Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Eventi

La martora nel Parco nazionale della Val Grande

Martedì 24 ottobre alle ore 11:00 presso l’Aula Tonolli dell’Istituto, Largo Tonolli 50, Verbania Pallanza, si terrà un seminario dal titolo: “Into the wilderness: l'espansione della martora nel Parco nazionale della Val Grande”. Presentano Alessandro Balestrieri e Andrea Mosini, Cooperativa Val Grande.
Verbania
La martora nel Parco nazionale della Val Grande
L'abbandono dell'agricoltura e dell'allevamento nei territori montani ha determinato, in Europa, l'incremento della superficie delle aree boscate con un effetto positivo sulle specie forestali. Sulle Alpi la martora (Martes martes) potrebbe essere stata avvantaggiata dall'incremento della superficie forestale (ca. 50 % tra il 1960 e il 2000), ricolonizzando aree montane da cui era scomparsa nel XX secolo, espandendosi anche in aree di pianura.

Il Parco nazionale della Val Grande è la più vasta area wilderness delle Alpi; l'abbandono delle pratiche agricole tradizionali alla fine della seconda guerra mondiale ha comportato la contrazione della superficie dei pascoli e delle aree coltivate dal 59% al 5% della superficie dell'Area Protetta. Il primo dato di presenza recente di martora nel Parco risale ad ottobre 2014.

Con lo scopo di studiare la distribuzione di questa specie in relazione alla più diffusa faina (Martes foina), tra luglio e ottobre 2015 abbiamo condotto una ricerca su un'area di 42 km2, utilizzando il fototrappolaggio (N=27; 2163 notti-trappola) e il censimento genetico a partire da campioni fecali (N=112).

La martora è stata osservata 6 volte (su di un totale di 945 video) in sole 4 località, mentre la faina è risultata presente in 21 siti, per un totale di 156 video. Utilizzando il metodo PCR-RFLP 12 feci sono state attribuite a M. martes e 82 a M. foina. I nostri risultati supportano l'ipotesi che la martora stia ricolonizzando l'area protetta; le modificazioni dell'habitat e la sua persecuzione avvenute nel secolo scorso, più che la competizione interspecifica, hanno probabilmente avuto un ruolo fondamentale nel delineare l'attuale distribuzione e abbondanza delle due specie del genere Martes.

Immagine 1



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
25/11/2017 - Pallavolo Altiora ospita Aosta
25/11/2017 - BellaZia: Le Crepes
24/11/2017 - Mostra fotografica Aiazzi-Majno
24/11/2017 - XIV Mostra della Camelia Invernale
24/11/2017 - "La Bibbia" rilettura di Paolo Cevoli
Verbania - Eventi
24/11/2017 - Torna La Torta del Cuore
24/11/2017 - Giornata Nazionale della Colletta Alimentare
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti