Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

autorit

Inserisci quello che vuoi cercare
autorit - nei commenti

Casa Simonetta quale futuro? - 27 Ottobre 2014 - 11:20

Simonetta
Il problema di villa Simonetta è veramente urgente dato che ,sotto al piano terra vi è" la casa del lago"è vero che non è proprio sotto in verticale ma se vi fosse un collasso dell' intera struttura potrebbe coinvolgere anche la parte del palazzo usata e coinvolgere magari una scolaresca che sta entrando per fare una visita alla casa del lago,poi non si dica che gli incidenti accadono,io penso invece che gli incidenti accadono in buona parte per colpa dell'incuria dell'uomo,e del totale menefreghismo delle autorità competenti. Tanto ormai i burocrati non pagano mai (vedi Genova) al contrario la gente per bene e comune paga sempre anche due volte .

Piscine: Società Sportiva Insubrika risponde a M5S - 26 Ottobre 2014 - 08:44

Non convicete nessuno
I cittadini prendono atto, ma non credo siano cosi allocchi....sicuramente varràla pena che si accua chiarezza e che qualcuno al disopra delle parti la faccia e ci dica a noi cittadini chre paghiamo dove sta la verità....attendiamo sviluppi e informazioni ma non da voi o di chi fa interpellanze na da una autorità che per una cavolo di volta faccia gli interessi della collettività....

Napolitano scrive per il 70° Repubblica dell'Ossola - 13 Ottobre 2014 - 15:07

Ma perchè...
Ma perchè qualcuno crede che sia farina di Napolitano?? Come si fa a non sapere che a certi livelli ci sono degli scriba che all'occasione vergano lettere e discorsi che poi le cosiddette "autorità" si limitano a leggere o a firmare? Scendere dal pero!

Accensione impianti di riscaldamento - 9 Ottobre 2014 - 14:43

Baggianate!
Baggianate, tutte baggianate degne di questo paese di Pulcinella: fin tanto che il gasolio, il metao, il carbone o la legna me li devo pagare io e non lo stato, decido io quando accendere o quando spegnere e quanti gradi tenere in casa: e voglio proprio vedere chi avrà titolo per entrare in casa mia senza un mandato dell'autorità giudiziaria per controllare.

Consiglio Comunale: "tempi troppo lunghi" - 9 Ottobre 2014 - 09:48

unire le forze!!
In tanti anni non ho mai visto una minoranza così"disponibile"a risolvere i problemi,una minoranza attenta ed educata che non usa urlare o interrompere,ma che fa proposte concrete e chiede, come è giusto che sia, informazioni circonstanziate su argomenti di pubblica utilità, e invece constato una maggioranza arrogante, un sindaco che non ascolta e procede d'autorità,forse non si è ancora capito che per rilanciare e rendere vivibile questa Comunità, serve unire le forze,con i dovuti distinguo, ma non le guerre acide che non portano da nessuna parte.

Vandali al Parco Alpi Giulie - 8 Settembre 2014 - 14:59

A scuola un tempo...
Quando facevo le elementari avevo una maestra zoppa che camminava appoggiandosi ad un bastone: e non lo usava solo per appoggiarsi. Chi disturbava veniva chiamato e messo in ginocchio sulla predella della cattedra: già, mi diceva mio padre, ero fortunato perchè ai suoi tempi sotto le ginocchia la maestra stendeva una manciata di ghiaia. Alle medie avevo un professore che si teneva sulla cattedra una sfilata di gomme per cancellare e quando qualcuno diturbava o si distraeva, con mira infallibile lo centrava sulla zucca.: era solo gomma, ma male faceva.Al liceo un prof, che conosceva i due o tre disturbatori cronici, entrava e diceva: -Tu, Tu e tu, fuori!- e non iniziava a far lezione finche quelli non erano usciti. Uscire nel corridodio significava entrare immediatamente nel campo visivo del preside che, regolarmente passeggiava nel corridoio per ascoltare da fuori cosa succedeva nelle varie aule: e quando ti vedeva erano cavoli amari, compresa la chiamata ai genitori che ti davano il resto come mancia. Siamo cresciuti così, senza nessun trauma, ma nessuno di noi è mai andato in giro a fare vandalismi. Oggi invece, fin dall'asilo i pargoli si rivolgono all'insegnante dandole del "tu": Il "ciao maestra" è scontato. Così, fin dall'inizio comincia la mancanza di rispetto verso l'autorità costituita .Il resto a seguire, fino al non fermarsi all'alt dei carabinieri: con quel che poi ne consegue, come fosse colpa dei carabinieri.

Frontalieri con le ali - 4 Settembre 2014 - 22:21

ali scafo?
vorrei entrare nel merito visto che si fà molta confusione,la soluzione aliscafo era già stata provata anni fà con scarsi risultati, dato che trasporti vco fà comunque linea in canton ticino non vedo il problema nel ripristinare le corse che erano esistenti prima degli anni duemila poi soppresse per mancanza di abbonati.Sarebbe opportuno sedersi ad un tavolo di lavoro con le parti in causa"comune,frontalieri,autorità ticinesi",per trovare una soluzione che accontenti il maggior numero possibile di frontalieri anche per i differenti orari di lavoro diversi degli stessi.

M5S: Chiusura della spiaggia “Beata Giovannina”: aspettiamo risposte - 2 Settembre 2014 - 13:33

x lady oscar e alias batman
Come mai Roby non dice la sua? Il sito in polemica è li da vedere non c'è niente di nascosto,se vero è costato tutti quei soldi uno si chiede ma una impresa di Verbania che paga quì le stasse non poteva farlo e magari costava meno. (con meno passaggi di mano).Oltretutto quel posto non è balneabile perchè pericoloso,solo attracco barche se poi qualcuno andava a farci il bagno e prendere il sole contravveniva al cartello esposto dalle autorità quindi i soliti fomentatori del popolo (compagni) vi hanno fatto credere di essere stati privati di una spiaggia ma in realtà si tratta di un sito adibito ad attracco barche e basta.La signora Laura a tutto il diritto di chiudere il posto che le hanno assegnato con una legittima gara di appalto per evitare la distruzione di quanto fatto.Ma batman e soci vorrebbero tutto in ordine con prato tagliato e quanto altro a gratis per poi andarci a fare la grigliata poi qualcuno pulisce.L'esemepio lampante si vede con le spiaggie del parco Cavallotti oppure la Villa Taranto.In questa ultima esiste un chiosco su suolo demaniale secondo voi deve toglire i cancelli? Ormai come sempre la Beata è un cartello alzato per protesta dai soliti reazionari gelosi perchè nella vita sono solo parassiti senza ambizioni persoli

M5S: Guardia di Finanza al Canile - 31 Agosto 2014 - 17:28

Durc - autorità vigilanza contratti pubblici
A scanso di equivoci, dal sito AVCP (autorità vigilanza contratti pubblici): D5. Il DURC è autocertificabile? (articolo 44-bis del d.P.R. n. 445/2000, introdotto dall'articolo 15 comma 1, lettera d) della legge n. 183/2011; Circolare INPS n. 98/2012 e Circolare Presidenza Consiglio dei Ministri – Dip. Funzione pubblica n. 6/2012). Il legislatore, considerando la peculiarità della disciplina relativa al DURC, ha previsto che lo stesso debba sempre essere acquisito d’ufficio dalle Amministrazioni procedenti, eccezion fatta per i casi in cui la specifica normativa di settore preveda la presentazione di una dichiarazione sostitutiva; in quest’ultimo caso l’Amministrazione sarà tenuta a verificare la veridicità di quanto dichiarato dal privato ai sensi dell’articolo 71 del d.P.R. n. 445/2000 (cfr. ad esempio l’articolo 4, comma 14-bis, del decreto legge n. 70/2011 relativo all’acquisto di beni e servizi di valore inferiore a 20.000 euro e circolare Ministero Infrastrutture n. 4536 del 30 ottobre 2012, punto 7).

Adigest: sul canile "continue maldicenze e calunnie" - 30 Agosto 2014 - 14:48

Canile
A questo punto mi chiedo come possa l'Adigest, dopo che è stato dimostrato chiaramente che sono inadempienti nei confronti del comune, che non hanno ancora fornito i documenti allo stesso e che brillano x assenza in canile, parlare di "continue maldicenze e calunnie". Forse ignorano il significato di queste due parole? Immagino di si, in quanto ciò che è stato dichiarato pubblicamente e notorio. Il Presidente dell'Associazione amici degli animali aveva invitato, mi risulta, ripetutamente il sindaco e l'assessore ad accedere presso il canile. A quanto mi consta ciò non è avvenuto. È un peccato che non siano andati perché così si sarebbero potuti rendere conto della situazione. Parlare poi di calunnia è semplicemente ridicolo: forse non si è preso cura di leggersi l'art. 368 del codice penale, prima di inviare missive che si commentano da sole. L'unico che potrebbe o dovrebbe rivolgersi alle autorità civili e penali... non è certo l'Adigest, per tutelare gli interessi delle persone e degli animali. È le stelle stanno a guardare.....

M5S: Guardia di Finanza al Canile - 30 Agosto 2014 - 14:31

Canile
Solo x puntualizzare. Quando una società riceve del denaro, a qualsiasi titolo, deve emettere ricevute fiscali o fatture e non carta straccia. Deve sempre indicare il nominativo della società e gli estremi fiscali: questa è la legge che lo impone. Qualsiasi violazione che riguarda l'erario è di competenza della guardia di finanza, la quale ha l'obbligo di verifica. Nel caso di specie non vi è contratto tra comune ed Adigest: ergo questi non sono in possesso di un titolo valido x la gestione. Anche questo lo ritieni di poco conto? Vedremo che ne pensano le autorità competenti al riguardo!

Ecografia rifiutata al Castelli: il racconto del padre - 24 Agosto 2014 - 10:39

Faccia un esposto in Procura
Faccia un semplice esposto in Procura. In questo modo espone i fatti all'autorità giudiziaria e saranno loro a valutare se agire e se ci sono estremi di reato.

Turismo? A Cannobio fanno anche così: FOTOGALLERY - 20 Agosto 2014 - 19:21

Pura maleducazione
Beh, che dire di queste feste al parco lido? Veramente una pazzia permettere ad un gruppo di giovani la possibilità di fare ciò che vogliono senza un minimo di controllo da parte delle autorità! 3 notti di musica ad altissimo volume, schiamazzi ed urla fin dopo le 3:00...all aperto senza alcun riparo fonico...e questo in un bel paesello che vive esclusivamente di turismo! 99% dei turisti nei campeggi ed alberghi circostanti si sentono estremamente infastiditi da quest'obbligo di dover sopportare questa pazzia per ben 3 notti di seguito. Invece delle vacanze estive rilassanti devono subire della musica assordante incredibile. Musica all aperto senza riparo fonico fino alle 3??? Ma in che altro paese è permesso? Nemmeno Vasco Rossi, gli U2 oppure Madonna a San Siro possono permettersi una cosa del genere. Meglio nemmeno parlare di quanti minorenni riescono ad acquistare alcolici e si ubriacano alla follia..ed il mare di bottigliette e bicchieri sparsi per tutto il lido ed il posteggio. Questa è una pura follia all italiana...riusciamo sempre a rovinarci da soli!

Giochi Senza Quartiere: vince Cavandone - 12 Agosto 2014 - 13:46

Sindaco e sanatoria multe
Per quanto mi risulta, anche se non sono un esperto del settore, il Sindaco (qualunque Sindaco) non ha nessuna competenza sulle violazioni per il codice della strada: e uniche autorità competenti a validare o meno una multa sono il giudice di pace e il prefetto. Consultate il codice e ditemi se ho torto: il Sindaco nulla può anche se volesse.

Schiamazzi e rifiuti al parco giochi - 8 Agosto 2014 - 00:00

Bulli stupidi
Purtroppo basta fare un giro di sera neanche troppo tardi, per capire quello che non riescono/vogliono vedere le autorità, pronte si a dare una multa per divieto di sosta dopo pochi secondi se scade il parchimetro, ma mai pronte ad intervenire dove è più difficile farlo...

Trasporti non di linea lago Maggiore: Confartigianato non ci sta - 2 Agosto 2014 - 16:36

Perché prima nessuno ha protestato ? 2
Sono due questioni che hanno allo stesso denominatore la NdL. Fino all'anno scorso il servizio veniva tollerato , poi quando la NdL ha ripreso gli svizzeri per il servizio non di linea alle isole di Brissago, le autorità Elvetiche hanno stoppato il servizio agli Italiani (grazie NdL). Quando gli Italiani hanno chiesto come poter ottenere l'annotazione sulla propria autorizzazione , apriti o cielo, il Ministero (NdL) ha scoperto che i battellieri del lago maggiore avevano avanzato una ragione e stanno attendendo la risposta . Le questione licenze è un'altra storia , anche questa "montata" da NdL ( ed incautamente commentata alla Stampa da due attori della Politica Amministrativa locale) , ma sopratutto rilanciata con cronaca infedele dalla RSA della Navigazione.

Suna, tuffi e vandalismo? - 19 Luglio 2014 - 09:24

Tuffi e vandalismo
Condivido a pieno il commento di Roby, signori questo è il nostro biglietto da visita, tutti sanno che è un paese di m...a, dove ai ranghi superiori è concesso rubare (politica e tutto quanto ad essa è annesso), che qui tutti possono fare quello che gli pare, specie se poi arrivano dall'estero. Torno ora invece al tema in questione: certo non è bello invadere e rovinare le cose altrui, qualcuno sopra ha detto, "lasciamo vivere ai ragazzi la loro gioventù, anche noi da ragazzi rubavamo i baldacan per sparare con le cerebottane, saltavamo i muretti; e aggiungo, entravamo di nascosto nei giardini a prendere ciliegie e prugne (cose che regolarmente da ragazzo ho fatto anch'io), manca però un passaggio, erano cose da ragazzi ma sbagliate perché danneggiavano qualcun'altro; quindi non può passare il messaggio: lasciamo fare ai giovani di tutto e di più, giusto o sbagliato che sia, ci deve essere una regola! Un altro aspetto della segnalazione è legato invece alla sicurezza, tuffarsi dai pontili, non solo è vietato per legge ma è estremamente pericoloso, dal barcone poi lo è ancora di più non essendo concepito per questo genere di attività, insomma non è un trampolino. Concludo affermando che la signora che scrive di questo fatto dovrebbe fare una vera e propria segnalazione alle autorità competenti in materia (polizia, carabinieri, guardia di finanza, polizia locale o guardia costiera), in modo tale che intervengano per far cessare queste bravate pericolose; sapete, è vero che qualcuno per questo gesto si arrabbierà, ma continuerà a sorridere, se tutti invece lasciano la cosa al fato, ci potrebbero essere qualche genitore che invece piangerà per tutta la vita; cari miei, al di là dell'aspetto puramente materiale della cosa, non dimentichiamoci della sicurezza, perchè vedete, la giovane età di questi ragazzi, com'era anche per noi, non gli da modo di vedere il pericolo, quindi noi che lo vediamo, aiutiamoli!

Suna, tuffi e vandalismo? - 18 Luglio 2014 - 22:20

?
Premesso che condivido il commento di Robi, mi chiedo se la signora , ha chiamato le autorità , magari sa, come è , rimproverando quei poveri cittadini del futuro, si prende una querela dagli iperprotettivi genitori che chiameranno qualche associazione in difesa della creatività degli adolescenti... Arriveranno gli arabi, quelli giusti e righeremo dritti, vedrete, qualche annetto e son c....

Consiglio Comunale fiume: il CEM torna protagonista - 18 Luglio 2014 - 10:50

per "sibilla" ed altri "ignoranti " della legge !
Le pubbliche amministrazioni possono affidare appalti di lavori entro il valore di un milione di euro con procedura negoziata, ma devono assicurare un minimo confronto concorrenziale con la gara informale. Il Dl Sviluppo riformula l'articolo 122 del Dlgs 163/2006, razionalizza la disciplina della procedura negoziata ed elimina la norma che prevedeva un tetto massimo a 100mila euro, ma non indicava regole selettive. I lavori fino a un milione di euro possono quindi essere affidati dal responsabile del procedimento tramite procedura negoziata, ma rispettando alcuni dei principi dell'ordinamento Ue (trasparenza, parità di trattamento, non discriminazione, proporzionalità) e dovendo effettuare una gara informale fra un numero minimo di operatori economici. Anche nel nuovo quadro, comunque, la procedura negoziata è considerata una fattispecie eccezionale, che si integra con le altre ipotesi previste dall'articolo 57 del codice. Le stazioni appaltanti devono quindi dimostrare l'esistenza di adeguati presupposti per poter utilizzare il percorso semplificato (ad esempio l'urgenza derivante dall'esigenza di avviare il cantiere entro termini prefissati per non perdere finanziamenti comunitari). Il modulo operativo che la stazione appaltante deve seguire per la selezione è espressamente stabilito nel format disciplinato dall'articolo 57, comma 6 dello stesso codice dei contratti. La stazione appaltante deve quindi prima di tutto procedere all'individuazione degli operatori economici da invitare alla gara ufficiosa, mediante indagine di mercato. L'Avcp ha evidenziato (documento istruttorio del dicembre 2010) che questa fase deve avere un'adeguata pubblicità, e che la concreta individuazione dei soggetti da invitare al confronto possa essere effettuata mediante l'applicazione di criteri reputazionali o mediante sorteggio. La stessa autorità ha anche ammesso la formazione di elenchi di operatori economici, dai quali estrapolare i soggetti da invitare: per essere compatibili con il divieto previsto dall'articolo 40, comma 5, del codice, gli elenchi devono essere configurati come "aperti" e non devono determinare la condizione esclusiva per l'ammissione alle gare informali. Secondo la nuova regola, il responsabile del procedimento deve rivolgere l'invito ad almeno cinque soggetti quando l'importo dell'appalto è inferiore a 500mila euro, e ad almeno dieci quando il valore è tra 500mila e un milione di euro. Nello svolgimento delle gare il rispetto dei principi dell'ordinamento Ue richiede che alcune fasi abbiano adeguata trasparenza: l'apertura delle offerte dovrà pertanto avvenire in seduta pubblica. La tempistica per la presentazione delle offerte è individuata dallo stesso articolo 122 del codice (comma 6, lettera d) in 10 giorni dall'invio della lettera di invito, salvo che non vi siano ragioni di urgenza (che andranno evidenziate). Nell'area tra 500mila e un milione di euro, quando utilizzano come criterio di valutazione quello del prezzo più basso, le Pa possono esplicitare nella lettera di invito che si opererà l'esclusione automatica delle offerte anormalmente basse (in base all'articolo 122, comma 9), a condizione comunque che pervengano almeno dieci offerte. L'applicazione della gara informale definita dall'articolo 57, comma 6, del codice comporta anche l'applicazione del principio di rotazione (richiamato nella norma), per cui le stazioni appaltanti non possono affidare lavori ulteriori all'aggiudicatario della gara informale per un certo periodo (che va dichiarato), e non lo possono invitare alle procedure selettive ufficiose. La nuova norma introduce anche obblighi di pubblicità dell'aggiudicazione, che va resa nota con pubblicazione sul sito internet della stazione appaltante, sul sito del ministero delle infrastrutture (www.serviziobandipubblici.it) e sul sito dell'osservatorio regionale.

Associazione Amici degli Animali rilancia sul canile - 13 Luglio 2014 - 22:50

adozioni canine
ho appena scoperto che su "facebook" (indirizzo webhttps://www.facebook.com/pages/Canile-di-Verbania-nuova-gestione/495163867280654?sk=timeline) è nata la pagina "Canile di Verbania - nuova gestione" leggo inoltre da persone informate che COME DA CONVENZIONE STIPULATA CON IL COMUNE DI VERBANIA, LE ADOZIONI RIMANGONO A CURA DELL'ASSOCIAZIONE e NON DELL'ADIGEST QUINDI ADIGEST O CHI PER ESSA, a che scopo apre una pagina facebook di adozioni se non ne ha alcuna autorità?!?!?! A PENSAR MALE....
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti