Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Eventi

"Micro e nanoplastiche"

Martedì 30 aprile alle ore 11:00 presso l’Aula Tonolli dell’Istituto CNR IRSA, Viale Tonolli 50, Verbania Pallanza, per partecipare ad un seminario dal titolo: “Metodi analitici per la rilevazione e la caratterizzazione di micro e nanoplastiche”. Presentano Andrea Valsesia, Dora Mehn, Jessica Ponti, European Commission – Joint Research Centre, Ispra (VA).
Verbania
"Micro e nanoplastiche"
L'inquinamento da materiali polimerici è un problema conosciuto da tempo, ma solo negli ultimi anni ha suscitato una grande attenzione mediatica. Gli effetti macroscopici dell'accumulo di rifiuti negli oceani e nell'ambiente in generale sono evidenti e facili da individuare. Vi sono però inquinanti polimerici di dimensioni molto piccole definiti come nano-plastiche e micro-plastiche che sono invece molto difficili da rilevare, misurare e caratterizzare.

Essi provengono sia da prodotti di consumo contenenti plastica micrometrica (micro-plastiche primarie) oppure dal deterioramento di inquinanti macroscopici (micro-plastiche secondarie). La presenza, quantificazione e caratterizzazione di questi materiali spesso devono essere determinate in matrici complesse quali acqua, suolo, matrici biologiche (ad esempio alimenti, pesci, frutti di mare), rendendo i metodi analitici tradizionali per la ricerca di nano-materiali non completamente efficaci.

Il laboratorio di Nanobiotecnologie del Centro Comunque di Ricerca della Commissione Europea con sede a Ispra (VA) sta sviluppando nuove metodologie sperimentali per la ricerca, quantificazione ed identificazione di nano-plastiche e micro-plastiche in matrici complesse. Nel corso del seminario saranno illustrate le principali tecniche di caratterizzazione del nostro laboratorio, i metodi "tradizionali" per la rilevazione di micro-plastiche e nuovi metodi analitici per la rilevazione di nano-plastiche.

Il laboratorio di Nanobiotecnologie è stato di recente aperto a nuove collaborazioni internazionali con il progetto "Open Lab" che permette a molti ricercatori appartenenti a diversi enti di svolgere esperimenti di loro interesse utilizzando le nostre strutture e le nostre conoscenze nel campo delle nano-biotecnologie.

Immagine 1



0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti