGIO TIGANO, mi limito ad evidenziare che non ho fatto alcuna osservazione sulla Sua professionalità: mi sono limitato a dire che tutti i professionisti del settore sono a favore di una soluzione che possa fare massa critica e quindi - qui la mia opinione, fornire un servizio di qualità. Non La conosco come medico e quindi la mia critica è tutta per una presa di posizione politica: che sia stata coerente negli anni non cambia il ragionamento. Oggi il Castelli, il san Biagio e il COQ stanno in piedi con molta fatica: la fatica degli operatori sanitari, dei medici e dell'amministrazione ASL che deve far quadrare i conti ed un minimo di livello assistenziale. La sola necessità di fare spola tra i vari nosocomi per i pazienti multi-patologia chiarisce quale questo livello nella nostra provincia. Io comunque non ho ancora capito qual è l'opzione al progetto Ornavasso, il piano B della forza politica che aspira alla guida della Regione, l'unica a poter cambiare idea: con tutto il rispetto, oggi Albertella e compagni hanno potere zero nella pratica ospedale unico. Possono solo sperare che loro "amici" in regione, quando prenderanno il potere, possano cambiare il percorso. Ma poi ci dicano qual è l'alternativa di lungo periodo, perchè al prossimo giro, un'ospedale tra Domo e VB lo chiudono per davvero. Non è una minaccia, è una certezza! Saluti AleB

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 5 Aprile 2019 - 14:35

Alternativa?
Chi vuole criticare dica anche quale alternativa propone: tutti sono bravi a criticare, anch'io ho dubbi quando si tratta di chiudere ospedali, ma qual è l'alternativa? Dare più soldi e potenziare gli attuali 3 ospedali? Purtroppo no: ospedali piccoli con poca utenza non attirano primari e sono antieconomici. Differenziare le loro competenze? Alcuni servizi devono comunque essere presenti in tutti gli ospedali e i pazienti dovrebbero in tal caso fare la spola di continuo da uno all'altro. Ritengo l'unica alternativa all'ospedale unico (non sto parlando di dove sia) è il non avere alcun ospedale: avere dei soli ambulatori tipo dea, per le urgenze, e avere un servizio di trasporti verso gli ospedali fuori provincia. Se qualcuno ha altre idee si faccia avanti, ma chi vuole solo criticare stia zitto

Fronte Nazionale: no all'ospedale unico - 5 Aprile 2019 - 10:10

Re: Prendo atto
Ciao robi non credo che le 2 cose, ospedale unico e passaggio in Lombardia, siano strettamente collegate, essendo peraltro entrambe questioni bipartisan.

Comitato Salute VCO torna su sanità provinciale - 28 Marzo 2019 - 12:25

Re: Re: Re: Non c'è ancora la posizione della Leg
Ciao Giovanni, non si capisce però su quali basi Preioni basa la sua affermazione. Perchè allora non facciamo il contrario? ospedale unico al Castelli, misto privato il San Biagio. Non sarà forse che il dato numerico utilizzato sia la distanza tra il suo borgo e Domo? No eh? Se fosse così, lo dica apertamente. Tra l'altro non si capisce nemmeno perchè, un cittadino verbanese, dovrebbe privarsi del suo ospedale non per uno nuovo e PUBBLICO (la gestione sarà privata, l'ospedale sarà certamente sotto il controllo della ASL) ma per uno vecchio al doppio della distanza. Siamo arrivati alla condizione che, pur di essere contro al progetto ad Ornavasso, si accettano condizioni peggiorative sia dell'attuale situazione sia di quella eventualmente nuova? Mah Saluti AleB

Comitato Salute VCO torna su sanità provinciale - 27 Marzo 2019 - 14:55

Re: Re: Non c'è ancora la posizione della Lega
Ciao AleB è vero. Non ero aggiornato. Salvini ha commissariato tantissime sezioni di partito e Preioni è uno dei commissari designati. Comunque anche la posizione di Preioni è migliore di quella dell'ospedale unico privatizzato a Ornavasso.

Comitato Salute VCO torna su sanità provinciale - 27 Marzo 2019 - 14:13

Re: Non c'è ancora la posizione della Lega
Ciao Giovanni%, non mi sembra proprio. Preioni non è solo un sindaco di un borgo in mezzo la valle di 300anime (TRECENTO!), ma il commissario della Lega provinciale, quello che "dovrebbe" parlare a nome del partito e non a titolo personale. E di fatti le sue esternazioni non lasciano dubbi: http://www.ossolanews.it/prima-pagina/preioni-sullospedale-unico-una-volta-al-governo-della-regione-fermeremo-questa-follia-inutile-e-costosa-8174.html "Una volta al governo della Regione, fermeremo questa follia inutile e costosa" Parla a nome del Partito e fa un chiaro riferimento alle politiche che verranno attuate a livello regionale. Quello che manca inveve è una posizione chiara del candidato Sindaco a VB Albertella: ha fatto parlare la sua lista civica, che però non ha alcun potere in regione. La lega a VB si deve allineare a quanto dice Preioni (ed alcuni dei suoi hanno già confermato la linea): l'unico che può (e deve) rimettere ordine è l'attuale Sindaco di Cannobio (che verrebbe tra l'altro pesantemente penalizzata dalla sciugurata idea di un ospedale pubblico ed unico a Domodossola!). Saluti AleB

PCI su sanità nel VCO - 26 Marzo 2019 - 11:09

Concordo
La difesa dell'ospedale cittadino dovrebbe unire tutti i verbanesi. Mi dispiace far notare che i sindacati si sono posizionati a favore dell'sopedale unico. Sono favorevoli a privatizzazioni e diminuzione dei posti lavoro? Fatemi capire... http://www.vcoazzurratv.it/notizie/cronaca/18116-cgil-cisl-uil-ribadiscono-il-si-all-ospedale-nuovo-del-vco

"Insieme per Verbania Albertella Sindaco" difenderemo il Castelli - 25 Marzo 2019 - 09:14

Re: È la verità
Ciao robi il referendum VCO/Lombardia è fallito soprattutto per la confusione fatta dai promotori. Ad ogni modo, non sapremo mai se, passando con la Lombardia, il progetto ospedale unico sarebbe andato in porto.

"Insieme per Verbania Albertella Sindaco" difenderemo il Castelli - 24 Marzo 2019 - 09:54

Bla bla bla....
ospedale unico oppure potenziamento di quello attuale sono, per mio conto, specchio per le allodole di sapore puramente elettorale! Una sanità che FUNZIONI è indipendente dalla location, significa ASSUNZIONE di personale che vada ad affiancare quello esistente, stressato da turni e mole di lavoro sproposutati, a discapito della qualità del servizio (ho tre parenti tra dottori ed infermieri che ci lavorano e quindi parlo con cognizione di causa) Il problema non è inerente a “quattro mura” ma ai tagli avvenuti nella sanità che, dal macrocosmo (sotto-finanziamento continuo della salute pubblica, i numeri non mentono) incidono sul microcosmo!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti