Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

verbania-pallanza

Inserisci quello che vuoi cercare
verbania-pallanza - nei commenti

PdcI: Parachini riutilizza nostre idee - 28 Novembre 2013 - 17:56

Basta diatribe !!!
Le diatribe lette sinora tra rappresentanti di destra e di sinistra appaiono come una riproposta delle noiose schermaglie politiche, alle quali ormai siamo purtroppo abituati nei talkshow televisivi. A noi cittadini "comuni" interessano solo alcune cose che si intrecciano, ma che debbono essere tutte risolte : 1) La passeggiata sul lungolago di Pallanza si potrà chiamare "passeggiata" solo quando non ci fosse più traffico automobilistico, che provoca inquinamento ambientale e rappresenta un pericolo per chi passeggia. Quindi ben venga la chiusura alla circolazione stradale ( salvo giornate particolari ). 2) Le manifestazioni musicali o che comunque creano inquinamento acustico, debbono essere limitate nella produzione di decibel di rumore e nell'orario, rispettando un refrendum cittadino, per rispettare la volontà degli abitanti. 3) Il comune di Verbania dovrebbe ritornare ai fasti di alcuni decenni fa, quando si svolgevano manifestazioni di buon gusto, come la fontana danzante con sottofondo di musica classica o il vecchio glorioso corso fiorito, che accoglievano folle di migfliaia di persone, senza disturbare gli abitanti, perchè c'era ancora buon gusto e discrezione. 4) A Pallanza dovrebbe essere poi creato un parco giochi per i bimbi, che non esiste. E via le brutture artistiche come le canoe di acciaio inossidabile portate da oscuri ominidi. 5) Ovviamente sarebbe auspicabile la creazione di parcheggi a più piani, utilizzando aree dismesse, magari sul tratto di strada che porta a Villa Taranto. Da tali pargheggi al lungolago ci sarebbe così anche l'occasione di fare quattro sani passi, respirando aria pulita ed ammirando la dimenticata bellezza del nostro lago.

Ferragosto rumoroso finisce in Procura - 26 Novembre 2013 - 19:22

surreale
Pallanza è morta,finalmente deceduta dopo che per anni hanno provato ad ammazzarla in tutti i modi. ora,per un paio di residui sussulti di vita all'anno (post mortem) ci si ingegna per soffocare pure quelli. benvenuti a Verbania,capitale europea dei laghi.

Ferragosto rumoroso finisce in Procura - 26 Novembre 2013 - 18:40

le manifestazioni non vanno ostacolate
Senza presunzione mi permetto di commentare la raccolta firme di questi cittadini di Pallanza (tra l'altro lo sono anch'io). Metto il link per comodità e per dare la possibilità di accedere agli allegati contenuti nell'articolo scritto sul blog di Verbania Unita. http://verbaniaunita.wordpress.com/2013/11/26/liberta-e-partecipazione-le-manifestazioni-non-vanno-ostacolate/ Mi farebbe piacere avere opinioni (contrarie o a favore) sul mio post...

PdcI: Parachini riutilizza nostre idee - 26 Novembre 2013 - 16:28

Lungolago di Pallanza
Io sono stanca di leggere le soilite sparate elettorali di destra e sinistra, vorrei che invece di pontificare continuamente gli uni contro gli altri si realizzassero veramente quelle opere che servono a Verbania. Personalmente sulla chiusura del lungo lago di Pallanza alle auto tutto l'anno sono contraria, in quanto è risaputo che la popolazione verbanese è composta in buona parte da persone di una certa età e non tutti hanno le gambe buone per lasciare l'auto al parcheggio dell'ospedale e scendere a piedi sul lago, inoltrre così facendo si intaserebbe il suddetto parcheggio, che è gia di suo intasato per gli utenti che si recano in ospedale. Altra considerazione, gli esercizi del lungo lago perderebbero una buona fetta di clientela. Il lungolago si puo sempre chiudere in occasione dei vari eventi , come avviene al presente. Con buona pace di tutti.

PdcI: Parachini riutilizza nostre idee - 26 Novembre 2013 - 12:11

Idea vincente
I parcheggi realizzati dal centrodestra all'ospedale Castelli sono utili ma troppo distanti dalle attività commerciali. E' necessario preservare la possibilità di restare a ridosso del tessuto economico della zona. Si possono realizzare i parcheggi a ridosso delle attività e dell'abitato del lungolago di Pallanza. Realizzando i parcheggi si può progressivamente chiudere al traffico il lungolago di Pallanza. Quando si presenterà il programma elettorale del centrodestra avremo tutti le idee più chiare per realizzare questa iniziativa. Le risorse per realizzare questa iniziativa non sono cifre sostenibili per gli investimenti del Comune di Verbania.

PdcI: Parachini riutilizza nostre idee - 26 Novembre 2013 - 09:12

Delibera
Caro Aurelio, La votazione di delibera che trascrivi nel tuo commento si riferisce ad un ordine del giorno presentato in consiglio comunale a Verbania che trattava di Pallanza. In evidenza: gli eventi e le manifestazioni non c'entrano nulla con la "pedonalizzazione" di Pallanza. In altri paesi d'Italia e del mondo le manifestazioni e gli eventi sono sponsorizzati dai privati. I comuni erogano servizi alla cittadinanza, con l'obbiettivo del contenimento dei costi e con la massima efficienza. Le politiche turistiche sono di competenza del Comune, con l'obbiettivo di sostenere con contributi (se ve ne sono) le associazioni che si adoperano per organizzare gli eventi. Per chiudere Pallanza al traffico veicolare è ovvio che è necessario predisporre parcheggi nelle vicinanze delle attività commerciali, qualche soluzione valida e percorribile esiste. La demagogia è una pratica che degenera la democrazia. Cordialità

PdcI: Parachini riutilizza nostre idee - 25 Novembre 2013 - 14:53

Pallanza salotto della città
Invito l'ex consigliere Di Gregorio ad andarsi a rileggere il programma elettorale per le amministrative 09/14 del centrodestra. Si legge che per Pallanza è (e rimane) intenzioen del centrodestra valorizzare il lungolago di Pallanza e Piazza Garibaldi, pedonalizzandone gli spazi, con un progetto di larghe intese e con allegato piano parcheggi e viabilità. Ero bambino ma mi ricordo quando l'allora assessore alla viabilità Parachini "con un colpo di genio" o meglio da "illuminato" propose la chiusura al traffico di Piazza Ranzoni. Allora ci furono gli scettici e i contrari. Oggi si sono visti gli ottimi risultati. Peccato che da li in avanti (in ordine) i Sindaci Reschigna (12 anni di mandato) (Zanotti 5) = 17 anni del nulla, in merito a questi "temi". Guarda il caso i Comunisti dove erano ? ad occupare poltrone !!!. Ah dimenticavo se Zacchera non fosse scappato dal Palazzo la pedonalizzazione di Pallanza sarebbe già iniziata, Parachini aveva una larga maggioranza in consiglio che lo sosteneva sui temi "di grande caratura" per Verbania. Lasciamo governare chi ha delle grandi doti che madre natura gli ha dato. I piccoli sindaci fanno piccoli risultati, e intanto Veerbania e i Verbanesi muoiono o se ne vanno altrove....La sinistra e sempre la solita Sinistra, non utile e dannosa alla città. Copione già visto, ritornano in grande stile con l'armata russa al seguito..dal PD ai comunisti travestiti...(senza polemica ma con tanta ironia) caro VLADY !!! :)

PdCI: contro Aldo Reschigna - 5 Novembre 2013 - 09:52

Denari per il porto e piste ciclabili
La trasformazione di Verbania in città post industriale passa anche da semplici infrastrutture pustroppo un po' costose quali, prioritaria per lo sviluppo turistico, la pista ciclabile tra Fondotoce ed il nord del lago. La parte più costosa in assoluto è quella di Canton Magistris fino ai tre ponti e quella della Beata Giovannina. Non perdiamo quest'occasione con polemiche sterili. Lo scontro politico arricchisce la dialettica ma stavolta insieme, lottando, ce la faremo ad avere pista ciclabile pubblica e magari porto turistico un po' più privato in mano a imprenditori che sappiano anche d'infrastrutture e non solo di bilanci. Anche a Pallanza c'è posto per una zona barche tra l'isolino S Giovanni e la Villa Giulia, naturalmente costruita dalla natura e una volta utilizzata, nemmeno brutta da vedere con tante barche tintinnanti al movimento ondoso: San Dazio ci illumini e ci protegga. Per quel poco che posso incidere, state sicuri che pur non essendo ciclista condivido lo spirito e mi impegno al massimo a pedalare verso questa direzione.

Nasce "Verbania Unita" - 9 Settembre 2013 - 11:47

venite a visitare il nostro blog
Ringraziamo Verbania Notizie per lo spazio che ci ha dedicato, anche se purtroppo contiene delle imprecisioni, infatti non ci siamo costituiti mercoledì scorso ma nel mese di giugno ed inoltre non ha citato il nostro blog: verbaniaunita.wordpress.com Invito tutti gli interessati, ad avere informazioni sull'Associazione o su come poter aderire, a visitare il blog nel quale troveranno nomi degli associati, numero di telefono, indirizzo mail, statuto e regolamento (più trasparenti di così neanche con lo smacchiatore!). Vi anticipo che mercoledì 18 settembre ci sarà una cena di presentazione presso il Circolo ARCI di Pallanza (nostra sede legale) nella quale verranno presentate le iniziative che saranno proposte dall'Associazione. Per chi volesse partecipare alla cena di presentazione si prega di far richiesta via mail a verbaniaunita@gmail.com o telefonare al 3404172715, il costo della cena è di 20 euro. Vi aspettiamo numerosi, per maggiori informazioni: http://verbaniaunita.wordpress.com

Ultimi giorni per Gattabuia - 25 Agosto 2013 - 22:04

ASSURDO
Come cliente della Gattabuia non posso che essere incredulo dalla decisione della giunta comunale di Verbania di non proseguire con un idea innovativa come quella di fare lavorare persone svantaggiate in un ristorante dove con pochi euro si mangiava davvero bene il servizio e' ok e lo confermano le recensioni su trip Advisor, che danno anche un ritorno di immagine a Verbania perché come capitava a me molte volte venivo a fare una passeggiata a Pallanza per poi andare a mangiare alla Gattabuia da Settembre non andro' più a mangiare alla Gattabuia e quindi non verro' piu' spesso a Pallanza e non faro piu' pubblicità al vostro territorio che sembrava aver preso una strada giusta anche per un marketing territoriale sociale che puo' attrarre turisti, d'altronde da un amministrazioen che non riesce a organizzare in tutta l'estate un evento culturale musicale in un posto turistico che fa di tutto per non esserlo, cosa ci si poteva aspettare? di chiudere con un progetto innovativo.............

Carenze manutentive a Suna: il Comune risponde - 1 Agosto 2013 - 10:24

Precisazioni necessarie...
Gentile Ing. Comola Premetto che le segnalazioni da me inviate al Dipartimento Lavori Pubblici di Verbania sono state sottoscritte in qualità di residente della Città di Verbania. Se non vi è traccia delle mie precedenti segnalazioni, lo ritengo un problema più Vostro che mio.... Parlando tra tecnici, mi permetto di aggiungere che gli addetti allo spazzamento stradale, a causa della inconsistenza del manto di pavimentazioni e della inesistente sigillatura delle "boccette", NON possono eseguire la pulizia meccanizzata, con la conseguenza che gli spazzini li si vede solo se armati di soffiatore, e con cadenza semestrale. Nei tempi intercorrenti tra tali operazioni, si deve confidare negli acquazzoni per ottenere una asportazione efficace dei rifiuti abbandonati sul sedime. La soluzione sarebbe quella di procedere alla manutenzione STRAORDINARIA dell'intera via Baldini, ad imitazione di quanto già fatto, negli scorsi anni, in buona parte del nucleo storico di Suna Intra e Pallanza. Resto ovviamente a disposizione per contatti collaborativi, qualora lo ritenesse necessario, ai recapiti allegati alla segnalazione.. Cordiali saluti e buon lavoro.

Lega Nord: "il nuovo senso unico è illogico" - 19 Luglio 2013 - 22:30

Locali e Turismo
Il declino di Pallanza è dovuto al perdurante veto di pochi ad ogni iniziativa di intrattenimento serale-notturno proposta. Kursall era una discoteca conosciuta in tutto il Nord-Ovest per il bellissimo contesto di villa Giulia-Pallanza-lago Maggiore. Portava lavoro a pizzerie, gelaterie, negozi, mercatini ecc. Dopo la chiusura, non si permise l'utilizzo estivo del parco nemmeno come pub all'aperto (vedi esperimento O'Connors anni 2000). A questo punto Verbania ed il VCO possono sopravvivere solo investendo costantemente sul turismo che, a mio parere, non deve essere unicamente rappresentato da anziani stranieri facoltosi che vanno a letto alle h22. Suggerirei al Sig.Commissario di fare un giro ad esempio ad Arona il venerdì sera, tutto l'anno.

Brignone: dal Teatro al CEM - 10 Giugno 2013 - 16:22

CEM sì CEM no
Anch'io come cittadino,desidero esprimere il mio pensiero ,premesso che quando l'allora sindaco Zanotti ha pensato di fare il teatro nella piazza di Intra , io come Presidente di Circoscrizione di Pallanza , a seguito di una decisione del Consiglio , avevo manifestato contrarietà a che si facesse un teatro con un'enormità di costi a quasi totalità a carico dei cittadini , con conseguenti costi di gestione non quantificabili e , non era piaciuta la scusante che a Verbania serviva un teatro perchè la CULTURA lo richiedeva . A nostro parere sarebbero potuto accedervi soltanto cittadini di un certo livello economico , è lunga la nostra diversità di opinione e quindi mi fermo quì, una cosa però vorrei dire , perchè nessuno allora si è schierato contro a questo sperpero di danaro pubblico e , solo ora che è troppo tardi e che i costi per realizzarla sono coperti per la quasi totalità da finanziamenti che non pesano sulle tasche dei cittadini ,ci sia da una parte politica questo dissenso ? Mi sorge il dubbio che ha dato fastidio il fatto che si sia spostato all'arena , siccome ne sono convinto , tutte queste azioni volte a dissuadere il Commissario affinchè blocchi il tutto , ritengo siano una stupida rivalsa contro chi ha fatto qualcosa di diverso e secondo me molto più bello sia sotto l'aspetto paesaggistico sia come momento di unione tra Pallanza e Intra , meditate gente meditate.........

CEM: petizione contro - 30 Aprile 2013 - 11:56

Il CEM e l'urbanistica
Premetto che l'ubicazione del CEM all’arena non mi ha mai entusiasmato anche se il sito è molto affascinante e l'opera (ben progettata da Arroyo) ben identifica e caratterizza un luogo cardine tra Intra e Pallanza considerato dai pochi progetti urbanistici sviluppati a Verbania (vedere la mostra in corso all'Archivio di Stato) area di cerniera da sviluppare, erano però altri anni….. Trovavo l'ubicazione di piazza f.lli Bandiera molto calibrata al fine di riqualificare la piazza e tutta la Sassonia con un'opera importante che diventava la “scusa” per un intervento di qualificazione ormai necessario da anni dopo la demolizione del vecchio macello. Lo sviluppo e la flessibilità del nuovo CEM naturalmente supera i limiti del progetto previsto dal concorso dove ci si limitava a due sale non utilizzabili al di la del teatro e del cinema, la soluzione all’arena da questo punto di vista ha una marcia in più, sia dal punto di vista convegni o eventi sia per spettacoli all’esterno. La situazione parcheggi credo sia un falso problema, viste le distanze…. Chi non ha mai fatto almeno un km a piedi andando a vedere uno spettacolo all’Arcimboldi di Milano…… Il post però mi permette di fare almeno due riflessioni: La prima in merito al brutto vizio dei governi e delle amministrazioni di predisporre progetti, appaltare lavori, affidare incarichi, pagare il tutto con i nostri soldi, e poi….. con estrema semplicità l’amministrazione che ti sostituisce decide di buttare via tutto e ricalibrare o riformulare una nuova soluzione spendendo altri soldi…… il tutto perché il progetto vecchio rappresenta la vecchia amministrazione e il portarlo a temine avrebbe dato lustro e prestigio a questi!!!!! La seconda è riferita ormai alla divenuta inutilità della pianificazione urbanistica, in quanto tutte queste opere (importantissime) nascono in siti dove il pianificatore aveva previsto tutt’altro, e con operazioni di varianti si modifica in maniera semplice e senza il dovuto “progetto” la destinazione di un’area. In poche righe capisco che un argomento come questo non può essere trattato ma mi viene da scrivere una cosa semplice: prima di intervenire in questo modo sarebbe a mio parere da rendere obbligatorio: • L’impossibilità di modificare/cancellare un progetto approvato, finanziato e avviato da una precedente amministrazione; • L’impossibilità di variare una previsione di piano urbanistico (di questa portata sociale) senza una revisione sostanziale della pianificazione a cura del redattore del piano stesso. Concludo ricordando che l’urbanistica non può essere considerata “partecipata” come si sta scrivendo ultimamente su articoli e blog, l’urbanistica è piuttosto complessa e non può essere frutto di scelte da “referendum”, chi decide deve avere competenza e in fase dei progettazione considerare una infinita serie di vincoli, pro e contro. E’ bello vedere gruppi che si confrontano e sollecitano una loro soluzione, ma queste persone possono solo essere una delle basi di nozione per un professionista che in assoluta autonomia sia politico che sociale definisce un piano di REGOLE e non un piano di UMORI o RAPPEZZI, Verbania in questi anni si distingue per i piani non di progetto ma di rappezzi, speriamo in futuro di concentrarci sul “PROGETTO”.

24 X 1 Ora: interviene la Lega - 9 Febbraio 2013 - 22:38

politica?
non dimentichiamo che i politici sono l'espressione di chi li vota.....se verbania fosse in un paese anglosassone o del nord europa certe cose non accadrebbero, ma qui, siccome chi comanda non ci guadagna, allora non va bene, così verbania si avvia verso la fossilizzazione...e questo riguarda tutti i settori, im primis quello turistico, 6 milioni di persone allìanno passano da malpensa, e sul lago quante ne arrivano? solo turismo geriatrico, al lungolago di pallanza le manifestazioni che fanno rumore di notte disturbano gli alberghi dei soliti noti..amen!

La vignetta della domenica - 31 Dicembre 2012 - 22:29

L'ennesima di Zacchera...
Eh si, l'ennesimo annuncio, ordinanza inutile e inosservata , sono le 22,25 e Verbania già esplode... Che paura! Quante parttuglie a far rispettare il divieto all'utilizzo dei botti... Ho appena fatto da Imtra a Pallanza , i botti ci sono e come... I vigili? Ah, forse si presenteranno più tardi per fermare chi ha bevuto un po' ! Meno parole e più fatti! Acqua potabile a tutti! Nella Capitale dei laghi! Buon Anno! Coi botti!!!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti