Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Giorgio Tigano replica al comunicato Arcigay sulle Unioni Civili.

Riceviamo e pubblichiamo un commento da parte di Giorgio Tigano, rispetto al comunicato stampa di Arcigay sulle Unioni Civili.
Verbania
Giorgio Tigano replica al comunicato Arcigay sulle Unioni Civili.
Respingo con sdegno quanto dichiarato nel comunicato dell'Arcigay-vco del 2 Aprile ladovve si sostiente che nel mio intervento avrei ipotizzato l'istituzione di un registro sulla pedofilia.

Nel mio intervento, riferendomi ai rapporti sentimentali ho fatto una battuta politicamente provocatoria sulla poligamia. Successivamente ho ribadito la necessità di un dibattito approfondito sulla eticità di tutto l'argomento facendo molta attenzione al fatto che alcune società e culture orientali riconoscono situazioni di coppia che negli ordinamenti occidentali vengono giustamente perseguiti come pedofilia. Solo una interpretazione maliziosa o superficiale può dare alle mie parole un significato ed una finalità che contrasta in modo assoluto col mio pensiero e con i mie convincimenti.

L'unico diritto che riconosco ai pedofili è il carcere duro.

Mi auguro che l'Arcigay possa riconoscere l'errore e rimediare ad una interpretazione delle mie parole che ritengo diffamatoria della mia persona.

Giorgio Tigano Consigliere Comunale



11 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di sportiva mente Perplessità
sportiva mente
3 Aprile 2015 - 21:16
 
"una battuta politicamente provocatoria". non l' ho sentita, mi piacerebbe fosse riportata per capire.
Mi piacerebbe poter leggere i commenti al comunicato :
http://www.verbanianotizie.it/n321335-arcigay-agedo-a-proposito-delle-unioni-civili.htm
al momento dovrebbero essercene 9, possibile che tutti debbano essere censurati ?
P.s. l' indirizzo I.P. di chi commenta è facilmente individuabile, anche le email, pur anonime all' apparenza, non lo sono. Chi scrive è responsabile civilmente e penalmente delle proprie affermazioni, civiltà vuol dire mettere di fronte alle proprie responsabilità chiunque, ebbene fatelo.............
Vedi il profilo di robi riflessione pasquale
robi
4 Aprile 2015 - 09:02
 
Non sono molto ferrato sull'argomento, ma credo che una distinzione tra coppie uomo donna sposate e altre tipologie di unioni sia necessaria. E' in atto un attaco culturale, politico e sociale alla famiglia tradizionale e questo provoca effetti dirompenti sull'intero tessuto sociale occidentale. la perdita dei valori tradizionali da una parte e l'estremizzazione dei dettami del corano dall'altra stanno disruggento da nostra civiltà. E una società senza valori forti è destinata a soccombere. Circondati da animalisti che vogliono togliere l'agnello dalle nostre tavole non sapendo che è una tradizione millenaria cristiana, chi vuote togliere crocefisso e presepe in nome di una non ben chiara laicità dello Stato che a casa mia si chiama abbassamento dei pantaloni nei confronti dei musulmani, chi vuole storpiare i nomi maschili e femminili in nome di un femminismo imposto con la forza, chi difende etnie che per vivere vendono bambini e sfruttano donne incinte e storpi. E mentre noi ci crogioliamo nelle nostre ridicole battaglie il resto del mondo punta ai nostri confini per annientarci.
Buona Pasqua a tutti, e che serva magari a fare qualche riflessione.
Vedi il profilo di paolino riflessione sulla riflessione
paolino
4 Aprile 2015 - 09:41
 
leggendo le parole di Robi mi è venuto un pensiero (già di per sè un avvenimento!) : e cioè che buona parte di quelle parole potrebbero averle dette/scritte gran parte di quelle popolazioni dalle quali Robi si sente minacciato. le popolazioni alle quali abbiamo provato ad imporre valori occidentali,ai nostri occhi giusti e moderni,contro i loro valori millenari,ai nostri occhi sbagliati e primitivi. ed è ovvio che noi pensiamo di avere ragione,come però è altrettanto ovvio che sia così per loro. di sicuro c'è che questa forzatura,avvenuta con la forza delle guerre e dell'imposizione di modelli culturali troppo diversi,ha prodotto effetti devastanti dei quali iniziamo a pagare gli interessi.
Vedi il profilo di lady oscar 2attacco alla famiglia?
lady oscar
4 Aprile 2015 - 11:04
 
Robi, il fatto che venga riconosciuta (se mai si farà) una famiglia uomo-uomo o donna-donna (al momento si parla di unioni) non toglierà niente all famiglia tradizionale. Ognuno sarà libero di scegliere con chi passare la vita. Non capisco la minaccia. Vivi e lascia vivere.
Vedi il profilo di robi Sono d'accordo con Paolino
robi
4 Aprile 2015 - 12:30
 
L'imposizione di modelli culturali troppo diversi ha prodotto effetti devastanti. Questo in occidente come nel resto del mondo. Politiche sbagliate in passato hanno prodotto questa situazione di scontro tra civiltà. La questione sarebbe un po' più complessa, dato che vi è in atto all'interno dell'islam una guerra fratricida tra sunniti e sciiti. L'occidente è scoperto e indifeso, incerto tra la mediazione e l'intervento, e per questo molto fragile. Il vero problema è che ora i musulmani stanno imponendo agli occidentali la loro cultura. In occidente sono come una lama nel burro. Loro sono la lama, noi il burro. Fuso.
Buona Pasqua a tutti e ciascuno continui ad esprimere liberamente le proprie idee. L'occidente è anche questo.
Vedi il profilo di sportiva mente Cara lady oscar
sportiva mente
4 Aprile 2015 - 12:52
 
Te non puoi capire, sei troppo "gnucca", 3/4 del mondo sono in guerra perchè due persone che si amano vogliono essere riconosciute come coppia. Robi invece ha capito tutto, crocifisso, islam, religione, cosa c' entrino con le unioni civili lo sa solo lui...........
Vedi il profilo di rosso 2015 concordo con Robi
rosso 2015
4 Aprile 2015 - 21:15
 
La famiglia tradizionale è quella che procrea e che porta avanti il genere umano. Proprio per questo motivo deve essere tutelata al meglio e dovrebbe ricevere aiuti, sovvenzioni, contributi nella crescita dei propri figli, il nostro futuro. Poi ben venga che anche i diritti di altri tipi di unioni vengano riconosciuti con una Legge Nazionale, nulla da eccepire ma la famiglia tradizionale non deve essere svilita e smontata
Vedi il profilo di Andrè famiglia tradizionale
Andrè
4 Aprile 2015 - 23:56
 
quella che procrea... invece due che si amano che sono uomo.uomo e donna donna cosa sono ? gente da mettere al rogo?
Vedi il profilo di robi Confusione
robi
5 Aprile 2015 - 08:48
 
Chi si ama, donna donna, uomo uomo, uomo donna hanno il diritto di amarsi. Credo nessuno lo metta in dubbio. Quello che dice Rosso 2015 è che la procreazione avviene tra donna e uomo. Se poi si vogliono creare alternative artificiose questo è un altro discorso, ma in natura si accoppiano il maschio e la femmina, a parte specie animali che si riproducono senza il maschio. Concordo pienamente con Rosso quando dice che i diritti della famiglia tradizionale non debbano essere sviliti, ma mi pare che ora accada il contrario. Chi si batte per le famiglie non tradizionali lo fa mettendo in cattiva luce quella tradizionale. E questo è un altro tassello che porta alla disintegrazione della nostra cultura e della nostra società.
Vedi il profilo di Andrè robi
Andrè
5 Aprile 2015 - 09:11
 
e quelle famiglie etero come le definite voi che non procreano perché non possono o non vogliono non sono famiglie? una famiglia si costituisce solo per procreare o per amore?
Vedi il profilo di sportiva mente @robi
sportiva mente
5 Aprile 2015 - 13:57
 
Un trinariciuto trasferitosi sull' altra sponda. Buona Pasqua



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
20/07/2017 - Forza Italia: Distretto turistico, ultima chiamata
20/07/2017 - I Concerti Ciani: quinto appuntamento
20/07/2017 - "La febbre del sabato sera"
20/07/2017 - "Banche in liquidazione …e ora?"
19/07/2017 - Verbania Street ART: aggiunta una data
Verbania - Politica
19/07/2017 - Incontro su fusione Verbania Cossogno
19/07/2017 - Una Verbania Possibile su dimissioni Abbiati
19/07/2017 - M5S su dimissioni Abbiati
18/07/2017 - FDI AN su dimissioni Abbiati
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti