Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

tutti

Inserisci quello che vuoi cercare
tutti - nei post
In molti per i 25 anni della Croce del Monte Zeda - 29 Giugno 2017 - 17:04
Domenica 25 giugno un folto gruppo di amici, incurante del maltempo di inizio giornata, si è incamminato verso la vetta del Monte Zeda per celebrare i 25 anni trascorsi dalla posa della croce di vetta.
Hanno passato il Rosa, con i “Crodaioli” di Bepi De Marzi - 29 Giugno 2017 - 17:01
Tornano ai piedi del Monte Rosa Bepi De Marzi e i “Crodaioli”. La loro presenza tende a sottolineare in maniera speciale il 25° anniversario della “Messa Quattromila” presentata in anteprima alla Pedriola.
Torna ad Omegna la festa dello Street Food - 29 Giugno 2017 - 11:27
Venerdì 30 giugno fino a domenica 02 luglio approda ad Omegna sul Lungo Lago P.zza Martiri della Libertà, Lake Street Food Festival. Tre giorni dedicati alla scoperta del cibo di strada di ultima generazione.
Carpa protagonista con il Movimento Gente di Lago - 28 Giugno 2017 - 17:07
Il 6 luglio nuovo evento per il Movimento Gente di Lago fondato dallo chef Marco Sacco. Ai fornelli anche i Fratelli Serva, Alessandro Gilmozzi, Matteo Maenza e Andrea Valle. Oltre a uno straordinario menu, tre proposte sul futuro delle acque dolci
NLM: Mattei sui tagli al personale svizzero - 28 Giugno 2017 - 13:01
Riceviamo e pubblichiamo, un nota e il testo dell'interrogazione al Consiglio di Stato, del Deputato svizzero Germano Mattei, riguardante la Navigazione sul Lago Maggiore e i recenti sviluppi occupazionali.
Lago Maggiore Danza 2017 - 28 Giugno 2017 - 11:27
L’edizione 2017 dello Stage Estivo “Lago Maggiore Danza” si svolgerà da domenica 2 a sabato 8 luglio. Organizzato e ideato dalla presidente Elena De Zuani di “Ecole de Danse” Borgomanero e Verbania, che con i suoi trentacinque anni di attività è la più storica Scuola di danza nel territorio a favore della cultura per le arti classiche della danza, della musica e delle tecniche coreutiche in generale.
L’Associazione Scafi d’Epoca e Classici celebra i 30 anni - 28 Giugno 2017 - 10:23
Dal 29 giugno al 2 luglio l’ASDEC, l’Associazione Scafi d’Epoca e Classici fondata a Milano nel 1987, celebrerà il trentennale della nascita con un Raduno Motonautico Internazionale che si svolgerà tra il Lago Maggiore e il Lago d’Orta.
Mirapuri World Peace Festival 2017 - 27 Giugno 2017 - 17:24
MIRAPURI WORLD PEACE FESTIVAL 2017 30. Giugno - 2. Luglio 2017 PRESSO L‘OMNIDIET RESORT AND BUSINESS HOTEL VIA MONTE FALÒ 8 I-28011 MIRAPURI-COIROMONTE, ITALIA TEL: 0322-999009
Fenice dei Laghi ottimi risultati - 27 Giugno 2017 - 11:27
Nel week end appena passato il nuoto verbanese della Fenice dei laghi e del Team Insubrika sezione di Verbania, ha ottenuto importanti risultati.
Veneto Banca e Intesa San Paolo - 26 Giugno 2017 - 20:11
Riceviamo e pubblichiamo, i comunicati di Veneto Banca e Intesa San Paolo, riguardante gli sviluppi odierni sulla vicenda del dissesto e dell'acquisizione di Veneto Banca.
Soccorso Alpino Piemonte: calano richieste ingiustificate - 26 Giugno 2017 - 11:27
Soccorso Alpino, Piemonte: nel 2016 meno richieste di aiuto ingiustificate. “Compartecipazione ai costi di intervento responsabilizza utenti”.
Diversamentelago: lago accessibile a tutti - 26 Giugno 2017 - 10:23
I sei Rotary Club del Lago Maggiore (Borgomanero Arona quale capofila, Pallanza Stresa, Locarno, Laveno Luino Alto Verbano, Varese Verbano, Sesto Calende Angera Lago Maggiore) si sono uniti in un ambizioso progetto contro le barriere dell’handicap, con l’obiettivo di aiutare chi ha disabilità o difficoltà motorie.
LegalNews: Assegno di mantenimento per i figli: modifica d’ufficio da parte del giudice - 26 Giugno 2017 - 08:00
La Corte di Cassazione, con la recentissima ordinanza n. 14830/2017 del 19.06.2017, è tornata ad esaminare il tema della modificabilità d’ufficio, ad opera del giudice del reclamo, dei provvedimenti temporanei e urgenti nell'interesse della prole e dei coniugi adottati durante la procedura di separazione in sede di udienza presidenziale.
"Master Volley Clinic" con Massimo Bellano - 25 Giugno 2017 - 13:01
Tutto pronto per il ‘Master Volley Clinic’, il ritorno nel nostro territorio di Massimo Bellano. Un tecnico che molto in passato ha dato al nostro volley alla guida di quella che fu Pallavolo Ornavasso, con la quale vinse due edizioni della Coppa Italia, un campionato di B1 con annessa promozione in A2 e la successiva promozione in A1.
Coro del Cafè della Memoria a Villa Giulia - 25 Giugno 2017 - 11:27
“Musica senza età: il coro del Cafè della Memoria a Villa Giulia per un pomeriggio aperto a chi crede che gli anni e la malattia non debbano togliere la gioia di vivere”.
tutti - nei commenti
Veneto Banca e Intesa San Paolo - 29 Giugno 2017 - 12:07
X robi
Ma dai..... i banchieri sono tutti brava gente , quanti scandali e truffe varie vi vengono in mente? Cominciamo da chi ha contribuito al dissesto di Veneto Banca http://www.lastampa.it/2017/06/27/economia/veneto-banca-consoli-indagato-per-estorsione-per-lacquisizione-di-banca-intermobiliare-oZSPNjqr3xmXJk9hMzkTiN/pagina.html Ma pensiamo ai Passera,Profumo, a Mussari passando al dubbio suicidio di Rossi in mps. Potremmo parlare di Credinord o delle varie Etruria, dal credito ambrosiano a Sindona, ma credo che molti di voi possano tranquillamente aggiungerne. Certo poi ci raccontano la barzelletta che il risparmiatore è uno sprovveduto e poco informato. Quando entri in una bisca autorizzata dallo Stato per quanto sei scaltro vince sempre il banco.
Veneto Banca e Intesa San Paolo - 29 Giugno 2017 - 11:13
Re: Risparmiatori
Ciao cesare, il discorso purtroppo è stato reso confusionario dai soliti politici e giornalisti. Il PICCOLO azionista è un risparmiatore ma lo è in modo diverso. Gli azionisti sono capitali a rischio. Un risparmiatore oculato e ben consigliato investirà una piccola quota in tali titoli sperando di ottenere magari una parte di rendimento maggiore. Chi mette tutti i risparmi della sua vita in azioni e come se puntasse l'intera somma in un centro scommesse. Con le obbligazioni privilegiate il risparmiatore ottiene un rendimento maggiore dietro una minor garanzia di rimborso in caso di fallimento dell'istituto emittente. Anche qui c'è un rischio una scommessa. E il risparmiatore deve ben differenziare i propri piccoli investimenti. Tutelare azionisti e possessori di obbligazioni privilegiate vuol dire SNATURARE la funzione di tali titoli. Non ha assolutamente senso. Il punto chiave sta invece nella fase di collocazione allo sportello di tali titoli. C'è stata l'identificazione della figura del consulente e del venditore. E' un meccanismo da riformare e controllare. QUi forse dovrebbe entrare in gioco anche il codice penale. Le banche hanno agito malissimo e non hanno alcuna giustificazione. Gli italiani sono ancora un paese di sempliciotti e creduloni che ancora non riescono a capire cosa è un titolo azionario e, anche se sarebbero auspicabili maggiori controlli all'atto della collocazione, reputo insensata una parificazione con i correntisti. Mi sembra che stanno piangendo quando il latte è stato versato e riversato.
Veneto Banca e Intesa San Paolo - 29 Giugno 2017 - 09:47
Re: Re: Re: Risparmiatori
Ciao robi perfetta disamina. l'idea che un cliente storico convinto ad investire 8/10 mila euro per "diventare socio" lo facesse per speculare è un'idiozia colossale. tutti lo facevano in perfetta buona fede nella convinzione di rafforzare "la nostra banca",e non dimentichiamo che spesso era un'operazione a costo zero,in quanto i soldi per comprare le azioni della banca te li dava la banca stessa,e tu pagavi solo gli interessi,che su piccole cifre erano poca cosa. la stragrande maggioranza non andava certo a pensare a spericolate operazioni speculative,ma nelle loro teste pensavano "guarda che grande banca abbiamo,ci vuole tutti soci",e cullavano anche l'illusione di poter dire la loro in assemblea. e per correttezza,va anche aggiunto che tanti speravano fosse anche un modo per avere una corsia preferenziale per far assumere un figlio/amico...ma questo è un altro aspetto,e non riguarda questa vicenda.
Veneto Banca e Intesa San Paolo - 28 Giugno 2017 - 18:50
Risparmiatori
Certo che gli azionisti sono risparmiatori e vanno tutelati . Nel caso specifico della Veneto Banca è mancato ogni controllo .Il prezzo delle azioni veniva fissato dal CDA ,ma prima sottoposto al controllo degli organi di vigilanza e con questi concordato . Il risparmiatore azionista acquistava al prezzo "controllato" e quindi considerato equo . Chi poteva immaginare ,dopo questi controlli, che il prezzo era gonfiato ad arte esclusivamente per fare cassa ? In questo senso dico che i risparmiatori non sono stati tutelati , anzi... Credo che per un azionista di Veneto Banca ( non è il mio caso) , il comunicato " assicurata la tutela di tutti i risparmiatori " non sia stato gradito , anzi...... Vogliamo approfondire anche " le passività subordinate restano in capo alla Liquidazione " ? Anche in questo caso questa breve frase nasconde il dramma di tantissimi risparmiatori . Ciao Giovanni
Veneto Banca e Intesa San Paolo - 28 Giugno 2017 - 13:53
Re: Tutela di tutti i risparmiatori
No cesare, sono risparmiatori (gli azionisti non sempre possono denominarsi risparmiatori) che hanno acquistato fondi a rischio. Sicuramente c'è stato qualcosa che non è andata bene negli sportelli e nelle informazioni date alla clientela. Bisogna anche ribadire che anche un studentello di computisteria del secondo anno di ragioneria sa bene cosa siano le azioni. Bisogna tutelare così tanto questi soggetti decisamente creduloni e sempliciotti? Si investivano migliaia di euro! Un minimo di accortenza e informazioni bisognava prenderla.
Veneto Banca: futuro nelle mani del Governo - 27 Giugno 2017 - 18:50
privataemail delle 17.07
condivido. Purtroppo, troppi italiani "jien butunàa dadrè" (sono abbottonati dietro) e credono, bovinamente, ai proclami di tanti loschi figuri ai quali cresce il pelo anche sui denti! Putroppo chi ci ha governato e governa, essendo assolutamente incapace di promuovere e favorire l'economia reale e creare ricchezza, pensa di farlo impossessandosi del risparmio degli italiani, mettendolo nelle mani di lestofanti che dovrebbero essere in galera, in regime di carcere duro, ed ai quali andrebbero confiscati tutti i beni sino al settimo grado di parentela. Hanno trovato i miliardi per foraggiare Banche e manager decotti, e non li trovano per la sanità, per i trasporti, per la ricostruzione delle zone terremotate, per aiutare gli artigiani italiani, vera colonna portante del Paese. Per non far fallire Banche che dovrebbero essere giustamente fallite da tempo, stanno facendo fallire l'Italia intera. Quando si capirà che non sono le Banche a creare ricchezza ma il lavoro reale? E c'è pure chi li approva. Puah! Puah! e Ripuah...
Veneto Banca: futuro nelle mani del Governo - 27 Giugno 2017 - 18:44
Re: Re: come no!
Ciao Maurilio perdonami,ma capisci ciò che leggi? inizio a dubitare,seriamente. ho scritto che le banche sono sane ADESSO,dopo che noi ci siamo accollati la voragine di passività,e Intesa si è vista regalare un bel pacco dono,due banche svuotate di tutti i debiti (per far capire a tutti) e 5 miliardi subito,più il resto a tempo debito. o non capisci davvero (dubito),o fingi di non capire preferendo evidentemente passare per poco intelligente,non vedo alternative!
Veneto Banca: futuro nelle mani del Governo - 27 Giugno 2017 - 17:07
Re: Re: come no!
Ciao Maurilio A pensar male..... Qualcuno era intenzionato, ma il mercato libero vale solo quando non tocca gli interessi dei soliti noti. http://www.venetoeconomia.it/2016/09/fondi-usa-banca-popolare-di-vicenza-veneto-banca/ Il fondo Atlante per la gran parte è aiuto di stato con i soldi dei pensionati delle poste CDP. Se a tutti gli ultrasessantenni titolari di risparmio postale, gli si darebbero queste informazioni, si scatenerebbe una rivolta. "Eppure le agenzie di rating assegnano alla Cassa Depositi e Prestiti lo stesso rating dell’Italia (tra BBB e BBB+) " Leggasi spazzatura. "Ma al Governo lo sanno che nella mitologia greca Atlante non appena possibile se la diede a gambe levate rifilando il pacco a Eracle raccontando che andava a raccogliere i pomi d’oro delle Esperadi? Solo con uno stratagemma Eracle riuscì a fregare Atlante rifilando di nuovo il pacco…" Voi sapete che il fondo Atlante è di diritto Lussemburghese, patria dell'elusione e paradiso fiscale nel cuore della severa Europa? Ai 17 miliardi di soldi pubblici per le Banche Venete, vanno aggiunti i 3,5 miliardi versati sino al 25 aprile 2017 da Atlante nel capitale di Veneto Banca. Quanti sanno che fondazioni religiose (si fa per dire) partecipano a queste truffe? http://icebergfinanza.finanza.com/2017/02/08/don-bosco-il-santo-protettore-delle-banche/ E quanti sanno che fondi di previdenza azzardano in Atlante che si svaluta sempre più, bruciando le pensioni di molti professionisti ? L’Associazione degli Enti previdenziali privati invita le casse a contribuire con 500 milioni di euro ad Atlante 2, il fondo candidato a sostenere ancora una volta il Monte dei Paschi. Il nodo rendimenti e il conflitto d’interesse dei ministeri che dovrebbero vigilare sulla gestione degli istituti pensionistici. A partire dal Tesoro che è anche socio di Mps, il primo beneficiario degli investimenti. http://icebergfinanza.finanza.com/2016/07/27/atlante-2-mps-la-socializzazione-delle-perdite-continua/ Tutto questo ho è incompetenza o è truffa con associazione a delinquere. Altro che rischiavamo di chiudere gli sportelli bancari. L' Italia detiene ancora il più alto risparmio privato al mondo, sino a quando non lo avranno razziato, non se ne esce.
Veneto Banca e Intesa San Paolo - 27 Giugno 2017 - 09:30
Tutela di tutti i risparmiatori
"Assicura la tutela di tutti i risparmiatori" ? Anche gli azionisti erano/sono risparmiatori ma senza tutele .
Veneto Banca: futuro nelle mani del Governo - 27 Giugno 2017 - 07:47
Re: Re: Re: Re: Re: sig. Maurilio
Caro privataemail. non è che adesso dobbiamo andare avanti a rimpallarci e dimostrare all'altro chi la sa più lunga o chi ha letto più libri! La situazione è complessa, non basta qualche slogan o qualche post per risolverla. Fino a venerdì scorso, è stato fatto tutto male, e tutti i tuoi spunti lo dimostrano. Da venerdì, data ufficiale, probabile che nella reltà questa datalimite vada anticipata di qualche settimana, si è fatto quello che si poteva, come ho già risposto a lucrezia borgia, se pensi che sarebbe stato meglio far fallire le due banche, chiudere i rubinetti del credito, togliere l'accesso hai propri fondi ad aziende e privati, è un'opinione legittima! Ma ti sfido a trovare qualche politico di destra, centro, sinistra e constellazioni varie, disposto ad assumersi questa responsabilità! Quello che è l'attuale limite del M5S, e i tuoi commenti lo dimostrano, è che non si pò sempre stare all'opposizione (Bertinotti docet!). Quando governi devi prendere delle decisioni, questo governo ha preso una decisione, discutibile quanto si vuole, ma direi sensata. ome ho già scritto nella mia precedente risposta, la verità è che tutti i partiti e movimenti sono stati ben contenti di lasciare il cerino a Gentiloni! E sono convinto, che, al di là delle opinioni di facciata, tutti pensino che sia stata la mossa più ragionevole...chiunque governerà dopo Gentiloni, avrà una rogna in meno da gestire! Saluti Maurilio
Veneto Banca: futuro nelle mani del Governo - 27 Giugno 2017 - 07:46
Re: sig. Maurilio - buonasera!
Cara Lucrezia Borgia, io ho parlato di reazioni isteriche, non ti ho dato dell'isterica, sono due cose ben diverse! Quando dici:"le aziende del VCO che hanno lasciato i conti correnti nelle due banche, potevano anche cambiarle.." dimostri di commentare tematiche che non conosci, per le aziende non è così facile cambiare banca, soprattutto se ha affidamenti, mutuo o leasing, la surroga mutuo prima casa riguarda i privati! Sugli altri punti, te la suoni e te la canti, poni questioni e hai già la risposta, cosa ti devo dire, se hai tutte queste certezze, beata te! Su Messina, non capisco dove sia il problema nel suo curriculum, a parte sicuri errori che ogni manager non può non aver fatto...la BNL è in salute, il Banco Ambrosiano Veneto è confluito in Intesa San Paolo, mi sembrano buone mosse. In quanto all'ABI, dovresti sapere che l'Associazione bancaria italiana (ABI), è un'associazione di settore, volontaria e senza finalità di lucro, è la confindustria delle banche, sicuramente farà azioni di lobby, ma sicuramente non ha nessun ruolo di vigilenza, quella spetta a Banca d'Italia, BCE e Consob, per le aziende quotate in borsa. Se pensi che sarebbe stato meglio far fallire le due banche, chiudere i rubinetti del credito, togliere l'accesso hai propri fondi ad aziende e privati, è un'opinione legittima! Ma ti sfido a trovare qualche politico di destra, centro, sinistra e constellazioni varie, disposto ad assumersi questa responsabilità! La verità è che tutti i partiti e movimenti sono stati ben contenti di lasciare il cerino a Gentiloni! Saluti Maurilio
Veneto Banca: futuro nelle mani del Governo - 26 Giugno 2017 - 17:56
sig. Maurilio - buonasera!
- le aziende del VCO che hanno lasciato i conti correnti nelle due banche, potevano anche cambiarle..E' nota da tempo la sofferenza di questi Istituti. Se non l'hanno fatto è forse a causa dei conti in rosso? Ogni banca è felice di ricevere clienti con i conti con segno positivo. - non è bello che lo Stato, quindi noi tutti, paghiamo i debiti delle banche ma se non lo avesse fatto si sarebbe aperto un buco maggiore. Illustre, lei pensa che si impedisca l'affondamento della nave chiudendo la grossa falla ma aprendone altre, che sommate hanno la stessa superficie della falla chiusa? Con l'aggravante che così facendo si è attinto al patrimonio sano di quelle formichine italiane, sagge, laboriose, coraggiose per consegnarlo nelle mani di cicale scialacquatrici, pavide, omertose ed inette. Se permette, la cosa mi dà molto fastidio. - perchè queste operazioni non si sono fatte prima? Sig. Maurilio, se lei volesse acquistare qualcosa all'asta, lo fa alla prima battuta o lascia che l'asta vada deserta in modo di acquistare lo stesso bene a minor prezzo? Questo ha fatto Intesa, ha lasciato sminuire il valore del bene sapendo o sperando che lo Stato (purtroppo noi) avrebbe foraggiato! - Madoff: fosse stato in Italia, circolerebbe libero ed impunito con addosso una liquidazione milionaria! - c'è stato qualcuno che ha cercato di contrastare lo strapotere della finanza e delle banche, dirottando i danari, da loro alle tasche degli italiani. Sappiamo che fine ha fatto! - a proposito di organi di controllo: il sig. Messina nella sua carriera è stato alla BNL, al Banco Ambrosiano Veneto, ed è membro del Comitato Esecutivo dell'ABI (come ha controllato vero?) (desunto dal sito ufficiale della Banca Intesa) Chiudo affermando che non è stata mia intenzione attaccare Carlo Messina o Banca Intesa. Ho solo invitato gli interessati ad informarsi sul web In quanto all'isteria..........sono certamente seconda a lei!
Veneto Banca: futuro nelle mani del Governo - 26 Giugno 2017 - 12:02
Re: Re: purtroppo
Ciao Maurilio Ma come? Il libero mercato è bello e giusto, si autoregola, chi non è competitivo è giusto venga escluso, è una selezione naturale bla bla bla bla bla bla e poi quando si parla di banche e grandi gruppi di potere, paghiamo sempre noi. Se dobbiamo pagare noi tutti per errori (o truffe?) Altrui, che le banche diventino nostre. Vorrei far notare che in realtà i miliardi sono 5,5 subito ed 11,5 muliardi a disposizione per future sofferenze, quindi siamo a 17 miliardi, quelli che non si trovano mai per i più deboli, i terremotati ed i pensionati. Secondo voi quando a dicembre in 48 ore, hanno stanziato 20 miliardi per le possibili crisi bancarie, non conoscevano già la destinazione di quei soldi? Qui abbiamo a che fare con una massa di delinquenti arraffoni, scaldasedie nullafacenti, tutto ruota intorno all'inciucio, conta solo preservare la specie parassitaria. Per dare un idea di chi é contro questo sistema putrido e chi ne è parte, guardare l'immagine, si alleano estrema dx ed estrema sx con il PD e la lega, con forza Italia ed i verdi, con fratelli d'Italia e la falce e martello, meditate gente meditate
Veneto Banca: futuro nelle mani del Governo - 26 Giugno 2017 - 11:08
Re: Re: Re: purtroppo
Ciao paolino proprio a supporto del fatto che io non sarei così sicuro del ondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FIDT), ti rimando a questo articolo http://www.alessandrospedicato.it/fondo-interbancario-le-posizioni-sotto-i-100000-sono-al-sicuro/ In sintesi, ci dice che: "questo fondo allo stato attuale non è proprio un fondo ma è un consorzio obbligatorio (tranne che per i crediti cooperativi, che hanno un Fondo di Tutela specifico)"... ..."Le banche aderenti si impegnano a versare in caso di intervento del fondo, tra lo 0,4 e lo 0,8 per cento dei fondi rimborsabili di tutti gli Istituti aderenti al consorzio. Il punto però, è capire se tutto questo è sufficiente a farci dormire sonni tranquilli! Per farlo vi espongo qualche numero estrapolato dalla relazione annuale del 2014 (FIDT): 215 sono le banche consorziate 508 i miliardi “protetti” dal fondo Dato che le banche consorziate si impegnano a versare in caso di intervento tra lo 0,4 e lo 0,8 % in caso di intervento facciamo un semplice calcolo: 508 miliardi per 0,8 % (ipotizziamo che le banche si spremano per bene) = 4.064.000.000. appena 4 miliardi di Euro. Detto questo, chi ha depositi sotto i 100.000 Euro sapendo che i miliardi in teoria rimborsabili sono 508 (miliardi!!!) può dormire tranquillo e sereno? Lascio a voi la risposta e comunque direi proprio di no. Oggi il Fondo è fondamentalmente un sistema “antipanico”." Occhio, che molto spesso, le cose non sono come sembrano! Saluti Maurilio
Veneto Banca: futuro nelle mani del Governo - 26 Giugno 2017 - 11:01
Re: sig. Maurilio
Cara lucrezia borgia la situazione è un po' più complessa, il problema non è solo del personale. Tu hai attaccato Messina, o Banca Intesa, che in questo caso sono i meno colpevoli di tutti, infatti non mi sembra che ci fosse la coda per rilevare a 2, 5 o 10€ le due banche! La BCE ha revocato la licenza bancaria a BPV e VB, significa che senza questo accordo, non si sarebbe potuto toccare neanche un centesimo dai conti correnti delle due banche...hai idea di quante aziende nel VCO hanno i conti correnti in VB? Sai quante persone non avrebbero preso lo stipendio nel VCO in questi giorni? Chiaro che non è bello che lo stato, cioè noi, paghiamo i debiti delle due banche, ma è altrettanto vero che il buco che si aprirebbe sarebbe ancora più grande se non si fosse intervenuti! Invece di avere le reazioni isteriche che hai avuto tu, dovresti chiederti: - perchè questa operazione è stata fatta prima? Magari anche con l'intervento di altre banche? - perchè la giustizia è così lenta? Solo per citare il caso di truffa finanziaria più famoso, negli Stati Uniti Madoff è stato arrestato l'11/12/2008 e condannato a 150 anni di carcere il 29/06/2009!! - chi è stato al governo negli ultimi 25 anni, e non ha cambiato il funzionamento dello giustizia e delle banche? - dov'erano gli organi di controllo (ABI, CONSOB, BCE, GdF, Revisori, SIndaci, CdV,...) quando queste banche avviavano operazioni "rischiose", per non dire di peggio? -...e tante altre domande... In questa situazione, che è molto diversa da Monte dei Paschi, in molti ci hanno sguazzato, senza capire quello che stava succedendo o capendo e chiudendo gli occhi...il paragone con la FIAT c'entra molto poco, anche perchè erano altri anni, altri governi, altre situazioni! E comunque , ricordati che quegli interventi hanno permesso, di salvarsi e continuare a lavorare, non tanto a FIAT, ma a centinaia, se non migliaia, di aziende di componentistica auto e servizi che ancora oggi fanno lavorare decine di migliaia di persone! Saluti Maurilio
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti