Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

dio

Inserisci quello che vuoi cercare
dio - nei post
Lakescapes: Ugo Dighero "Ma mai nessuno la baciò sulla bocca" - 11 Maggio 2018 - 15:03
Sabato 12 maggio alla Società operaia per la rassegna Lakescapes curata da Accademia dei Folli, Ugo Dighero – ex membro dei Broncoviz con Maurizio Crozza e noto al grande pubblico per il ruolo di Giulio Pittaluga nella serie Un medico in famiglia - è protagonista del nuovo appuntamento di Lakescapes, rassegna del teatro diffuso del Lago Maggiore curata da Accademia dei Folli.
Carlo Manini “Rigore e meraviglia. Disegni ed acquerelli” - 4 Maggio 2018 - 11:27
Sabato 5 maggio 2018 alle ore 18.00 presso la Sala Esposizioni Panizza di Ghiffa (Vb) l’Officina di Incisione e Stampa in Ghiffa il Brunitoio, inaugura la mostra di Carlo Manini Rigore e meraviglia. Disegni ed acquerelli.
La Galleria del ponte di ferro - 27 Aprile 2018 - 19:06
La Galleria del ponte di ferro di Omegna, in Via F.lli di dio, 27, comunica l’apertura del percorso artistico filosofico “Anima, daimon, eudaimonia”; un percorso permanente che, attraverso le opere e la ricerca di Giorgio Ceredi, ripercorre il viaggio verso la felicità degli antichi filosofi greci: dal mito di Er di Platone, all’eudaimonia (la felicità generata dalla fioritura della propria natura) di Aristotele.
Ricordo della divisione partigiana “Valdossola” - 24 Aprile 2018 - 19:06
Il pomeriggio del 25 aprile dedicato alla memoria della Divisione partigiana “Valdossola” e al suo comandante dionigi Superti.
Paffoni ultima sfida per vincere la regular season - 21 Aprile 2018 - 19:31
Domani Domenica 22 Aprile alle 18 al PalaBattisti si chiude la stagione regolare: per essere certa del primo posto, la Paffoni deve necessariamente battere San Miniato. Esauriti tutti i bonus di vantaggio su Firenze: dopo il ko di Cecina, non si può più sbagliare.
VerbaniaArte: “Spazio Sacro” di Mario Botta - 11 Aprile 2018 - 08:01
Realizzata in collaborazione con lo Studio Mario Botta Architetti, sotto la direzione scientifica di Rudy Chiappini, è visitabile fino al 12 agosto a Locarno - nella Pinacoteca Comunale di Casa Rusca - una interessante mostra dedicata allo “spazio sacro”, pensato e realizzato dal noto architetto svizzero Mario Botta in circa vent’anni di attività professionale.
XVIII Giornata Raccolta Farmaco - 9 Febbraio 2018 - 10:23
La XVIII Giornata Raccolta Farmaco in programma per sabato 10 febbraio su tutto il territorio nazionale si svolgerà anche nella Provincia del VCO e vedrà la partecipazione di 25 farmacie presenti sul territorio.
Simone Cristicchi a Lampi sul loggione - 18 Gennaio 2018 - 10:23
Al via venerdì 19 gennaio l’edizione n. 32 di “Lampi sul loggione”. Atteso Simone Cristicchi con il suo ultimo spettacolo “Il secondo figlio di dio”.
"Se ci ami perchè ci fai questo?" - 12 Gennaio 2018 - 17:04
Secondo appuntamento stagionale con i caffè organizzati dal Vicariato dei Laghi all’Oratorio San Vittore di Intra.
“Silent night” alla chiesa Maria Ausiliatrice - 14 Dicembre 2017 - 10:23
Venerdì 15 dicembre 2017, alle ore 20:45, il Coro della Parrocchia “Maria Ausiliatrice” di Verbania/Intra rappresenterà l’azione scenica “Silent night” per augurare a tutti un Buon Natale.
Assemblea provinciale della Lista Unitaria di Sinistra - 29 Novembre 2017 - 09:33
Riceviamo e pubblichiamo, una nota a seguito dell'Assemblea provinciale VCO della nascente Lista Unitaria di Sinistra, che ha eletto 4 delegati.
"La Bibbia" rilettura di Paolo Cevoli - 24 Novembre 2017 - 11:27
Dopo aver conquistato il pubblico del piccolo e grande schermo, Paolo Cevoli torna in teatro con la sua quarta produzione teatrale “La Bibbia - Raccontata nel modo di Paolo Cevoli”, una rilettura in chiave pop del “Libro dei Libri, da tutti conosciuto ma forse non da tutti letto”.
Giornata Nazionale della Colletta Alimentare - 24 Novembre 2017 - 09:16
Sono 61 i punti vendita del VCO che aderiscono all’edizione 2017 della Colletta Alimentare: 24 nel Verbano, 10 nel Cusio, 27 nell’Ossola. Come sempre, diverse centinaia di volontari di tutte le età contribuiranno al successo di questa manifestazione, che a livello locale si avvale della collaborazione di diverse realtà associative.
Torna Lampi sul Loggione - 22 Novembre 2017 - 08:01
La Rassegna Lampi sul Loggione giunge alla sua XXXII Edizione, ritorna con 4 spettacoli in cartellone da gennaio 2018; rassegna che l'anno scorso ha raccolto più di 400 abbonati.
Letture filosofiche "Timore e tremore" - 17 Ottobre 2017 - 13:01
Mercoledì 18 ottobre ore 20.00, presso la Biblioteca Civica “P. Ceretti” di Verbania, Letture filosofiche – “Lo spazio bianco”. Sören Kierkegaard – Timore e tremore.
Tre giorni per ricordare Filippo - 8 Settembre 2017 - 18:11
Era l’11 settembre 2013 quando Filippo Gagliardi, ingegnere trentenne, sposato da un anno con la sua Anna e in attesa di diventare padre di Luca – che oggi è un bellissimo bambino di quasi quattro anni – si arrendeva alla fulminea malattia che lo aveva colpito da meno di un mese.
Cambia il calendario raccolta rifiuti - 22 Agosto 2017 - 13:01
Con l’obiettivo di una migliore ed efficace organizzazione dei servizi, da venerdì 1 settembre 2017 cambia il calendario di raccolta dei diversi materiali. dio seguito la nota dell'Amministrazione comunale.
Luoghi d’arte e di fede concerto a S. Giuseppe - 24 Luglio 2017 - 11:27
Per Luoghi d’arte e di fede, martedì 25 luglio, nella Chiesa S. Giuseppe, in Piazza Fabbri Verbania Intra, si terrà il concerto del Coro La Bricolla di Falmenta.
LibriNews: "Nella perfida terra di dio" - 21 Luglio 2017 - 08:02
Per la rubrica a cura di Zest Letteratura Sostenibile, un progetto culturale dell’Associazione We feel Green, oggi proponiamo “Nella perfida terra di dio ", di Omar Di Monopoli, Adelphi 2017.
La Notte Bianca di Lakescapes - 14 Luglio 2017 - 19:46
Sabato 15 luglio il Borgo Vecchio di Solcio (Lesa) diventa uno straordinario palcoscenico a cielo aperto per la seconda Notte Bianca di Lakescapes – Il Teatro Diffuso del Lago Maggiore.
dio - nei commenti
Con Silvia per Verbania su referendum fusione - 18 Maggio 2018 - 16:20
Non ricordo
Non ricordo se ho detto questo di Brignone, comunque di certo meglio soli che male accompagnati! Traduco: se fossi di sinistra preferirei la linea Brignone alla linea Marchionini, ma graziea dio di snistra non sono.
25 Aprile della Casa della Resistenza - 24 Aprile 2018 - 09:13
buon giorno Robi..
il problema è che devono subire anche e sopratutto quelli .......che non se lo meritano! Una preghiera per tutti i Caduti ed una affinchè dio rinsavisca i nostri politici squallidi, pavidi, omertosi, inetti ed imbelli (salvo poche e lodevoli eccezioni)
Aggredito capotreno - 15 Aprile 2018 - 17:48
Re: Bamako-Parigi via aereo
Ciao lupusinfabula anche tu...aiuto. allora,un cittadino di un qualsiasi stato africano,a maggior ragione se come dite voi non fugge da nulla,può muoversi e fare quel che vuole,come noi e chiunque altro. se un cittadino del Mali fosse libero di comprarsi un biglietto aereo per chissà dove,potrebbe farlo e muoversi con un visto turistico come tutti noi ,anche tu,ovunque andiamo. fino a qui lo capisci? il problema è che in Mali,come in tantissimi altri stati africani dei quali evidentemente nulla sapete,i cittadini NON sono liberi perchè sottomessi a dittature più o meno esplicite,ecco perchè devono scappare in quei modi spaventosi che sappiamo. se fossero vere le BALLE che dite,che a casa loro si sta da dio,starebbero là. nelle vostre testoline piccole piccole pensate che africano=clandestino,ovunque! ci sono stati africani dai quali non arriva nessuno,zero. pensate che da lì non vengano perchè i fannulloni "villeggianti" siano tutti concentrati in pochi stati?? non ci arrivate a capire che chi si avventura in una fuga così folle scappa da qualcosa di grave? altra obiezione assurda:arrivano solo maschi giovani. ma dai?! e chi deve tentare la sorte in quel modo folle,le donne e i bambini? il problema vostro è cromatico,siate onesti. il nero proprio non lo sopportate.
Comitato Salute VCO: medicina territoriale e ospedale unico - 23 Gennaio 2018 - 08:46
domanda da "digiuno"
dato per scontato l'ospedale unico in zona Ornavasso,ma i due DEA a Domo e a Verbania rimangono spero o no? lo chiedo perchè seper caso, e dio non voglia, un cittadono abitante ,che so, a Gurroi viene infartato,voi capite che gli si salva la vita nei primissimi minuti..idem per chi abita nelle valli sopra Domo
Giornata dialogo cristiano-islamico - 27 Ottobre 2017 - 20:42
Re: Re: Re: Re: Sarà...
Ciao paolino, sei talmente preparato che sei pronto per andare alla merenda del dialogo, dove ci saranno i cristiani che tu rinneghi (non ti conosco ma scommetto che sei battezzato e vivi assecondando i precetti del Cattolicesimo, sicuramente non quelli dell'Islam) e i tuoi amici islamici (ecco svelato chi sono i tuoi amici). Ovviamente sei stato bravino, ci hai messo qualche ora ed hai riportato quello che ti faceva più comodo (lo so, ora dirai che io ho fatto lo stesso). Dunque, in quelle poche righe che hai scritto stai mettendo sullo stesso piano la religione cristiana con quella islamica, anzi sostieni che la Bibbia è più violenta del Corano (tua interpretazione) ... il problema, non da poco, è che probabilmente lo 0,000000000000001% di fede cristiana segue quanto scritto nel libro sacro mentre, per il Corano, ci sono decine di milioni di persone che seguono alla lettera quanto espresso nei famosi versetti, e sempre più spesso lo mettono in pratica (i sunniti sono maestri in questo). E' chiara la differenza? Ora, con la merendina del dialogo, si cerca di far incontrare le due religioni, ma perché si fa questo? Per tenere le acque calme? Per evitare scontri di civiltà? Ma tanto è inevitabile, stiamo rimandando un problema perché si ha paura, questi non scherzano, non sono come noi che tolleriamo tutto. Loro, in nome di dio, sono disposti a perdere la vita pur di far valere la loro religione: sia chiaro, non tutti i musulmani sono così ma (per me) tutti ci vedono come nemici, il famoso ed odiato Occidente, tanto odiato che vengono a viverci per succhiare quanto di buono abbiamo creato. Sei libero di pensarla come vuoi, ma la soluzione non la troverai mai... perché non c'è!
Festa in Rosso - 8 Settembre 2017 - 13:17
Re: equazione superficiale
Ciao paolino Equazione più che superficiale la tua. Addirittura ridicola. In Svizzera le carceri strabordano di kosovari. La tua è una considerazione in malafede. Come purtroppo spesso ti capita. Il problema è che ci sono persone che difendono l'indifendibile e che considerano gli accendini del Duce peggio degli stupratori africani. Mi dio .. che pena mi fate.
Ubriaco e armato: espulso - 19 Agosto 2017 - 11:18
Re: Re: Re: Vado fuori tema solo per un attimo...
Ciao info allora è per questo che bisogna risolvere il problema alla radice, altro che ipocrisia ed ironia. Prima dici che hai una soluzione pacifica, e poi opti per stragi di massa? Mah, urge un po' di chiarezza. Il presente che stiamo vivendo è dovuto agli errori che abbiamo commesso nel passato e, dimenticandolo, non avremo un futuro. Ora iniziamo a comprendere che il dio denaro non può decidere tutto, visto che, in nome del consumismo, ci siamo auto-annientati. Abbiamo perso di vista ciò che conta essenzialmente nella vita (i valori veri, gli affetti, la famiglia), ci siamo persi, abbiamo abbassato la guardia ed altri ora ne stanno approfittando.
Ubriaco e armato: espulso - 18 Agosto 2017 - 21:16
Re: Re: Vado fuori tema solo per un attimo...
Io non ci sto, ci vuole uno shock per questa falsa moralità delle persone, la foto del piccolo Aylan ce l'hanno mostrata in tutte le salse per stuprarci moralmente, facendo commuovere qualche ipocrita: pretendo che venga pubblicata la foto del bimbo di Barcellona di 3 anni con ancora il ciuccio in bocca, questo voglio. Voglio che tutti quelli che in qualsiasi modo cercano di giustificare l'impossibile, si rendano conto di quello che sta accadendo. Siamo alla fase iniziale di uno scontro di civiltà, se non reagiamo con estrema determinatezza soccomberemo. Un ragazzo di 17 anni che mette in allarme tutta l'Europa ... questi non scherzano, non stanno giocando, non hanno un blog per confrontare idee diverse come stiamo facendo noi: hanno il blog per studiare come eliminarci e sono tutti allineati. Dunque c'è poco da fare ricerche nel passato, siamo nel presente. In Finlandia 2 sgozzati, in Germania un altro morto, oltre a indefiniti feriti..stiamo parlando di seconde/terze generazioni in Europa, è inutile domandarsi in cosa e perché abbiamo fallito, conta il risultato. In realtà noi non abbiamo fallito un bel niente, loro non condividono alcun nostro valore. Del resto, come si può essere d'accordo con gente che sopprime le donne e che uccide in nome del proprio dio? I nostri valori, che davamo per scontato, non lo sono più. Robi, condivido al 100% quanto hai espresso, negli altri vedo solo ironia e critiche non verso chi commette le stragi ma chi cerca di mettere in evidenza le anormalità, la ferocità, la cattiveria, l'odio, il disprezzo che queste bestie hanno verso tutti noi.
Ubriaco e armato: espulso - 18 Agosto 2017 - 10:48
Vado fuori tema solo per un attimo...
Desideravo sottolineare, purtroppo e per l'ennesima volta, che i signorotti che pensano che il male siamo noi e non quelli che provengono dagli altri Paesi, che anche ieri si è consumata l'ennesima tragedia terroristica di natura ISLAMICA, lo dico ad alta voce perché per l'ennesima volta sono loro che creano caos nella nostra società, già carente in sé. Quindi la riflessione che faccio è che non solo abbiamo fatto entrare un esercito pronto a seppellirci (vedi quei bei ragazzoni con il fisico olimpionico, che sono tutto tranne che profughi di guerre e violenze) ma abbiamo perseverato nell'errore della finta integrazione: questi ragazzi che schiacciano le persone come moscerini con i furgoni e camion vari, che scendono anche ridendo soddisfatti di aver compiuto un gesto eroico in nome del loro dio, sono figli della seconda e/o terza generazione su suolo europeo. Questo ce la dice lunga su quello che ci aspetterà nei prossimi decenni, con i nostri figli e nipoti ma anche a noi, sono loro che non si vogliono integrare, siamo noi che dobbiamo sempre essere comprensivi nei loro confronti calando sempre di più le braghe. Siamo sotto attacco da troppo tempo, il fatto che non sia ancora accaduto in Italia non vuol dire niente, non è accaduto nemmeno in Austria e in Portogallo, ecc.. L'attuale classe politica europea è totalmente inadeguata, qui non si tratta più di prevenzione, bisogna dare un segnale forte a queste persone straniere che vogliono vivere nei nostri territori, acquisiti nel bene e nel male con anni ed anni di guerre. Io di soluzioni, senza uccidere nessuno, ne avrei, limitando non la nostra libertà ma semplicemente la loro: tradotto significa, se tu sei il problema, agisco su di te! Sinistroidi, fatevene una ragione, andremo in quella direzione!
Niente sussidio da in escandescenze - 9 Agosto 2017 - 18:59
perchè dovremmo aiutarli a casa loro?
Giusto, perchè dovremmo aiutarli a casa loro dal momento che provengono da Paesi ricchi di ogni ben di dio? I loro "ben di dio" sono in mano alle multinazionali? Che le scaccino da soli! Tutti i baldi giovani che sono arrivati da noi a farsi mantenere, tornino a caso loro che hanno tanto da fare. Dovremmo farlo noi? Col cavolo! Siamo già inguaiati di nostro.
"Problemi con il nuovo NUE 112" - 5 Agosto 2017 - 10:01
risposta
Giovanni, lei dice "bisogna però necessariamente attuare gli opportune variazioni operative. Per esempio i vari centralini operativi dovrebbero avere una linea prioritaria, urgente e preferenziale. I dirigenti e vertici delle varie strutture devono mettersi in campo per questo". Ma porca di una miseria, come si può pensare di attivare una rete di centralini così importante e delicata senza prima aver fatto delle verifiche operative, questo da l'idea di che pasta sono fatti questa banda di cialtroni che ci stanno governando (€€€€€€) a suon di palanche; persone senza scrupoli e dignità che pensano solo al dio denaro senza preoccuparsi delle necessità e/o dei disagi del popolo. Questa attivazione alla c....m che hanno fatto è l'ennesimo loro fallimento creato sulla pelle della gente. Parlando poi di porcellum o non porcellum, questi fetenti c'è lo stanno mettendo nello stoppino con tanto di sorriso e vaselina virtuale. Lei parla della legittimità del Parlamento eletto con tale legge in quanto: "Il principio fondamentale della continuità dello Stato, non e' un'astrazione e dunque si realizza in concreto attraverso la continuità in particolare dei suoi organi costituzionali: di tutti gli organi costituzionali, a cominciare dal Parlamento''. Andando al sodo, ma questi lei li chiama amministratori? sa cosa non capisco di voi populisti? lasciate che questa marmaglia sia libera di mandare in rovina i sacrifici di tutto il popolo italiano per i loro tornaconti, ma poi vi adirate se l'amministratore del vostro condominio permette al vostro vicino di mettere una tenda sul balcone. Se non lo ha sentito ieri al tg glielo racconto io chi è questa marmaglia: ieri si è suicidato un imprenditore perchè non era più in grado di pagare lo stipendio i suoi operai perchè le banche, salvate da questa marmaglia con i soldi di quelli che avevano truffato, quindi i cittadini, volevano il rientro immediato dei prestiti da lui chiesti. Facciamoci più seri, se vogliamo salvare ancora qualcosa di questo Paese, per i nostri figli e per le future generazioni, scendiamo tutti nelle piazze del potere a cacciare questa cozzaglia, non facciamo i fenomeni ricordando ogni anno il 25 aprile, è adesso che dobbiamo liberarci da questo cancro; certo, probabilmente anche a costo di pesanti sacrifici, ma le assicuro, da come ci hanno ridotti, CHE NE VALE SICURAMENTE LA PENA, il Venezuela ci sta dando lezione. Buona giornata.
PAES: un comunicato dell'Amministrazione - 3 Maggio 2017 - 16:25
Chiarezza
Caro Giovanni tutte ste sigle sono forse pane quotidiano per chi vive,si nutre, si ciba,respira,ingoia, beve politica quotidianamente: io che, graziea dio, la politica la vedo con distacco e con molto scetticismo detesto anche l'ermetismo delle sigle.
Spadone: SS34, SS33, basta! - 29 Marzo 2017 - 20:15
X sinistro
Non ci sono dubbi le responsabilità vanno suddivise equamente tra dx e sx, compresa la famosa parentesi dei tecnici, che dio ce ne scampi. Senza dimenticare le prese per i fondelli da primato mondiale come quella dei 20 saggi, che poi sono lievitati a 42, di cui 10 nominati dalla sciagura Napolitano. Nella tabella sotto si evince come equamente si sono spartiti i governi nei precedenti anni, mancano i dati disastrosi dei tecnici e del Pd tutti ora a spergiurare di avere le soluzioni, che non hanno trovato in 25 anni. Poi sarcasticamente attraverso i media in gran parte controllati, ci vogliono spaventare sui probabili disastri di un governo 5 stelle, che non ha mai governato. ma dobbiamo renderci conto che siamo già sotto un cumulo di macerie.
Lavori all’impianto di skateboard - 17 Marzo 2017 - 17:23
Ottimismo
Ottimismo o realismo? propendo per la seconda ipotesi anche perchè, ad onor del vero, il fenomeno del vandalismo non è purtroppo solo una prerogativa verbanese ma una piaga nazionale. E perchè? Perchè non vi sono punizioni abbastanza "dure" da convincere i vandali che vandalizzare può essere molto ma molto rischioso per la propria salute fisica....... Già pende un ricorso alla Corte Costituzionale avvero il recente inasprimento delle pene (...pene che poi si sa, in Italia, non producono nessun effetto men che meno se il vandalo è minorenne) specifico per i vandalismi perchè quanto previsto dalla nroma è pena superiore a quella prevista per il reato di danneggiamento. Di certo se qualcuno avesse riferito ai miei genitori che avevo "vandalizzato" qualcosa ne avrei prese tante ma tante che me le sarei ricordate per tutta la vita e di uscire da casa me lo sarei scordato per mesi interi. Altri tempi, altri metodi educativi: di certo molto più funzionali, grazie a dio, a se forse allora avrei faticato a capire oggi sono ben felice di essere stato cresciuto con quegli insegnamenti.
Casa della Resistenza: 10 febbraio Giorno del Ricordo - 13 Febbraio 2017 - 20:18
Guerra, brutta cosa
La guerra è una brutta bestia che, grazie a dio, noi italiani nati dopo il 1947 non abbiamo vissuto. Ma se ci fosse una guerra bisognerebbe combatterla come una guerra: non esiste che da una parte si sparino bombe e dall'altra si mettano fiori nei cannoni! Gierre nel mondo ce ne saranno sempre, per un motivo o per l'altro: siamo sinceri, non facciamo delle utopie, come la nostra amica Graziella qui sopra. Anche perchè, come ha detto qualcuno, la guerra è l'igiene del mondo.
Fenomeno immigrazione: le proposte del movimento 5 stelle e un aiuto agli italiani - 11 Febbraio 2017 - 15:32
Re: Migranti
Ciao Graziellaburgoni51 Sono in buona parte d'accordo con te, purtroppo non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire, qualcuno scambia la sensibilità verso questa tragedia, con buonismo spiccio. Ma questa tragedia è provocata dall'egoismo, la bramosia di potere e di denaro, di questo sistema rivelatosi errato. Io voglio ricordare tutti coloro che inneggiano al protezionismo delle proprie frontiere, quanto avvenne dopo la grande depressione del 29 negli Stati Uniti (molto simile ad oggi), prima in USA e poi in Europa, si cominciò a proteggere ad ogni costo il proprio orticello ed ognuno si chiuse a Riccio, il risultato fu la seconda guerra mondiale. Mi auguro che ognuno di voi non debba mai trovarsi in ristrettezze economiche, o subire conflitti a fuoco e bombardamenti, da dover rischiare la propria vita e quella dei propri cari pur di sopravvivere. Credo che solo in quel caso invochereste il cielo, la buona sorte o magari un dio che mai avete venerato, chiedendogli di farvi incontrare i buonisti anziché soldati spagnoli che sparano a vista. "Prima di tutto vennero a prendere gli zingari, e fui contento, perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei, e stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti, e io non dissi niente, perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c'era rimasto nessuno a protestare". Prima vennero… è in origine un sermone del pastore Martin Niemöller sull'inattività degli intellettuali tedeschi in seguito all'ascesa al potere dei nazisti e delle purghe dei loro obiettivi scelti, gruppo dopo gruppo. La poesia è ben conosciuta e frequentemente citata, ed è un modello popolare per descrivere i pericoli dell'apatia politica, e come essa alle volte inizi con un odio teso ad impaurire obiettivi e di come alle volte esca fuori controllo.
La Camera conferma 8milioni per Verbania - 26 Novembre 2016 - 17:39
Forse si tratta di capire
Penso che il problema sia solo uno e uno solo: capire (e per altri accettare, è ormai ora) che qualcuno le elezioni le ha vinte, qualcun altro le ha perse. Grazie a dio!!!
"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera - 12 Novembre 2016 - 12:39
Re: casellario...
Ciao lady oscar,concordo....ma non credere che i Ticinesi non siano in grado di distinguere chi e cosa........sono esperto del settore,qualche cittadino italiano l'ho filtrato per societa' svizzere,chiedendo il casellario anche solo per continuare afrequentare certi posti,ti assicuro che la superficialita' non e' di casa ,di la'....poi ,per l'amor di dio,tutto il mondo e' paese,il pistolotto che se ne frega delle motuivazioni lo trovi anche li',ma tant'e'......
Spazio Bimbi: Autostima e successo scolastico - 23 Ottobre 2016 - 09:55
Altro delirio moderno, il successo
"...Intervenendo precocemente evitiamo di esporli a continui fallimenti che inevitabilmente vanno ad influenzare la loro immagine di sé con ripercussioni a lungo termine sulla loro carriera scolastica. In questo modo sarà possibile tentare di accrescere la loro autostima scolastica aumentando le opportunità di successo in questo specifico ambito." Però, rimango basito, dalla Dott.ssa Nicolini Greta, La Girandola - Spazio Psicoeducativo, non mi sarei mai aspettato un'idea del genere... ;o) Per l'amor di dio, siamo pieni di esperti, spesso a pagamento, che ci spiegano quali sono le nostre idee e come dobbiamo pensare. C'è una disparità; con in mano un foglio che certifica un certo tragitto professionale si presume di spiegare come stanno le cose; avranno mai pensato costoro di sottoporsi allo stesso trattamento non da colleghi ma da altri esseri umani con altre conoscenze? Dubito fortemente, pare escano dalle scuole istruiti come robottini. Comunque, per rimanere nel tema, prima di cambiare i cervelli dei bambini forse si potrebbe pensare di cambiare i cervelli degli stolti adulti. Anche se naturalmente non saranno tutte rose e fiori come viene presentato, forse si potrebbe dare un'occhiata a quel che succede nel nord europa. https://www.youtube.com/watch?v=aG9oP2wgIi0
PsicoNews: Chi non lavora non fa l’amore - 5 Ottobre 2016 - 17:09
Quando saremo inumati
"Qui giace il lavoro", quando saremo inumati non comparirà il nostro nome ma l'ossessione che permea il mondo. L'ossessione del lavoro, quella che ci ha portati all'attuale situazione che sperimentiamo sulla nostra pelle... Non ho le conoscenze per stabilire quali siano le prime cause ma come è stato fatto notare Marx con la sua paranoica visione dall'unico punto di vista, l'economico dal quale tutto il resto discende, è l'altra faccia di una stessa medaglia girando la quale si vede l'altro delirio, il capitalismo. Ed è pure nella costituzione... Il dio unico è il lavoro, tutti gli strumenti di informazione ti inculcano questa idea e da li si deve sviluppare invariabilmente ogni discorso, chi mette in dubbio questo dogma è tagliato fuori. Il lavoro grazie alla meccanizzazione si sta riducendo con velocità sempre maggiore, ed il fatto che ciò venga sistematicamente ignorato indica la precisa volontà di ridurre alla fame una moltitudine di umani; la prova più evidente di ciò è la totale indifferenza dei nostri rappresentanti politici per questi dati http://www.ilpost.it/2016/01/18/rapporto-oxfam-1-per-cento-piu-ricco/ La cosiddetta democrazia non prevede un dignitoso minimo sostentamento degli esseri umani? Basta lo si dichiari apertamente, magari in tal modo si potrebbero aprire più occhi.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti