Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Vandali distruggono l’albero di Natale di San Fabiano

Ennesimo atto di vandalismo a Verbania: questa volta è stato distrutto l'albero di Natale dei commercianti di San Fabiano
Verbania
Vandali distruggono l’albero di Natale di San Fabiano
Da alcune settimane, gruppi di vandali, stanno rovinando Verbania.

A quanto pare, neppure lo spirito natalizio è in grado di fermare questi personaggi, che non hanno nessuna cura del pubblico e di quanto è fatto dalle persone per rendere migliore il posto dove viviamo.

Questa volta la furia si è riversata contro un albero di Natale, quello che, con cura e passione, i commercianti di via San Fabiano avevano allestito accanto alla chiesetta.

Vista l'entità dei danneggiamenti, l'albero è stato rimosso e verrà sostituito nelle prossime ore.

Speriamo che, grazie alle immagini riprese dagli impianti di videosorveglianza, si riescano a prendere queste persone, facendo terminare questa sequenza di inutili barbarie.

Immagine 1Immagine 2



31 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di lupusinfabula Inutile illudersi
lupusinfabula
17 Dicembre 2014 - 14:59
 
Inutile illudersi: anche se individuati, con le norme che abbiamo se la caveranno senza alcuna consegnuenza reale e concreta.Il governo del buon Renzi ha stabilito la non punibilità per reati di lieve entità.....
Vedi il profilo di Marco Vergogna
Marco
17 Dicembre 2014 - 17:13
 
E' una vergogna incredibile! Sono allibito.
Vedi il profilo di Simona76 vandali
Simona76
18 Dicembre 2014 - 05:58
 
Mi piacerebbe andare a casa loro e fare altrettanto.... ma a sta gente il virus intestinale pesante no?
Vedi il profilo di Emanuele Pedretti immagini telecamere?
Emanuele Pedretti
18 Dicembre 2014 - 10:33
 
Tempo perso, come ricordato da Lupus, tali atti non sono nemmeno più reati
Vedi il profilo di lady oscar 1se si trovano
lady oscar
18 Dicembre 2014 - 10:59
 
Diamoli in mano ai commercianti che hanno allestito l albero. Non e' reato.
Vedi il profilo di Simona76 rispetto...
Simona76
18 Dicembre 2014 - 11:37
 
.... che non c'è più... bah... se sti 'giovini' non hanno di meglio da fare... qualcosa glielo trovo io...
Vedi il profilo di livio ci siamo
livio
18 Dicembre 2014 - 12:13
 
Ci risiamo con la giustizia fai da te...non funziona così e meno male...ha ragione, purtroppo, Lupus anche se li prendono non succede niente e se poi sono minorenni amen,vedasi le imbrattature che "ornano" i ns muri..le sigle HORO; SHOLZ ecc hanno un nome e cognome noto alle Autorità eppure non possono fare niente...
Vedi il profilo di lupusinfabula 1La ragione di Lupus
lupusinfabula
18 Dicembre 2014 - 17:01
 
Livo dice che ho ragione:apprezzo, ma preciso che io la giustizia "fai da me" in certi casi l'applicherei eccome! Se sti giovinistri fossero per caso identificati gli farei un faccione a suon di sberloni che la prossima volta che vedono un albero di Natale si mettono in ginocchio e pregano che nessuno lo danneggi per paura che si possa ancora pensare siano stati loro.
Vedi il profilo di gian albero di natale
gian
18 Dicembre 2014 - 21:18
 
Sono dei poveri imbecilli stupidi bisogna ritornare a fare il servizio militaire
Vedi il profilo di Mauro Giustizia fai da te ...
Mauro
18 Dicembre 2014 - 23:23
 
"""Ci risiamo con la giustizia fai da te...non funziona così e meno male""" ... come dice qualcuno. Quindi? Che aspettiamo? Che facciamo? Ah ... vero: guardiamo lo spettacolo mentre questi "incivili" agiscono, stiamo fermi perché altrimenti "è giustizia fai da te", non gli diciamo niente perché altrimenti li offendiamo, e alla fine di tutto ringraziamo e chiudiamo pure scusa se si sono sentiti osservati .... Bene, avanti così!
Vedi il profilo di Alberto Furlan Vandali
Alberto Furlan
19 Dicembre 2014 - 09:14
 
Sono pienamente d'accordo e mi associo all'indignazione per l'insensato e stupido gesto oltraggioso fatto nei confronti di chi ha pensato, fatto e pagato quel simbolo "natalizio".
Di solito dopo l'indignazione si dovrebbe passare ai fatti concreti e, visto che il lupetto presidente del consiglio ha pensato bene di aiutare il popolo italiano depenalizzando reati come questo, penso varrebbe la pena di chiedere al sindaco di organizzare dei gruppi di ronde cittadine.
Ho chiesto qualche settimana fa in questura come fare, mi hanno detto che sarebbe opportuno parlarne proprio con il sindaco, sottoponendole le varie problematiche, sottolineando il fatto che le forze dell'ordine, con le nuove regole introdotte sulla penalizzazione, hanno le mani legatissime. D'altronde era prevedibile che de penalizzassero molti reati, ad esempio come quello in questione, altrimenti 3/4 di governo e di altre pubbliche amministrazioni era in galera!
Vedi il profilo di lady oscar ma scusate
lady oscar
19 Dicembre 2014 - 14:08
 
Assassini, stupratori, stalker, sono fuori di galera o ci stanno pochi mesi, pronti a reiterate il reato. Pensate sul serio che la giustizia perda tempo con una banda di ragazzi deficienti che distruggono un albero a s.fabiano? Se presi sul fatto due calci nelle palle e a casa, ma ormai...
Vedi il profilo di Alberto Vandali
Alberto
20 Dicembre 2014 - 00:33
 
Ma proprio a causa delle depenalizzazioni le forze dell'ordine possono solo concentrarsi sulle cagate come questa di via s. Fabiano, le situazioni difficili e gravi ormai in questo paese non vengono più punite.
Vedi il profilo di Hilde Muehlbauer La ragione di Lupus
Hilde Muehlbauer
20 Dicembre 2014 - 13:14
 
Ha ragione lupusinfabula, in casi come questi va applicata l'autogiustizia: un sacco di botte e la stessa sofferenza che hanno procurato a quel povero e bello Albero di Natale. A prescindere dal fatto dei fatti vandalici ormai all'ordine del giorno a livello nazionale, la colpa è da ricercare nell'ambito familiare e nelle scuole, dove manca l'educazione civica e/o -come osserva un altro nostro commentatore- un rigido SERVIZIO MILITARE per questi giovanotti arroganti, ignoranti e senza alcuna responsabilità per i loro atti di vigliaccheria.
Vedi il profilo di robi Noi siamo..
robi
20 Dicembre 2014 - 14:09
 
...il paese in cui non si può pronunciare la parola zingari senza essere accusato penalmente di razzismo. Il problema è culturale e ideologico. La base legislativa e normativa italiana risente pesantemente del dopoguerra, dove la sinistra e un certo cattolicesimo peloso hanno egemonizzato la vita delle persone e della società. Condanne miti, incertezza della pena, permissivismo verso i colpevoli e menefreghismo verso le vittime. Il tutto creato ad hoc per alimentare la tensione sociale. In quale paese al mondo un omicida fa meno anni di Corona?
Vedi il profilo di Giovanni Eccoli...
Giovanni
20 Dicembre 2014 - 14:45
 
Eccoli qui radunati, i fenomenali commentatori di Verbania Notizie. Veramente inutili tutte queste analisi. Non tiriamo in ballo i zingari, servizio militare o risibili discordi sociologici. È il frutto di un atto di vandalismo effettuato da un cre.ti.no. Non attribuitene ulteriori significati.
Vedi il profilo di robi Fenomenale commentatore
robi
20 Dicembre 2014 - 15:21
 
Anche Giovanni è un fenomenale commentatore, che piuttosto di fare un ragionamento articolato si rifugia nel suo mondo ideale in cui vi sono solo cretini che sbagliano e che magari andrebbero premiati.
Vedi il profilo di Mauro ... cre.ti.no. ...
Mauro
20 Dicembre 2014 - 17:08
 
Caro Giovanni ... ce ne fosse solo uno di cre.ti.no.: a me sinceramente pare che oramai siamo un po' circondati...e non sto certo saltando di gioia!
Vedi il profilo di Giovanni% Fenomenale Robi
Giovanni%
20 Dicembre 2014 - 22:58
 
Robi ascolta, anzi leggi, non puoi sragionare a ruota libera senza alcun criterio e logica.
Dove ho scritto che il cre.ti.no non deve essere punito? Da nessuna parte.
Il cre.ti.no merita di essere severamente punito, e questo è fuori discussione, o solo puntato l'indice verso i vostri ragionamenti politico-sociologici del tutto campati in aria.
L'autore del danneggiamento è solo un cre.ti.no o una banda di de.fi.cienti e basta. Cre.ti.ni fisiologicamente presenti ovunque verso i quali va usata il bastone per far capire loro che certi atti non si devono fare. Non c'è nessuna altra spiegazione. Quando leggo "Il problema è culturale e ideologico. La base legislativa e normativa italiana risente pesantemente del dopoguerra, dove la sinistra e un certo cattolicesimo peloso hanno egemonizzato la vita delle persone e della società. Condanne miti, incertezza della pena, permissivismo verso i colpevoli e menefreghismo verso le vittime. Il tutto creato ad hoc per alimentare la tensione sociale. In quale paese al mondo un omicida fa meno anni di Corona?" mi viene da ridere a crepapelle. Ma come partorite certi ragionamenti?
Vedi il profilo di Alberto Furlan Vandali e delinquenti
Alberto Furlan
21 Dicembre 2014 - 08:09
 
Vedo un gran fermento sull'argomento, purtroppo per noi sono disagi che provano tutti i cittadini italiani sulla loro pelle, visto che siamo abbandonati a noi stessi. In questo paese dell'incontrario se la cava alla grande un delinquente piuttosto che un onesto cittadino che, per un fortuito e blando motivo, commette un semplice errore.
È giusto indignarsi come non è giusto subire.
Ricordate il famoso detto "se un tizio non va alla montagna la montagna va dal tizio"; tradotto: svegliamoci noi cittadini o sarà troppo tardi!
Vedi il profilo di robi X Giovanni
robi
21 Dicembre 2014 - 10:06
 
Forse un'anima candida e semplice come la tua pensa che non ci sia nessun altro motivo se non la cretinaggine di poca gente. Ma siccome mamma mi ha dotato di un minimo di intelletto, confermo esattamente quello che ho scritto. Ridi pure a crepapelle, ma intanto informati su come funziona la giustizia in paesi ad esempio di religione prorestante e come le pene sono commisurate al reato. Non credo vi siano paesi occidentali civili, ma anche altri paesi, in cui per un omicidio si possa prevedere uno sconto di pena solo se si chiede un rito abbreviato o se non ci sia l'aggravante della crudeltà. Certamente i commercianti che uccidono i delinquenti non godranno mai di questi benefici, mentre chi uccide un vecchio per pochi euro è disadattato sociale e merita comprensione. Questa è la sottocultura cattocomunista che impesta l'italia, che tu ci creda o no. Continua a ridere, che ti fa bene. Come si sa il riso abbonda.....
Vedi il profilo di Giovanni% Pasticcio ideologico
Giovanni%
21 Dicembre 2014 - 11:04
 
Robi, che confusione che fai! Tu davanti al fallimento totale della macchina giudiziaria fai uscire fuori i soliti discorsetti sui cattocomunisti... ma dai, per piacere. Tutti questi sconti e sconticini (anche l'ultima depenalizzazione dei reati considerati minori) sono esercitati per alleggerire un'organizzazione che per vari motivi non c'è la fa più a seguire tutti i procedimenti. Fallimento appunto, situazione ben più grave!.
Vedi Robi la verità insiste molto più su aspetti materiali del sistema che su motivazioni ideologiche del tutto campate in aria come la storia del cattocomunismo verso cui sono affezionati gli ambienti di destra.

Dico di più. Indicando il vandalo come un mero de.fi.ciente, che deve essere punito, sono stato ben più secco , severo (e credo anche realista) di chi chi fa sfoggio di deiezioni di analisi socio-politiche.
Vedi il profilo di robi Deprimente sottoanalisi
robi
21 Dicembre 2014 - 11:31
 
Continui a denotare una deprimente tendenza ad analizzare le cose in modo superficiale. Credi davvero che sia solo una questione tecnica, materiale o organizzativa? Se in USA chi viene trovato a rubare in casa tua può essere legittimamente ucciso mentre in Italia non puoi toccare nessuno con un dito, neppure se ti massacrano di botte, altrimenti finisci accusato di omicidio volontario c'è uin problema culturale a monte o no? I processi si possono snellire depenalizzando reati come rapina o aggressione? le motivazioni campate in aria saranno ben le tue, perchè se limiti tutto a un fatto materiale o ci sei o ci fai. Ma cosa credi, che il codice civile o penale di un Paese siano nati dal nulla o da un susseguirsi di eventi politici, economici, sociali e culturali che si sono avuti durante secoli di storia? Cosa credi, che la giurisprudenza statunitense non abbia risentito dell'influenza dei padri fondatori anglicani e di una certa visione della vita e della società che si portavano dall'Inghilterra o dalla Scozia? Secondo te è solo una questione materiale se in certi paesi vige la pena di morte per un omicidio efferato e in altri bastano 15 anni? le mie saranno deiezioni, ma tu certo manchi di totale senso della realtà e della storia.
Auguri e continua nella tua semplicità di ragionamento, che suppongo ti derivi da quella sottocultura cattocomunista che porti evidentemente avanti.
Vedi il profilo di lupusinfabula Serve a Renzi
lupusinfabula
21 Dicembre 2014 - 13:57
 
L'ulteriore depenalizzazione serve al governo Renzi per almeno 3 motvi:1) si avranno dal prossimo anno delle statistiche ISTAT dalle quali risulterà che i reati sono diminuiti;2) si accontenta l'Europa perchè così facendo ci saranno meno persone ristrette in carcere e l'esecutivo potrà allargare la bocca dicendo che non siamo più un paese che tratta male i delinquenti, con viva e vibrante soddisfazione di Napolitano;3) si evita di spendere ulteriori somme (che invece sarebbero ben spese!) per realizzare ed aprire nuove carceri.
Vedi il profilo di lady oscar - 4
lady oscar
21 Dicembre 2014 - 14:12
 
Un po' di politicanti sotto processo in meno....
Vedi il profilo di Alberto Furlan Vandalismi e delinquenza
Alberto Furlan
21 Dicembre 2014 - 17:09
 
Fermo restando che ognuno di noi ha un'opinione diversa sul tema, mi sembra che si siano sprecate energie al di fuori della decenza, non nei confronti di chi ha commentato ma di quella lobbie che ci sta governando e che si fa chiamare politica per il popolo (VERGOGNA), questa è gente che non merita più un solo secondo della nostra vita, visto che sono loro i colpevoli anche di quella inefficace e inesistente giustizia!
Vedi il profilo di Giovanni% Devo piangere o ridere per questi deliri?
Giovanni%
21 Dicembre 2014 - 23:10
 
Pazzesco! Tutte questi deliri strampalati pieni di cattocomunisti e sconnesse anali sociopolitiche poste intorno a un atto di piccolo (ma di sicuro irritante) vandalismo messo in opera da un mero cre.ti.no.
Sappiamo che spesso i giovani la sera in gruppo (quelli appunto più de.fi.cienti) possono mettere in opera episoni di teppismo, disturbo alla quiete pubblica, assunzione di alcool ecc. Malefatte che devono essere represse e punite ma tutto quel ridicolo discorso sui cattocomunisti non sta proprio in piedi.
Robi, ma tutti gli studi che dici di aver svolto non ti hanno messo in quadro un po' il senso della realtà?
Comunque leggo che non sei solo in questo blog.
Ripeto, c'è solo stato un cre.ti.no (o un gruppo di cre.ti.ni) che ha distrutto un albero. Non c'è nessun altro significato se non nella loro balordaggine. Stop.
Mamma, mamma aiuto! Arrivano i cattocomunisti!
Ho risolto il dilemma che ho posto nell'oggetto. Siete troppo divertenti. Devo ridere!
Vedi il profilo di lady oscar a casa tua
lady oscar
22 Dicembre 2014 - 13:44
 
Quando qualcuno di questi cre,ti.ni verrà a far danni a casa tua, impunemente, riderai meno. Che poi ci si sia spinti (come sempre) oltre nelle analisi, qui e' normale e bello proprio x questo. Secondo me. Saluti
Vedi il profilo di lupusinfabula Maggior presidio del territorio
lupusinfabula
22 Dicembre 2014 - 14:27
 
E' evidente che manca comunque un presidio delle forze dell' ordine sul territorio: non gazzelle con i lampeggianti blu accesi che si vedono lontano un chilomtero, ma pattuglie in borghese, a piedi e ben infrattate, pronte a balzar fuori al momento opportuno.Questo in teoria; poi in pratica il personale è scarso, soldi per gli straordinari non ce ne sono, il personale è disincentivato dalla normativa che assicura ai delinquenti un rapido ritorno a casa, una burocrazia farraginosa anche in caso di arresti per cui devi prestare attenzione anche alle virgole altrimenti gli avvocati ( che del resto fanno il loro mestiere) anche a quelle si attaccano e una magistratura costretta ad applicare norme sempre più lassiste e sempre meno punitive.Insomma non c'è più speranza.
Vedi il profilo di Giovanni% Lady Oscar leggi prima di scrivere
Giovanni%
23 Dicembre 2014 - 07:00
 
Lady Oscar LEGGI E PENSA PRIMA DI SCRIVERE. Non ho mai affermato che i cre.tin.ni non debbano essere puniti, anzi... Considero assurde solo le vostre osservazioni di contorno.
Vedi il profilo di Alberto Furlan Tagliamo la testa al toro
Alberto Furlan
23 Dicembre 2014 - 08:12
 
Vedo che coi commenti si è arrivati a livelli molto accesi, penso che non ci sia bisogno di farci guerra mediatica a suon di botta e risposta, il problema lo abbiamo focalizzato tutti che AI DELINQUESTI, i CRE.TI.NI, AND &, compiono tutti questi deplorevoli e condannabili gesti perché sanno che con la giustizia che abbiamo non gli viene fatto nulla e quindi continuano a delinquere.
Penso anche che le nostre più che motivate indignazioni, vadano indirizzate, non ai singoli fatti e alle persone che le compiono (tanto sono cre.ti.ni e delinquenti quindi a loro frega un tubo), ma a chi permette l'impunità, e non scrivendo ma andando a scantargliele sul muso!
Vogliatevi bene, siamo ormai alla ricorrenza del consumismo più pagano dell'anno (25 dicembre), l'inizio del solstizio d'inverno, auguri a tutti!



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
23/03/2017 - "La politica sia unita sulla SS34"
23/03/2017 - Incontri eco-logici 2017
23/03/2017 - Evento BNI al Teatro Maggiore
23/03/2017 - Forza Italia su ex Tam Tam
23/03/2017 - La Via Francigena
Verbania - Cronaca
23/03/2017 - Veneto Banca: prorogata adesione Offerta di Transazione
22/03/2017 - Utenti strada statale 34 del lago Maggiore: "Non accetteremo soluzioni provvisorie"
21/03/2017 - Fondazione Tonolli borse di studio per medicina
21/03/2017 - Più di 8mila alla giornata del ricordo vittime della mafia
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti